Giovanni Migliore - Cittadino Modicano

E-Mail info@giovannimigliore.it



 

 Avviso: Per problemi di invio con Explorer, si può utilizzare Mozilla Firefox o in alternativa scrivere al Consigliere

"Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)

Vuoi lasciare un tuo pensiero ? ........  scrivi qui

 AVVISO - Il sottoscritto Giovanni Migliore, non è responsabile di quanto espresso nelle varie notizie.
I blogger che decidono di commentare o di scrivere una notizia si assumono la totale responsabilità di quanto scritto.
In caso di controversie lo stesso comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Ultimi 10 Messaggi e Commenti

22/08/2016 21:32:42 da parte di biondo scuro - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:30:33 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:29:19 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
14/05/2016 01:16:45 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:39 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:04 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:14:35 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
16/04/2016 10:35:47 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:35:40 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:33:51 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:

 

Note sui disservizi a Modica (Ascolta il messaggio) Tema: 114 - Post: 5359
a cura di Giovanni Migliore

del 23/09/2010 02:17:36

Ieri mattina ho telefonato all'ufficio idrico per le manutenzioni in Via Loreto ( 3 perdite macroscopiche ), 1 perdita in Via Modica Giarratana difronte alla piscina.

E' una vergogna

che cosa ?

Un cittadino qualunque per fare una segnalazione deve fare ricorso ad un consigliere comunale

per quale motivo?

per un semplice diritto di cui ogni cittadino è titolare e cioè avere una risposta precisa e puntuale
......magari inserendo questa richiesta nel sito del comune

NOOOOOOOOOOOOOOOOO

No, il sito è un grande specchietto delle allodole che viene gestito con grande superficialità e senza alcuna professionalità.....

anzi è uno "stupido" strumento dove viene mascherata cioè che può definirsi una grande e pietosa mancanza di rispetto della trasparenza.


Ma torniamo alla buffonata degli interventi stradali per la riparazione delle perdite d'acqua.

gli uffici hanno perso la CAPRA ......ANZI IL CAPRO ESPIATORIO e cioè la Multiservizi

prima un contratto aperto ora un altro.....

quali risultati

guardate che vi faccio vedere ...




Cosa ci saraà dietro la curva ?



Dopo 15 giorni di segnalazioni finalmente stanno riparando.

Ricordate le altre foto fatte nel periodo di Pasqua? e prima ancora di altri 6 mesi.

Quindi in un anno 2 riparazioni.

Ma il bello deve ancora avvenire ..........








Dopo tre giorni tutto ......come era prima.

Vediamo in Via Loreto cosa troviamo ........

Una perdita segnalata per la 18° volta da me e per altri 7 mesi dai residenti.

E' possibile una "vigliaccata" di questo genere

Sono perdite molto cospicue

Chi paga questa "maledetta" acqua ????
NOIIIIIIIIIIIIIIIII























Dopo questa perdita ......andiamo un po' più avanti

Traversa vanella 156







Via Loreto difronte parrucchieri







Quanta acqua si perde nella Via Loreto ?

Ho chiesto ad un tecnico una stima delle 3 pedite e questo mi aha risposto che la perdita è stimata attorno a 9 mc cioè 9000 (novemila) litri di acqua.

E' possibile che le varie telefonate cadono nel vuoto?

Commenti: 1


Un albero di trenta piani (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5358
a cura di Robin Hood

del 22/09/2010 09:35:48

Per ascoltare la canzone :

http://beemp3.com/download.php?file=3361072&song=Un+albero+di+trenta+piani

Commenti: 0


del 22/09/2010 08:28:41

Un albero di trenta piani (1972)

Adriano Celentano

Per la tua mania
di vivere
in una città
guarda bene come "cià" (ci ha)
conciati
la metropoli.
Belli come noi
ben pochi sai
ce n'erano
e dicevano
quelli vengono dalla campagna.
Ma ridevano
si spanciavano
già sapevano
che saremmo ben presto anche noi diventati
come loro.
Tutti grigi
come grattacieli con la faccia di cera
con la faccia di cera
è la legge di questa atmosfera
che sfuggire non puoi
fino a quando tu vivi in città.
Nuda sulla pianta
prendevi
il sole con me
e cantavano per noi
sui rami le allodole.
Ora invece qui
nella città
i motori
delle macchine
già ci cantano la marcia funebre.
E le fabbriche
ci profumano anche l'aria
colorandoci il cielo di nero che odora di morte.
Ma il Comune
dice che però la città è moderna
non ci devi far caso
se il cemento ti chiude anche il naso,
la nevrosi è di moda:
chi non l'ha ripudiato sarà.
Ahia. non respiro più,
mi sento
che soffoco un pò,
sento il fiato, che va giù,
va giù e non viene su,
vedo solo che
qualcosa sta
nascendo...
forse è un albero
sì è un albero
di trenta piani.





Commenti: 0


Re: Re: Re: Spiegazioni (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5356
a cura di Darwin

del 22/09/2010 00:00:53

> Per una residente via Fontana
"Modalità, tempistica e bontà dell'operazione richiederebbero troppo tempo per discuterne e le posizioni potrebbero non essere tutte concordi".
Mi sembra una frase abbastanza serena e priva di astio, ma vedo che serve a poco cercare di dialogare.

Allora Le dico che anche questa volta il Sindaco ha deciso di gestire la cosa pubblica come una cosa privata, diciamo "amichevolmente".

Cedere beni del Comune, anche se per lodevoli iniziative, dovrebbe essere un'azione condivisa, responsabilizzando il Consiglio tutto, invece non è stato così.

E' successo per un'onorificenza strambalata e si è ripetuto per un iniziativa che probabilmente nessun ostacolo avrebbe trovato in consiglio.

Come vede è questione di saggezza amministrativa.

Commenti: 0


Re: Re: Re: Re: Spiegazioni (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5355
a cura di Robin Hood

del 21/09/2010 21:02:03

> 50 appartamenti di edilizia convenzionata,praticamente case popolari,con location una zona con precedenti alluvionali che sommati ad eventuali eventi sismici,fanno della cava una bella trappola per topi. Strano che la Sopraintendenza permetta di costruire sopra o comunque ai confini dell'alveo di un torrente,asciutto,quasi inesistente,ma se piovesse per una settima con una certa intensità si trasformerebbe pericolosamente in fiume,come accadde nel 1902,con conseguenze drammatiche.
E poi la conformazione della zona stravolta da quegli strani alberi(di cemento) ad 8 o 10 piani,non conosco il progetto(cxhissà potrebbero essere anche di trenta piani).
Bò, riqualificazione dell'area?
Bò e poi ancora boh??

Commenti: 0


Re: Re: Re: Re: Re: Spiegazioni (Ascolta il messaggio) Tema: 115 - Post: 5354
a cura di silvio

del 21/09/2010 20:03:41

carissima "residente via fontana" il mio nome potrebbe anche essere sinonimo di cattivo presagio, resta il fatto che sono, come te del resto, cittadino modicano e a favore delle opere per la comunità.
Voglio fortemente quanto te la realizzazione di uno spazio ludico ricreativo per grandi e piccini, meglio se nell'ex mattatoio e nell'ex foro boario, baricentrico per tutta la città vecchia (iusu e supra).

E' l'ombra della speculazione che mi fa inorridire.

Pensa anche tu per un attimo cosa succederà:
adesso chi usufruisce della nascente villetta comunale del foro boario vede da un lato Modica Alta e dall'altro la campagna, o meglio, la collina oltre il torrente;
con la realizzazione del piano costruttivo la villetta sarà circondata di case, cemento, niente più verde, niente più collina.

Non ti sembra che sia meglio la natura?
Personalmente spero che il nascente Piano Paesaggistico blocchi la cementificazione selvaggia di quel luogo, tanto caro a te quanto a me.

Commenti: 0


Re: Re: Re: Re: Spiegazioni (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5353
a cura di residente via fontana

del 21/09/2010 19:26:48

Silvio,ora capisco perchè ti hanno messo questo nome.
I tuoi genitori c'hanno visto veramente lungo,oltre il loro naso.
Silvio,non potevano che metterti questo nome.

SILVIO,MENO MALE CHE SILVIO C'E'.

Commenti: 1


Re: Re: Re: Spiegazioni (Ascolta il messaggio) Tema: 118 - Post: 5352
a cura di silvio

del 21/09/2010 18:47:28

buona sera a tutti
io me ne sto buono buono, ma quando leggo queste diatribe, mi prudono le dita e devo scrivere.

ancora una volta non si vede più in là del proprio naso.

sapete cosa sta nascendo nelle adiacenze dell'ex Foro Boario? no? ve lo dico io:
un bel programma costruttivo di 50 appartamenti.
il prolungamento di Viale Quasimodo con la copertura della cava (altrimenti non si potrebbe costruire sull'alveo del torrente).
e tutto su un terreno che il comune sta alienando facendolo passare da zona agricola a zona B (andate a controllare le particelle in vendita, sono tutte quelle limitrofe al Foro Boario che prospettano sulla "cava").

Insomma ci prepariamo ad un altro business dopo la scuola Santa Marta e il Project Financing del Cimitero.
il tutto mascherato da case convenzionate per gente che presto sarà sfrattata per un motivo o per un altro.

Certo, ci voleva una giustificazione morale ed etica alla cementificazione dei torrenti, e quale migliore scusa se non i bambini.

"si dia fiato alle trombe, il Foro Boario sarà appannaggio della Caritas che saprà realizzare e mantenere uno spazio per le famiglie e i loro figli!" ma dietro questa encomiabile e meravigliosa iniziativa di facciata, ecco spuntare l'ombra degli speculatori.

allora diciamo SI al programma della Caritas, ma osteggiamo fermamente il programma della speculazione edilizia.

Un altra considerazione: e con il Piano Paesaggistico come la mettiamo?

Di seguito vi lascio il link e la pubblicazione integrale della notizia riportata da Marco Sammito sul sito del Comune di Modica.

salutamu
http://www.comune.modica.gov.it/content/riqualificazione-zona-fontana-depositato-il-piano-integrato-recupero


Riqualificazione zona Via Fontana. Depositato il piano integrato di recupero
Inviato da Ufficio Stampa il Mar, 14/09/2010 - 12:32
in

* 2010
* Settembre

Saranno costruiti cinquanta appartamenti con canoni convenzionati e agevolati

Depositato questa mattina nella sede dell’assessorato regionale alle Infrastrutture e della Mobilità il piano per i programmi costruttivi di edilizia convenzionata agevolata di cui al decreto dell’ 11 maggio 2010.
Il programma integrato riguarda la riqualificazione dell’area della Via Fontana con un progetto di poco superiore ai dieci milioni di euro di cui: 2.250.000,00 euro per la realizzazione di opere pubbliche (asse viario del prolungamento del Viale Quasimodo sino all’imbocco del Foro Boario, illuminazione pubblica, realizzazione dei marciapiedi, e del verde di Via Giarratana e della Via Fontana, parcheggio nell’area del Foro Boario e rotatoria tra la Via Giarratana e la Via San Marco Mista) , quattro milioni di euro ( fondo pubblico al 50%) per la realizzazione di cinquanta alloggi a canone sostenibile per la fasce deboli. Il privato dovrà investire nell’opera altri quattro milioni di euro che, grazie alla convenzione con l’ente, garantirà per ventisei anni il rapporto di canone con gli aventi diritto.
I programmi integrati sono programmi attuati con il concorso di risorse pubbliche e private e sono caratterizzati dalla presenza di una quota di edilizia sociale e+o da una quota di edilizia privata, da
diverse tipologie di interventi e da una pluralità di funzioni: il tutto a garantire il superamento della mono funzionalità delle città e la coesistenza di classi sociali differenti e di molteplici destinazioni d’uso. Tali programmi consentiranno la riqualificazione dell’ambiente urbano costruito,mediante il risanamento del patrimonio edilizio esistente e quindi con l’incremento degli alloggi a canone sostenibile da offrire al mercato, la riqualificazione degli spazi pubblici, la riorganizzazione urbanistica, il miglioramento della qualità della vita mediante l’offerta di servizi strutturali ed infrastrutturali in grado di favorire l’inclusione sociale, la qualità ambientale e l’occupazione.
“ Con il deposito del piano, oggi scadeva il termine di presentazione, renderemo possibile, commenta l’Assessore ai LL.PP. Giorgio Cerruto, non solo la riqualificazione urbanistica e funzionale di un quartiere storico della Città molto abitato e vissuto ma consentiremo anche, per un lunghissimo lasso di tempo, la possibilità di affitto in nuovi appartamenti a canone agevolato per i nuclei familiari a basso reddito. Un’operazione edilizia di grande consistenza con obiettivi di carattere urbanistico e sociale molto importanti.”

Marco Sammito

Commenti: 2


Re: Re: Spiegazioni (Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 5350
a cura di residente via fontana

del 21/09/2010 17:55:47

A meno male che non è avvocato!!!
Fermo restando la folle scelta del mercato in viale Manzoni,ma ha capito che genere di progetti verrano portati avanti in quella zona?
Non crede che tra vendere calzini ed altro e prendersi cura,rendere partecipi bimbi,mamme e famiglie,con rispetto parlando siano più importanti quest'ultimi??
Poi questa pubblicazione "FORO BOARIO OCCUPATO",se si considera l'uso a cui sarà destinata l'area,è tanto inopportuna quanto sgradevole,ma lei sig.Righi non la pensa come me.
Giustamente,tra alleviare i fastidi dei residenti,che rispetto, e mettere in atto serie e duraturi progetti formativi,lei da assoluta precedenza ai primi.
Questione di punti di vista e di progettualità e di propensione ai figli,ai più piccoli,ai più fragili,ai meno fortunati.
Crescerà anche lei e capirà anche queste cose,non si scoraggi,questione di tempo...

Commenti: 2


Re: ma che parla a fare (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5349
a cura di Giovanni Migliore

del 21/09/2010 15:54:08

> Credo che prima di scrivere lei debba accendere il dono più grande che ha ricevuto l'uomo e cioè l'intelligenza.

Si è chiesto chi erano i consiglieri che hanno votato la delibera?

Io ieri sera sono arrivato in aula alle 21:02.

Il mio ritardo è dovuto al fatto che nel pomeriggio ho portato mio padre da uno specialista a Catania.
Il ritardo dallo specialista mi ha portato a partire da Catania alle 19:45.
Ho dato il massimo per arrivare prima possibile.

Anche per questa volta in 796 giorni del mio mandato, ho avuto la fortuna di non essere mai assente nè ad un Consiglio nè ai lavori della commissione.
Tanto era dovuto.

Commenti: 0


Re: Spiegazioni (Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 5348
a cura di Darwin

del 21/09/2010 15:23:41

> Se vuole io Le posso dare una spiegazione tecnica e logica.

Se guarda la data si rende conto che è di giugno del 2010, uno dei momenti più caldi del dibattito sul mercato di viale Manzoni e parecchi chiedevano che venisse allocato presso l'ex foro boario. A questo il consigliere Migliore ha fatto notare che la Giunta, e non il Consiglio Comunale,(Berlusconi ha estromesso il Parlamento e Buscema da buon simpatizzante a estromesso il Coinsiglio Comunale da decisioni importati) avevano destinato ad altro uso il bene.

Modalità, tempistica e bontà dell'operazione richiederebbero troppo tempo per discuterne e le posizioni potrebbero non essere tutte concordi.

Commenti: 1


del 21/09/2010 15:08:57

> Di roforme della scuola hanno fatto cavallo di battaglia sia la destra che la sinistra, e perchè no, anche il centro.

Ad ogni cambio di governo il ministro della Pubblica Istruzione, si è sentito in dovere di lasciare traccia della propria imbecillità.

Berlinguer, Moratti e Gelmini, gli ultimi riformatori, hanno roformato le riforme, col solo risultato di scontentare Tutti, e lasciando inalterato il risultato che produce la scuola, asini con un diploma, asini con laurea breve e asini con laurea specialistica.

Il sistema privilegia gli imbecilli ed esclude gli intelligenti, tranne quelli che si adeguano.

Lo scollamento è totale, l'istituzione scolastica vive in un mondo parallelo, fuori dalla realtà, i burocrati tendono a mantenere il potere, i sindacati vogliono presenvare il presente senza tener conto del furto che fanno alle generazioni future, gli alunni sono incapaci di discernere e utilizzano lo sciopero per fare un giorno di vacanza, i genitori sono latitanti e si lamentano solo se i loro figli non sono promossi, non indagano sul programma formativo e sulla qualità degli insegnanti, inseriamo in questo contesto i bidelli che non fanno più i bidelli, abbiamo le pulizie esterne, i mestolatori abilitati e corbellerie del genere.

Da anni il processo di mediocratizzazione, va avanti e nulla fa prevedere un cambiamento, aspettiamo il prossimo ministro.

Quali risposte ad un ordine del giorno senza senso?
Quante sono le classi affollate a Modica?
Quanti sono gli alunni che non hanno potuto iscriversi a scuola nella nostra città?
Quante sono le classi con più di un disabile?
Quante sono scuole e le classi che rispettano le leggi in materia di edilizia scolastica?

Vorreste essre così gentili da fornirci i numeri?
In caso contrario ci sentiamo autorizzati a dire che i nostri micro politici hanno perso del tempo che potevano impiegare meglio.

Commenti: 0


Re: Re: Spiegazioni (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5346
a cura di residente via fontana

del 21/09/2010 14:44:26

Signor Righi,di certo il consigliere Migliore non ha bisogno di un avvocato,è competente e sa il fatto suo,risparmi quindi tali osservazioni sciocche e prettamente politiche.
Quella mia è una valutazione circoscritta alla pubblicazione della determina in questione e volevo capire cosa voleva dire Migliore.
Vero è che non siamo tutti dotati di spiccati doti intuitive come lei,ma le garantisco che Migliore se dovesse scegliere un avvocato non andrebbe a cercare di certo l'avvocato Fausto Righi.
Quindi,a suo modo di vedere,le 50.000 euro previste,non sono utili,a fronte di un'operazione educativa,culturale,di crescita,di vita comunitaria,di condivisione di sana e gioiosa convivenza all'interno di una struttura che da anni era abbandonata e che non è limitata alla Fontana ma a tutta Modica.
Sono convinto che il consigliere mi spiegherà meglio la sua azione e non mi riserverà una risposta come questa che veramente,fa rabbrividire.


Commenti: 0


ma che parla a fare (Ascolta il messaggio) Tema: 95 - Post: 5345
a cura di papazzicu

del 21/09/2010 14:39:53

ho visto la tv sia videoregione e sia videomediterraneo e lei ieri al consiglio non c'era.me lo dice che parla a fare se era assente?

Commenti: 1


Ordine del giorno sulla scuola 20/09/2010 (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5344
a cura di Giovanni Migliore

del 21/09/2010 13:44:48

Si

Approvato

Tutti i presenti siamo stati d''accordo.

Io personalmente ho esternato il mio dissenso a questa riforma che non viene dal basso ma proiettata dall'alto.

Una riforma che ha privilegiato l'aspetto ragionieristico.

222.000 precari in Italia senza lavoro

Il più grande licenziamento della storia.



Critico

Io critico la politica nazionale
Io critico la politica locale

La cultura a livello nazionale ha avuto un perdita di 8 miliardi di euro.

......attenzione a livello locale .....non si scherza

La cultura a livello locale (per un bilancio previsionale balordo e privo di senso) ha perso oltre 300.000,00 e oltre 2.000.000 per mancati finanziamenti o meglio per una mancanza di progettualità di questa amministrazione


basti pensare che l'ultima offerta dell'università era quella di avere un finanziamento comunale di 100.000 e invece sono stati inseriti 25000 e quindi la "morte" dell'istituzione e dall'altro garantiamo acquisti di libri o manifestazioni di circa 10.000 per illuminare il sagrato della Chiesa di San Pietro.


ora vi allego l'odg approvato ieri sera

Una riflessione finale

Qualcuno leggerà quest'ordine del giorno?????

Ad oggi mai nessuno ha risposto ad un odg votato dal Consiglio Comunale.


Riflessione finale :

Io credo che per l'ennesima volta, la politica ha strumentalizzato una aspetto triste della nostra società

Al Presidente del Consiglio dei Ministri
Al Ministro della Pubblica Istruzione
Al Presidente della Camera dei Deputati
Al Presidente del Senato della Repubblica
Ai Presidenti dei gruppi parlamentari di Camera e Senato
Al Presidente della Regione
Al Presidente dell’Ars
Al Prefetto
Al Presidente della Provincia e del Consiglio Provinciale
Al Presidente del Consiglio Comunale di Modica
Al Sig. Sindaco del Comune di Modica
Ai Sigg. Capigruppo Consiliari
Agli Organi di Informazione
Loro Sede

Oggetto: Rispetto delle norme di sicurezza negli ambienti scolastici e salvaguardia dell’offerta
formativa.
Tenuto presente che D.P.R. n.81/09 “Norme per la riorganizzazione della rete scolastica e il razionale ed efficace utillizzo delle risorse umane della scuola” , approvato dal governo Berlusconi produce classi superaffollate, invivibili, insicure e in contrasto con le norme vigenti in materia di sicurezza.
Rilevato che ciò ha determinato, nella formazione delle nuove classi, il verificarsi di situazioni limite per cui, già per l’anno scolastico in corso, in diverse scuole, a causa del sovraffollamento delle classi, non è stato possibile organizzare gli spazi-scuola in maniera accettabile o, peggio ancora, non è stato possibile accogliere, le domande di iscrizione di alcuni alunni (in palese violazione dell’art. 34 della Costituzione Italiana, il quale recita: “La scuola è aperta a tutti.”).
Constatato che, anche in presenza di alunni portatori di handicap, il Miur non è disposto a retrocedere dalla sua logica del “risparmio” (tanti ragazzi si sono visti negare o diminuire le ore di sostegno e, in più, si sono visti “stipare”, magari in compagnia di altri due o tre compagni anch’essi portatori di handicap, in classi sovraffollate, con tutti gli svantaggi che potete immaginare in termini di integrazione e di pari opportunità!).
Considerato che il D.P.R. n. 81/09, convertendo in effettivo l’orario settimanale dei docenti di ogni ordine e grado e abolendo di fatto le ore di disponibilità, comporta il verificarsi di situazioni assai problematiche che vanno ad aggravare il problema sicurezza (è ormai in uso nelle scuole suddividere gli alunni delle classi in cui manca un’insegnante sulle altre classi, sovraffollando ulteriormente le classi).
Valutato che l’aumento a trenta e più alunni per classe (l’anno scolastico che sta per iniziare vede iscritto 20.000 studenti in più con una riduzione di 3.700 classi – da verificare!) comporta altresì un irreparabile scadimento dell’offerta formativa (non sarà più possibile per gli insegnanti instaurare un rapporto personale con i propri studenti; non sarà possibile, se non sporadicamente, ricorrere a verifiche orali; non sarà possibile aiutare chi resta più indietro; non sarà possibile attivare laboratori…insomma nella scuola pubblica non sarà più possibile attivare un percorso didattico serio e condiviso!).
Stimato che il drastico taglio delle risorse fornite alla scuola (ben 8 miliardi di euro!) comporta una drastica riduzione degli organici (ossia il trasferimento di sede per molti docenti di ruolo e la mancata riconferma per molti docenti precari!) e rende praticamente impossibile il mantenimento della continuità didattica.
Si richiama, urgentemente, l’attenzione della presente assemblea a discutere su dette tematiche di interesse diffuso, evidenziando che:
• Il D.M. Lavori pubblici del 18/12/1975, recante “Norme tecniche aggiornate relative all’edilizia scolastica, ivi compresi gli indici di funzionalità urbanistica, da osservarsi nella esecuzione di opere di edilizia scolastica”, al punto 1 prevede, nelle tabelle annesse al decreto, i seguenti standard minimi di superficie delle aule:
- scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di 1° grado: mq/alunno 1,80;
- scuola secondaria di 2° grado: mq/alunno 1,96 oltre 2 mq per persona adulta.
(Si precisa che tali standard sono tuttora vigenti così come espressamente richiamato dall’art 5 comma 3 della L. 23/1996 e sono altresì richiamati, in quanto espressamente vincolanti, dal recente Decreto Interministeriale sulla formazione delle classi e degli organici del 13/04/2010.).
• Il D.M. Interno del 26/8/1992, recante “Norme di prevenzione incendi per l’edilizia scolastica”, al punto 5.0 (“Affollamento”) stabilisce che, al fine dell’evacuazione delle aule, il massimo affollamento ipotizzabile è fissato in 26 persone/aula ed al punto 5.6 (“Numero delle uscite”) che le porte devono avere larghezza di almeno m 1,20 ed aprirsi nel senso dell’esodo quando il numero massimo di persone presenti nell’aula sia superiore a 25.
• La Legge 20/08/01 n. 333, il D.M. 24/07/98 n. 331, il D.M. 03/06/99 e lo stesso D.P.R. 81/09 prevedono che, in presenza di uno studente con gravi disabilità, il numero massimo è di 20 alunni per classe.

Preso atto delle suddette leggi, si rileva che:
 la mancata osservanza degli standard sopracitati può essere di pregiudizio per la validità sia del certificato di agibilità sia di quello di prevenzione incendi, rilasciati in base alla planimetria ed alle dimensioni della scuola (e delle singole aule);

 da ciò potrebbe scaturire grave pregiudizio per la salute degli alunni e dei docenti, in caso di necessità di evacuazione dell’edificio e delle aule (si ricorda che la nostra Regione, in particolare, è a forte rischio sismico);

 è responsabilità del RLS (ma anche di ogni cittadino!) segnalare, anche presso le autorità competenti (Vigili del Fuoco, Servizio Igiene pubblica dell’ASP, Protezione Civile e Prefettura), la non osservanza delle suddette norme;

 ad essere violato non è solo il diritto dei nostri più giovani cittadini a vivere in ambienti sani e sicuri ma anche la qualità della loro formazione e del loro futuro.

Si invitano quindi
il Sindaco, l’Amministrazione Comunale, unitamente al Presidente del Consiglio Comunale e ai Capigruppo consiliari,
 ad avviare le iniziative più opportune al fine di tutelare i diritti e la salute dei propri cittadini facendo rispettare, in tutte le strutture scolastiche del Comune, le norme vigenti in materia di sicurezza e di vivibilità scolastica.

 a farsi interprete di tali disagi presso le Istituzioni competenti.

 ad avviare la costituzione di un tavolo tecnico, coinvolgendo se possibile i comuni limitrofi e la provincia di riferimento, per monitorare le attuali condizioni delle scuole (di ogni ordine e grado) presenti nel territorio, in modo da evidenziare le situazioni irregolari e/o potenzialmente rischiose e cercare, con tutti i mezzi disponibili, di porvi rimedio.
 Lo stesso tavolo tecnico dovrà: operare al fine di mettere in campo le iniziative necessarie per mantenere le classi o, se possibile, aumentarle; operare per una riqualificazione dell’offerta formativa rispetto al tempo-scuola; vigilare affinché nei Comuni si predispongano i bilanci al fine di garantire i servizi (trasporto scolastico, mensa, ecc.); operare per la riqualificazione/rifunzionalizzazione degli edifici scolastici; occuparsi dell’accesso ai fondi CIPE; monitorare l’accettazione di iscritti da parte delle scuole, in funzione degli spazi disponibili per la didattica.
 Ad operare perché si riorganizzi la rete scolastica della Provincia di Ragusa al fine di trasformare tutte le scuole in Istituti Comprensivi per i vantaggio che se ne potrebbero trarre
 Valutare l’opportunità di dotare la Regione Sicilia di una Legge sul Diritto allo Studio
 Richiedere la riconferma di tutto l’organico necessario a coprire le ore di sostegno adeguate al numero degli alunni diversamente abili
 Operare affinché il Governo Nazionale preveda misure per il sostegno della didattica e per accompagnare socialmente gli insegnanti precari. A questo proposito si dovrà varare un Piano di Stabilizzazione del Personale Precario, valutando la possibilità di massicci prepensionamenti.

Ai voti l’ordine del giorno viene approvato all’unanimità.

Commenti: 1


Re: Spiegazioni (Ascolta il messaggio) Tema: 115 - Post: 5343
a cura di Fausto Righi

del 21/09/2010 11:59:24

> Su una cosa ha ragione, quando afferma che non riesce a comprendere.
Se comprendesse, non direbbe mai che il problema della spesa è secondario rispetto ai benefici. Il problema della spesa è primario, sempre, non solo in questo caso. A meno che non voglia farsene carico lei.
Prima di disgustarsi cerchi di documentarsi, eviterà pessime figure.

Commenti: 1


Spiegazioni (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5342
a cura di residente via fontana

del 21/09/2010 10:28:35

Gentile Consigliere Migliore,mi sa spiegare questa delibera pubblicata nel Suo sito ed il titolo "foro boario:occupato"

http://www.giovannimigliore.i/message.asp?MessageID=4261


Consultando il sito RTM e leggendo alcune notizie,ho cliccato su l link suddetto e mi sono chiesta come si possa impostare una pubblicazione in questo modo,senza porre l'ovvia attenzione sull'importanza della presenza Caritas in un quartiere ed in una struttura per anni abbandonata.
E' questo il modo di fare politica?Fermarci all'impegno di spesa del comune,minimo se si ripartisce per i tre anni del progetto,senza considerare il dispendio di risorse finanziarie ed umane,il tempo e le competenze,messe a disposizione della città,è assurdo.
La gente ed in particolare i bambini che prendono nuovamente "possesso" di un loro spazio,non è meraviglioso?
Invece di studiare e conoscere al meglio come si svilupperà tale progetto e le ripercussioni positive che avrà su Modica,lei pone l'attenzione ed evidenzia in giallo,la spesa e tanti altri aspetti di certo secondari rispetto ai benefici.
Perchè non interveniva quando era evidente il degrado,quando quell'aria era meta di barboni e tossicodipendenti?Ora invece pubblica un pezzo che a difficoltà riesco a comprendere.
Tutto ciò è,secondo me,ridicolo e questo modo di fare politica non ha come obiettivo il bene della città ma conferma la mia convinzione che dell'attuale classe politica,di governo ed opposizione,non abbiamo cosa farcene.Sono disgustata.
Buon lavoro.

Commenti: 2


Sempre sul Piano Paesaggistico (Ascolta il messaggio) Tema: 115 - Post: 5341
a cura di geometra

del 20/09/2010 10:31:18

Ringrazio il Prof. Guccione per la civilissima replica alla mia.
Preciso, qualora non fosse ancora chiaro, che sono favorevole alla "ferma biologica" della cementificazione di massa che in questi ultimi anni ha visto picchi iperbolici nella nostra provincia, grazie ad escamotage tipo "90 mq di locale artigianale per ogni 3000 mq di superficie agricola" e articoli di legge vari avallanti programmi SUAP che fanno impallidire anche le speculazioni anni '70. Non dimentichiamo i mostri anni '50 e '60 che hanno sostituito case e chiese nei centri storici.
Insomma, ogni epoca, dalla fine della II Guerra Mondiale in poi, ha lasciato ferite nel territorio, quasi insanabili.
La storia millenaria del nostro paese sembra non aver insegnato nulla.
Ambrogio Lorenzetti, già nel XIV sec., tracciava le linee guida dei moderni piani regolatori con le sue allegorie sugli effetti del Buono e Cattivo governo.
Negli anni '80 abbiamo scoperto che i PRG, nella loro accezione, erano fallimentari, non fosse altro perchè l'iter approvativo era troppo lungo per permettersi di dare soluzioni ad un territorio che si evolveva quotidianamente, per cui ogni PRG disattendeva le aspettative sociali, economiche ed urbanistiche del territorio cui tendeva organizzare e gestire.
Credo che tutti (a partire dal Prof. Guccione, per arrivare a me, passando per Guido Fortunato, Iabichella Marco e Robin Hood) siamo daccordo sulla storia recente iblea che ci ha lasciato città caotiche, brutte, violentate nella loro essenza di "contenitori di umanità".
L'incapacità di governatori a servizio delle grandi Imprese (non solo edili) ha prodotto uno status al quale, però, si vuole porre argine con strumenti coercitivi che inaspriscono il già difficile momento finanziario delle tasche dei cittadini meno abbienti.
Il fenomeno del proliferare delle tabelle "vendesi" che si trovano in tutti i centri storici della Provincia di Ragusa credo sia legato più all'impossibilità di mantenimento di immobili vetusti e fuori da regole igienico-sanitarie, che al bisogno di un Piano Paesaggistico.
Chi possiede una casetta di 70-80 mq in centro, ha un bene di valore immobiliare prossimo al 1500 €xmq, tuttavia per ristrutturare secondo i canoni igienico-sanitari e nel rispetto delle leggi energetiche e ambientali, dovrebbe accollarsi una spesa di circa 1000 €xmq, da cui deriva che il valore di mercato di tali immobili vetusti è di circa 500€xmq. A questo punto si innesca un circolo vizioso:
io, residente in un appartamento in periferia, proprietario di casa utilizzabile solo da indigenti, ho un esborso continuo di tasse che peraltro non posso permettermi con l'esigua pensione, e pertanto, prima che la Serit o un altro riscossore qualsiasi, ci metta le ipoteche, tento di (s)venderla, visto che non riesco a pagarci le tasse. Chi comprerà la mia casa? raramente un nordico in cerca di un "buen retiro", più sicuramente un extracomunitario che se ne frega delle norme di ogni tipo, forse un "lungimirante" impresario che, accorpando più unità abitative, ne farà un delizioso condominio in centro (sempre che non lo obblighino a creare un garage per ogni unità abitativa perchè norme "fuori di testa" in casi specifici lo pretendono).
Domanda: serve veramente un Piano Paesaggistico fatto in tal guisa? la ricaduta sul territorio costruito solo teoricamente sarà benefica; il risultato certo è quello di far levitare la tassazione sugli immobili (magari con altri parametri catastali), ma il valore di mercato aumenterà solo con cospicui investimenti sull'immobile da restaurare, lo stesso immobile che già non posso mantenere e che andrà sicuramente all'asta previo "sequestro" dell'ente riscossore.
Ben venga una norma urbanistica che limiti l'uso del territorio agricolo, ma tenga anche conto di non infierire sull'agricoltura e sull'allevamento.

A Guido Fortunato dico che le imprese (per definizione) troveranno humus dove c'è più business, se ne fregano di dover licenziare tutti gli operai quì in Italia se trovano più rendimento all'estero con manodopera locale; conseguenza diretta è il lavoro nero (prefiguriamoci già un tasso di disoccupazone che sfiorerà il 50%, in quanto tutto l'indotto ne risentirà e anche gli Enti dovranno adeguarsi).

Scusate se sono stato pedante, ma l'età fa certi scherzi.

Geometra

Commenti: 0


del 19/09/2010 15:08:37

Tutti ammessi alla prova scritta i precari del comune.

Perchè spendere soldi e tempo per fare i concorsi per i precari dato che li dobbiamo assumere per forza?

Perchè continuare a prendere in giro quanti credono che la professionalità paga?

Consigliere Migliore ci informi sui quiz, non vorrei che fossero una burla come quelli regionali


http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/09/16/sai-leccare-un-francobollo-sei-assunto/61206/

Commenti: 0


del 19/09/2010 09:03:17

Vi annoto il servizio televisivo pre-rimpasto e la dichiarazione del Consigliere Scarso in riferimento ai dirigenti modicani.

Commenti: 0


- Pagine: INDIETRO - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88  89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 AVANTI -

L'informazione On Line


Curiosità

  1. 1


Aree tematiche


Numeri utili in città

  • Comune di Modica centralino: 0932-759111

  • Rifiuti Ingombranti : 0932-759707

  • Manutenzione Acqua :

  • Polizia Municipale 0932-759211

  • Segnalazioni Urp Modica


Cerca la notizia


   Costruzione Via Fontana 

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Randagismo

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Multiservizi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cittadinanza Onoraria

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Piazzetta Pisacane

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercati Rionali e Abusivi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercato V.le Medaglie D'Oro

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Spin Off Immobiliare

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cimitero

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Antenne Telefoniche

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Area Petizioni

  1. Trasferimento Mercato Modica Alta
    (12-04-2010)


Area Multimediale

Servizio su Video Regione Consiglio Comunale 30/07/20100 Trappoli per Topi

Migliore Modica revoca bando di gara Vr News ore 14:00 30/07/2010

  • Lettera aperta ai concittadini

  • Situazione politico amministrativa

    Lettera di Ballarò al Sindaco


    Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato senza alcuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

    Test Adsl       Statistiche

    "Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)