Giovanni Migliore - Cittadino Modicano

E-Mail info@giovannimigliore.it



 

 Avviso: Per problemi di invio con Explorer, si può utilizzare Mozilla Firefox o in alternativa scrivere al Consigliere

"Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)

Vuoi lasciare un tuo pensiero ? ........  scrivi qui

 AVVISO - Il sottoscritto Giovanni Migliore, non è responsabile di quanto espresso nelle varie notizie.
I blogger che decidono di commentare o di scrivere una notizia si assumono la totale responsabilità di quanto scritto.
In caso di controversie lo stesso comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Ultimi 10 Messaggi e Commenti

22/12/2017 20:17:06 da parte di maurizio enzo lazzerini -
22/12/2017 20:05:21 da parte di maurizio enzo lazzerini - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
01/11/2017 00:17:04 da parte di elio penci, cittadino modicano emigrado Argentina - Re: Energie
28/09/2017 20:02:52 da parte di Giovanni Migliore - Una storia antica
22/08/2016 21:32:42 da parte di biondo scuro - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:30:33 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:29:19 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
14/05/2016 01:16:45 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:39 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:04 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane

 

del 18/09/2011 01:47:47

Credo che una vicenda simile è da scrivere in uno dei libri più scuri.
Strane vicende mi sono capitate nella vita ma questa ha quasi dell'impossibile.
Dal 2008, cioè dal primo anno del mio insediamento in Consiglio Comunale, parlo di Spin-Off.
Il primo anno portati oltre 800 pagine , tra norme e casi concreti, al segretario Buscema.
Due anni fa,il Sindaco , in Consiglio Comunale mi disse che era un'operazione di scatole cinesi, tuttavia era propenso ad analizzare qualche proposta concreta , in modo da fare delle proprie osservazioni.

La fine del 2009 e del 2010, la dedicai a trovare qualche agenzia seria che avesse conoscenza e avesse utilizzato l'istituto dell Spin-off nelle amministrazioni comunali.
Nel mese di Giugno 2010, grazie all'interessamento della Dottoressa Ruffino specializzata in Comunicazione e operante a Bruxelles ,mi recai a Palermo per parlare con due specialisti dottor Guzzetta e del dottor Di Gennaro della Agenzia di sviluppo Euro Mediterraneo dei poteri locali e regionali.
Ricordo per chi legge che l'ASEM è un'organizzazione senza scopo di lucro con sede in Sicilia, nel cuore del bacino del Mediterraneo. ASEM è membro della rete mediterranea BusinessMed e della Camera di Commercio Italo-Araba.
Fondato nel 2003 da COPPEM (Comitato Permanente per il Partenariato Euromediterraneo delle Autorità Locali e delle Regionali), ASEM ha lo scopo di promuovere i flussi commerciali e lo sviluppo economico tra i paesi del Mediterraneo


Avendo sviluppato per vari comuni, la valorizzazione dei dei beni immobili ed avendo proficuamente avviato processi precisi e puntuali di realizzo, ritenni opportuno fissare un primo incontro con il Sindaco.

In un primo momento venne organizzato l'incontro per il 28 Settembre 2010 alle ore 10:00.
Tale appuntamento per impegni improrogabili del Sindaco ,venne spostato a giorno 11 Ottobre 2010 alle ore 11:30 nella sua stanza a palazzo San Domenico.
Il Lunedi 11 Ottobre, questi signori vennero da Palermo e ricordo che dovettero attendere fino alle 12:30.
Alla fine dell'incontro, il Sindaco richiese che gli venisse inviata un email con il dettaglio della documentazione richiesta, in modo da sollecitare il dirigente al Patrimonio e il Ragionere Generale a completare una bozza valutativa dei documenti richiesti.

Per conoscenza ricevetti anch'io tale richiesta, che vi allego :


Dopo un mese la Dottoressa Ruffino mi invia una lettera per conoscenza:

oggetto: RICHIESTA INFORMAZIONI A SEGUITO DI NS INCONTRO CON IL SINDACO DI MODICA

Preg.mo consigliere Migliore,

in riferimento all'incontro avuto con il Ns sindaco Buscema in data 11 Ottobre scorso, allo stato attuale e dopo due solleciti da parte mia tramite e-mail, non ho ancora ricevuto il materiale necessario che era stato richiesto dai consulenti di Palermo per poter iniziare una prima disanima sulla situazione economico-finanziaria dell'Ente, finalizzata alla sistemazione e messa a reddito del patrimonio immobiliare della città.

Ritengo che l'intervento del dottor Guzzetta e del dottor Di Gennaro possa essere utile al Ns Comune data la loro eccellente competenza professionale in materia.

In attesa di riscontro da parte Sua, rimango in attesa per poter fornire delle risposte ai Ns tecnici.

Cordiali saluti,


Dopo questa email, le dissi che magari per una maggiore privacy (sopratutto politica), era opportuno che non mi venissero inviate le email per conoscenza.
Ero certo che il mio contributo fosse servito per la mia città.

Dopo un'anno,
Dopo una richiesta esplicita da parte del consigliere Nigro,(che trovadosi nei pressi di Palazzo San Domenico, conobbe i dirigenti dell'Asem, proprio alla fine dell'incontro)
Dopo l'ennesimo racconto dell'importanza dello Spin-Off nel Consiglio Comunale di mercoledi scorso

Il Sindaco nella sua replica mi disse:
Io avevo incaricato il Consigliere Migliore di farmi conoscere qualche interlocutore ma ad oggi non ho visto nulla

Di fronte a questa risposta sono rimasto esterefatto

Incredibile il Sindaco aveva dimenticato tutto

Una mia riflessione:
La memoria si lega a fatti e a cose ritenute importanti, il resto diventa spazzatura.

Il Sindaco ha totalmente snobbato quell'incontro al punto di averlo cancellato dalla memoria.

Credo alla buona fede del Sindaco , nell'aver detto che non si ricordava dell'incontro........

....ma mi chiedo è possibile dimenticare un'incontro?

....ma quanto ci tiene il Sindaco ad una proposta fatta da un consigliere di opposizione?

....ma quanto ci crede il Sindaco in questo tipo di operazioni???

Ve lo dico io : NULLA

Dal primo giorno lui ha sempre sostenuto che sono scatole cinesi e basta.

Ho speso fiumi di parole, ho fatto fotocopie , ho supportato i miei discorsi con casi concreti,....


.....PROPOSTE VALIDE ??????


.....NO !!!


.....SOLO PERDITA DI TEMPO !!!!!

QUESTA SI CHIAMA : COLLABORAZIONE !!!!!

Commenti: 0


del 18/09/2011 00:46:44

Consiglio Comunale di Modica. Non viene ne bocciato ne approvato il punto relativo all’elenco degli immobili. Solidarietà al giornalista Saro Cannizzaro
Fonte: ufficio stampa comune di modica

Al Consiglio Comunale di Modica di ieri sera non ci sono stati i voti ne per adottarlo ne per bocciarlo l’aggiornamento del Piano di valorizzazione ed alienazione del patrimonio comunale ovvero approvazione elenco immobili.
Un atto propedeutico al bilancio di previsione perché in qualche modo lo condiziona.

L’argomento non essendo stato bocciato rimane all’ordine del giorno e la commissione bilancio avrà nuovamente modo di riesaminarlo anche sulla scorta delle indicazioni che sono pervenute in consiglio dai vari gruppi

Presenti ventidue consiglieri all’appello il civico consesso si apre con un intervento del Presidente Scarso che ha espresso a nome del consiglio comunale solidarietà al dipendente comunale e giornalista Saro Cannizzaro vittima di un attentato intimidatorio avvenuto stanotte.Rileva la pericolosità dell’azione criminale che è indice di un atto preoccupante e che in sé costituisce un gravissimo precedente e allora c’è la necessità di esprimere solidarietà ai giornalisti per garantire loro un lavoro sereno. Solidarietà esprime il capogruppo del Sel Vito D’Antona; chiede, poi, del come mai il consiglio non è stato convocato stasera per partecipare all’azione di contrasto, insieme agli altri consigli comunali a Ragusa, alla manovra finanziaria votata alla Camera che taglia fondi ai comuni e alle provincie. E vuole capire le ragioni per le quali non si è aderito a questa iniziativa dell’Anci.
Il Presidente Scarso informa che l’8 settembre scorso è stata recapitata al’Ente una nota del Sindaco di Ragusa, in qualità di coordinatore dei sindaci della provincia, al Sindaco di Modica e dal quale il presidente ha avuto conoscenza dopo la seduta dell’ultimo consiglio. Informa che il Sindaco non ha inteso informarlo di questo; se ciò fosse avvenuto sarebbe stato consequenziale.
Il Sindaco replica dicendo che oggi ha partecipato all’incontro dei sindaci in Prefettura e atteso che il consiglio era stato convocato per il bilancio, materia importante e fondamentale, non ha inteso chiedere una sospensione del consiglio e credeva, comunque, che la stessa nota fosse arrivata al Presidente del Consiglio comunale.


Si introduce il punto relativo all’approvazione dell’elenco immobili, aggiornamento del piano di valorizzazione ed alienazione del patrimonio comunale.
Su questo il Presidente Scarso chiede di avere la notifica della convocazione al commissario Giorgio Aprile al fine di evitare, anche questa volta, una sospensione del punto per un vizio procedurale. Il consiglio viene sospeso, per questo accertamento, per quindici minuti.
Alla ripresa sono presenti ventidue consiglieri. Informa che la convocazione al consigliere Giorgio Aprile è stata fatta ma non ha notizia della notifica e si va dunque avanti con il punto; sarà eventualmente il consigliere Aprile a sollevare il problema.

Il consigliere Paolo Nigro propone il voto per verificare se il consiglio voglia avvalersi o meno del parere della commissione.

Il consigliere del Sel Vito D’Antona si dichiara favorevole in quanto intende avvalersi del parere e per entrare nel merito della questione inerente la lista dei beni.

Il capogruppo dei popolari, Salvatore Cannata ritiene offensivo discutere un argomento di questo tipo senza il necessario parere. Quindi si dichiara favorevole.

Il presidente della commissione Poidomani valuta che si possa andare avanti perché non è presumibile che in commissione ci possa essere sempre il plenum.

Il consigliere Giovanni Migliore dichiara che il parere della commissione sia utile per una analisi completa del punto per cui si dichiara favorevole a volersene avvalere.

Ai voti i contrati sono undici, otto favorevoli e quattro astenuti. Il consiglio non approva e quindi l’argomento viene posto in discussione.

Il Sindaco illustra il punto. Sostiene che il disavanzo di amministrazione rispetto agli anni precedenti è oggi di nove milioni e mezzo di euro e quindi dall’elenco sono stati esclusi immobili,rispetto alla lista precedente, e quelli inseriti valgono un totale di quindici milioni di euro.
Esclusi per valorizzarli sono il parcheggio di Viale Medaglie D’oro che sarà inserito nel progetto di finanza nell’ambito della gestione dei parcheggi in città; terreno zona fontana grande oggetto di un finanziamento regionale e il mercato ortofrutticolo che ha una destinazione precisa: come scuola al posto di Santa Marta o area a verde attrezzata dove esiste già un progetto.
Rimangono esclusi dalla lista dei beni alienabili locali comunali in zona S3, Palazzetto Scherma, Palazzina stazione sollevamento San Pancrazio, Palazzo delle Poste, ex Asilo Antoniano, Geodetica di Via Fabrizio, Geodetica di Via Mascagni.

Il consigliere del PD Giancarlo Poidomani propone di escludere dall’elenco i seguenti cespiti: Villa di Via Silla, area ex foto boario, campetto di tennis a Marina di Modica e Chiesa del Ritiro.

Il consigliere Giovanni Migliore ritiene che siano delle scelte incomprensibili da parte dell’amministrazione come l’inserimento di beni considerati alienabili quando questi sono oggetto di investimento, grazie ad una convenzione con la provincia regionale ( vedi campo sportivo V.Barone) e indicata la destinazione d’uso. Il suo valore è di tre milioni e mezzo. Il bene andrebbe a questo punto eliminato dalla lista dei beni alienabili.

Il consigliere Vito D’Antona precisa che malgrado le aste fatte negli anni siano andate deserte, non comprende perché ciò sia accaduto atteso che vi erano in lista beni appetibili. Questo comporta il mancato decremento del debito dell’Ente. Il piano di valorizzazione è oggi diverso perché il disavanzo di amministrazione è di nove milioni e 800 mila euro e quindi la lista è stata rimodulata e ci si trova un elenco di cespiti alienabili per quindici milioni che viene giudicato eccessivo rispetto al debito e quindi bisognerebbe escludere alcuni beni. Propone di eliminare dall’elenco la Villa di Via Silla, l’ex Foro Boario , l’ex campo di tennis di Marina di Modica e Chiesa del Ritiro. E aggiunge il campo sportivo “V.Barone” e l’ex Palazzo delle Poste.. Chiede che questa proposta possa essere discussa e valutata.
Il consigliere Paolo Nigro valuta che non sono stati resi appetibili gli immobili dell’ente con destinazioni d’uso specifiche come previsto dalla legge. Nessuno ha avuto la volontà di farlo. Per tale ragione non si vendono. Sull’area dell’ex foro boario si potevano prevedere delle valorizzazioni atteso che insiste un finanziamento regionale per la sua riqualificazione. Si attende delle risposte da parte dell’amministrazione.
Il Presidente del consiglio comunale informa che da stamani il Comune non ha più il possesso dell’ex Palazzo delle Poste in quanto è stato nominato l’esecutore giudiziale e la gara di vendita è stata fissata il 15 novembre p.v. Per tale ragione va escluso in ogni caso.

Il capogruppo del Pdl Michele D’Urso giudica irrealizzabile la vendita dei cespiti ed esagerata la cifra proposta rispetto al disavanzo d’amministrazione.
Sul campo sportivo “V.Barone” chiede se è vendibile considerato che la provenienza è una donazione e poi come si potrebbe alienare quando è stato oggetto di una convenzione con la Provincia regionale di Ragusa.
Il palazzo ex Telecom pare che sia un bene di cui il Comune non è proprietario; lo è un fondo di investimento quindi va comprovato il titolo di proprietà. Contrario alla cessione dello spazio a verde di Via Silla. L’esclusione di questi beni farebbe scendere a dieci milioni di euro il valore del patrimonio rispetto al disavanzo di amministrazione che non è frutto di abilità di questa amministrazione ma bensì di un’operazione che andava fatta sui residui fin dal 2007.

Il capo dell’UTC, ing. Puccio Patti, chiarisce i dubbi esposti dai consiglieri Migliore e D’Urso che chiedono all’amministrazione se intende valorizzare il patrimonio.

L’Assessore Giuseppe Sammito replica al consigliere D’Urso sulla operazione di riduzione del disavanzo. Eliminando i residui attivi e passivi è stata solo fatta un’operazione cartacea, cartolare che già si poteva fare nel 2007. Questa amministrazione ha preferito diluire il disavanzo; vale a dire che il capo dell’UTC per tre anni, commenta sarcasticamente,i ha lavorato inutilmente a fare elenchi, impegnando tutto l’ufficio, e a cercare di vendere i cespiti.
L’amministrazione si è invece impegnata a mettere ordine ai conti e a fronteggiare la crisi economica in modo serio attesi i livelli finanziari del nostro ente. Modica era il primo comune in Italia in fatto di disavanzo di amministrazione, nel 2009 è secondo, per il 2010 sarà almeno trentesimo. Allora invita ad essere seri e a prendersi tutti sul serio.
Ritiene sia possibile che la cifra di quindici milioni a fronte dei nove milioni e ottocento mila euro di disavanzo attuale possa essere diminuita eliminando dalla lista alcuni cespiti a cui peraltro fanno riferimento gli emendamenti già presentati.

Il consigliere del PDL Michele D’Urso giudica una favoletta il risanamento dei conti di Modica: “in un anno non crederò mai che questa amministrazione ha eliminato dodici milioni di euro di disavanzo.” Annuncia che con le carte alla mano illustrerà tutte le operazioni finanziarie che hanno caratterizzato questa amministrazione. Chiede che il Campo sportivo “V.Barone” sia tolto dall’elenco dei cespiti alienabili. Chiede poi di sapere se l’auditorium di Piazza Baden Powell è stato ceduto alla provincia o meno.
Il consigliere Giovanni Migliore informa che agenzie si occupano della consulenza per la valorizzazione e la vendita dei cespiti e dichiara che si è recato con dei consulenti dal Sindaco i quali hanno chiesto, nel corso di un incontro, delle informazioni di merito tanto che il primo cittadino avevo dato disposizioni in merito ma da allora lui non ha saputo più nulla e chiede oggi di avere notizie.
Il Sindaco nel suo intervento rileva che il manifesto dal titolo “i Conti di Modica” riporta i dati noti in consiglio comunale e le cui cifre sono certificate. Il risultato è un lavoro di tre anni di questa amministrazione. Il disavanzo è frutto del bilancio dello scorso anno, cancellazione di residui frutto di transazioni operate con i creditori, Il Sindaco non ricorda l’incontro con i consulenti proposti dal consigliere Migliore.
Sul campo sportivo “V.Barone” è un bene disponibile e la provincia, ove il Comune dovesse venderlo, entro otto mesi la Provincia dovrebbe lasciarlo disponibile senza nulla a pretendere sull’investimento fatto.
Sia sul campo sportivo che sulla scuola di Santa Marta non si toccherà una pietra sino a quando non sarà realizzato un campo sportivo in sostituzione o una scuola in sostituzione.
Sull’auditorium si aspetta l’offerta ufficiale di acquisto della provincia.
Sul’ex palazzo delle Poste l’amministrazione e il consiglio comunale precedente non hanno inteso sfruttare il progetto di riqualificazione, frutto di un concorso di idee, con una piazza. L’immobile è rimasto chiuso ed inutilizzato. A questo punto non essendo obbligati ad inserirlo tra quelli alienabili l’amministrazione ha inteso impiegarlo, con pochi investimenti, per le necessità dell’ente.
Sugli emendamenti e sulla delibera si aprono le dichiarazioni di voto. Il PD e Mpa ritirano il loro emendamento per bocca dei capigruppo consiliari.

IL consigliere Vito D’Antona non ritira la firma nei due emendamenti che rimangono in vita e propone un ritorno del punto in commissione. Non li ritira perché non ha compreso il parere contrario del dirigente, non intende votare il punto contro il parere del dirigente.

Il capogruppo dei Popolari Salvatore Cannata propone di inserire una pregiudiziale secondo la quale il punto debba tornare in commissione per poter esprimere un voto motivato.

Il consigliere Paolo Nigro ritiene defraudate le competenze del consiglio: o si vota così oppure si va a casa atteso che il punto non può essere ritirato in quanto si è in fase di dichiarazioni di voto.
L’amministrazione non sta mettendo il consiglio nelle condizioni di potere votare serenamente.

Il consigliere Giovanni Migliore ritiene che ci sono valori che non sono più reali; essi sono svalutati del 20% dopo la gara deserta del 6 settembre scorso, e quindi non ci sono più riferimenti certi e si appella al segretario e al presidente per trovare una soluzione che riporti il punto in commissione.

Il capogruppo dell’Mpa Silvio Iabichella ritiene che l’atto non è più reale e quindi non si può votare.
Il Presidente Scarso afferma che non c’è nessuna diminuzione del 20% del valore dei beni fino a quando non si tiene la prossima asta. Il capogruppo del PD Giorgio Zaccaria ritiene che si possa andare avanti perché esiste ancora la compatibilità delle somme.
I consiglieri Carmelo Cerruto e Nino Cerruto annunciano il voto favorevole al primo emendamento.

Si vota sul primo emendamento . Ai voti si registrano tre favorevoli, cinque contrari e quattordici astenuti.

Il consiglio non approva .

Il secondo emendamento, D’Antona, ( inserire il campo sportivo “V Barone” tra quelli da valorizzare e l’ex palazzo delle Poste da non alienare) .

Ai voti nessun favorevoli, tredici contrari e nove astenuti.

Il consiglio non approva.

La delibera nel suo complesso ottiene undici voti favorevoli, sei contrari e cinque astenuti. L’argomento attesa la parità dei voti non è ne approvato, ne bocciato.

Quindi rimane all’ordine del giorno.

La seduta viene rinviata a lunedì 19 settembre alle 19.

Commenti: 0


mercato di viale manzoni (Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 6784
a cura di V for vendetta

del 17/09/2011 14:14:04

Caro consigliere le scrivo per denunciare la buffonata che riguarda il mercato di modica alta.prima si è sospeso, poi è stato detto che riapriva ma solo con un max di 50+60 ambulanti,poi si è detto che tutto il viale manzoni doveve rimanere libero.facendo un giro per il quartiere ho visto che i vigili urbani hanno gia segnato le postazioni e siamo arriva a piu di 120 posti.e come ultima cosa vengono numerati anche le traverse di viale manzoni.questo in poche parole significa che tutto ritornerà come prima e piu di prima questa amministrazione se ne fotte della sicurezza dei residenti.come mai nessuno piu ne parla?dove siente andati a fineie tutti?Modica ancora una volta è il paese delle bugie.

Commenti: 0


del 15/09/2011 21:13:18

> Questi quelli che risultano dal sito istituzionale:
Iabichella Silvestro
Aurnia Leonardo (vice pres.)
Poidomani Giancarlo (presidente)
D'Antona Vito
Migliore Giovanni
Aprile Giorgio
Ma sicuramente è già vecchio, non è stato aggiornato.

Commenti: 0


del 15/09/2011 21:01:16

> Una curiosità, chi sono gli assenti?

Commenti: 0


del 15/09/2011 21:00:13

> I soliti noti.

Politica e affari, gli affari migliori si fanno solo quando la politica è compiacente.

Commenti: 0


Anziani di serie A e di serie B a Modica (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6780
a cura di Giovanni Migliore

del 15/09/2011 02:25:42

Oggi pomeriggio, contattato da alcuni anziani del centro di Modica alta, ho avuto modo di apprendere la triste notizia che a Modica esistono anziani di serie A e anziani di serie B.
Cosa è successo?

Gli anziani mi hanno raccontato che lo scorso mese i vari centri d'anziani di Modica hanno messo in piedi una gita vicino Palermo.

Effettuata la raccolta dei soldi , gli anziani di Modica Alta non potranno partecipare poichè i centri della Sorda, di Modica Bassa , Frigintini e il centro disabili hanno esaurito i posti a disposizione,cioè 150.

52 di Modica Sorda
50 di Modica Bassa
33 di Frigintini
15 Disabili

Gli anziani di Modica Alta si chiedono perchè loro in 18 non hanno avuto la possibilità di partecipare?

Non era più corretto che i posti venissero distribuiti in modo equo e proporzionale tra i vari centri?

Questa vincenda sarà attenzionata domani mattina da parte mia con l'assessore.
Credo che bisognerà fare chiarezza sull'accaduto e credo che l'amministrazione dovrà impegnarsi a tutti i costi affinchè gli anziani o nello stesso villaggio oppure in un altro potranno partecipare.
Credo che questo stato di cose ferisca profondamente la visibilità della nostra città.
Una disparità del genere .....è inammissibile!!!!!!!

Commenti: 0


Commissione Bilancio ore 17:00 del 14/09/2011 (Ascolta il messaggio) Tema: 22 - Post: 6779
a cura di Giovanni Migliore

del 15/09/2011 02:12:19

Se vi ricordate il Consiglio Comunale è stato rinviato perchè, ritenuto importante il parere della commissione, questo era stato viziato da un difetto di comunicazione e quindi non valido e quindi rinviato ad oggi.
Oggi eravamo presenti io, Poidomani e Zaccaria.
La seduta non ha raggiunto il numero legale e quindi non ha potuto deliberare nulla.
A questo punto mi chiedo,
il consiglio comunale lunedi ha ritenuto importante il parere della commissione e quindi per sanare il vizio di forma, ha rinviato il consiglio.
Oggi la commissione non si è costituita
Domani pomeriggio cosa accadrà?

O il parere continua, per coerenza ad essere importante, e quindi si rinvia il consiglio
oppure avviene una metamorfosi di pensiero e si vota senza il parere.
Vedremo

Commenti: 2


del 15/09/2011 02:06:40

L'Affare - la storia del centro commerciale "La Fortezza" di Modica
Ultimo aggiornamento Martedì 30 Novembre 1999 01:00
Scritto da Giorgio Ruta - Francesco Ruta
Lunedì 22 Agosto 2011 14:03

Accade in Sicilia - Accade in Sicilia

Ci sono tutti i nomi, le società, le compravendite, le date, i brogliacci giudiziari a far pensare che dietro la costruzione del centro commerciale La Fortezza ci sia un grande affare. Soprattutto ci sono una montagna di soldi e una piccola banca modicana: la Banca di Credito Cooperativo della Contea. Tutto si svolge tra contrada Michelica, alle porte di Modica, in Via S. Cuore, cuore commerciale della città della contea e Piazzale degli Oleandri, sede della Banca della Contea. A distanza di pochi chilometri si svolge una storia che si compone, come un complicato puzzle, in cui i tasselli sono date, indirizzi, e nomi. Tutto combacia perfettamente delineando un grande affare in cui i protagonisti sono i condottieri della Modica bene. Questa storia inizia molti anni addietro. È il luglio 2004 e una società modicana, la Gag srl, con sede in Via Sacro Cuore 14 acquista in contrada Michelica, proprio dove sorgerà l'imponente centro commerciale, degli appezzamenti di terreno per 420 mila euro. Tra i venditori risulta Giuseppe Cappello. Un nome da tenere in mente.


Nel gennaio 2006, la storia prosegue, Giovanni Vindigni per la Polis distribuzione Srl e per l'albergo del Polo srl, entrambi con sede in Via Sacro Cuore 14, firma un contratto preliminare di compravendita per alcuni terreni, sempre situati nell'area interessata dal centro commerciale, per un valore di 1.850.000 mila euro. L'esito del contratto preliminare non è a nostra conoscenza. Ma le compravendite proseguono e l'ultima viene effettuata nel febbraio del 2007. La Gag acquista terreni per un valore di 33 mila euro da alcuni soggetti, tra cui c'è un'altra volta Giuseppe Cappello. Ritornerà questo nome. Fin qui niente di strano. Comincia a far sorgere i primi dubbi un fatto accaduto nell'ottobre del 2007. A Palazzo S. Domenico, l'8 ottobre, è riunito il consiglio comunale, siamo ancora nella giunta Torchi. La pubblica assise delibera una variante al Prg che interessa la zona in cui Gag, Polis distribuzione e Albergo del Polo hanno acquistato i terreni. Ormai, dopo la decisione del consiglio, quei terreni non sono più agricoli ma edificabili. Un affare per chi sapientemente ha fiutato dove girava il vento. Pochi mesi dopo, nel giugno del 2008, Gag, Polis e Albergo del Polo vendono i terreni acquistati per 3.150.000 mila euro. Un surplus milionario. Ma ora per ricomporre il puzzle bisogna svelare chi ci sta dietro le anonime sigle societarie. La vendita milionaria delle tre ditte aventi sede in Via Sacro Cuore 14 è stata fatta al Consorzio centro commerciale di Modica. Dove è la sede legale del consorzio? A Modica, presso Via Sacro Cuore 14. Chi fa parte del Consorzio? Il consorzio nasce nel 2004 ed è composto, dopo l'uscita di due aziende nel 2007, dalla Polis distribuzione amministrata da Xiumè Giuseppe e con un capitale suddiviso tra Lucifora Antonip per il 67,5%, Vindigni Giovanni per il 22,50% e Verona Maurizio per il restante 10%. Fanno parte del consorzio anche la Albergo del Polo, la Gag e la Mida consulting, tutte e tre amministrate da Antonino Lucifora. Insomma, hanno venduto i loro terreni a loro stessi per un prezzo maggiore di quello con cui l'hanno acquistati. Perché? Antonino Lucifora, leader del consorzio, è il presidente del Consiglio di amministrazione della Banca di credito cooperativo della Contea e Giuseppe Xiumè è il vicepresidente. I nomi ritornano. Il Cda della banca di Via dell'Oleandri ha cognomi pesanti. Seduti a decidere c'è la Modica che conta: Raimondo Minardo, figlio del petroliere; Alessandro Spadola, Moak; Giorgio Alescio, Ag distribuzione; Riccardo Radenza, della catena di supermercati; Giorgio Cicero, dell'omonimo mangimificio. In Via dell'Oleandri c'è la Modica che ha saputo sfruttare al meglio il proprio lavoro. Curioso anche il presidente onorario: Michele D'Urso, consigliere comunale Pdl e giovane avvocato della famiglia Minardo. C'è la banca dietro l'affare del centro commerciale? In attesa di altri approfondimenti, gli intrecci per la costruzione del centro commerciale continuano e si spostano fino in Calabria. Il Consorzio centro commerciale di Modica vende le pratiche e i terreni per la costruzione del mega impianto alla Sercom del Gruppo Russo di Catanzaro. La stessa azienda che ha costruito le Masserie a Ragusa. La ditta calabrese, in passato ebbe un imprevisto sgradevole: la Sercom si occupò dei lavori di costruzione del centro commerciale La Vigna, a Castrofilippo nell'agrigentino. La società del Gruppo Russo acquistò per 4 milioni di euro le autorizzazioni e i terreni da una società di Canicattì riconducibile a persone “vicine” a Cosa Nostra. Ma c'è di più. Ai lavori, realizzando ingenti guadagni, avrebbero partecipato alcune imprese di soggetti vicini al boss mafioso di Campobello di Licata, ritenuto il numero uno di Cosa Nostra nell'agrigentino e – prima del recente arresto – fra i 30 ricercati più pericolosi d'Italia, Giuseppe Falsone. Per tutto questo fu disposto il sequestro dell'impianto, poi revocato a fine 2008 per “l'estraneità della Sercom alle indagini dell'inchiesta Agorà e del legale rappresentante Rosario Russo, ascoltato solo come “persona informata sui fatti”. Ma veniamo ad oggi: i nomi continuano a ripetersi. La Sercom affida i lavori ad una ditta individuale: la Cappello Giuseppe. Proprio quel Cappello che vendette i terreni alla Gag di Lucifora. Una strana coincidenza. A dirigere i lavori è invece una coppia già testata nella costruzione delle Masserie: Marco Giampà di Catanzaro e Carmelo Piccitto di Ragusa. Quest'ultimo finì in carcere assieme all'ex presidente della provincia Giovanni Mauro, oggi in Forza del Sud. Gli inquirenti misero agli arresti Mauro, Piccito e altri per un giro di tangenti denunciato da un ex collaboratore del rampante politico ragusano. Molti tasselli di questo immenso puzzle sono stati messi al loro posto ma ancora molti rimangono da piazzare: Modica ha bisogno di un altro centro commerciale? Cosa significano quelle strane operazioni di compravendita? Che ruolo ha la Banca della Contea? Piccitto è un semplice ingegnere? E ancora: ci possiamo fidare della Sercom?

Giorgio Ruta - Francesco Ruta

Commenti: 2


perdita acqua (Ascolta il messaggio) Tema: 114 - Post: 6777
a cura di Tonino

del 13/09/2011 16:30:37

Carissimo consigliere Migliore, approfitto del Suo Blog per ringraziare il personale dell'ufficio idrico del Comune di Modica per aver risolto, nel giro di un'ora dalla mia telefonata, una perdita d'acqua nella piazzetta di Via Risorgimento, grazie di cuore.

Commenti: 0


del 13/09/2011 14:16:16

caro cons. migliore lei forse è l'unico, conoscendola per la sua coerenza e fermezza, che può aiutare il mio quartiere e tutti quanti i cittadini che passano dalla zona in questione. Vengo subito al problema: in prossimità di via vittorio veneto dove una volta erano presenti attività nei garages scavati nella roccia insiste da tempo una copiosa perdita di acqua la quale ha determinato il distacco di roccia che ha interessato l'intervento dei VVFF e adesso ha provocato la comparsa di materiale limaccioso nella banchina che impedisce il normale transito pedonale. non so più a chi rivolgermi. Essendo il quartiere abitato da anziani ho notato che sono costretti ad attraversare la strada in condizioni di assoluta non sicurezza visto che le striscie pedonali sono sbiadite e che il transito veicolare avviene in stile gran premio di formula 1.
certo di un suo impegno al riguardo colgo l'occasione per ringraziarla anticipatamente e le auguro una buona giornata.

cordialmente arturo di martino

Commenti: 0


Un consiglio comunale ...bluff !!! (Ascolta il messaggio) Tema: 95 - Post: 6775
a cura di Giovanni Migliore

del 13/09/2011 00:57:03

Questo pomeriggio alle 19:00 con mezz'ora di ritardo inizia il consiglio.
Perchè questo ritardo ?
Perchè il numero legale non c'era.
Alle 19:00 circa appena raggiunto il numero legale si fa l'appello.
Appena iniziato, sugli ordini dei lavori, ho chiesto la parola e ho evidenziato come un errore di comunicazione non mi avesse fatto partecipare ai lavori della commissione di giovedi scorso.

La settimana scorsa come sapete ho partecipato ai lavori del consiglio lunedi scorso.
Il martedi successivo , senza che io sapessi qualcosa, si è fatta una commissione.

Giovedi mattina alle ore 10:00 mi è stata notificato l'incontro delle ore 17:00

Nessun preavviso ne telefonico ne sms nè email

Il mercoledi visto che non avevo ricevuto nulla e sapendo che gli incontri vengono di solito svolti durante il rientro e cioè martedi e giovedi, io assieme alla mia famiglia abbiamo prenotato presso un villaggio in Calabria.

5 minuti prima di partire il messo mi notifica l'incontro.

Ricordo che i vari componenti della commissione devono essere avvisati almeno 24 ore prima.

la beffa è continuata

oggi pomeriggio prima del consiglio , la commissione si è ulteriormente riunita senza che mi fosse data alcuna comunicazione.

Una serie di errori formali che nella realtà si sono trasformati in reali vizi di informazione.

Prima di oggi non avevo mai sollevato problemi del genere, anche se nella sostanza qualche altra volta si è verificata,.......ma gli avvisi per sms mi hanno dato la possibilità di partecipare ugualmente.

A questo punto il consiglio ritenendo importante il parere della commissione ha sospeso i lavori e rinviato il consiglio.

Mi ha profondamente stupito il voto contrario del consigliere Nino Cerruto, un consigliere molto attento che ha completamente sorvolato con il suo voto contrario, al significato del parere della commissione e sopratutto al rispetto delle regole formali.
Spesso la forma , in atti pubblici diventa sostanza.

In ogni caso il consiglio riunito per oggi 12/09/2011 a parte questo errore procedurale , a mio parere,non aveva alcuna volontà di parlare di bilancio.

Può servire portarsi appresso una borsa che pesa oltre 15 kg contenente bilanci,relazione e quant'altro?
Credo di no!!!!

Dal'ufficio stampa del comune di Modica
Dott. Marco Sammito

Consiglio Comunale del 12 settembre 2011
Inviato da Ufficio Stampa il Lun, 12/09/2011 - 19:30


Sull’approvazione dell’elenco degli immobili, consiglio rinviato
Il punto ritorna in commissione per la discussione.


Diciasette i presenti il consiglio si apre con la proposta del consigliere del PD Giancarlo Poidomani, presidente della commissione bilancio che chiede l’anticipazione del punto relativo all’aggiornamento del piano di valorizzazione ed alienazioni del patrimonio comunale, approvazione elenco immobili in quanto la commissione non ha ancora espresso parere, in quanto sono necessarie altre indicazioni da parte degli uffici. Il consigliere Giovanni Migliore solleva il problema della convocazione della commissione che non gli è pervenuta per tempo per cui solleva un’eccezione procedurale.
Si passa al punto anticipato. Sull’argomento la commissione bilancio ha espresso parere favorevole a maggioranza escludendo dall’elenco delle alienazioni alcuni cespiti: campo tennis di Marina di Modica, Villa di Via Silla, area ex foro Boario e Chiesa del Ritiro.
A questo punto il Presidente del Consiglio comunale intende sapere se il consiglio intende avvalersi del parere.
In tal caso, attese il vizio procedurale avanzato, il civico consesso non potrà discutere il punto in quanto dovrebbe tornare in commissione per una nuova discussione.
Ai voti la delibera viene rinviata in commissione bilancio a maggioranza con 18 voti favorevoli e uno contrario.

La seduta del consiglio è rinviata a giovedì 15 settembre p.v. alle ore 18,30.

Modica 12 settembre 2011 Il capo ufficio stampa



Commenti: 0


Amici si ...riparte!!!! (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6774
a cura di Giovanni Migliore

del 12/09/2011 00:38:57

Sono al 98% guarito.
Sono tornato da una piccolissima vacanza di tre giorni passati con la mia famiglia.......e penso che da domani ..possiamo riprendere l'attività del blog.
Grazie a tutti e speriamo che possiamo continuare a confrontarci e a produrre iniziative per la nostra città.
A presto.

Commenti: 0


Via Trani (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6773
a cura di Alessandro

del 09/09/2011 20:43:15

Passando per la via Trani, con precisione scendendo dalla sorda e poi per via Trani mi pare sia questo il nome, si arriva al ponte dove si stà costruendo un edificio di fronte alla chiesetta,che vi è anche un'officina, prima di arrivare al ponte alla fine della via Trani ho letto una insegna con la scritta " costruzione edificio per civile abitazione " e poi una legge, che comunicava di iniziare i lavori e un modesto scavo di roccia; non essendo un tecnico non conosco che dice la legge.
Mi chiedo come puo l'ufficio tecnico rilasciare in quel posto che poi è proprio a ridosso della via Nazionale rilasciare un progetto per realizzare un edificio è quindi un enorme scavo.......con il pericolo di far venire giu' la via nazionale o meglio a salita ra "Sudda" attenti Sindaco, Assessori e Consiglieri non è per caso l'ennesimo scempio che questa Amministrazione prima di andare in pensione vuole lasciare alla Città di Modica VIGILATE:::: VIGILATE.pinsatici prima e nun cianciemi adduoppu.

Commenti: 0


richiesta informazioni (Ascolta il messaggio) Tema: 2 - Post: 6772
a cura di roberto

del 09/09/2011 17:51:37

chiedevo info circa lo slittamento del pagamento della tarsu 2011,
non più la prima rata entro il 31+08+2011, ma a partire da aprile 2012. chiedo di sapere se tale info è vera oppure no!...qualora fosse vera come si deve comportare chi ha già pagato la prima rata???...
buon fine settimana a tutti.

Commenti: 0


la vendita degli immobili comunali (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6771
a cura di un facoltoso imprenditore

del 06/09/2011 19:20:40

Stamattina un impegno assolutamente improrogabile mi ha impedito di partecipare alla gara per la vendita di alcuni immobili comunali,volevo acquistare l'ex foro boario.
Peccato ,sarà per la prossima.
Sperando che ci sarà.
Ma quest'area come risulta al catasto ?
Se edificabile,meglio, altrimenti ci piazzerei un mercato rionale attrezzato bisettimanale con ticket all'ingresso.
Grandioso,no?

Commenti: 0


Grazie a tutti !!!! (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6770
a cura di Giovanni Migliore

del 01/09/2011 00:53:19

http://www.radiortm.it/2011/08/31/ustionato-il-consigliere-comunale-di-modica-giovanni-migliore/
http://www.radiortm.it/2011/08/31/ustionato-il-consigliere-comunale-di-modica-giovanni-migliore/

Commenti: 0


Re: Ripresa....speriamo (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6769
a cura di Fabio Bruno

del 31/08/2011 20:14:20

Caro amico,
per esperienza personale ti posso e ti debbo consigliare di non trascurare la CONVALESCENZA.
E' più importante delle cure; una buona (e anche lunga se è il caso) convalescenza ti permette di non avere ricadute spiacevoli che poi ti fanno perdere ancora più tempo per rimetterti in piedi.
Non avere fretta, la fretta è sempre stata cattiva consigliera, l'agone politico, tanto, è lento e dice bene Meno Rosa: in poche ore del tuo lavoro ti rimetterai in carreggiata (ci sei abituato! fin dai tempi del Liceo, ricordi?).
Per ora goditi l'affetto dei tuoi cari.
Un abbraccio "lieve" a te e uno forte ai tuoi.
Fabio

Commenti: 0


Re: Ripresa....speriamo (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6768
a cura di Meno Rosa

del 31/08/2011 09:57:59

> Giovanni ti riprenderai presto e ti basteranno poche ore per farti il quadro della situazione in Consiglio Comunale per adesso pensa alla tua salute.Ciao

Commenti: 0


Ripresa....speriamo (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6767
a cura di Giovanni Migliore

del 31/08/2011 09:27:02

Cari amici con grande sofferenza vi sto scrivendo queste righe.
Sono amareggiato con me stesso per non aver partecipato ad una delle cose che piacciono di più : i lavori sul bilancio previsionale.
oggi Martedi alle ore 17:00 c'era l'incontro.
Già da Domenica mi ero prefissato di parteciparvi.
Ahimè oggi sono riemerse delle piaghe che non mi permettono di indossare indumenti.
Oggi dinuovo medicazioni, atistaminici, antibiotici ecc.

Nella mia vita avevo avuto dei fermi per motivi di salute, ma non mi avevano pesato mai come queste.
Un fermo che mi danneggia oltre che sul piano lavorativo anche nel lavoro in itinere che c'era nella vita politica.
à.
Pensate che mi sono falliti:
incontro lunedi scorso commissione
incotro mercoledi scorso commissione
consiglio giovedi
consiglio lunedi
incontro commissione ieri martedi

Speriamo di poter leggere e studiare il bilancio pevisionale del nostro comune di Modica.
A presto.

Commenti: 2


- Pagine: INDIETRO - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20  21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 AVANTI -

L'informazione On Line


Curiosità

  1. 1


Aree tematiche


Numeri utili in città

  • Comune di Modica centralino: 0932-759111

  • Rifiuti Ingombranti : 0932-759707

  • Manutenzione Acqua :

  • Polizia Municipale 0932-759211

  • Segnalazioni Urp Modica


Cerca la notizia


   Costruzione Via Fontana 

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Randagismo

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Multiservizi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cittadinanza Onoraria

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Piazzetta Pisacane

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercati Rionali e Abusivi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercato V.le Medaglie D'Oro

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Spin Off Immobiliare

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cimitero

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Antenne Telefoniche

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Area Petizioni

  1. Trasferimento Mercato Modica Alta
    (12-04-2010)


Area Multimediale

Servizio su Video Regione Consiglio Comunale 30/07/20100 Trappoli per Topi

Migliore Modica revoca bando di gara Vr News ore 14:00 30/07/2010

  • Lettera aperta ai concittadini

  • Situazione politico amministrativa

    Lettera di Ballarò al Sindaco


    Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato senza alcuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

    Test Adsl       Statistiche

    "Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)