Giovanni Migliore - Cittadino Modicano

E-Mail info@giovannimigliore.it



 

 Avviso: Per problemi di invio con Explorer, si può utilizzare Mozilla Firefox o in alternativa scrivere al Consigliere

"Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)

Vuoi lasciare un tuo pensiero ? ........  scrivi qui

 AVVISO - Il sottoscritto Giovanni Migliore, non è responsabile di quanto espresso nelle varie notizie.
I blogger che decidono di commentare o di scrivere una notizia si assumono la totale responsabilità di quanto scritto.
In caso di controversie lo stesso comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Ultimi 10 Messaggi e Commenti

22/08/2016 21:32:42 da parte di biondo scuro - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:30:33 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:29:19 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
14/05/2016 01:16:45 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:39 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:04 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:14:35 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
16/04/2016 10:35:47 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:35:40 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:33:51 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:

 

....le risposte scontate del nostro Sindaco Buscema !!!!! (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6551
a cura di Email firmata da Meno Rosa

del 14/05/2011 15:32:27

Pensavate che poteva arrivare una risposta diversa?

Un Sindaco che si preoccupa di recuperare i primati a Roma e lasciare all'ultimo posto la propria città!!!!!!

Le risposte del Sindaco nell'arco di questi tre anni sono state sempre le stesse........
.....anzi credo che si potrebbe fare un bel copia e incolla.

Ah dimenticavo.......non permettetevi di criticare perchè sarete travolti dal 0,25% dei Modicani che con vari nomignoli e comunicati arriveranno al 99% ......attenzione !!!!!!!
Di seguito il comunicato del Coordinatore Cittadino di Fare Ambiente Meno Rosa, che ringrazio vivamente per avermelo mandato e di conseguenza messo a vostra conoscenza. Grazie, Meno.



Stupefacente e fuori dalla realtà la risposta del Sindaco al persistente problema della non potabilità dell'acqua nella nostra Città!

Una ordinanza di divieto amanata un anno fa non può far affermare al Sindaco di rivendicare la bontà della sua azione e di chiamarsi fuori da ogni responsabilità per i seguenti motivi:

L'azione di informazione ai cittadini sul divieto dell'uso dell'acqua è stata blanda,insufficiente e si è persa già dopo pochi mesi tant'è che la stragrande maggioranza dei cittadini sono rimasti sbigottiti dopo il comunicato di "Fare Ambiente" diffuso dalla stampa perchè convinti che il problema fosse già stato risolto da tempo.

Un problema così grave e che riguarda la salute dei cittadini avrebbe dovuto essere aggredito ed affrontato subito con i "Criteri della Somma Urgenza" in attesa della soluzione definitiva, come subito proposto da "Fare Ambiente" e come detta una Buona e Competente Amministrazione.

Ma l'aspetto più inaccettabile e per certi versi offensivo principalmente nei confronti dei cittadini utenti del comunicato-risposta del Sindaco, è avere affermato che la problematica sollevata da un anno ad oggi da "Fare Ambiente" e da altri è "la solita operazione costruita per creare confusione e disinformazione nell'opinione pubblica" teorie queste degne del più vetero comunismo ormai definitivamente morto e sepolto.

Siamo convinti che "la confusione,la disinformazione" ed aggiungiamo noi un pò di incompetenza hanno trovato invece dimora in questa Amministrazione come i fatti dimostrano.

Tuttavia siccome "Fare Ambiente" è per le denunce-propositive come ha sempre dimostrato al Sindaco e all'opinione pubblica attendiamo che il grave problema venga risolto nei tempi dichiarati dal Sindaco ...Attendiamo fiduciosi .
Il Coordinatore Cittadino di "Fare Ambiente" Modica
(Giovanni Meno Rosa)

Commenti: 0


Ass. Giurdanella (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6550
a cura di Alessandro

del 14/05/2011 15:28:04

Resto senza parole leggendo sul sito della rtm la giustificazione data dall'Assessore Giurdanella in merito ai diritti che la gente paga per avere rilasciato dall'UTC una certificazione; intanto mi facevo giustamente una domanda....; ma se questi diritti non si pagana e se cmq negli altri comuni si pagano molto meno, visto che l'Assessore fa tanto il gradasso che per chi compra alla fine non sono niente pochi centinaia di euro per una certificazione; Perchè e come mai non mette l'Ass.re il suo stipendio a disposizione per il rilascio di queste certificazioni...."tanto sono pochi Euro che possono essere per l'assessore Giurdanella" Ma mi faccia il piacere.... diceva Toto' si impegni a fare l'assessore ed a fare funzionare gli uffici o se ne vada a casa assieme al suo SINDACO.

Commenti: 0


...la continua non azione dell'amministrazione di Modica (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6549
a cura di Email firmata Michele D'Urso

del 14/05/2011 15:25:24

Vi allego a questo post un bel comunicato fatto dal collega Consigliere D'Urso il quale evidenzia l'assoluta e totale capacità organizzativa e di programmazione.

Le uniche parole sono state : le colpe della vecchia amministrazione.

Quali ?

Quella di programmare le varie opere che si stanno realizzando?

Forse allora bisognava programmare anche l'esecuzione spicciola dei lavori?


Poveri noi !!!!!!!!

Un'amministrazione sicura .......non fa nulla !!!!!

Perdonate lo sfogo, ma ho sentito l'esigenza di lasciare un mio commento.
Grazie, Michele.


Cons. Michele D’Urso sui lavori in Viale Medaglie d’Oro: problema irrisolvibile, è forse giunto il momento che l’amministrazione coinvolga le opposizioni per la risoluzione materiale dei problemi?

Registro ancora un nulla di fatto in pieno centro a Modica, lungo Via Conceria e Viale M. D’Oro, per la ripresa dei lavori di pavimentazione che hanno lasciato un cantiere aperto che intralcia le due centrali arterie.
Ho presentato una interrogazione per conoscere la entità del problema ed evitare il continuo e crescente degrado della zona interessata, i gravi disagi a commercianti e residenti, anche in considerazione dello svolgimento della tradizionale festa della Madonna delle Grazie.

Ho ricevuto una risposta scritta con cui l’Amm.ne, individuati i problemi in carenze progettuali, garantiva la ripresa dei lavori il 30 aprile e la conclusione il 3 luglio.

Ed invece, siamo a metà maggio e tutto rimane tristemente irrisolto.

Se già è grave che la esecuzione di una opera pubblica sia stata affidata senza che alcuno si sia accorto di evidenti errori di calcolo e progettazione, rimane il dato di fatto di un problema che sembra diventato irrisolvibile e che deve, evidentemente, ascriversi ad una incapacità dell’amministrazione non solo di programmare la propria attività ma anche di porre rimedio, quanto meno in tempi rapidi, agli errori commessi.

Stavolta, in uno alle necessarie critiche, non rimane che chiedere all’amministrazione di fare un bagno di umiltà e costituire un tavolo tecnico con la opposizione che, integrando il deficit dell’azione amministrativa, si occupi in via permanente del problema e lo risolva.



Commenti: 0


Link su Radio Rtm : Discarica Rassabia (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6548
a cura di Giovanni Migliore

del 13/05/2011 23:24:50

http://www.radiortm.it/2011/05/12/eliminata-a-modica-la-discarica-a-cielo-aperto-denunciata-da-giovanni-migliore/

Eliminata la discatica a cielo aperto nella traversa che da Via Modica-Giarratana che collega con la via Milicucco Scrofani. Una buona notizia dopo che lo scorso mese di dicembre aveva fatto intervenire il consigliere comunale di Idea di Centro, Giovanni Migliore, che ha poi reiterano la denuncia il 15 febbraio anche perché oltre ai soliti pneumatici dismessi ed alla presenza dei materiali di risulta, era magicamente comparsa la carcassa di un vitellino morto.
“Il 30 aprile scorso – dice Migliore – essendo infruttuosamente trascorsi oltre sei mesi dalla data della prima denuncia e vedendo che la discarica allargava sempre più i propri confini, offrendo uno spettacolo indecoroso a tutti i passanti e facendo montare la legittima indignazione dei residenti della zona, si faceva appello al senso di responsabilità dell’Assessore competente al ramo, affinchè nel volgere di qualche giorno ponesse fine a questo spettacolo indecoroso di cui dobbiamo vergognarci tutti come modicani”. La gente del quartiere era orientata a bloccare la strada, perché è stanca di convivere con la spazzatura e non vedere risolti i propri problemi. Migliore aveva ancora fatto appello al senso di responsabilità dell’Assessore per scongiurare tale ipotesi con un suo intervento risolutore del problema. “Lunedì scorso – aggiunge – alcuni residenti del posto mi hanno telefonano per avvisarmi che una squadra stava effettuando la pulizia. Mi sono recato sul luogo e la discarica stava per essere eliminata”

Commenti: 0


del 12/05/2011 00:29:05





http://www.giovannimigliore.it/message.asp?MessageID=6519


Caro bloger "giacomo artusi", spero che oltre ad aver messo in sicurezza il posto abbiano provveduto, se esiste la perdita, ad effettuare la riparazione.
Come promesso il sopralluogo è stato fatto.
La invito a scrivere se riscontra qualche altra anomalia.
Io non abito in quella zona e oltremodo non è usuale che passi per quella strada, per cui mi viene difficile fare un riscontro continuo......mi faccia sapere ....mi faccia lavorare......saluti

Commenti: 0


Una storia ......una evoluzione !!!! (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6546
a cura di Giovanni Migliore

del 12/05/2011 00:15:48








Commenti: 0


Potabilità acqua a Modica (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6545
a cura di Email firmata Meno Rosa

del 11/05/2011 23:54:53

AL SINDACO
AGLI ORGANI DI STAMPA

DA PIU' DI UN ANNO MODICA BASSA E MODICA ALTA TUTTA ED IL 30% DEL QUARTIERE SORDA, FORNITI DAL POZZO SACRO CUORE E DAL POZZO EX BARBAROSSA, NON POSSONO USUFRUIRE DI ACQUA POTABILE PER LA MANCATA CLORAZIONE ALLA FONTE . DI FRONTE AD UN PROBLEMA COSI' GRAVE CHE RIGUARDA LA SALUTE DEI CITTADINI L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE ANZICHE' INTERVENIRE SUBITO CON UNA SOMMA URGENZA O AFFIDANDO IL SERVIZIO DI CLORAZIONE AI PRIVATI IN ATTESA DELLA SISTEMAZIONE DEI LOCALI OVE VIENE EFFETTUATA LA CLORAZIONE, HA PREFERITO AFFRONTARE LA PROBLEMATICA COME SE SI TRATTASSE DI UN SEMPLICE SERVIZIO DI FORNITURA DI CARTA O ALTRO RICORRENDO AD UNA GARA NORMALE DEL COSTO DI CIRCA 80.OOO EURO CHE A DISTANZA DI PIU' DI UN ANNO HA LASCIATO IRRISOLTO IL PROBLEMA DELLA CLORAZIONE. AL DANNO POTENZIALE PER I CITTADINI UTENTI CHE HANNO DIMENTICATO O NON SONO STATI RAGGIUNTI DALLA COMUNICAZIONE DEL DIVIETO DI USO DELL'ACQUA SI AGGIUNGE LA BEFFA DI PAGARE BOLLETTE IDRICHE' SEMPRE PIU' ESOSE PER ACQUA CHE NON E' POTABILE E CHE SPESSISSIMO NON ARRIVA AGLI PERCHE' SI PERDE NELLE CENTINAIA E CENTINAIA DI GUASTI ALLA RETE IDRICA CHE SPESSISSIMO SI RIPRESENTANO SOLO DOPO QUALCHE ORA DALLA RIPARAZIONE.

"FARE AMBIENTE" NELLA PERSONA DEL SOTTOSCRITTO COORDINATORE CITTADINO SU QUESTA DELICATA PROBLEMATICA COME DA UN ANNO A QUESTA PARTE DENUNCIA E DENUNCERA' QUESTO MODO MOLTO SUPERFICIALE DI AMMINISTRARE E DI AFFRONTARE QUESTE DELICATE PROBLEMATICHE E SE SARA' NECESSARIO ALZERA' IL LIVELLO DI DENUNCIA CON AZIONI PIU' INCISIVE NELLE OPPORTUNE SEDI.

IL COORDINATORE CITTADINO DI "FARE AMBIENTE" DI MODICA
GIOVANNI MENO ROSA

Commenti: 0


Un comunicato stampa...........scaduto !!! (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6544
a cura di Giovanni Migliore

del 11/05/2011 00:59:00

Amici del blog, venerdi scorso avevo preparato questo comunicato stampa ma per motivi di lavoro e di salute non sono riuscito ad a inviarlo agli organi di stampa.


MODICA ALTA FA ANCORA PARTE DELLA CITTA’ DI MODICA ?

Il 14 dicembre del 2010 denunciavo l’esistenza d’una discarica a cielo aperto nella traversa che da via Modica-Giarratana si collega con la via Milicucco Scrofani. Notizia ripresa dalla redazione di RTM che ha opportunamente informato la cittadinanza.
Indubbiamente si tratta dell’assoluta mancanza di senso civico di alcuni concittadini che forti della consapevolezza degli scarsi se non inesistenti controlli delle autorità preposte, continuano ad assumere comportamenti spregiudicati ed irresponsabili.

Il 15 febbraio del 2011 rifacevo la denuncia, anche perché oltre ai soliti pneumatici dismessi ed alla presenza dei materiali di risulta, era magicamente comparsa la carcassa d’ un vitellino morto. Anche questa volta, la notizia è stata pubblicata dalla redazione di RTM.

Il 30 aprile u.s. essendo infruttuosamente trascorsi oltre sei mesi dalla data della prima denuncia e vedendo che la discarica allargava sempre più i propri confini, offrendo uno spettacolo indecoroso a tutti i passanti e facendo montare la legittima indignazione dei residenti della zona, si faceva appello al senso di responsabilità dell’Assessore competente al ramo, affinchè nel volgere di qualche giorno ponesse fine a questo spettacolo indecoroso di cui dobbiamo vergognarci tutti come modicani.
Anche questa volta RTM ha ripreso la notizia.

Così come è stato detto in passato dai residenti della zona, essi sono disponibili, una volta operata la bonifica del sito, a creare a proprie spese, un’aiuola e piantare qualche albero, nella speranza che la concreta dimostrazione d’un atto d’amore e di civiltà per la nostra città, potesse frenare l’irresponsabilità di pochi cittadini.

I residenti della contrada si chiedono se anche le zone periferiche, vengano considerate dagli Amministratori, quartieri della stessa città. Poiché la risposta non può che essere affermativa, urge la stessa attenzione che viene riservata alle problematiche di altri quartieri, per dimostrare nei fatti che tutti i cittadini di Modica sono considerati appartenenti alla stessa categoria.

La gente del quartiere è orientata a bloccare la strada, perché è stanca di convivere con la spazzatura e non vedere risolti i propri problemi.

Faccio appello al senso di responsabilità dell’Assessore al ramo per scongiurare tale ipotesi con un suo intervento risolutore del problema.



Lunedi mattina 09/05/2011 alle ore 8:00 dei residenti del posto mi telefonano per avvisarmi che una squadra stava effettuando la pulizia.

Mi sono recato sul luogo ....e come potete constatare dalle foto , la discarica stava per essere eliminata














Oggi martedi 10/05/2011 Rassabbia conosce dopo 6 anni la prima bonifica quasi totale.

Rimangono solo degli inerti che domani giorno 11/05 devono essere rimossi.

Spero che l'ufficio comunale provveda a posizionare il cartello di DIVIETO DI DISCARICA e che qualcuno possa moninotare il posto.

Io assieme a dei residenti stiamo organizzando delle ronde per vedere se nelle ore notturne qualcuno fa il furbo.

Ci stiamo attrezzando tutti "abusivamente" con macchina fotografica con la speranza di "beccare" il furbo .....e poi magari con una tassazione collettiva pagare per le riprese abusive della privacy di quella persona che commette il reato !!!

I residenti sono stanchi ....anzi arcistanchi di essere zona pattumiera.

"SE MAOMETTO NON VA DALLA MONTAGNA, LA MONTAGNA VA DA MAOMETTO ..."


per concludere ...
...grazie al Dirigente Muriana per aver predisposto lo sgombero dei luoghi ,
...grazie all'assessore per avere monitorato la vicenda e averla portata a concluione
....grazie alla Ditta Puccia per aver eseguito i lavori a regola d'arte.

Ricordo che è stata bonificata anche la decennale discarica di San Giurgiuzzu ( discesa Gna Ramunna)

Commenti: 1


un articolo interessante (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6543
a cura di fonte internet

del 10/05/2011 12:01:03

...e che fa parecchio riflettere.
Potrete leggerlo sul Corriere di Ragusa.it (on line) di oggi.


MODICA - 09+05+2011
Cosa è accaduto nell´ultimo quadriennio nelle aule di tribunale e nelle stanze della procura
Procedimenti archiviati e assoluzioni dal 2007 a Modica

E’ l’esito giudiziario di altrettanti processi conclusisi al tribunale di Modica o di indagini avviate e poi archiviate, quindi mai arrivate in aula

Commenti: 0


del 10/05/2011 01:23:41

Giovedi pomeriggio alle 15:30 in punto si è tenuto un'incontro presso l'ufficio del Dirigente Muriana tra i cittadini di Via Botta, lo stesso e l'assessore.
Oltre a questi menzionati, eravamo presenti io , il consigliere Paolo Nigro e Roberta Puccia componente del GTV (Gruppo Tecnico di Valutazione per i campi elettromagnetici).

E' stato un'incontro molto interessante, anche perchè vi sono stati diversi interventi tutti volti a sapere come era andato a finire l'impegno che aveva preso il Sindaco Buscema il 22 Ottobre del 2010.

Infatti in tale data il Sindaco aveva emesso un'ordinanza per bloccare i lavori.....
poi aveva dato l'autorizzazione per un tempo di 3 mesi , tempo massimo entro cui bisognava trovare un sito alternativo e collegare le nuove antenne.

I cittadini chiedevano ......cosa si è fatto?

Perchè è passato quasi il doppio del tempo e cioè sei mesi?

L'Assessore Spadaro in modo minuzioso ha spiegato l'intero iter, ha fatto vedere la corrispondenza tra gli uffici della WInd e il Comune di Modica.
Hanno fatto vedere le foto,
gli spazi necessari per la torre faro

Ci hanno spiegato anche che è in corso una trattativa tra il Comune e nel particolare tra il Dirigente al Patrimonio Ing Patti e gli avvocati della Wind per la determinazione del compenso e la stipulazione del contratto.

Davanti a noi l'Assessore Spadaro ha telefonato al funzionario della WInd il quale ha riferito che in entro questa settimana ci fa pervenire le foto e il progetto di massima.

Il Comitato e il GTV ne prenderà visione prima che questi protocollano l'instanza.
Il tutto questo dovrebbe avvenire entro giorno 16 Maggio.
Aspettiamo questa email...........

Conclusione :ampiamente soddisfatto perchè la politica ( io e il consigliere Nigro) è servita per fare incontrare cittadini e istituzioni.


Credo che questa operazione sia stata più proficua di 100 comunicati o di 100 interrogazioni.

Grazie a tutti i cittadini che hanno partecipato.

Commenti: 0


del 09/05/2011 01:18:35


Modica: “… il Consiglio Comunale GIRA A VUOTO!”

Il consiglio di ieri, martedì 4 maggio, avrebbe dovuto trattare un nutrito ordine del giorno: progetto di sportello unico; debiti fuori bilancio; project financing Cimitero.

La maggioranza di centro sinistra, ancora una volta, non è stata in grado, o non ha voluto garantire i numeri in aula per portare a compimento i lavori consiliari.

Se non ci fosse stata la nostra presenza responsabile e determinante il consiglio si sarebbe sciolto (alla fine è stato rinviato al 12 maggio alle ore 20).

Come mai il Sindaco, presente fra il pubblico, non è entrato in aula?

PRESENTE un solo Assessore, l’Avv. Nino Frasca Caccia!

ASSENTI gli Assessori pertinenti per delega sui punti inseriti all’o.d.g.: Giurdanella all’Urbanistica; Amoroso al Bilancio; Sammito ai Lavori Pubblici!

A questo punto nasce il dubbio: tutto ciò è casuale oppure è forse una crisi che timidamente si manifesta?

Siamo fermamente convinti che, crisi SI o crisi NO, il senso di responsabilità dovrà prevalere sempre e su tutto!

Modica, andando avanti così, con questa politica di certo non potrà crescere!


Modica, lì 05 maggio 2001

F.to

CANNATA Salvatore Capo Gruppo I Popolari

CARPENZANO Luigi Capo Gruppo PDL

MIGLIORE Giovanni Capo Gruppo Idea di Centro

NIGRO Paolo Consigliere Indipendente

PUCCIA Massimo Capo Gruppo UDC

link su radio Rtm
http://www.radiortm.it/2011/05/05/lopposizione-modica-%E2%80%9C%E2%80%A6-il-consiglio-comunale-gira-a-vuoto%E2%80%9D/

Commenti: 0


del 09/05/2011 00:05:01

Inizio del Consiglio ore 20:00.

Invece l'appello è stato chiamato alle 20:20.

Numero dei presenti : 12 mancava il quorum e quindi rinviato di 1 ora .

Io avevo la febbre oltre 38 ed avevo pensato di ritirarmi a casa.

Una chiacchera tira l'altra , ho trascorso quell'oretta con degli amici in Consiglio e quindi ho deciso che anche con la febbre restavo in Consiglio.

alle 21:30 viene fatto l'appello e si inizia

1° punto all'Odg una variante al PRG

la storia :

un artigiano a Frigintini ha un piccolo capannone di 100 mq e ha chiesto che con lo Sportello Unico si concedesse un ampliamento di altri 100 mq.


Quindi siamo davanti ad un signore che svolge un suo lavoro e per motivi di ampliamento chiede un'amplimento... quindi non si tratta di costruzioni nuove...

una pratica dove viene descritto in modo minuzioso il perchè è necessario l'ampliamento e la priatica è corredata anche di dati economici.

Su questa pratica il Consigliere Vito D'Antona non manca a fare la storia di orlando furioso ......

cioè prima parte dal fatto che non capisce perchè questo signore non chiude bottega e invece va a costruire nella zona artigianale e cosi può ampliare quanto vuole.

Questa richiesta o meglio questo pensiero potrebbe farlo solo un extraterrestre perchè ......

sostanzialmente l'artigiano andrebbe a bruciare il suo investimento iniziale, lascerebbe un'immobile abbandonato a se stesso......

lascerebbe la sua clientela ....

e cosi via



ma la stupida domanda che io mi faccio è questa :

COME MAI IL CONSIGLIERE D'ANTONA HA FATTO UN INTERVENTO FIUME
HA ATTACCATO L'AMMINISTRAZIONE PERCHE' IN AULA MANCAVA L'ASSESSORE DI RIFERIMENTO....

la stampa ha dedicato 1/2 pagina di giornale

......SU QUESTO SUAP (SPORTELLO UNICO DI AMPLIAMENTO)

mi chiedo
mi chiedo
e mi richiedo
perchè......

..... NON HA DETTO NULLA SUL SUAP (SPORTELLO UNICO DI NUOVA COSTRUZIONE -UN NUOVO CAPANNONE ) - QUANDO QUESTO ERA IL CAPANNONE DI UN CONSIGLIERE DEL PD?


Sono queste le cose che non riesco a digerire dalla politica

Perchè il Consigliere D'Antona non ha stigmatizzato l'assenza dell'assessore all'urbanistica nella seduta precedente?


ma la barzelletta non è finita qui .....

in aula eravamo in 15

11 della maggioranza e 4 della minoranza (Migliore,Puccia,Nigro e Cannata)

e stato grazie al ritorno in aula del Consigliere Carpenzano che la seduta ha potuto continuare......

11 della maggioranza e 5 della minoranza

la maggioranza (tanto per dire) in che modo assicura la continuità dei lavori?????


Sul Suap o Sportello Unico , io ho sempre espresso parere positivo se si tratta di ampliamenti ad attività precedenti , ovviamente con un'attenta analisi da parte della ditta che giusitifica l'ampliamento.

Da quasi tre anni ho sempre chiesto al Dirigente , di fare corredare le pratiche di un business-plan da dove si potrebbero con estrema facilità evincere le intenzioni e le potenzialità della ditta in questione
(richiesta andata sempre a vuoto perchè nel regolamento del Comune di Modica manca questa dizione)

domanda?


perchè non si modifica il regolamento?

Il Dirigente da quasi tre anni parla di questa variazione ma......


l'AMMINISTRAZIONE E L'ASSESSORE AL RAMO ....DORMONO SONNI TRANQUILLI


Dopo il Consiglio ci siamo fermati in pizzeria e abbiamo scritto il comunicato che segue ...........

Commenti: 0


Villetta S.Cuore (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6538
a cura di Alessandro

del 08/05/2011 13:21:02

Non ricordo piu da quanti anni è in abbandono la piazzetta del S.Cuore, ove è stata allocata la statua del Santo Padre. Da anni saranno dieci o forse 15 non ho idea sono stati istallati del piantoni in ferro che dovevano fungere da ringhiera e che invece non sono altro che dei piantoni in ferro lasciati li a fungere da "PUNTONI" in caso che qualcuno va a sbatterci e nel caso specifico potrebbe succedere qualcosa di grave.
Invito LEI Consigliere Migliore a farsi carico di questo problema e sensibilizzare qualcuno dell'Amm.ne o degli uffici competenti ad eliminare l'incombente pericolo che a parer mio da oltre 15 anni si porta alle lunghe. Non chiedo altro che venga istallato un passamano al fine di eliminare quesi spuntoni che escono proprio in corrispondenza del Bar "vecchio Caffè e dell'annesso chioschetto bianco. Spero che sia eliminato il pericolo. RINGRAZIO

Commenti: 0


Re: Re: La legge Galli (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6537
a cura di Darwin

del 08/05/2011 11:20:59

> Ho parecchi dubbi che una struttura mista o privata possa risolvere i problemi idrici relativamente alla distribuzione e manutenzione.

Sono convinto che i politici partorirebbero tanti baracconi costosissimi e non incentrati sul servizio ma sul business di pochi, con assunzioni a go-go e stipendi da nababbi per gli amministratori.

Il proliferare di società di questo tipo serve solo a sistemare i trombati della politica e ad ampliare il potere clientelare.

Ritengo che nessuno possa smentire che le partecipate sono come le carcasse di animali nella savana, servono a sfamare le belve e poi abbandonate alle intemperie quando restano solo le ossa.

Commenti: 0


Re: La legge Galli (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6535
a cura di Meno Rosa "Fare Ambiente"

del 07/05/2011 22:15:44

> A "Fonte Internet" dico: L'analisi della famosa legge Galli(voluta dalla Sinistra) è perfetta in particolare nel punto in cui prevedeva l'affidamento del Servizio Idrico interamente anche ai Privati oltre che al Pubblico o ai Consorzi fra Comuni.L'asino è cascato proprio quando gli stessi fautori della legge si sono accorti che l'affidamento ai privati avrebbe potuto comportare problemi per i consumatori e da lì tutta la sinistra ha scatenato da anni una guerra contro la legge voluta dalla Sinistra stessa ed anche perchè ancora certa sinistra ondeggia smarrita e contraddittoria fra il pubblico e il privato.Per quanto mi riguarda a Modica sulla vicenda dell'affidamento ai privati del servizio idrico ho sostenuto e, per certi versi con successo,un battaglia in Consiglio Comunale contro l'affidamento ai privati voluto e caldeggiato paradossalmente dagli stessi miei ex amici della Sinistra che poi si sono ravveduti.Questo solo per storia documentata e per far capire alla gente come spesso certi paradossi creano grossi problemi.Per me la soluzione migliore resta sempre la gestione attraverso i Consorzi fra Comuni o Società Mista con la tassativa(come prevede la legge)presenza della "Consulta dei Consumatori" organo di controllo a tutela degli utenti.

Commenti: 1


La legge Galli (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6534
a cura di Fonte internet

del 07/05/2011 18:13:22

La legge Galli e l’acqua pubblica

La lunga diatriba che si sta sviluppando in questi giorni in merito alla questione della gestione privatistica del servizio idrico integrato, merita alcune considerazioni in proposito.
La Legge 36+94 - "Disposizioni in materia di risorse idriche"(Legge Galli) era, nell'idea del suo promotore, un'ottima legge, nella quale veniva sancito un principio fondamentale "Tutte le acque superficiali e sotterranee, ancorché non estratte dal sottosuolo, sono PUBBLICHE e costituiscono una risorsa che è salvaguardata ed utilizzata secondo criteri di solidarietà, Qualsiasi uso delle acque è effettuato salvaguardando le aspettative ed i diritti delle generazioni future a fruire di un integro patrimonio ambientale, Gli usi delle acque sono indirizzati al risparmio e al rinnovo delle risorse per non pregiudicare il patrimonio idrico, la vivibilità dell'ambiente, l'agricoltura, la fauna e la flora,acquatiche"(art. 1).
Con la legge n. 36+1994, è stato avviato in Italia un profondo processo di modernizzazione e riorganizzazione del settore idrico, reso scarsamente efficiente dall’estrema frammentazione degli
operatori. Questa frammentazione impediva l’affermarsi di una gestione efficiente (soprattutto in termini di sprechi idrici) e determinava una disomogeneità degli standard qualitativi del servizio. Per fare fronte a questa situazione, la legge assegna alle autorità regionali e locali la riorganizzazione dei
servizi di acquedotto e smaltimento attraverso un’integrazione territoriale.
In particolare, la Legge assegnava (art. 8) alle Regioni il compito di definire gli ATO (Ambiti Territoriali Ottimali) ed ai Comuni ed alle Province (art. 9) quello dell’organizzazione del Servizio
Idrico Integrato, secondo “criteri di efficienza, di efficacia e di economicità”. In particolare i Comuni dovevano provvedere alla gestione del Servizio secondo i modi e le forme previsti dalle vigenti
normative: il SII poteva essere affidato ad un soggetto gestore PUBBLICO o PRIVATO.
Gli ATO sono costituiti,di fatto, dai Comuni in quanto consorziati. La gestione, comunque,deve avvenire con una serie di clausole tra cui:
- l'obbligo del raggiungimento dell'equilibrio economico-finanziario della gestione
- le modalità di controllo del corretto esercizio del servizio
- il soddisfacimento di un adeguato livello di efficienza e di affidabilità del servizio da assicurare all'utenza anche con riferimento alla manutenzione degli impianti
- la definizione di criteri e modalità di applicazione delle tariffe (determinate dagli ENTI LOCALI) e del loro aggiornamento, anche con riferimento alle diverse categorie di utenze.
Per assicurare il Servizio Idrico Integrato, quindi, tutti i fruitori del servizio devono pagare una tariffa,destinata a coprire i costi dello stesso. La tariffa, poi, è suddivisa in due aliquote: tariffa del servizio idrico e tariffa del servizio di fognatura e depurazione.
In particolare, la prima (tariffa del servizio idrico – art. 13) è quella destinata a coprire i costi del
servizio di fornitura di risorsa idrica potabile ed è determinata DAGLI ENTI LOCALI (Comuni) tenendo conto della qualità della risorsa idrica e del servizio fornito, delle opere e degli adeguamenti
necessari, dell'entità dei costi di gestione delle opere, dell'adeguatezza della remunerazione del
capitale investito e dei costi di gestione delle aree di salvaguardia, in modo che sia assicurata la
copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio![+b]
La seconda (tariffa del servizio di fognatura e depurazione – art. 14) è quella destinata alla
copertura dei costi per il collettamento delle acque reflue (fognatura) e alla loro successiva
depurazione. Anche in questo caso, la tariffa viene determinata, DAGLI ENTI LOCALI, in modo che sia assicurata la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio!
La Legge Galli, dunque, voleva essere uno strumento, soprattutto per i Comuni, per organizzare,ottimizzare e gestire il Servizio Idrico Integrato, secondo criteri di efficienza e risparmio idrico.
La Legge prevedeva, poi,anche la concessione della gestione asoggetti terzi non appartenenti alla pubblica amministrazione(art. 20).
Da quest’ultimo articolo nascono tutti i problemi!
Un soggetto PRIVATO che gestisce un bene pubblico lo fa e lo farà sempre cercando un INTERESSE che non può essere altro che economico.
Tale interesse si ripercuote, per forza di cose, sulla tariffa e, quindi, sull’utente finale!
Per poter trarre profitto dalla gestione (di tipo “industriale”) del bene acqua o si riducono i costi, con conseguente riduzione dell’efficienza del servizio, o si aumentano gli introiti, con conseguente aumento delle tariffe.
Ancora una volta nel Belpaese si sono stravolti i significati delle parole, si sono trasformati i concetti
“in corso d’opera” (nella stessa legge), si sono indorate le pillole!
Se un’acqua è PUBBLICA, come può essere GESTITA da un privato in una logica di “pubblico servizio”, per l’interesse della collettività?
Se la tariffa deve assicurare SOLO la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio,
come può un privato INVESTIRE in un’impresa che vedrà coperti solo i costi?
Siamo alle solite: i principi sono validi, l’attuazione no.

Commenti: 1


Re: Re: Re: REFERENDUM PRIVATIZZAZIONE ACQUA (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6533
a cura di Ministero della Semplificazione

del 07/05/2011 17:24:38

Di seguito il comprensibilissimo testo del referendum privatizzazione acqua:

> Volete Voi che sia abrogato l’art. 23-bis (Servizi pubblici locali di rilevanza economica) del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112 “Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e finanza la perequazione tributaria”, convertito, con modificazioni, in legge 6 agosto 2008, n. 133, come modificato dall’art. 30, comma 26, della legge 23 luglio 2009, n. 99, recante “Disposizioni per lo sviluppo e l’internazionalizzazione delle imprese, nonché in materia di energia”, e dall’art. 15 del decreto-legge 25 settembre 2009, n. 135, recante “Disposizioni urgenti per l’attuazione di obblighi comunitari e per l’esecuzione di sentenze della corte di giustizia della Comunità europea”, convertito, con modificazioni, in legge 20 novembre 2009, n. 166, nel testo risultante a seguito della sentenza n. 325 del 2010 della Corte costituzionale?

Commenti: 0


del 07/05/2011 17:01:00

vogliano giovanni migliore sintaco tella città ti Motica

Commenti: 0


del 07/05/2011 08:41:27

> Mi sorge spontanea qualche domanda.

se non ricordo male circa un anno fa è stata approvata in consiglio qualcosa che riguarda i rifiuti.

Ricordo che Lei ha impiegato ore ed ore ad analizzare il bando dell'Ato ed il bando del dirigente e dell'allora Assessore Serra.

Ricordo che Lei ha dimostrato che il bando dell'Ato era inaccettabile ed il bando dell'Amministrazione era un pastrocchio.

Non ricordo che il gruppo consiliare del PDL abbia preso una posizione netta in merito al problema.

Non ricordo che il PDL abbia votato contro ne che abbia chiesto un rinvio per permettere un miglioramento del bando.

Alla luce di tutto ciò ecco la mie domande:

Cosa vi attendevate da un bando simile?
Come mai dopo un anno solo oggi vi accorgete che da tale bando non è stato partorito neanche un topolino?

Infine vorrei sapere dove conferiamo i rifiuti e il costo in più se è redistribuito dall'Ato o ricade solo su di noi, cosa centra L'Ato con le compostiere di cui si parla nelle altre Città, non vorrei che con i soldi (o i debiti)anche dei Modicani si foraggiasse la campagna elettorale del Sindaco di Ragusa.







Commenti: 1


del 07/05/2011 00:38:56

> Caro Fonte Internet ti ringrazio per le tue attente puntualizzazioni e ti chiedo di essere sempre trasparente e non curarti mai se una notizia può più o meno provocare dissapori.
La democrazia è segnale di civiltà e di condivisione.

E' stato un percorso molto difficile per me e anzi in un primo momento quello che avevo letto mi aveva permesso di concepire la cosa come molto positiva ed economica per la collettività.
Questa idea, piano piano è cambiata.

Il motivo del cambiamento.........si è determinato ...perchè.????


in un primo momento mi veniva da pensare in questo modo....

la privatizzazione e quindi l'impegno del privato..
..... potrebbe recare vantaggi per la collettività ......

potri pensare a intere città dotate di impianti idrici nuovi e funzionanti, con perdite d'acqua pari a zero, alla possibilità per tutti di utilizzare l'acqua dei rubinetti ed evitare cosi il consumo spoporzionato di acqua minerale in bottiglie

" In Italia "i consumi domestici permangono a livelli eccessivi, quindi di spreco, se si pensa che l’Italiano medio consuma 213 litri al giorno d’acqua potabile mentre lo Svizzero si limita a 159 e lo Svedese si “accontenta” di 119 litri."

"In IItalia le perdite della rete di distribuzione continuano a superare il 30-35% per non menzionare i livelli delle regioni del Sud con percentuali fino al 60%. In Svizzera ed in Svezia la percentuale si situa attorno al 9% considerato il tasso di perdita “naturale” al disotto del quale è difficile scendere;

- pur essendo il 6° paese più industrializzato (ricco) del mondo, l’Italia resta ad un livello basso di copertura territoriale dei servizi di fognatura e di depurazione che servono rispettivamente solo il 52,5% ed il 65% della popolazione. L’Italia si caratterizza, ancora oggi, come un paese ad elevata carenza di infrastrutture idriche, mancanza di adeguamento di quelle esistenti, scarsa manutenzione ordinaria e straordinaria"

(da: MANIFESTO ITALIANO 2005 PER UN GOVERNO PUBBLICO DELL’ACQUA a cura del COMITATO ITALIANO PER UN CONTRATTO MONDIALE SULL’ACQUA



Consumate in Italia 6 miliardi di bottiglie d'acqua di plastica in un anno


http://www.senzasoste.it/index2.php?option=com_content&task=view&id=3821&pop=1&page=0&Itemid=89


Però..........

dove degenera il privato ?


dove degenera la politica?

La malavita come sopravvive?


I primi bisogni, i bisogni primari dell'uomo diventanto spesso il bersaglio della malavita.( esempio i rifiuti)


quindi l'acqua ............!!!!!!! e poi ???????

in una sintesi, anzi in una supersintesi.....ritraggo i miei pensieri e le mie convinzioni da una privatizzazione dell'acqua a favore del mantenimento "in house" di questo servizio.

Grazie per avermi aiutato a riflettere.Saluti

Commenti: 0


- Pagine: INDIETRO - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31  32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 AVANTI -

L'informazione On Line


Curiosità

  1. 1


Aree tematiche


Numeri utili in città

  • Comune di Modica centralino: 0932-759111

  • Rifiuti Ingombranti : 0932-759707

  • Manutenzione Acqua :

  • Polizia Municipale 0932-759211

  • Segnalazioni Urp Modica


Cerca la notizia


   Costruzione Via Fontana 

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Randagismo

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Multiservizi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cittadinanza Onoraria

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Piazzetta Pisacane

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercati Rionali e Abusivi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercato V.le Medaglie D'Oro

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Spin Off Immobiliare

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cimitero

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Antenne Telefoniche

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Area Petizioni

  1. Trasferimento Mercato Modica Alta
    (12-04-2010)


Area Multimediale

Servizio su Video Regione Consiglio Comunale 30/07/20100 Trappoli per Topi

Migliore Modica revoca bando di gara Vr News ore 14:00 30/07/2010

  • Lettera aperta ai concittadini

  • Situazione politico amministrativa

    Lettera di Ballarò al Sindaco


    Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato senza alcuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

    Test Adsl       Statistiche

    "Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)