Giovanni Migliore - Cittadino Modicano

E-Mail info@giovannimigliore.it



 

 Avviso: Per problemi di invio con Explorer, si può utilizzare Mozilla Firefox o in alternativa scrivere al Consigliere

"Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)

Vuoi lasciare un tuo pensiero ? ........  scrivi qui

 AVVISO - Il sottoscritto Giovanni Migliore, non è responsabile di quanto espresso nelle varie notizie.
I blogger che decidono di commentare o di scrivere una notizia si assumono la totale responsabilità di quanto scritto.
In caso di controversie lo stesso comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Ultimi 10 Messaggi e Commenti

22/08/2016 21:32:42 da parte di biondo scuro - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:30:33 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:29:19 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
14/05/2016 01:16:45 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:39 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:04 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:14:35 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
16/04/2016 10:35:47 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:35:40 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:33:51 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:

 

del 26/01/2011 11:31:20

> quella è la macchina della buonanima di poidomani nonchè proprietario del terreno dove si trova il relitto

Commenti: 0


CRISTIANESIMO E POLITICA (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6046
a cura di Giovanni Migliore

del 26/01/2011 00:34:20

CRISTIANESIMO E POLITICA

Il Cristianesimo è una religione monoteista, fondata sull’insegnamento di Gesù.
Essendo la religione più diffusa al mondo, sarebbe legittimo pensare che i seguaci di questa religione, (oltre due miliardi di persone) vivano ed operino secondo i dettami in essa contenuti. L’amore verso Dio e verso il prossimo è il primo compito del Cristianesimo, ma in realtà i cristiani e soprattutto quelli con responsabilità pubbliche, assolvono a tale regola ?

Generalmente, dal mio modesto punto di vista, noi cristiani siamo osservatori poco attenti all’insegnamento che reca questa religione, anzi, più siamo chiamati ad assumere ruoli di responsabilità, più è alto il livello di prestigio che riusciamo a realizzare, minore è l’osservanza all’insegnamento cristiano.

Nella politica e soprattutto in quella degli ultimi tempi, i politici cristiani che ritengo siano la stragrande maggioranza del totale, applicano nell’esercizio delle loro funzioni, i principi fondamentali ai quali attenersi in quanto credenti ?
La cronaca quotidiana sembrerebbe suggerire di no !

Se è vero che non passa giorno che i mezzi d’informazione non ci notiziano su abusi di potere, arricchimenti illeciti, provvedimenti volti all’ottenimento del bene personale e non di quello collettivo, forme d’ipocrisia per nascondere ad ogni costo le loro malefatte, modalità di perseguire obiettivi che per nulla guardano al merito, è corretto affermare che i politici del nostro tempo, non vivono secondo una morale cristiana che significherebbe conformarsi all’esempio di Gesù ed imitarlo nei suoi comportamenti ?

Commenti: 1


Re: Interventi nelle strade di Modica (Ascolta il messaggio) Tema: 114 - Post: 6045
a cura di Coltivatore indiretto

del 25/01/2011 12:48:39

> Gent.mo Consiglire, se queste buche che ha fotografato le sembrano grandi e pericolose, la invito a nozze: venga a farsi una passeggiata nel Corso Mazzini, difronte alla chiesa "ra Badia" ma stia attento! Nelle ampie buche di terra ricavate sulla strada infatti, ho messo (almeno) ortaggi e lattughe e non vorrei che qualcuno me le rovini.
Cordialmente

Commenti: 0


Re: Re: Modica : Patrimonio dell'Unesco (Ascolta il messaggio) Tema: 27 - Post: 6044
a cura di email firmata rc

del 25/01/2011 12:08:25

Condivido quanto riferito dall'amico sign. Cappello nella frase :

"...perchè stanno occultando quel bell'angolo di centro storico all'incrocio con via Fontana (di fronte la farmacia D'Anna)con una costruzione nuova (costruita tra l'altro vicino la cava);"

Chi passa da quelle parti può notare,tra le altre cose,un portico ad arco in pietra,che sta per essere oscurato dal grosso fungo di cemento che sta crescendo.
E poi tante altre casette,modeste,discrete e incredule di quanto sta accadendo,si vedranno negate anche quei pochi raggi di sole che accarezzavano il loro prospetto.
Qualcuno parla di ammodernamento e rivalutazione della zona,un valore aggiunto al quartiere vignazza che finalmente godrà delle giuste attenzioni da parte delle istituzioni.
Pienamente d'accordo,ma non bisogna stravolgere e cementificare un quartiere parecchie volte citato nei libri sulla storia di Modica e documentato da foto del secolo scorso,in cui era visibile il caratteristico "ponte dei mulinelli" con lo sfondo del villaggio trogloditico della Catena.
Un'altra violenza al nostro Patrimonio bene dell'Umanita' sta per essere compiuta. Con il consenso di tutti.
firmato rc

Commenti: 0


CHIU' TRAVAGGHIU PI TUTTI !!! (Ascolta il messaggio) Tema: 27 - Post: 6043
a cura di On. cetto la qualunque

del 25/01/2011 11:25:36

Finalmente spassionatamente e ininterrottamente iniziano a Modica i cantieri con ben 77 operai che sconvolgeranno verosimilmente la nostra città,
miglioreranno e aggiusteranno ogni cantunèra ro paìsi,
laboriosamente e instancabilmente ricostruiranno ciò che
i nostri predecessori hanno distrutto barbaramente.
Infattamente,orgogliosamente,dico a tutti :
continuàti a vutarimi, e ci sarà sempri
CHIU' TRAVAGGHIU PI TUTTI !!!
Mai più puostu fissu,prometto ai nostri giovani al massimo tri misi di travagghiu,perchè io penso alla loro salute,non è giusto sfruttarli con il lavoro a tempo pieno.Ma stiamo scherzando?
Io li tutelo,beatamente e coraggiosamente prometto tri misi di travagghiu e novi misi di vacanza.Vi pari nenti?
Dicono ca i siciliani vogliono travagghiari picca? Nun è veru!
Noi facciamo in pochi giorni quello che gli altri fanno in un anno.
Vi pari nenti? E poi noi siamo una risorsa per lo stato.
Meno lavoriamo e meno ci ammaliamo,meno lavoriamo e meno infortuni abbiamo.
Meno lavoriamo e più figli facciamo. Meno lavoriamo e più tempo abbiamo per ragionare, pensare e programmare il futuro.
Sicuramente politicamente e sbadatamente non ci aveva pensato nessuno prima di me. Votatimi e travagghierete picca,anzi quasi propria.
Appassionatamente vostro
Cetto La Qualunque.

Commenti: 0


Re: Re: Modica : Patrimonio dell'Unesco (Ascolta il messaggio) Tema: 27 - Post: 6042
a cura di Fabio Bruno

del 25/01/2011 08:58:19

Le considerazioni di Orazio Cappello mi fanno tornare alla mente quello che molti anni fà mi disse Aldo Rossi (allora Ordinario della Cattedra di Composizione Architettonica 2 allo IUAV): "Modica è una città in perenne equilibrio precario"; e mentre gli spiegavo il mio progetto per un percorso pedonale misto ascensoriale e munito di scale mobili occultate tra le "calli-vanelle" che potesse connettere la parte Bassa con la parte Alta della mia Modica (era il 1989), Lui spense il mio entusiasmo chiudendo la cartella dei disegni e invitandomi a progettare a Berlino.
Oggi comprendo appieno quel suo gesto paterno (allora mi sembrò uno schiaffo!) e mi torna in mente Urbino, quella scelta luminosa di CONSERVARE la città antica e COSTRUIRNE una nuova lontano da essa.
Modica avrebbe potuto e dovuto emulare tali esempi (e in parte lo ha fatto) senonchè ancora qualcuno si ostina a "sbrindellare" quel poco che è rimasto, togliendo ogni giorno al "ridente paese" la speranza di vedere una Modica intatta, viva e orgogliosa del suo passato.

Commenti: 0


L’EDILIZIA POPOLARE E LA SOCIETA’ (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6041
a cura di Giovanni Migliore

del 25/01/2011 00:19:12

E’ dal lontano 1908 ch’esiste in Italia la legge sulle costruzioni delle case economiche e popolari eppure, a volte, si registrano situazioni che autorizzano a pensare che relativamente a questa problematica di grande rilevanza sociale, ci si trovi all’anno zero.

Da sempre giustamente, le norme che hanno regolato le assegnazioni di alloggi popolari, hanno tenuto conto delle particolari condizioni socioeconomiche degli assegnatari, che proprio per il loro status acquisivano il diritto a beneficiare di tali alloggi, anche se nel corso dei decenni, non sono certo mancati casi di soggetti (spesso illustri e ricchi) che si sono avvalsi di tale opportunità, pur non avendo nulla a che spartire con situazioni di disagio economico o d’indigenza, ma che in virtù di loro addentellati politico-clientelari, riuscivano a scalare le graduatorie degli aventi diritto che subivano lo scavalcamento, in barba ad ogni norma di trasparenza. Ma questa è un’altra storia che attiene alle degenerazioni della politica nel nostro Paese.

Premesso che una società civile è degna di tale nome nella misura in cui sia regolata
da norme che regolano i rapporti tra gli enti pubblici, le Istituzioni ed i cittadini, perché altrimenti si vivrebbe in una condizione di anarchia, probabilmente in questa materia, varrebbe la pena di considerare con maggiore attenzione lo spirito di fondo che genera i rapporti tra l’istituto autonomo case popolari e gli aventi diritto ad abitare gli alloggi.

Negli ultimi mesi, l’istituto proprietario di queste case, ha adottato, dopo decenni di assoluto lassismo, una politica di rigore alla quale non può che darsi il benvenuto perché finalmente affronta una serie di questioni che conferiscono chiarezza ai rapporti tra l’istituto ed il cittadino e che pongono fine a probabili abusi maturati nel tempo anche per l’inefficienza che ha caratterizzato la gestione dell’ente in passato, ma come spesso accade in Italia, detta politica di nuovo rigore, ha prodotto anche situazioni di reale difficoltà a quelle famiglie che non certo per menefreghismo, ma per oggettiva impossibilità ad assolvere al proprio dovere circa il pagamento dei canoni, si sono viste notificare il provvedimento di sfratto.

Quello che sarebbe auspicabile è che, ferma restante la legittima politica di rigore, possa gestirsi da parte dell’ente una sorta d’attenzione umanitaria, volta a scongiurare un aggravarsi delle già precarie condizioni socioeconomiche di alcune persone.

Commenti: 0


Italia, una Nazione in crisi? (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6040
a cura di Darwin

del 24/01/2011 23:47:21

L'Italia sta perdendo credibilità, è sommersa da tanti problemi, ma nessuno sembra interessato a risolverli. Per l'Italia, Berlusconi è il centro del cosmo, un centro di gravità permanente, per alcuni è il Male assoluto, per altri un mecenate, un munifico, un sogno.

Vorrei partire da una frase letta in questi giorni, una frase di Giorgio Gaber "non temo Berlusconi in sè, temo Berlusconi in me".

Come un virus è entrato nei nostri corpi, nei nostri costumi, nei nostri sogni, nei nostri incubi, tutti ne abbiamo fatto l'unica ragione di esistere, ha reso imbecilli tanto gli oppositori quanto i sostenitori, gli oppositori lo seguono annichiliti nel baratro, i sostenitori fanno altrettanto pensando che miracolosamente saranno forniti di ali.

Lo spaccato sociale del momento lo viviamo sui media, quelli che hanno subito i danni maggiori dal virus B. sono i politici, sia quelli di lungo corso che gli ultimi arrivati si stanno massacrando senza esclusioni di colpi e ogni giorno che passa fanno a gara per far perdere credibiltà in loro stessi, buttandosi vicendevolmente fango addosso e facendoci toccare con mano che sono tutti ricattabili, tutti hanno il loro bravo scheletro nell'armadio.

Il Virus B. ha infettato tutto il corpo, gli anticorpi non riescono a reagire e i vermi generati dal virus si preparano ad affondare i denti.

Nessuno riesce a trovare rimedi, nessuno può fare la morale.

La Chiesa? Ha la sue gatte da pelare e non può alzare troppo la voce. Confindustria? Ma scherziamo hanno fatto i papponi per tanti anni, si sono arricchiti con gli aiuti statali. La Magistratura? Oddio è schierata, dobbiamo trovarne una indipendente. Il Presidente della Repubblica? Ma dai, quello è un vecchio comunista sclerotico. D'Alema, ma và, aveva la casa in affitto ad equo canon e chissa come ha fatto ad acquistare la barca. Fassino? E dai, ma non è quello che ha detto "abbiamo anche noi una banca". Mi fermo perchè per qualsiasi istituzione o politico la musica non cambia, appena un oppositore mette fuori la testa, i seguaci del B.rofeta, per compiacere lui, per igraziarselo, lo impallinano senza alcun riguardo e senza alcun rimorso.

Berlusconi è come Bertoldo, ricordate? Bertoldo voleva scegliere lui l'albero a cui essere giustiziato e non ne ha trovato, in tutto il regno, uno di suo gradimento, così Berlusconi con i Giudici, non è ancora riuscito a trovarne uno a lui gradito.

Eppure i sondaggi danno il suo partito(?) stabile, la paura di Gaber è forse realta? Stiamo diventando tutti Berlusconi?
Quanti piccoli Berlusconi crescono sotto il mantello protettivo del cavaliere mascharato?

"Il sogno degli italiani"?!?!?!?!



Commenti: 0


Re: viale manzoni (Ascolta il messaggio) Tema: 3 - Post: 6039
a cura di Giovanni Migliore

del 24/01/2011 23:14:39

> Buonasera Sig. Motuka.

Venerdi scorso ho chiesto all'assessore Spadaro a che punto erano i lavori di potatura nel Viale Manzoni.
Lo stesso mi ha raccontato di alcune vicende che hanno e stanno interessando la Multiservizi e la Ditta Puccia.
Mi ha riferito che prima di iniziare i lavori, la Ditta Puccia gli aveva detto che senza problemi potevano conferire nello stabilimento tutti i resti della potatura.
Appena iniziati i lavori, la Ditta Puccia ha bloccato lo scarico perchè a conferire non era il Comune di Modica ma la Multiservizi.
La Multiservizi doveva pagare arretrati e quindi non poteva conferire.
Il comune ha pagato alla Multiservizi e questi hanno pagato alla Ditta Puccia.
Ora la Multiservizi può conferire, ma non c'è disponibilità da parte degli operai.
A giorni devono ripartire i lavori.

.....boh.......

Come vede, ho cercato di riportarle quello che mi ha riferito ma nella sostanza il tutto è stato poco comprensibile......

beh forse sono stato io ....a non capire.....

L'unica certezza è che per fare 6 alberi sono stati impiegati 4 giorni.
Inizio lavori ore 9:45 ...fine lavaori 11:45

poi 15 giorni di fermo per diatribe .......

fra qualche decennio gli alberi saranno potati.......

Evviva l'efficienza, evviva il senso civico del lavoro.

Commenti: 0


Re: Modica : Patrimonio dell'Unesco (Ascolta il messaggio) Tema: 27 - Post: 6038
a cura di Orazio Cappello

del 24/01/2011 22:34:01

>Il turista, e non solo, si chiederà anche come mai ha dovuto penare tanto a trovare un parcheggio e quel terreno incolto accoglie solo quella macchina! forse i modicani sono dei masochisti. Si chiederà anche, transitando per via Quasimodo, perchè stanno occultanto quel bell'angolo di centro storico all'incrocio con via Fontana (di fronte la farmacia D'Anna)con una costruzione nuova (costruita tra l'altro vicino la cava); penserà che oltre a masochisti sono dei vandali, incompetenti, pazzi.... ecc. penserà sicuramente che gli abitanti di Modica non hanno nulla a che fare con i loro antenati, perchè non solo non sono riusciti ad abbellire Modica, ma non sono riusciti neppure a conservarla.

Commenti: 1


viale manzoni (Ascolta il messaggio) Tema: 3 - Post: 6037
a cura di motuka

del 24/01/2011 18:43:30

consigliere Migliore, la contatto per chiederle se lei sa il perchè si sono fermeti i lavori di potatura in Viale Manzoni?grazie

Commenti: 1


del 24/01/2011 17:00:00

Carissimo Giombattista Ballarò, sarebbe tutta una bella Italia se la giustizia fosse veramente "uguale per tutti" e non avesse "occhi di riguardo" per coloro i quali, fra qualche giorno me ne darete atto, con un semplice certificato medico che ne attesti le "precarie condizioni di salute" non uscissero di galera per espiare le colpe comodamente seduti a casa agli "arresti domiciliari".
Sarei stupito se l'ex Presidente della Regione Sicilia passasse veramente 7 lunghi anni in galera.
Vedremo.

Commenti: 0


Interventi nelle strade di Modica (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6035
a cura di Giovanni Migliore

del 23/01/2011 23:38:49

Interventi nelle strade di Modica

In questo post faccio una breve sintesi di alcune incogruenze che noto a Modica e a presto diventeranno oggetto per una interrogazione all'amministrazione comunale.

Modica ha molte strade dissestate per vari motivi ...

ma un motivo importante e serio ....sono gli interventi dei privati nei vai alalcci che contribuiscono in modo determinante a rovinare in modo definito le strade..

vi faccio alcuni esempi

nel mese di Maggio del 2010 mi accorsi che in Via Catagirasi difronte al palascherma un privato stava effettuando degli allacci sulla via pubblica......







Da quel momento ho seguito i lavori...

dal mese di Luglio non si vide più nessuno nella zona

lo scavo fu ricoperto di cemento....

per un pò ho aspettato credendo che si aspettasse un assestamento.....

oggi è cosi



quante strade si trovano in questo modo ????

Ad esempio la Via Loreto

Subito dopo essere stata pavimentata, le varie costruzioni sorte dopo, hanno reso la strada in alcuni tratti una vera e propria trazzera.

volete vedere qualche esempio







Commenti: 1


un cancello : intervento effettuato (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6034
a cura di Giovanni Migliore

del 23/01/2011 23:13:09

Amici del blog ....il 27/01/2010 segnalai sul sito le condizioni di un cancello in una scuola materna ...

fino a giugno..tutto rimase come era prima

il 13/12/2010 quando mi recai per ritirare i buoni pasto ...trovai la differenza.

grazie alla scuola a nome di tutti i bambini e i cittadini di Modica

http://www.giovannimigliore.it/message.asp?MessageID=2590

Come era....





Come è!!





Commenti: 0


Modica : Patrimonio dell'Unesco (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6033
a cura di Giovanni Migliore

del 23/01/2011 22:58:17

In una città come Modica, se per caso qualche turista va all'ospedale....credo che si pone una domanda......

perchè una città come Modica tiene un relitto d'auto d'epoca a bella vista????

Bene questo è quello che si osserva scendendo dalle scale del Nosocomio Modicano





Commenti: 2


LE CONDANNE “ECCELLENTI” E LE REAZIONI “ISTITUZIONALI” (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6032
a cura di Email firmata Giombattista Ballarò

del 23/01/2011 13:01:28

LE CONDANNE “ECCELLENTI” E LE REAZIONI “ISTITUZIONALI”

L'ormai ex Senatore Cuffaro, dopo sei anni di processi, tre gradi di giudizio, ha avuto la sentenza che lo condanna definitivamente a sette anni di reclusione per il reato di favoreggiamento alla mafia.
Va osservato che l'ex Presidente della Regione, relativamente a questa vicenda, è stato un uomo di parola; egli infatti, ha sempre dichiarato che ove la sentenza della Cassazione lo avesse visto colpevole del reato ascrittogli, si sarebbe subito dimesso ed avrebbe espiato la pena inflittagli. Certo, una questione di stile, ma in realtà solo apparente, se si considera che la sentenza, oltre alla condanna detentiva, prevede anche la decadenza dalla carica in Senato, per cui nei fatti, solo una scelta obbligata e senza alternative. In questa vicenda, comunque, emergono in maniera incontrovertibile alcune evidenze: la Giustizia spesso è lenta ma arriva sempre al traguardo e sentenzia sulla base delle leggi e non in funzione dei nomi; molti uomini delle Istituzioni che dovrebbero essere i paladini della Giustizia, in presenza di condanne di loro amici e colleghi, si dicono “increduli” per le sentenze, osteggiando di fatto l'operato dei Giudici che invece andrebbero ringraziati per la loro equidistanza dagli status sociali; i condannati “eccellenti”, seppur resi impotenti dalle sentenze, mai ammettono le loro responsabilità, ma arrampicandosi sugli specchi, intessono discorsi che hanno in sé solo delle contraddizioni, come ad esempio nel caso in esame: “accetto la sentenza e da uomo delle Istituzioni, sono pronto ad espiare la mia pena, anche per dare un esempio ai miei figli”. Quale esempio ? Quello che un servitore dello Stato non può e non deve stare con il piede in due scarpe o quello di trasmettere il messaggio che chi commette delle debolezze, è giusto che paghi ?
Spero comunque che il caso Cuffaro, abbia insegnato qualcosa a coloro i quali continuano a ritenersi intoccabili !

Commenti: 1


Re: che tristezza (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6031
a cura di la memoria

del 23/01/2011 08:44:05

Aggiungerei: l'amicizia con alcuni notabili modicani, la campagna elettorale di questi ultimi, che evidentemente non sapevano...

Commenti: 0


Comunicazione all'URP (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6030
a cura di giovanni migliore

del 23/01/2011 02:15:02

Gentile amico blogger, con immenso piacere ho inoltrato la tua segnalazione all'URP di Modica.
Eccone copia allegato

Commenti: 0


Modica, una città "rovi"nata. (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6029
a cura di Email firmata

del 23/01/2011 02:04:33

Chi l'ha mai detto che Modica è una città poco attenta alla cura del verde?
Pensate che alcune specie botaniche protette (ad esempio "i rovi") vengono con cura lasciate crescere lungo i cigli stradali, e poco importa se raggiungono altezze superiori ai due o anche ai tre metri, oscurando segnaletiche verticali d'indicazione nei pressi degli incroci.
Non importa se il semplice viandante o il turista non trova la strada giusta, l'importante è non toccare il verde.
Guai a chi si permette di tagliare i rovi, Modica perderebbe un'altra delle sue delizie autoctone (vedi il cioccolato) e cioè quel fantastico frutto selvatico rosso scuro,cioè le gustosissime "more".

n.b. la segnaletica rovi-nata che vedete nella foto la potrete osservare personalmente nel tratto finale della strada insita in c.da Catanzarello (salendo dalla mista) direzione periferia in prossimità dell'incrocio trebalate-cava d'ispica-rocciola.

e-mail firmata.




Grazie di cuore per la segnalazione.In questo momento sto effettuando la segnalazione all'URP

Commenti: 0


che tristezza (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6028
a cura di rc

del 22/01/2011 19:19:18

Oggi si sono aperte le porte del carcere romano di rebibbia per un noto personaggio politico siciliano che ha governato la nostra regione dal 2001 al 2008.
Le auto blu, la scorta,il potere,il lusso,i convegni,le adunanze,il denaro,il successo,la laurea in radiologia,i cannoli,le schiere di amici,la partecipazione a matrimoni di amici,la serenità,l'allegria,la moglie e due figli,la fiducia in chi lo votò,la reputazione,l'onorabilità,le statue della Madonna,la Santa Messa,le mangiate,le scampagnate.
Nulla di tutto ciò.
Per 7 lunghi anni.
Solo una fredda cella di un affollatissimo carcere.
Che sia d'esempio a tutti gli uomini
assetati di soldi...e di potere.
Che tristezza...e che pena.

Commenti: 1


- Pagine: INDIETRO - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55  56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 AVANTI -

L'informazione On Line


Curiosità

  1. 1


Aree tematiche


Numeri utili in città

  • Comune di Modica centralino: 0932-759111

  • Rifiuti Ingombranti : 0932-759707

  • Manutenzione Acqua :

  • Polizia Municipale 0932-759211

  • Segnalazioni Urp Modica


Cerca la notizia


   Costruzione Via Fontana 

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Randagismo

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Multiservizi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cittadinanza Onoraria

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Piazzetta Pisacane

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercati Rionali e Abusivi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercato V.le Medaglie D'Oro

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Spin Off Immobiliare

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cimitero

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Antenne Telefoniche

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Area Petizioni

  1. Trasferimento Mercato Modica Alta
    (12-04-2010)


Area Multimediale

Servizio su Video Regione Consiglio Comunale 30/07/20100 Trappoli per Topi

Migliore Modica revoca bando di gara Vr News ore 14:00 30/07/2010

  • Lettera aperta ai concittadini

  • Situazione politico amministrativa

    Lettera di Ballarò al Sindaco


    Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato senza alcuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

    Test Adsl       Statistiche

    "Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)