Giovanni Migliore - Cittadino Modicano

E-Mail info@giovannimigliore.it



 

 Avviso: Per problemi di invio con Explorer, si può utilizzare Mozilla Firefox o in alternativa scrivere al Consigliere

"Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)

Vuoi lasciare un tuo pensiero ? ........  scrivi qui

 AVVISO - Il sottoscritto Giovanni Migliore, non è responsabile di quanto espresso nelle varie notizie.
I blogger che decidono di commentare o di scrivere una notizia si assumono la totale responsabilità di quanto scritto.
In caso di controversie lo stesso comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Ultimi 10 Messaggi e Commenti

01/11/2017 00:17:04 da parte di elio penci, cittadino modicano emigrado Argentina - Re: Energie
28/09/2017 20:02:52 da parte di Giovanni Migliore - Una storia antica
22/08/2016 21:32:42 da parte di biondo scuro - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:30:33 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:29:19 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
14/05/2016 01:16:45 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:39 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:04 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:14:35 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
16/04/2016 10:35:47 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:

 

del 15/04/2010 00:17:30

Amici del blog,
la settimana scorsa dopo una conversazione fatta con alcuni ambulanti che effettuano somministrazione mi accorgevo che nelle loro parole c'era una forte amarezza per alcune decisioni che erano stato prese dall'amminisrazione.
A questo punto feci una telefoanta all'Assessore Frasca Caccia per organizzare un incontro informale tra l'amministrazione e gli stessi ambulanti per chiarire reciprocamente le loro posizioni.
Oraganizzai l'incontro per Martedi alle ore 16:00.
Cosi ieri pomeriggio alle 16:00 in punto ci incontrammo nella sala Spadaro tutti gli ambulanti, il dirigente Pluchino e l'Assessore Frasca Caccia e il responsabile dell'ufficio Cosap, Aprile.
In un ora circa abbiamo affrontato tre punti :
1)sistemazione Festa S.Giorgio
2)pagamento proiezione sponda camion
3)instanza unica per la partecipazione alle feste
mentre si è pensato di fare un'incontro formale con le varie associazioni, amministrzioni e ambulanti per Marina di Modica.

1)Per il primo punto l'amministrazione infatti aveva prospettato di posizionare gli ambulanti lungo il C.so S.Giorgio,una appreso all'altro.
Gli ambulanti erano risentiti di questa decisione poichè avevano la certezza che tutti assieme non lavoravano.

Ho cercato di mediare e grazie alla collaborazione molto fattiva del funzionario Aprile, del Dirigente Pluchino e dell'Assessore Frasca Caccia, siamo giunti ad una sintesi dove tutti erano d'accordo.
Le varie posizioni sono state sottoscritte da tutti.
Ognuno ha scelto un propria posto.(E' stato molto costruttivo osservare come ognuno ha scelto un posto sacrificando qualcosa rispetto ad un altro)
2)Per il secondo punto era il calcolo della sponda cioè l'amministrazione vuole che gli ambulanti paghino la proiezione della sponda. Molti ambulanti facevano notare che negli altri comuni non paga nessuno la proiezione della sponda.
Ho chiesto a questo al funzionario e questi mi ha risposto che gli ambulanti pagano € 17,56 per 12 mq e quindi circa 1,5 € a mq.
la proiezione di una sponda può essere 4x2 e quindi 8 mq per un totale di 12,00 €.

3)A questo punto ho suggerito agli ambulanti di accettare la proposta dell'amministrazione ma in cambio evitare di pagare una marca di 14,62 € per ogni festa.
Infatti da 2 anni questa amministrazione chiede che gli ambulanti paghino 20,00 € per istruttoria pratica e una marca di 14,62€ per ogni singola festa.
Oggi negli altri comuni Ispica,Scicli,Ragusa,Comiso fanno pagare solo per una pratica cumulativa per tutto l'anno e ovviamente solo una marca da bollo.
L'amministrazione si è dichiarata propensa a seguire questa strada.

Alle 17:00 abbiamo concluso l'incontro con la soddisfazione da parte di tutti.

Un bell'incontro.
Ho partecipato con gioia.
Il buon senso e il buon governo hanno regnato per tutto l'incontro.

Commenti: 0


dopo un anno (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 3284
a cura di c.so Vittorio Eanuele

del 14/04/2010 17:34:52

lampioni spenti a cura di c.so vittorio emanuele
del 18+05+2009 21.56.06

Egregio Consigliere, Le segnalo un lampione stradale che è spesso oggetto di sostituzione lampada, solo che il problema secondo me non è la lampada bensì il PORTALAMPADA che fa "tocca e nun tocca". si chiama "C.so Vittorio Emanuele n. 0326 .(etichetta So.l.e. gruppo Enel)". Se poi mi spiega come devo fare per farlo aggiustare, ci penso io. (Mi dispiace farle perdere tempo con queste "stupidaggini" quando so che lo potrebbe impiegare meglio in consiglio e per le cose importanti della città).
La ringrazio e La saluto

Dopo quasi un anno questo lampione è ancora spento.

Rbadisco: Se mi spiega come devo fare per farlo aggiustare, ci penso io.

Commenti: 0


Re: Punti di vista.......... (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 3283
a cura di silvio

del 14/04/2010 17:29:46

non si arrabbi, cons. Migliore, non si arrabbi

anzi, passi alle vie di fatto, faccia quel benedetto ++++++++++ dove venga fuori il suo impegno, le sue battaglie, le sue vittorie, un anno di e-politic al servizio di tutti i modicani, e lo distribuisca anche in consiglio comunale e a tutte le testate giornalistiche, che a questo punto saranno costrette a pubblicarlo.

Prenda le distanze dagli URLATORI (vedi Cons. Nino Gerratana) che sono come i cagnolini cha abbaiano tanto ma non mordono, al solo scopo di avere un bel biscotto (o meglio una bella "caramella" che fa rima con qualcos'altro al sapore di carrubbo)

prenda le distanze da questa Amministrazione (dal Presidente del Consiglio agli Assessori, passando per il Sindaco e i consiglieri)

la città leggerà la verità dalla sua mano e gliene sarà riconoscente

il ++++++++++ diventerà un oggetto di culto, mi creda.

Commenti: 0


Re: Punti di vista.......... (Ascolta il messaggio) Tema: 2 - Post: 3282
a cura di dottor Jekyll e mr. Hyde

del 14/04/2010 13:26:03

> Non si arrabbi Consigliere Migliore, non si arrabbi.
Se ad ogni cane che passa tiriamo una pietra, non ci saranno più pietre attorno a Noi.
Siamo scafati, e sappiamo valutare i giornalisti, ricorda Stefania Piazzo?
Meglio lavorare sottotraccia e produrre per il bene della Città, anzichè produrre fumo come certi Suoi colleghi, potremmo far rilevare al Signor giornalista che si stava per chiudere un accordo con l'Ato da 8.000.000 di Euro l'anno per 5 anni, una follia, e grazie alla Sua sagacia e al Suo impegno adesso faranno una gara a base d'asta molto più bassa come importo e per questo i Suoi Concittadini La ringraziano.

Commenti: 0


x Gio e x tt noi (Ascolta il messaggio) Tema: 11 - Post: 3281
a cura di Maria

del 14/04/2010 13:20:44

Dobbiamo imparare bene le regole, in modo da infrangerle nel modo giusto.

- Dalai Lama -
... continua la lettura.

Commenti: 0


del 14/04/2010 10:48:26

Ricambio tanti auguri di una Buona Pasqua a lei, alla sua famiglia e a tutte le persone del Blog.
Da circa un anno seguo questo blog ogni giorno.
Ho imparato tante cose come quello di avere degli amici virtuali che hanno desideri e problemi concreti.
La sua presenza su internet mi ha fatto riannamorare della politica locale.
Ormai da un anno seguo i vari giornali on-line e posso dire che incomincio a capire perchè alcune cose non funzionano.
Ad un anno posso dire a gran voce che la politica non funziona perchè i cittadini sono lontani dalla politica.
SPERIAMO IN FUTURO MIGLIORE.

Commenti: 0


Auguri Buona e Serena Pasqua (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 3214
a cura di Giovanni Migliore

del 14/04/2010 02:16:19

IN EVIDENZA


Auguri di Buona Pasqua
...il Signore ci possa dare a tutti serenità e un cuore pieno di amore da distribuire in modo gratuito a tutte le persone care.
BUONA PASQUA


Commenti: 0


Punti di vista.......... (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 3280
a cura di Giovanni Migliore

del 14/04/2010 01:14:13

IN EVIDENZA


http://www.corrierediragusa.it/articoli/editoriale/ragusa/8931-quando-le-assenze-sono-come-i-rifiuti-ingombranti!.html

...Il terzo, fragoroso dato politico, riguarda l’atteggiamento dell’opposizione e del Pdl in particolare, che, a parte il consigliere Nino Gerratana, risulta silente e stranamente accondiscendente con l’amministrazione comunale di Modica in consiglio e nel dibattito politico. Semplice disattenzione? Distrazione, eccessivi impegni? Tutte letture poco credibili. Ai modicani la facoltà, e il dovere, di valutare.

Questa è la capacità di un giornalista modicano!!!!!!!

La storia conosce giornalisti che sanno fare il proprio lavoro cercando di leggere i fatti nella sua oggettività e poi ci sono pseudo-giornalisti che per il piacere di scrivere qualcosa, non vanno minimamente a leggere i fatti, non vanno a documentarsi sul lavoro degli altri e sanno solo aprioristicamente criticare.

Questo giornalista nemmeno sa cosa significa distrazione o disattenzione.


Perchè dico questo ?

Perchè nella vicenda rifiuti, io ho speso circa 300 ore della mia vita per leggere il bando, le norme, impiegando giornate intere per vedere sistemi alternative a Modica, a Catania, e in altre parti d'Italia.

In sede di Consiglio Comunale, cerco di portare il mio contributo ...................e il risultato qual'è ?

Un pseudo-giornalista che non sa nemmeno cosa significa lavorare gratuitamente per la propria città al fine di trovare alternative valide scrive :
...Il terzo, fragoroso dato politico, riguarda l’atteggiamento dell’opposizione e del Pdl in particolare, che, a parte il consigliere Nino Gerratana, risulta silente e stranamente accondiscendente con l’amministrazione comunale di Modica in consiglio e nel dibattito politico. Semplice disattenzione? Distrazione, eccessivi impegni? Tutte letture poco credibili. Ai modicani la facoltà, e il dovere, di valutare.

Vedete quale risultato passa ????????????????

Nessuno dà rilievo a chi lavora per la città ma solo a chi è capace di criticare e ingiurare a "spron battuto" su tutto e su tutti

Nessun giornalista e nessun addetto ai lavori mi ha saputo ringraziare per il mio lavoro fatto,
per aver trovato oltre 70 errori nel bando
nel aver trovato che il bando nonostante avesse avuto il benestare dell'Assessore, del Dirigente , della IV commissione, era in effetti un imbroglio.

Lo sa questo giornalista che il sottoscritto in una conferenza dei capigruppo evidenziò che il bando proposto dall'Ato e sua volta proposto dal Prof. Tornavacca era stato copiato dal Comune di Mola di Bari e nella fretta di copiare si erano dimenticati di cancellare all'art.7 .....come da regolamento approvato in Consiglio Comunale il 31/07/2009 .....
ma quale consiglio ...no di Modica ma del Comune di Mola di Bari.
Lo sa questo giornalista che come questo errore gravissimo, c'è ne erano disseminati a bizzeffe.
Lo sa questo giornalista che se non era per l'appoggio del Consigliere Leonardo Aurnia che incuriosito della mia contrarietà mi chiese alcune delucidazioni e da un suo studio emersero altre incongruenze ?

A questo punto ..........credo e sottolineo credo......che lo spirito collaborativo sia fondamentale per lo sviluppo della città.

Io spesso mi sono mostrato molto critico nei confronti del Sindaco tant'è che per ben due volte mi ha risposto personalmente e a cui ho cercato di dare una risposta precisa e puntuale alla replica, ma allo stesso tempo subito gia da subito dopo la mia elezione, non ho mai mancato di proporre soluzioni alternative, innovative e di aiuto e sostegno all'amministrazione.

Sig. giornalista, Politica nella sua accezzione massima, significa lavorare per il buon governo e cioè per una città migliore.

Commenti: 2


del 13/04/2010 17:26:37

IN EVIDENZA


.... dal blog del 17° Settore “Servizi della Viabilità” della Provincia Regionale di Ragusa - 20 GIUGNO 2006 -

http://stradeiblee.wordpress.com/2006/06/20/por-sicilia-2000-2006/



> POR SICILIA 2000/2006

Con una lettera ufficiale in data 5 giugno 2006 prot. nr. 1958, da parte della Regione Siciliana, Assessorato ai Lavori Pubblici, è stato confermato l’inserimento in graduatoria per i 20 progetti presentati dalla Provincia Regionale di Ragusa e relativi ad altrettante opere di manutenzione straordinaria programmati lungo la rete viaria provinciale.
Oggi arriva la conferma ufficiale che i 20 progetti presentati dall’Ufficio tecnico del Settore Viabilità della provincia sono entrati validamente in graduatoria e quindi sono stati ammessi al finanziamento.

Gli interventi riguardano le seguenti strade provinciali:

sp5 “Vittoria-Cannamellito-Pantaleo”;

sp11 “Monterosso-Bucchieri”;

sp13 “Beddio-Tresauro-Piombo”;

sp14 “Castiglione-Tresauro”;

sp15 “Piombo-Pace-Cammarna”;

*sp32 “Rocciola-Scrofani”; * ( ???????????????????????????? )

sp44 “Pozzallo-Sampieri”;

sp45 “Bugilifezza-Pozzallo”;

sp56 “S.Marco-Cava d’Aliga”;

sp57 “Giarratana-Palazzolo”;

sp75 “Scicli-S.Giovanni al Prato”;

sp83 “Modica-Cava Ispica-Ispica”;

sp94 “Cimitero Modica-Cuturi Mangiagesso”;

sp104 “Cinquevie-Scrofani”;

sp124 “Circonvallazione Santa Croce”;

sr100 “Pantano Gerardo”;

sp60 “Ragusa-Malavita”.

sp8 “Chiaramonte-Maltempo” per completamento lavori;

sp10 “Annunziata-Maltempo”

impianto di illuminazione all’incrocio tra la ss115 ed il viadotto di Modica Alta”.
Dopo l’approvazione dei progetti esecutivi da parte del Dipartimento Lavori Pubblici regionale, saranno indette i bandi per le gare d’appalto con il via effettivo ai lavori all’inizio del 2007.

* Sono stati realizzati veramente questi lavori o ci fu qualche
distrazione...ehmm ...disattenzione ?

Commenti: 1


Re: Mercati sperimentali (Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 3212
a cura di max

del 13/04/2010 13:50:19

> BISOGNA FARE QUALCOSA SUBITO.Consigliere Migliore non ci lasci da soli e faccia in modo che l'amministrazione prenda dei veri impegni con i residenti per far si che questa non rimanga una sperimentazione a tempo indeterminato.Le auguro una buona pasqua.

Commenti: 0


Mercati sperimentali (Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 3211
a cura di R.C.

del 13/04/2010 12:29:07

Detto fatto; quando si parla di cattiva gestione delle cose,i tempi sono brevi.
Partirà infatti ,in via sperimentale, lo svolgimento settimanale dei mercati rionali di C.da Caitina e di Modica Alta.
L'assessore allo sviluppo economico evidentemente ritiene in questo modo di alleggerire la situazione caotica, e sotto alcuni aspetti giuridici anche illecita, del mercato rionale di V.le Manzoni,il quale si svolge in mezzo a delle pubbliche strade,e di fatto impedisce che le stesse possano essere usufruite dagli automobilisti in transito,comprese le Forze dell'ordine ed i residenti.
Quindi una "sperimentazione" che lascia il tempo che trova !

Commenti: 1


Re: Re: Rifiuti e multiservizi (Ascolta il messaggio) Tema: 5 - Post: 3278
a cura di Amistad

del 13/04/2010 11:51:52

IN EVIDENZA


> E' chiaro,limpido, cristallino..... che sui rifiuti e sulla multiservizi, questa amministrazione ha fallito.

Io nn riesco a capire come il nostro caro (costoso) ex senatore, pur essendo uomo dell'Onorevole Lombardo, abbia permesso che la sua città vada a scaricare i rifiuti in un paesino della provincia di Messina.
Onore e merito all'Onorevole Lentini, che pur essendo oggi un Parlamentare di opposizione (PDL), sia riuscito con il suo intervento inaspettato a far si che la sua piccola cittadina,Ispica, (noi con un pò di disprezzo la chiamavamo Spaccafunnu)continui a scaricare i rifiuti in zona.
Magari l'ex senatore, dopo 20 anni di campagne elettorali sulla RG CT, si è ormai convinto che il raddoppio è stato fatto e che nn è così difficoltoso arrivare a Mazzarrà Sant’Andrea. I Modicanie e gli Sciclitani ringraziano.

Sulla Multiservizi la scommessa nn era chiudere la società, ci sarebbe riuscito anche un bambino.La scommessa era e doveva essere, farla funzionare.Ridurre i contratti ai soli costi dei dipendenti, rimodulare i servizi affinchè tutti i dipendenti si rendessero utili, usare la mano pesante con chi è tacciato di essere fannullone (accattarisi a custioni) e infine, se c'è ne fosse stato di bisogno fare gli appalti per le poche cose che la società nn riusciva a fare.
Anche qui qualcuno, a voluto liquidare la società perchè pensava che fosse un covo di un determinato partito, nn ha pensato che forse le esigenze dei cittadini vengono prima delle vendette politiche personali.
Questa volta a ringraziare sono solo i Modicani.

Amistad

Commenti: 0


Foto Auto Abbandonata (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 3210
a cura di Email firmata T.M.

del 13/04/2010 02:18:24

IN EVIDENZA


Ciao Giovanni, è da un pò che non ci sentiamo e che non intervengo nel Tuo sito, purtroppo l'impegno della mia nuova attività è stato più grande di quanto avevo preventivato, però ti seguo sempre e sei sempre nei miei pensieri. Infatti poco fà, mentre aspettavo un cliente nel piazzale di fronte Barycentro ho notato una vecchia fiat 124 abbandonata proprio nel mezzo del parcheggio come potrai vedere dalla foto che ti allego.Se non sbaglio è uno dei tanti problemi che tu hai sollevato. Spero di averti fatto cosa gradita e con l'occasione ti faccio i miei migliori auguri di una buona Pasqua a Te e Famiglia, ciao T.M.

Commenti: 0


Re: Cresce la raccolta differenziata a Modica. (Ascolta il messaggio) Tema: 2 - Post: 3209
a cura di Giovanni Migliore

del 13/04/2010 02:04:26

IN EVIDENZA


> Grazie a tutti i Modicani.
Modica crede nella differenziata.
Modica cresce
Modica non sopporta essere presa in giro
Modica è una città onesta

Grazie all'impresa Puccia perchè ha dimostrato il massimo impegno
....ha dimostrato una buona organizzazione ha permesso di risparmiare, di differenziare di più, e di avere una città pulitissima.

1.000.000 di kg. = 1.000 tonnellate
oltre 100 compattatori non sono andati a scaricare a Vittoria



1000 tonnellate saranno un entrata per il comune € 50.000,00
1000 tonnellare non consegnati a Vittoria diventeranno € 100.000,00

I cittadini Modicani tutti godranno dello sforzo di alcuni che hanno già creduto nella differenziata e nella Ditta Puccia che ha creduto in questi cittadini.

...se vogliamo essere migliori, dobbiamo migliorarci.

Commenti: 0


Frigintini ....cambia registro !!!! (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 3208
a cura di Giovanni Migliore

del 13/04/2010 01:34:30

IN EVIDENZA


Amici stamattina verso le 10:00 l'Assessore Frasca Caccia mi ha telefonato per informarmi che alle 12:00 a Palazzo San Domenico c'era un incontro presso il suo Assessorato con le varie associazioni e sindacati per modificare l'ordinanza delle aperture domenicali del 29/12/2009.
Inoltre mi chiese se in quella sede volevo esporre la mia mozione e quindi insieme decidere sul da farsi.
Alle 12:15 arrivai a Palazzo San Domenico e dopo aver illustrato la mozione, la stessa veniva accettata all'unanimità inserendola cosi al primo punto.
Successivamente lo stesso tavolo tecnico ha modificato l'apertura delle domeniche gia previste in calendario riducendo dall'intera giornata a solo la domenica pomeriggio.
Verso le ore 13:00 firmato un foglio dove era contenuto quando affermato,il dirigente Pluchino trasformerà tale documento in ordinanza.

Contenuto dell'ordinanza :

Nelle zone rurali TUTTE ( ad esempio Zappulla, Montesano, Cannizzara, Barco ecc ) e nella frazione di Frigintini sarà possibile l'apertura domenicale e festiva per tutto l'anno esclusivamente per i negozi del settore alimentare con superfici limitate.

In modo inaspettato e in modo rapido questo problema è stato risolto.

Modica avrà una periferia ricca di bontà, prelibatezze e profumi........TUTTO L'ANNO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Un ringrazimento va all'Assessore Frasca Caccia e ai rappresentati delle varie associazioni e dei vari sindacati.

Commenti: 0


Relazione Corte dei Conti anno 2008 (Ascolta il messaggio) Tema: 2 - Post: 3277
a cura di Semplice opinione

del 12/04/2010 20:29:36

IN EVIDENZA


> Indagine sul funzionamento degli Ambiti Territoriali Ottimali (A.T.O.) limitatamente alla gestione dei rifiuti, e disamina dei correlati profili finanziari.
----
----
----
----
---
CONCLUSIONI : DAL SITO
http://www.corteconti.it/Ricerca-e-1/Gli-Atti-d/Controllo-/Documenti/Sezioni-re/Sicilia/Deliberazi/Anno-2008/all-32-08/relazione-ATO-del.-n.32-2008-contr.doc_cvt.htm

Nonostante i buoni intendimenti della legge circa l’ottimizzazione del servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani, non sembra affatto che gli A.T.O. abbiano dato, in concreto, i frutti sperati.

Come già evidenziato nella prima parte di questa indagine, l’attuazione del sistema ha presentato e presenta varie criticità alle quali si rinvia e, nonostante alcune affettive ottimizzazioni, ha fatto lievitare considerevolmente i costi ed crea problemi di varia natura circa lo svolgimento del servizio. Il legislatore regionale ha recentemente ritenuto di porre un qualche rimedio prevedendo una drastica riduzione del numero delle società d’ambito ma ciò – a parte il fatto che la legge, sul punto, non è stata ancora attuata – non sembra assolutamente idoneo, da solo, a risolverne i nodi cruciali.

Il primo tema di fondo – sul quale occorre prontamente porre un rimedio sia a livello normativo sia a livello amministrativo ed attuativo – è quello relativo alla natura ed alle funzioni delle società d’ambito le quali, come già sopra rappresentato, dovrebbero avere dei compiti soltanto regolatori, differenziando in tal modo la loro posizione ed i loro interessi istituzionali rispetto al gestore del servizio. Pertanto gli A.T.O. dovrebbero utilizzare personale adeguato, dotato di effettive e specifiche competenze professionali, non facilmente acquisibili a mezzo di stabilizzazioni di personale precario dei comuni (spesso privo di precedenti e qualificate esperienze lavorative), e conseguentemente dichiarare senza indugi – ove occorra - gli eventuali esuberi. In ogni caso, il numero del personale deve essere adeguato alle diverse modalità di gestione.

Occorre infatti evidenziare che l’obiettivo principale nell’espletamento dei servizi pubblici, comunque organizzati, è appunto quello di rendere alla collettività amministrata il servizio migliore possibile mentre nessun prevalente o concorrente pari rilievo può avere l’offrire un lavoro o il migliorare le condizioni di lavoro o di reddito di talune persone la cui assunzione ed il cui mantenimento in servizio appare invero strumentale al pieno ed ottimale soddisfacimento dei bisogni dei cittadini.

Ciò premesso – ed a parte la rappresentata archiviazione della procedura di infrazione comunitaria n. 2006/4420, che si riferisce ad una particolare vicenda, che non inficia le altre pronunce europee e che si riconnette soltanto all’anomala introduzione statutaria di un’assemblea di coordinamento, dotata di poteri atipici) - si dubita sia della legittimità comunitaria degli affidamenti diretti delle gestioni del servizio alle attuali società d’ambito perché tali affidamenti non possono comportare, relativamente ciascun singolo comune-socio dell’impresa A.T.O., alcun “controllo analogo” a quello esercitato sui propri uffici e non possono quindi rientrare tra quelli cosiddetti “in house”, quali notoriamente delimitati da varie sentenze della Corte di Giustizia delle Comunità Europee. Ciò è anche avvalorato dalle procedure di infrazione avviate contro l’Italia dalla Commissione europea e dalle suindicate sentenze già pronunziate dalla Corte di Giustizia delle Comunità Europee.

Ma oltre all’aspetto della legittimità comunitaria, deve rilevarsi che l’attuale sistema degli A.T.O. appare quanto meno aprioristicamente inopportuno sotto il profilo di una sana gestione aziendale.

Invero, come già detto, le società d’ambito non preesistevano sul mercato e, quindi, erano prive di qualsivoglia specifica esperienza professionale e gestionale, e, in genere, di “avviamento”. Le stesse, inoltre, sono state originariamente costituite con il capitale sociale minimo allora previsto dal codice civile (€ 100.000,00), di nessun significato economico-finanziario perché inidoneo allo scopo, ed erano prive di mezzi e di personale: trattavasi in buona sostanza di “imprese improvvisate”, prive di capitale di rischio, sostanzialmente prive di mercato e di rischio imprenditoriale e destinate ad assumere consistenza economica soltanto in forza del monopolio loro derivante dai successivi contratti di servizio e dagli apporti da parte dei comuni-soci. Sul punto va tuttavia aggiunto che le situazioni dei vari A.T.O. sono notevolmente differenziate (anche in ordine al personale) e che, per esempio, alcuni di essi, hanno successivamente aumentato il capitale sociale, pur se ciò è appare soltanto strumentale ai fini dell’ottenimento di alcuni vantaggi di legge e se tale aumento è comunque insufficiente anche ai fini dei necessari investimenti.

Gli enti locali – da parte loro – hanno forse trovato una qualche immediata convenienza nella possibilità di devolvere parte di proprio personale c.d. “precario” il quale ha così goduto della “stabilizzazione” (la parte di personale rimasta presso i comuni, ha invece finito per costituire – come si è detto - un costo aggiuntivo). Tutto ciò ha però comportato un assai consistente ed immediato aumento dei costi di gestione a seguito delle innovazioni introdotte in materia e dagli altri fattori sopra indicati, tra i quali assume particolare rilievo il trasporto in discarica e la gestione della discarica stessa secondo le restrizioni imposte dall’attuale normativa.

La sottocapitalizzazione degli A.T.O. ha comportato e comporta anche gravi difficoltà in ordine agli investimenti (pur necessari alle imprese sane), la loro inaffidabilità circa il tempestivo adempimento delle obbligazioni assunte, e la loro esclusiva dipendenza dai soci i quali, peraltro, nell’attuale situazione si trovano talora praticamente costretti al rimborso di spese “a piè di lista”, peraltro in sostanziale violazione dell’art. 238, comma 3, del D.Lgs. n. 152 del 2006.

Va ancora osservato che la “derivazione pubblica”, l’esclusività del rapporto, l’assenza di preoccupazioni riguardanti la concorrenza ed il controllo pubblico di tali società potrebbe indirettamente comportare una loro sostanziale (anche se non formale) neutralità in ordine a maggiori costi di personale (sia sotto l’aspetto numerico sia sotto l’aspetto retributivo, sia sotto l’aspetto dell’effettiva qualità e quantità del lavoro svolto) e di gestione dei trasporti e delle discariche, potendo forse restare più interessati a questioni “politiche” e+o di mera legittimità formale che a problemi di distribuzione di dividendi agli azionisti, di affermazione sul mercato, di concorrenza, di qualità servizio e, quindi, di ricerca di nuove tecniche e di maggiore economicità della gestione economico-finanziaria.

In altri termini, l’attuale assetto degli A.T.O. – salve le anzidette differenziazioni - somma sia i difetti del “pubblico” sia i difetti del “privato”.

Per quanto sopra, appare necessario ed urgente che le aziende di smaltimento dei rifiuti siano finanziariamente e professionalmente idonee, sappiano stare sul mercato, siano realmente indipendenti dai comuni e dalle loro finanze ed abbiano specifici obiettivi da perseguire.

L’attuale applicazione dell’I.V.A. (10%) sul servizio ha inoltre introdotto un ulteriore aumento della pressione fiscale a carico dei cittadini. Tale imposta – nonostante il diverso parere espresso dall’Agenzia delle entrate - appare tuttavia di discutibile debenza sostanziale, atteso che – non essendosi ancora diffuso il “passaggio alla T.I.A.” - ancor oggi si paga la TA.R.S.U. che, com’è noto, è una vera e propria tassa. Cosicché attualmente si calcola e si paga sostanzialmente un’imposta (l’I.V.A.) su una tassa. Peraltro molti A.T.O., e relativi comuni-soci, sostengono la sussistenza del “controllo analogo” ai fini del superamento dei vincoli imposti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione Europea; ed allora, anche sotto tale profilo, potrebbe apparire discutibile il pagamento dell’IVA da parte di soggetti che si pretende di assimilare ad una sorta di uffici degli stessi comuni-soci.

La questione merita tuttavia ulteriori e specifici approfondimenti che vengono richiesti dalla Corte agli organi competenti.

Per quanto poi concerne le discariche, le stesse, nell’immediato, andrebbero individuate ed autorizzate più speditamente senza farsi troppo rallentare da opposizioni ideologiche, ingiustificatamente psicologiche, atecniche o strumentali, magari, tenuto conto delle specifiche realtà territoriali, scegliendo il minor danno ed individuando dei siti in qualche modo “inquinabili”. E’ infatti di tutta evidenza che l’esigenza del pronto smaltimento dei rifiuti è assolutamente ineludibile (come hanno anche dimostrato recenti fatti di cronaca) e che pertanto ogni altra considerazione e remora vi è subordinata (ogni attesa appare dunque ingiustificabile e pregiudizievole).

Comunque appare all’uopo necessaria la realizzazione dei (pur assai costosi, ma sovvenzionati) termovalorizzatori, anche al fine e trasformare i rifiuti in energia ed ottenere in tal modo il duplice vantaggio di meglio e più adeguatamente eliminare i rifiuti medesimi e, contemporaneamente, di produrre preziosa energia e di abbassare i costi sostenuti dai cittadini.

Da ultimo, in questa sede di conclusione della relazione, la Corte ritiene di segnalare – al fine dei necessari urgenti interventi – la necessità di tenere in debito conto i maggiori oneri sopportati in atto dagli enti locali per l’attuazione di un complesso sistema radicalmente da riformare.



Commenti: 0


del 12/04/2010 20:28:46

IN EVIDENZA


>A proposito di abusivi, vi porto a conoscenza di come viene risolto il problema in altre città del sud, dove forse funziona qualcosina in piu', chi di competenza ne potrebbe prendere qualche spunto. (testo integrale)

TRANI: OCCUPAVANO ABUSIVAMENTE I MARCIAPIEDI CON LA MERCE: CHIUSI 6 FRUTTIVENDOLI
PUGNO DI FERRO DELLA POLIZIA MUNICIPALE



di (redazione traniweb dell’8 aprile 2010)


10/04/2010
Occupavano, costantemente ed in modo abusivo, porzioni di marciapiedi con cassette di frutta e verdura, in barba all’ordinanza sindacale ed a qualsiasi forma di rispetto del decoro urbano. Nonostante le notifiche della polizia municipale e le pressanti lamentele dei cittadini (sfociate in alcuni esposti), sei fruttivendoli (tutti di Andria e Barletta) hanno continuato ad ignorare i divieti di occupazione di suolo pubblico all’esterno dei loro esercizio. Inesorabile, a questo punto, è scattato il pugno di ferro della polizia municipale di Trani, confortata nella sua azione da quanto prevede il decreto sicurezza approvato dal governo nel 2009, che impone di adottare un adeguato provvedimento amministrativo che ponga fine al comportamento illecito.

Tutti e sei i fruttivendoli sanzionati si sono visti notificare dagli agenti di polizia municipale l’obbligo di chiusura dell’attività per cinque giorni lavorativi. In base a quanto prevede il decreto sicurezza, la notifica è stata trasmessa per conoscenza al comando della Guardia di Finanza per ulteriori accertamenti fiscali. I sei fruttivendoli operavano in sei strade anche molto lontane tra loro, a testimonianza di un diffuso malcostume non sempre tollerabile, come dimostrano le quotidiane lamentele dei cittadini, stanchi di dover zigzagare tra le cassette della frutta. Un provvedimento analogo fu assunto a settembre del 2008: in quella circostanza furono sette i fruttivendoli sanzionati dalla polizia locale con la chiusura dell’attività per tre giorni, ed anche in quel caso si faceva riferimento ad una preoccupante reiterazione dell’infrazione. Quattro di questi ci sono cascati di nuovo, a distanza di quasi due anni.

L’attività di controllo sul territorio della polizia municipale di Trani ha interessato anche i giorni di festa appena conclusi. Gli agenti hanno effettuato dei controlli nel giorno di Pasquetta, sanzionando quattro attività di ristorazione e bar che non avevano provveduto al pagamento della tassa per l’occupazione del suolo pubblico.

Commenti: 0


Re: Rifiuti e multiservizi (Ascolta il messaggio) Tema: 5 - Post: 3275
a cura di dottor Jekyll e mr. Hyde

del 12/04/2010 20:08:43

IN EVIDENZA


> Sono d'accordo e la stessa cosa sta succedendo con la multiservizi,
perchè il lavoro svolto dai dipendenti in organico sarà in parte esternalizzato, ma i dipendenti attuali vanno protetti e pertanto continueremo a pagare quelli spostati ad altro incarico (cosa faranno?), e in più le società esterne che faranno i servizi che prima facevano loro.

Quanti sono i dipendenti Comunali ? (rilevato dal messaggio 1744)

Dipendenti a tempo indeterminato n. 504
Dipendenti contrattisti n. 118
Dirigenti n. 8
Dipendenti della Multiservizi n. 100
Dipendenti della Reteservizi n. 29
TOTALE n. 759 a questi bisogna aggiungere le persone impegnate nell'azienda Raccolta Rifiuti Urbani e le persone inserite nelle Cooperative Sociali.
Sono pochi? Sono troppi? Fate Voi. Il problema è che in ogni caso i servizi per il Cittadino sono minimi e qualitativamente spesso scadenti.
A fronte di questa marea di dipendenti, quando verrà realizzato il canile bisognerà darlo in gestione.
Si, perchè a nessuno viene in mente di utilizzare (con la dovuta preparazione) personale già in carico.
Dimenticavo, se chiedete perchè i servizi erogati sono modesti, vi diranno sempre che l'organico non è sufficiente (vedi Vigili Urbani, servizi sociali e tutto il resto).
Domanda finale, circa 1.000 persone non sono sufficienti a garantire i servizi ad una città con una popolazione inferiore a 60.000 abitanti?
UN DIPENDENTE PER OGNI 56 ABITANTI.

Commenti: 1


Un sistema sbagliAto (Ascolta il messaggio) Tema: 2 - Post: 3274
a cura di Semplice opinione

del 12/04/2010 19:49:31

LA GAZZETTA DEL SUD DI OGGI :

Emergenza rifiuti, tutti i nodi vengono al pettine e le soluzioni latitano

La riapertura di Scicli non è dietro l'angolo e a Vittoria si rischia solo di rinviare il collasso.

l'articolo :

http:++www.gazzettadelsud.it+NotiziaArchivio.aspx?art=55055&Edizione=16&A=20100412

Commenti: 1


Al Consigliere Migliore (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 3273
a cura di Un amico

del 12/04/2010 18:37:32

Oggi non è che un giorno qualunque di tutti i giorni che verranno, ma ciò che farai in tutti i giorni che verranno dipende da quello che farai oggi.

- Ernest Hemingway -

Commenti: 0


- Pagine: INDIETRO - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189  190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 AVANTI -

L'informazione On Line


Curiosità

  1. 1


Aree tematiche


Numeri utili in città

  • Comune di Modica centralino: 0932-759111

  • Rifiuti Ingombranti : 0932-759707

  • Manutenzione Acqua :

  • Polizia Municipale 0932-759211

  • Segnalazioni Urp Modica


Cerca la notizia


   Costruzione Via Fontana 

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Randagismo

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Multiservizi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cittadinanza Onoraria

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Piazzetta Pisacane

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercati Rionali e Abusivi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercato V.le Medaglie D'Oro

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Spin Off Immobiliare

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cimitero

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Antenne Telefoniche

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Area Petizioni

  1. Trasferimento Mercato Modica Alta
    (12-04-2010)


Area Multimediale

Servizio su Video Regione Consiglio Comunale 30/07/20100 Trappoli per Topi

Migliore Modica revoca bando di gara Vr News ore 14:00 30/07/2010

  • Lettera aperta ai concittadini

  • Situazione politico amministrativa

    Lettera di Ballarò al Sindaco


    Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato senza alcuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

    Test Adsl       Statistiche

    "Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)