Giovanni Migliore - Cittadino Modicano

E-Mail info@giovannimigliore.it



 

 Avviso: Per problemi di invio con Explorer, si può utilizzare Mozilla Firefox o in alternativa scrivere al Consigliere

"Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)

Vuoi lasciare un tuo pensiero ? ........  scrivi qui

 AVVISO - Il sottoscritto Giovanni Migliore, non è responsabile di quanto espresso nelle varie notizie.
I blogger che decidono di commentare o di scrivere una notizia si assumono la totale responsabilità di quanto scritto.
In caso di controversie lo stesso comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Ultimi 10 Messaggi e Commenti

22/08/2016 21:32:42 da parte di biondo scuro - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:30:33 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:29:19 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
14/05/2016 01:16:45 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:39 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:04 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:14:35 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
16/04/2016 10:35:47 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:35:40 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:33:51 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:

 

senz'acqua in via risorgimento (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6681
a cura di roberto

del 13/07/2011 12:28:17

salve consigliere migliore,

la quasi totalità della via risorgimento, nonostante 2 anni fà sia stata completata la rete idrica, continua a non avere acqua durante il periodo estivo!!!....dobbiamo sempre ricorrere alle autobotti comunali....a volte anche a quelle private!!!abbiamo fatto una raccolta firme ed abbiamo mandato il tutto alle autorità competenti....ogni anno è sempre la stessa storia!!!!......
come dobbiamo fare????

Commenti: 0


i quaquaraqua (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6680
a cura di Email firmata Ezio C.

del 13/07/2011 00:41:36

Dott. Ballarò mi complimento per il suo messaggio scritto nella rublica opionione.Lei ha fatto una disamina precisa e puntuale di quello che siamo i modicani cioè dei quaquaraqua.Ognuno parla e sparla di tutto e di tutti ma non concretizza nulla.Gli uomini veri si distinguono per il coraggio nel saper dire le cose,nel coraggio di affrontare tutto e tutti.Modica ha poche risorse umane di questo genere.Il Consigliere Migliore rappresenta per Modica una meteora.Noi quaquaraqua siamo bravi a distruggere le meteore.Si rassegni.Con stima continuerò a seguirla ma non si illuda, siamo solo dei semplici quaquaraqua.Le ho inviato la mia email, la prego di inviarmi la password per entrare nell'area opinioni. Saluti.

Commenti: 0


Re: QUEL GRANDE MERCATO DI MODICA ALTA (Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 6679
a cura di V for vendetta

del 12/07/2011 20:39:27

> e ancora non abbiamo visto nulla,..se questo è l'inizio allora ancuminciammu buoni...A tutti i sostenitori del mercato schifoso di modica alta un grazie di cuore.

Pregerei il consigliere migliore di pubblicare la mappa redatta dai nostri cervelloni che riscaldano la poltrona al comune, tnt per capire questa nuova sistemazione.Grazie

Commenti: 1


Nota di Iabichella su rtm (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6678
a cura di Alessandro

del 12/07/2011 20:30:37

Sono pienamente d'accordo su quanto detto dal Rappresentante ISA Sig. Iabichella, questa Amministrazione ha distrutto l'economia di una città,
scaraventando nel baratro tutte le aziende modicane, artigianali, commerciali ed edili, con conseguenti ripercussioni sull’occupazione.
Sono d'accordo su quanto detto degli uffici comunali, della disorganizzazione in particolare negli uffici tecnici situati a Palazzo Campailla, Settore trainante dell'economia modicana con continui avvicendamenti dei responsabili dei vari settori e delle singole mansioni, non considerando le esigenze dell’utenza.
I conseguenti ritardi a smaltire le concessioni edilizie e gli elevati costi per il ritiro, per non parlare dell'arroganza di alcuni impiegati all'interno degli uffici, sono esclusivamente problemi dei cittadini o degli imprenditori.
Sarebbe l'ora di scendere in piazza e dire basta alle malefatte di questa amministrazione incapace di governare.

Commenti: 0


Consiglio Comunale 16 Luglio 2011 (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6677
a cura di Giovanni Migliore

del 12/07/2011 16:14:40






Commenti: 0


Re: la riparazione alla rete idrica in piazza Italia (Ascolta il messaggio) Tema: 114 - Post: 6676
a cura di Meno Rosa "Fare Ambiente"

del 12/07/2011 13:08:14

>In C.so Regina Margherita all'altezza del Centro Diurno per anziani c'è un tratto di rete idrica che è stato oggetto negli ultimi anni almeno di 90 interventi senza alcun esito positivo definitivo, da molti giorni nella parallela C.Regina Elena vicino al Cine Aurora esiste una copiosa perdita che arriva ad interessare tutta la piazza S.Teresa ecc....ecc... per l'ennesima volta invito l'Assessore Competente ad avviare soluzioni definitive visto che il costo delle centinaia di piccoli interventi sta superando sicuramente quello per la soluzione definitiva.Chissà forse il metodo del "Buon Padre di Famiglia" può essere praticato.

Commenti: 0


la riparazione alla rete idrica in piazza Italia (Ascolta il messaggio) Tema: 114 - Post: 6675
a cura di giovanni migliore

del 12/07/2011 11:21:24

La scorsa settimana,a seguito d'un incidente occorso ad una ragazza,per essere caduta col suo motorino sul manto stradale reso scivoloso dalla presenza d'acqua conseguente alla rottura d'un tubo della rete idrica in piazza italia a Modica alta,avevo sollecitato gli uffici comunali competenti ad intervenire per scongiurare altri possibili incidenti.Già ieri, notavo che gli addetti alle riparazioni del Comune, erano all'opera per riparare il guasto ormai presente da diversi giorni.Un encomio agli addetti di quest'ufficio per essere intervenuti con lodevole solerzia.

Commenti: 1


Oh bancarella,tu umili la mia città ed io ti odio (Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 6674
a cura di Appunti e disappunti di un romano

del 11/07/2011 19:34:19

A cosa serve questo tsunami di bancarelle a Roma (non si vede nemmeno la fine) in pieno I Municipio, di fronte a Santa Maria Maggiore, una delle più importanti basiliche del pianeta terra e se di fronte, esattamente a 3 metri, c'è la nuova Upim con tutte le merci possibili e immaginabili a prezzi abbordabili? Perché non si approva immediatamente la legge che consente al Comune di spostare questi immondi obrobri e sistemarli in appositi mercati chiusi, coperti, dedicati? Non c'è strada, non c'è quartiere che sia libero di questa porcheria assoluta. Parioli, Prati, tutti i posti anche i più eleganti non hanno pace. E dietro alle bancarelle, sulla strada, enormi furgoni in sosta selvaggia sempre pronti a rifornire di merce ed a ingorgare il traffico.
Questa forma di commercio porta un degrado assoluto, senza se e senza ma, non crea reddito per nessuno, crea posti di lavoro? No, impiega solo manodopera in nero, probabilmente clandestina. Dice: ma c'è gente che si può permettere solo di andare alle bancarelle. Benissimo, me ne rendo conto, ma deve per forza averle sotto casa? O magari può fare 3 minuti di passeggiata e raggiungerle in appositi mercati puliti, igienici, controllati, dove si pagano le tasse? Perché non si interviene una volta per tutte? Perché ci si ostina a tenere la città in questo disordine che non ha paragoni con nessuna altra città occidentale (e manco orientale!)?
Qui si chiede la regolamentazione delle bancarelle che devono essere in numero chiuso e decenti nell'aspetto e non possono occupare i marciapiedi come avviene ora e comunque le autorizzazioni sui marciapiedi non devono superare il numero chiuso.
-La realtà è ben diversa, la politica è sotto ostaggio dei bancarellari e Roma è la città con più bancarelle al mondo e ne spuntano di nuove ogni giorno.
I reati commessi - lavoro in nero sottopagato, merce contraffatta, occupazione di suolo pubblico al di là dei permessi, furgoni in sosta vietata - non vengono sanzionati dai vigili urbani anch'essi ostaggio dei capi bancarellari.
Una porcheria unica, da città del quarto mondo, con un'amministrazione che feconda, avvantaggia, consente tutto questo schifo. Connivenze? E' forte il sospetto, a questo punto.
M'auguro che la Magistratura faccia chiarezza.

La gente non è che considera il degrado normale, non è che gli piace: semplicemente NON LO VEDE.
Anche grazie ai blog, dobbiamo lavorare per far si che la gente VEDA quello che ha intorno, che apra gli occhi. A quel punto la domanda di decoro, presso la politica, aumenterà. E la politica, se non vorrà perdere voti, sarà costretta a dare risposte.
E' un problema di comunicazione.

Commenti: 0


MODICA FERITA (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6673
a cura di giancarlo palazzolo

del 11/07/2011 09:31:22

C'era una volta Modica: un paradiso di civiltà e comunità. Dove non succedeva "niente". Le notizie più gravi sui giornali erano su abigeato o su l'inaugurazione di una giostra.
Questa Modica possiamo credere non ci sia più. Attentati vari, da anni decine di furti con scasso di notte in pieno centro, droga in certi quartieri, ecc..., non bastavano a capire che "il clima" in città è cambiato.
Adesso il nostro concittadino Adamo, il primo uomo cacciato in maniera eclatante dal suo paradiso con la sua Eva che era la sua azienda, deve costringere ognuno ad aprire gli occhi su una nuova realtà che si staglia all'orizzonte.
Ancora non sappiamo con certezza che il falò sia stato doloso, ma se lo è il problema è comunque troppo grande per parlarci sopra soltanto con il solito chiacchericcio che caratterizza ormai la nostra Città - ...e non solo sui blog - .
Spesso quello che constatiamo infatti è, che i problemi piccolissimi sono quelli su cui "si scagliano" con più convinzione e veemenza i politici, i funzionari, i delegati competenti, ecc... I problemi grandi della Città invece restano fissi, mantenuti come Monumenti, ignorati perché nel paesaggio c'erano prima di assurgere a certe cariche e ci sono durante e ci potranno essere anche dopo senza che qualcuno si possa lagnare che qualcosa è peggiorato. Insomma il paradosso al contrario del Nulla Novitas Bona Novitas dei latini.
Modica babba buonista morfinica silente, dopo questo attacco - come a una nostra "Torri Gemelle" - , dopo questo inferno di fuoco fiamme dolore e morte per un nostro concittadino, non potrà più essere la stessa. Deve non essere più la stessa.
Fra la gente comune, ognuno dice: "Se fossi Re, ordinerei ...". Che i politici alti e bassi devono cambiare piglio da ragioniere e NON pensare solo per "tenere i conti in ordine"; ...e smettere di produrre teatrini solo per le esigenze di "primedonne", o litigare su problemini come "dove posizionare un plastico della città" (sic!), o di mandare ai giornali reciproche letterine diffamatorie su questa o quella posizione di politico avverso, e dormire invece sonni tranquilli sulle grandi esigenze che ci stringono. Che le dirigenze delle Forze dell'Ordine devono cambiare marcia (se Vittoria è migliorata, Modica non deve almeno peggiorare). Che gli imprenditori devono cambiare coscienza, e smettere di guardare fino solo al proprio gradino d'ingresso, ma anche fuori al macrocosmo Città. Gli abitanti comuni devono promuovere e organizzare mozioni di etica. Gli inetti cominciare ad ingegnarsi. Chi di dovere, prendere precauzioni e chiedere un impegno di Forze e Qualità maggiori sul nostro territorio, fino a qualche ora fa o mese o anno fa, definito isola nell'isola, oasi di tranquillità.
Serve una mobilitazione di massa. Non laviamo questa brutta esperienza per l'intera Città liquidandola solo col gesto di un dito ad indicare il colpevole: quello col bidone, quelli che non hanno "pagato", quelli che non hanno parlato, quelli che non hanno protetto, quelli che non hanno visto, o quelli che non hanno fatto a sufficienza perché non accadesse, ecc... Fra tutti questi "quelli" c'è spazio per molti di Noi.
Auguriamoci l'un l'altro pesanti cambiamenti di coscienza e di gestione del Territorio e perseguiamo ognuno azioni per raggiungerli. O... avanti il prossimo, e poi ancora un prossimo, e così avanti: sarà ancora inferno.

Commenti: 0


Re: Giorgio Adamo non c'è più (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6672
a cura di Meno Rosa "Fare Ambiente"

del 11/07/2011 00:17:13

> Mi sconvolge il rilievo scarsissimo che hanno dato al gravissimo fatto i media regionali e nazionali.Una tragedia simile mi inquieta,mi addolora e getta un'ombra sinistra sul futuro dei nostri pochi coraggiosi Imprenditori.Purtuttavia non bisogna mollare.Il mio pensiero va alla famiglia e spero che reagisca a questo tremendo colpo.

Commenti: 0


un abbraccio ad un amico. (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6671
a cura di Giovanni Migliore

del 10/07/2011 00:13:06

Una giorna triste.
Un grande uomo, un'innamorato del lavoro è andato via.
L'esempio della generosità, l'esempio dell'essere sempre disponibile, l'esempio di cosa significa non perdere tempo inutilmente.
La comunità modicana ha perso un grande uomo.Ciao Giorgio

Commenti: 0


Giorgio Adamo non c'è più (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6670
a cura di fabio bruno

del 09/07/2011 12:18:06

La perdita di un amico è sempre triste, ancor più quando si associa ad un evento tragico come quello di stanotte.
Ricorderò sempre la generosità e il suo cuore grande, che non ha retto l'ultimo colpo che la fortuna avversa gli ha voluto riservare.
Una famiglia, la sua, colpita da eventi drammatici negli ultimi tempi, ma a cui lui aveva reagito con grande coraggio.
Ma la nera signora non conosce meriti.
Dio ti ha voluto con se; adesso hai finito il calvario terreno, per meritare il riposo eterno; veglia sui tuoi cari: sarai sempre nel loro e nel nostro cuore.
Fabio.

Commenti: 1


(Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6669
a cura di un amico

del 09/07/2011 09:06:55

Modica Alta perde uno stimatissimo imprenditore nonchè una persona speciale,amato da tantissime persone.
Un uomo che dal nulla è riuscito a creare una delle più grosse aziende in Sicila nel settore fruttasecca e legumi, non trascurando minimamente la sua splendida famiglia.
Addolorato e commosso ti saluto,caro Giorgio.

Commenti: 0


Re: QUEL GRANDE MERCATO DI MODICA ALTA (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6668
a cura di Razzio del Diccio

del 08/07/2011 22:12:33

> Le foto sono eloquenti.
Da far impallidire Giotto.
Dopo lo sbigottimento la nausea.

Commenti: 0


Re: Le favole ... (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6667
a cura di Darwi

del 08/07/2011 21:43:11

> Da sempre l'Uomo per rafforzare il proprio potere ha fatto leva sulla credulità popolare.

Una volta si ricorreva alla discendenza dagli dei e così i vari dittatori legittimavano il potere grazei a fantomatiche consanguineità con Zeus, Nettuno, ecc.

Oggi nulla è cambiato, chi gestisce il potere continua a far leva sulla credulità popolare, giocando sui bisogni e sulle necessità, promettendo l'impossibile, ammaliando, corrompendo e facendosi corrompere, ci costruiscono i sogni in laboratorio trasmettendoci messaggi che appiattiscono la Nostra intelligenza e cosa ancora più grave fanno avvizzire la Nostra coscienza.

La pietra è stata sostituita dall'informazione nelle sue varie forme, TV, radio, giornali, riviste patinate. ecc.




Commenti: 0


QUEL GRANDE MERCATO DI MODICA ALTA (Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 6665
a cura di Email firmata R. C

del 08/07/2011 19:19:26

Nel post 6661 intitolato "Il Mercato di Modica Alta" il sempre attento Consigliere Giovanni Migliore riportava le seguenti frasi :

"Avremo una classe operaia a Modica in grado di fare queste fantomatiche strisce a terra?

Esisteranno personale "QUADRO" in grado di dirigere questi lavori?

Cittadini aspettiamo questa evoluzione darwiniana.

Ebbene oggi 8 Luglio 2011 con la celerità e la competenza di altissimo livello che contraddistingue il nostro Comune,
IL SOGNO di avere un mercato rionale riorganizzato e resettato secondo i parametri del quieto vivere ,nonchè del codice stradale,
del codice civile e delle ristrettive norme sulla sicurezza sanitaria delle merci,
FINALMENTE STA PER DIVENTARE REALTA'.
Qualcuno dirà: non può essere vero, la fantastica Modica che geograficamente è più a Sud di Tunisi,
come può essere che venga dotata di un mercato rionale di quartiere così all'avanguardia da fare impallidire anche la più moderna
città del Nord Europa?
Sicuramente sarà stato sviluppato un progetto dell'ultima generazione,tridimensionale,con grande
competenza e dispendìo di forze e tempo da parte dell'Ufficio tecnico,un progetto in cui millimetricamente sono stati individuati i posteggi
dove allocare gli ambulanti,così da non creare problemi ai residenti ed alla circolazione.
Un lavoro encomiabile di un pool di tecnici che ha partorito una planimetria che verrà conservata negli archivi come l' opera post moderna più esatta e perfetta
degli ultimi tempi.
Le foto che seguono testimoniano il grande lavoro realizzato materialmente da due gentili e brave ragazze,su direttiva (verbale) fatta a tentativi di due graduati
appartenenti alla Polizia Municipale di Modica .
Da notare le distanze delle strisce bianche dagli incroci e dagli ingressi di abitazioni private o di garage.
Fine primo atto.
























Commenti: 2


del 08/07/2011 18:39:06

> Non le nascondo che leggendo questo suo comunicato ho avuto come un brivido, non di freddo,non di paura,ma di una bella sensazione,forse esagero,di gioia.
Un Sindaco inequivocabilmente di sinistra invita un Consigliere Comunale dichiaratamente di centro destra a collaborare con Lui.
Sa che Lei è un esperto di informatica ,oltre ad essere un dottore in scienze del governo e dell'amministrazione,e poi ha doti umane non comuni a tutti.
Un gesto di apertura,un gesto intelligente da parte di un Sindaco che sotto certi aspetti,mi consenta, comincio ad ammirare.

Riporto qui sotto il suo post veramente bello dal titolo
"Un giorno......memorabile!!

---- scritto da Giovanni Migliore ----
Un giorno memorabile.
Mi chiedete....perchè?

Stamattina nel mio telefono trovo un messaggio inviato da parte del Sindaco.
Il messaggio conteneva la consapevolezza del problema e dell'esigenza di voler ammodernare il settore.
Mi è stato evidenziato la ricerca di soluzioni non ancora trovate.
Antonello, nel messaggio mi ha espresso la volontà di incontrarci assieme al funzionario responsabile per analizzare le varie problematiche e sintetizzare attorno a qualche soluzione che oltre ad organizzare il servizio, aiutasse a risparmiare e a migliorare le prestazioni per i cittadini.

Ci siamo dati un'appuntamento per Mercoledi prossimo alle ore 11:30 assieme al funzionario.

Finalmente una lettera aperta che ha avuto una apertura politica.

Finalmente una volontà a buttare le basi per una miglioria sociale e politica con un fine unico ...............il bene di tutti.

Speriamo bene e speriamo ad un miglioramento generale.

Auguri a tutti

Commenti: 0


Le favole ... (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6663
a cura di Email firmata

del 08/07/2011 00:29:28

Una volta, un professore di comunicazione politica ci raccontò una favola (qualcosa di rischioso: le favole possono disturbare chi ascolta poiché vengono raccontate come ai bambini, o essere impietosamente banali) per spiegarci il concetto di Stato e i suoi possibili cambiamenti di potere.

Più o meno era così:

“C’era una volta una popolazione la cui economia si basava sull’agricoltura: 80 contadini lavoravano la terra per conto della famiglia proprietaria, ricca e abbiente. Il padrone del podere però non riusciva a dormire sonni tranquilli; non poteva non immaginarsi quegli 80 schiavi entrare nella notte in casa sua per sgozzare la sua famiglia e conquistare le sue ricchezze. Perciò un giorno gli venne in mente di scegliere tra tutti i contadini gli 8 più forti, e diede a loro armi e una doppia razione di cibo per tenerli sani e contenti. In cambio questi avrebbero dovuto vigilare sui 72 lavoratori.

Il padrone però non smetteva di stare preoccupato. E se gli otto soldati si unissero contro di lui?”.

Il professore fa una pausa di silenzio e con lo sguardo scruta le facce del pubblico.

“Tra una riflessione e l’altra, un giorno il capo convoca tutti su una collina ad aspettare l’alba. Tutte le famiglie della popolazione stanno lì, in attesa del nuovo giorno. Tra loro e il sole che sta nascendo c’è un enorme pietra che ha sembianze di una faccia umana. La pietra è cava, e al suo interno son state collocate in segreto delle piastre di bronzo. I primi raggi di sole si riflettono sul bronzo e la pietra comincia a riverberare, e a riverberare sempre più fino ad emettere una eco sinistra. Gli abitanti si spaventano: non hanno mai visto niente di simile. In mezzo al panico appare il capo della popolazione, vestito di gioielli e piume d’uccello.

Danza intorno alla faccia di pietra e inizia a dire cose strane, a raccontare storie intrecciate con miti popolari. Da ora in poi, interpreterà per tutti il sacro messaggio del totem parlante”. Noi alunni rimanemmo in silenzio. Vi ha colpito il racconto? O siete infastiditi per la sua banalità? Il professore sembrava soddisfatto della sua piccola favola che riassumeva i grandi cambiamenti. I ribelli arabi sono come gli 80 contadini? Fino a che punto servirà la religione per consolidare le gerarchie? Questo è il dilemma.

Grazie dell'attenzione e se la ritiene opportuna la può pubblicare.
Cordiali saluti.

Commenti: 1


del 08/07/2011 00:04:55

http://www.radiortm.it/2011/07/07/modica-giovanni-migliore-quando-l%E2%80%99inefficienza-e-la-lentezza-burocratica-producono-vittime/

Inoltre ringrazio gli amici della zona per le varie foto che mi avete inviato.

Faccio presente agli amici del blog che da oltre 15 giorni esiste questa perdita segnalate in tutte le salse agli uffici competenti.
Inoltre questa perdita ha determinato un'altro problema gravissimo e cioè sta lasciando tutti i residenti nella via SAn Bartolo Addolorata senza acqua.
Infatti la perdita crea decopressione nei tubi e lascia la zona più alta senza acqua.
I cittadini devono chiedere gli interventi delle autobotte per la consegna dell'acqua







Commenti: 0


Mercato di Modica Alta (Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 6661
a cura di Giovanni Migliore

del 07/07/2011 23:53:43

L'inefficienza, il dormiveglia, la malattia del postdatare tutto è all'ordine del giorno di Modica.
Per ben tre consigli comunali , l'assessore Frasca Caccia mi ha riferito le testuali parole: Domani , i vigili urbani assieme a degli operai andranno a fare le linee per determinare i posteggi.
i giorni passano , le settimane passano ......e noi cittadini aspettiamo con bocca aperta.
Quando siamo cretini.
Come si può essere presi in giro in questo modo?

Un intera città ha letto su tutti i giornali e comunicati del grande progresso che ha fatto Modica e cioè ....

a Modica (unico paese al mondo) avrà le strisce a terra che delimeteranno i posti degli ambulanti e ognuno avrà un proprio numero.

Incredibile ma vero !

Che grande intelligenza!

Ma non basta.........

Avremo una classe operaia a Modica in grado di fare queste fantomatiche strisce a terra?

Esisteranno personale "QUADRO" in grado di dirigere questi lavori?

Cittadini aspettiamo questa evoluzione darwiniana.

Sig. Silvio nel frattempo si riposi, il tempo c'è.

Commenti: 0


- Pagine: INDIETRO - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25  26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 AVANTI -

L'informazione On Line


Curiosità

  1. 1


Aree tematiche


Numeri utili in città

  • Comune di Modica centralino: 0932-759111

  • Rifiuti Ingombranti : 0932-759707

  • Manutenzione Acqua :

  • Polizia Municipale 0932-759211

  • Segnalazioni Urp Modica


Cerca la notizia


   Costruzione Via Fontana 

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Randagismo

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Multiservizi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cittadinanza Onoraria

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Piazzetta Pisacane

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercati Rionali e Abusivi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercato V.le Medaglie D'Oro

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Spin Off Immobiliare

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cimitero

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Antenne Telefoniche

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Area Petizioni

  1. Trasferimento Mercato Modica Alta
    (12-04-2010)


Area Multimediale

Servizio su Video Regione Consiglio Comunale 30/07/20100 Trappoli per Topi

Migliore Modica revoca bando di gara Vr News ore 14:00 30/07/2010

  • Lettera aperta ai concittadini

  • Situazione politico amministrativa

    Lettera di Ballarò al Sindaco


    Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato senza alcuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

    Test Adsl       Statistiche

    "Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)