Giovanni Migliore - Cittadino Modicano

E-Mail info@giovannimigliore.it



 

 Avviso: Per problemi di invio con Explorer, si può utilizzare Mozilla Firefox o in alternativa scrivere al Consigliere

"Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)

Vuoi lasciare un tuo pensiero ? ........  scrivi qui

 AVVISO - Il sottoscritto Giovanni Migliore, non è responsabile di quanto espresso nelle varie notizie.
I blogger che decidono di commentare o di scrivere una notizia si assumono la totale responsabilità di quanto scritto.
In caso di controversie lo stesso comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Ultimi 10 Messaggi e Commenti

22/08/2016 21:32:42 da parte di biondo scuro - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:30:33 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:29:19 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
14/05/2016 01:16:45 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:39 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:04 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:14:35 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
16/04/2016 10:35:47 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:35:40 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:33:51 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:

 

Cimitero (Ascolta il messaggio) Tema: 14 - Post: 5570
a cura di geometra (in pensione)

del 21/10/2010 10:14:36

...e intanto l'iter per il Project Financing va avanti.

Ma qualcuno, almeno uno solo degli amministratori, si rende conto della grande Spada di Damocle che costituisce un Project Financing?

A grandi linee spieghiamo cos'è un Project Financing:
un privato (sia esso impresa o semplice investitore o società a vario titolo) propone un progetto che finanzierà per intero nell'immediato e che si farà rimborsare in circa 20-30 anni dall'amministrazione (comunale, provinciale ecc.), ricavandone l'importo dei lavori e gli interessi maturati nei 20-30 anni.
Questi (il privato), qualcuno obietterà, è tenuto a garantire la manutenzione dell'edificio oggetto di Project Financing fino a quando l'amministrazione non diventerà piena proprietaria del bene; a quel punto sarà obbligo dell'amministrazione tenere la manutenzione ordinaria e straordinaria dell'edificio.

Nei fatti:
mettiamo che un progetto (il cimitero di Modica nella fattispecie) abbia un costo complessivo stimato di 10.000.000,00 di Euro (7.500.000,00 Euro per i colombai e 2.500.000,00 Euro per infrastrutture e altro);
significa che in ventisei anni maturerà, al tasso di interesse lordo del 7 per cento annuo una cifra che si aggira attorno a 14.000.000,00 di Euro, che sommati al capitale iniziale fanno un rimborso di circa 24.000.000,00 di Euro in 26 anni, cioè circa 923.076,00 Euro l'anno.

Apriamo ora una parentesi:
L'incidenza per loculo del costo di costruzione di un cimitero, incluse opere infrastrutturali, si può quantificare in circa 600,00 euro a loculo, per cui se devo costruire 5000 loculi avrò un costo di costruzione di circa 3.000.000,00 di Euro, che al lordo di tassazione e oneri mi fanno levitare il costo a circa 5.000.000,00 di Euro.

Quanto ci guadagnerà il proponente il Project Financing?
Tolte le tasse avrà un introito in 26 anni di oltre 20.000.000,00 di Euro, SOLDI CHE DOBBIAMO TIRARE FUORI DALLE TASCHE NOI MODICANI! ANCHE QUELLI CHE NON HANNO UN LOCULO!

A quelli che obiettano la manutenzione sono miopi. Non si rendono conto che la vita media di un edificio in ottime condizioni è per i primi 30 anni di vita, poi cominciano i problemi, per cui chi si dovrà sobbarcare la manutenzione sarà la "fortunata" amministrazione del governo del 2040 o giù di lì, non certo la società che oggi propone il Project e che (voglio malignare) potrebbe "sparire" durante il percorso se qualcosa dovesse andare storto.
In ogni caso in 5 anni avrebbe già ripreso i 5.000.000,00 di Euro e in 10 anni (termine che per legge detta la fine della garanzia sulle strutture) avrebbe avuto un buon margine di guadagno del 100 per cento (cioè 10.000.000,00 di Euro).

Nota aggiuntiva:
se verranno realizzati altri 3-400 suoli per le edicole private, ci sarà un giro d'affari medio di 6-8 milioni di Euro, a cui l'impresa di sicuro non vorrà rinunciare.

Se questo non bastasse fatevi due conti su quanto ha guadagnato o guadagnerà l'impresa che con 400.000,00 Euro circa ha costruito le due scuole a Modica col P.F.

Sono sempre più preoccupato per la già esigua pensione che mi sono guadagnato e che presto vedrò sperperare in incalzanti tasse e balzelli imposti da amministrazioni poco lungimiranti.

Geometra

Commenti: 0


Commissione Bilancio (Ascolta il messaggio) Tema: 22 - Post: 5569
a cura di Giovanni Migliore

del 21/10/2010 01:25:42

Mercoledi pomeriggio alle ore 16:00 a Palazzo San Domenico si è riunita la commissione bilancio.
Presenti:
Segretarario seduta : Cassarino Carlo

Presidente: Poidomani Giancarlo

Consiglieri :
Iabichella Silvio
Aurnia Leonardo
Migliore Giovanni

Assenti:
D'Antona Vito
Aprile Giorgio

Abbiamo analizzato 3 debiti fuori bilancio

1) Iabichino approvato all'unanimità dei presenti poichè si trattava di un debito già riconosciuto a Marzo ma da rientegrare per le spese giudiziarie non inserite nella prima delibera

2) 3) entrambi debiti di poca rilevanza ...a breve vi farò conoscere.

Rinviata la seduta a Martedi prossimo alle ore 16:00

Commenti: 0


un ordinzanza disattesa (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5568
a cura di marco

del 21/10/2010 00:13:20

Sono un cittadino di Modica alta e sono orgoglioso di come si sta portando avanti questa battaglia.speriamo che non si traduca tutto a tarallucci e vino.credo che il Sig.Sindaco si deve dare una mossa e denunciare tutto alla procura poichè questa volta la wind(come è solito fare altrove)ha disatteso una ordinanza del Sindaco che vieta l'attivazione dell'antenna.se avete modo di verificare le foto fatte da Migliore e le prove raccolte , Wind ha attivato l'antenna.io ho un telefono wind e prima non prendeva,ora prende.sicuramente quando saranno fatti i controlli tutto sara staccato e nessun si accorgerà dell'attivazione.le foto fanno vedere lavoti precisi e puliti.credo che anche questa volta altri sono venuto a comandare nella nst città.

Commenti: 0


Disattesa ordinanza del Sindaco (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5567
a cura di Giovanni Migliore

del 21/10/2010 00:03:54

GRAZIE A SARO CANNIZZARO PER LA DIFFUSIONE DELLA NOTIZIA

http://www.radiortm.it/2010/10/20/telefonia-mobile-a-modica-la-wind-incontra-il-gruppo-tecnico-di-valutazione-ma-intanto-attiva-limpianto-disattesa-ordinanza/


Telefonia mobile a Modica. La Wind incontra il Gruppo tecnico di Valutazione ma intanto attiva l’impianto. Disattesa ordinanza

scritto il 20 ott 2010
Fonte: saro cannizzaro

Riunione del Gruppo Tecnico di Valutazione dopo i fatti di Via Botta dove sono installate antenne per la telefonia mobile che venerdì scorso avevano determinato un sit in dei residenti. Del gruppo facevano parte Piero Paolino, Salvatore Denaro, Angelo Viola, Enrica Guerrieri e Roberta Puccia. Presenti anche Giuseppe Mongiovì, tecnico Wind, il sindaco, Antonello Buscema, l’assessore Giovanni Spadaro, il dirigente comunale Giorgio Muriana, ed i consiglieri comunali Nino Cerruto e Giovanni Migliore. “Abbiamo ribadito – spiega Migliore – che non interessa a nessuno il muro contro muro ma di certo la scelta che bisogna prendere deve essere da un lato compatibile con i gestori e dall’altra con la popolazione. Da alcune domande fatte al tecnico Mongiovì, questi ha manifestato la loro disponibilità sono disponibili a posizionare le antenne in luoghi pubblici ma per trovare siti alternativi bisogna fare un’analisi approfondita con altri tecnici magari un’analisi con cestelli per prendere le quote e altro”. Nel corso dell’intervento il tecnico ha ribadito che il giorno dopo(ieri per chi legge) doveva attivare le antenne che intanto erano state installate. Alcuni membri del Gtv lo hanno smentito sostenendo che, invece, l’impianto era già funzionante, portando testimonianze diverse. “Abbiamo contattato telefonicamente un responsabile dell’Arpa – aggiunge Migliore – il quale ha ribadito che la prescrizione prevista del suo organismo è quella che il gestore deve comunicare la data della messa in funzione dell’impianto con almeno una settimana di anticipo”. C’è stata una forte dialettica perchè i rappresentanti del Gruppo hanno continuato a sostenere che l’impianto era attivo. Il Sindaco, non soddisfatto, ha ribadito che la sua ordinanza, che a questo punto, era stata disattesa si considera ancora valida per cui la Wind non deve attivare l’antenna.

foto Giovanni Migliore

Commenti: 0


Chi più ne ha...più ne metta ! (Ascolta il messaggio) Tema: 30 - Post: 5566
a cura di Fonte internet

del 20/10/2010 16:59:41


http://padova.blogolandia.it/2007/12/11/antenna-wind-montata-a-tradimento-ribellione-di-via-sorio/
ANTENNA WIND MONTATA A TRADIMENTO

Martedi 11 Dicembre 2007

La Festa dell’Immacolata del 2007 verrà ricordata dagli abitanti di via Sorio per il bel regalo che la Wind gli ha fatto, senza neppure avvertirli. La compagnia telefonica ,sfruttando il ritardo dell’ultimo grado di appello ovvero quello del Consiglio di Stato per la sentenza sull’installazione degli impianti di telefonia mobile, che crea di fatto un buco nei regolamenti e quindi la massima libertà d’azioni, ha installato al numero civico 66 una bella parabola telefonica.Una sorpresa del tutto inaspettata e soprattutto priva di qualsiasi avvertimento.

Da quanto emerege dai testimoni il giorno dell’Immacolata alle ore 8 della mattina si sono presentati degli operai che hanno iniziato dei lavori. A chi chiedeva cosa stessero facendo questi rispondevano che si stavano adoperando a rimettere a posto il tetto dello stabile. E l’hanno messo veramente a posto bene visto che hanno aggiunto pure una bella parabola. In pratica si è trattato di un bliz degno dei migliori reparti armati del pianeta. E affisso all’edificio interessato è spuntato un foglio con la notifica dell’installazione secondo la discutibile legge del “silenzio assenso”.

Dure le reazioni da parte degli abitanti che si sono espressi tramite il loro portavoce Luca Tivellato : ” E’ stata una vigliaccata in piena regola quella della Wind – ha dichiarato il giovane portavoce – arrivare in un giorno di festa, a quell’ora è stata proprio una gran furbata”.

Ma i cittadini non hanno alcuna intenzione di arrendersi e mercoledì 12 dicembre è prevista una riunione presso il bar “Al Posto Giusto” alle ore 20.00 per discutere del problema.

Commenti: 0


uno dei tanti commenti "in rete" (Ascolta il messaggio) Tema: 30 - Post: 5565
a cura di Fonte internet

del 20/10/2010 15:41:45

BASTA CON LE ANTENNE

Sono veramente arrabbiato con la Wind perchè installa in tutte le città e nei piccoli centri abitati antenne ripetitori di telefonia mobile senza che abbia la minima preoccupazione per gli effetti che le onde elettromagnetiche possano causare ai cittadini.
Nel mio paese, circa seimila abitanti la Wind l'ha installate in pieno centro, a due passi dalla piazza principale, vicino alle scuole elementari.
Bisogna essere veramente affaristi senza scrupoli per non dare alcun peso ai tanti allarmi che medici e scenziati continuamente danno circa le leucemie infantili scatenate dall'elettromagnetismo. Vergogna cosa cambierebbe se tali antenne fossero installate fuori dai centri abitati, forse il segnale sarebbe insufficiente? credo di no. Forse occorrebbero più ripetitori e più spese per la Wind, non vi pare?
Un'appello alla Wind: avviate un programma di rimodulazione della copertura del segnale e spostate quelle antenne dai centri abitati, forse perderete un po di segnale, ma ne quadagnerete in immagine.

fonte:
http://www.ciao.it/Wind__Opinione_14700


Commenti: 0


appunti di altre città.... (Ascolta il messaggio) Tema: 30 - Post: 5563
a cura di Giovanni Migliore

del 20/10/2010 14:46:11


Vuolsi così colà dove si puote

Un Sindaco che lotta......

http://polistena.net/index.php?option=com_content&task=view&id=258&Itemid=29

Commenti: 0


Link su Giornale di Ragusa (Ascolta il messaggio) Tema: 30 - Post: 5562
a cura di Giovanni Migliore

del 20/10/2010 11:20:09

http://www.ilgiornalediragusa.it/notizie/attualita/24040-il-consigliere-giovanni-migliore-pone-un-interrogazione-al-sindaco-di-modica-sullinstallazione-delle-antenne-di-telefonia-mobile.html

Commenti: 0


mascalzoni (Ascolta il messaggio) Tema: 30 - Post: 5561
a cura di marco

del 20/10/2010 11:16:50

Consigliere Migliore, grazie alla millessima volta per questo interessamento.le foto parlano chiaro, il video ancora di più.questa è gente senza scrupoli.hanno disatteso l'ordinanza del Sindaco e il Sindaco cosa fa? Aspetta che cosa ?L'assessore cosa fa? avete visto benissimo questi mascalzoni hanno attivato l'impianto e non se andranno.
guardate le foto prima e dopo tutto perfetto.sono venuti di notte e hanno completato l'opera.Il sindaco deve contrallare se hanno attivato.queste antenne via radio possono essere staccate in qualsiasi momento e riattivate di nuovo.comunicano tramite rete.spero che il comitato si rafforzi e faccia valere le proprie ragioni.grazie per averci messo a conoscenza di cosa è successo ieri.

Commenti: 0


Lettera residenti mediante Comitato (Ascolta il messaggio) Tema: 30 - Post: 5560
a cura di Giovanni Migliore

del 20/10/2010 01:55:55



In questo momento ho protocollato tramite PEC mia personale presso il protocollo informatico la sopraindicata lettera.

In allegato i documenti di consegna

Ricevuta di accettazione del messaggio indirizzato a protocollo.comune.modica@pec.it "posta certificata" --

Il giorno 20/10/2010 alle ore 01:52:16 (+2200) il messaggio con Oggetto
"I: Richiesta Comitato cittadini Modica alta" inviato da "giovannimigliore@pec.it"
ed indirizzato a:
protocollo.comune.modica@pec.it "posta certificata"
e' stato accettato dal sistema di Posta Certificata.
Identificativo del messaggio: opec228.20101020015215.02679.04.1.15@pec.aruba.it
L'allegato daticert.xml contiene informazioni di servizio sulla trasmissione

-- Ricevuta di avvenuta consegna del messaggio indirizzato a protocollo.comune.modica@pec.it "posta certificata" --

Il giorno 20/10/2010 alle ore 01:52:16 (+2200) il messaggio con Oggetto
"I: Richiesta Comitato cittadini Modica alta" inviato da "giovannimigliore@pec.it"
ed indirizzato a "protocollo.comune.modica@pec.it "posta certificata""
e' stato correttamente consegnato al destinatario.
Identificativo del messaggio: opec228.20101020015215.02679.04.1.15@pec.aruba.it
Il messaggio originale e' incluso in allegato, per aprirlo cliccare sul file "postacert.eml" (nella webmail o in alcuni client di posta l'allegato potrebbe avere come nome l'oggetto del messaggio originale).
L'allegato daticert.xml contiene informazioni di servizio sulla trasmissione

Commenti: 0


Riunione GTV con i tecnici WIND (Ascolta il messaggio) Tema: 30 - Post: 5559
a cura di Giovanni Migliore

del 20/10/2010 01:05:17

Amici oggi pomeriggio alle ore 16:00 è iniziata la riunione presso la stanza del Sindaco.

Presenti

Gruppo Tecnico di Valutazione
Paolino Piero
Denaro Salvatore
Viola Angelo
Guccione
Guerrieri Enrichetta
Puccia Roberta

Tecnico Wind : Giuseppe Mongiovì

Ammnistratori :
Sindaco Buscema
Assessore Spadaro

Funzionario Comunale:
Dirigente Muriana

Consiglieri Comunali:
Cerruto Antonino
Migliore Giovanni

La seduta è iniziata con una breve cronostoria fatta da Muriana

Il Piano ogni anno deve essere presentato entro il 30/09/2010

Muriana legge un documento dove c'è scritto che lo stesso ha scritto alla Wind per comunicare l'esito negativo del GTV convocato il 07/10/2010 per la prima volta e rinviato nella riunione conclusiva del 12/10/2010

Ricordo che la Wind ha presentato l'instanza d'installazione in data 02/02/2010

il dirigente convoca il 07/10/2010 per la prima volta

il dirigente comunica con lettera scritta ......quando ????

il giorno della manifestazione e cioè il 15/10/2010 Venerdi scorso

la lettera viene inviata per fax ....ma viene protocollata il 18/10/2010


Si è ribadito che non interessa a nessuno il muro contro muro ma di certo la scelta che bisogna prendere deve essere da un lato compatibile con i gestori e dall'altra con la popolazione.

DEMAGOGIA PURA

Da alcune domande fatte al tecnico Mongiovì, questi risponde che loro sono disponibili a posizionare le antenne in luoghi pubblici
ma per trovare siti alternativi ha bisogno di fare un'analisi approfondita con altri tecnici magari fare un'analisi con cestelli per prendere le quote e altro

Il tecnico dice : noi domani mattina dobbiamo attivare

Colpo di scena : Alcuni membri del Gtv sostengono che le antenne sono attive

ci sono parecchie testimonianze di persone che hanno Wind ma nella zona o non prendevano completamente oppure avevano qualche tacca in modo sporadico.....invece ora hanno campo pieno....


può essere una cosa di questa ?????

Il Sindaco chiede al Tecnico...hanno attivato ???

Il tecnico risponde : NO attiveremo domani

Ha questo punto il dirigente Muriana cerca di mettersi in contatto con Ruffino dell'Arpa ma non risponde nessuno al telefono

Paolino ha un numero privato e si mette in contatto con Ruffino.

Ruffino non può intervenire nè domani nè dopodomani perchè la sua dirigente gli ha dato quest'ordine.

Nel frattempo Ruffino dice che la prescrizione prevista dell'Arpa e cioè che il gestore deve comunicare la data della messa in funzione dell'impianto con almeno una settimana di anticipo ....non è stata soddisfatta.

Nessuno aveva questo documento ...tranne io perchè mi ero fatto una foto quando i tecnici della Wind avevano consegnato i documenti ai Carabinieri Venerdi scorso





A questo punto il Sindaco fa una domanda al tecnico:

Lei conosce il piano Polab

Il tecnico risponde : No
Non ho visto il piano ma cosi come abbiamo fatto per Acicatena noi preferiamo un candidato pubblico piuttosto che un candidato privato

in ogni caso posso dire che quasi in tutti i comuni siamo andati avanti con il silenzio assenso .

Faccio notare al Sindaco quando da lui raccomandato e cioè




Il Sindaco a questo punto visto che non è soddisfatto quanto previsto dall'Arpa e visto che il tavolo concertativo non ha dato nessun esito,
l'ordinanza si considera ancora valida.

WIND....quindi NON DEVE ATTIVARE L'ANTENNA

cosa succede se l'antenna è attivata??????

Vediamo .....

Siamo andati nell'aula consiliare per spiegare l'esito della riunione











Finito l'incontro mi sono recato in Via Botta per fare altre foto (fare un confronto con quelle fatte Venerdi scorso) e poi verificare se i telefoni Wind prendevano la linea.










































A questo punto vediamo se prende WIND



IL TELEFONO DA IL MASSIMO DELLE TACCHE

Andiamo dentro il tabacchino ...Venerdi prendeva male H3G, TIM, bene Vodafone e zero Wind

Apriamo il telefono per dare vedere la scheda Wind




Facciamo la chiamata che potete vedere con il Video




Il telefono Vodafone chiamato da Wind ..... risponde

Dall'interno del locale chiamiamo il mio telefono ma H3G non prende

chiamiamo il Sindaco ...il telefono del Sindaco squilla ma non risponde

poi chiamiamo il numero fisso e questo squilla

poi chiamiamo Vodafone e questo squilla






Proviamo con un'altro cellulare





Vi allego la domandina che il Comitato della zona ha predisposto per una verifica dei rumori molto fastidiosi che producono attrezzature di qualche anno fa.

Domani appena possibile vi mettero a disposizione il regolamento e il piano polab completo.

Questo è tutto quello che ho potuto fare per questo problema.
A domani

Commenti: 0


Alla faccia della cultura (Ascolta il messaggio) Tema: 30 - Post: 5558
a cura di Saru ra zzesira

del 19/10/2010 21:09:30

da ex operatore in onda.... si è molto accondiscendenti...più di quanto può da solo ogni Zorro....molta condiscendenza dinanzi già a un nugolo di persone convinte. ...agire pur civilissimo......chi non si impegna è accusato di inerza e nullafacienza....

Commenti: 0


antenne e impegno civile (Ascolta il messaggio) Tema: 30 - Post: 5557
a cura di giancarlo palazzolo

del 19/10/2010 20:11:03

Nulla togliendo all'impegno del Consigliere Migliore, sempre in prima linea - con questa amministrazione come ci aspettiamo anche con "ogni" altra futura -, vorrei chiedere a qualche tecnico se conosce la effettiva potenza della portante d'onda delle antenne di telefonia incriminate in via Botta, in quanto altrimenti da ex operatore in onde corte mi sentirei di poter "tranquillizzare la Popolazione" perché le emissioni di radiofrequenza, di quei ponti radio che qualunquiticamente si chiamano 'antenne', equivalgono alla potenza emessa da qualche decina di telefonini messi assieme. Cioè quelli che in genere girano per una casa normale; molto meno che in un ufficio dove lavorano centinaia di persone ognuno con uno o due apparecchi accesi; ininfluenti rispetto alle antenne delle radio e tv, locali e nazionali, che in qualche modo devono far partire il segnale prima di diffonderlo con i ripetitori. Il campo elettromagnetico a Modica è molto sovraccarico non solo per via Botta, ed è oportuno che continui la giusta attenzione critica, perché di solito si è molto accondiscendenti con le cose che non si vedono e non si toccano ma ci sono (la Cultura è una di queste).
Però l'evento di via Botta è apprezzabile come spunto per una riflessione sotto un altro punto di vista: la gente se si muove incide più di quanto può da solo ogni Zorro o ogni altro eroe civile col massimo di propria buona volontà. Il Consigliere Migliore se ne sarà accorto. I politici, gli amministratori incuranti e inossidabili di fronte al peggiore nemico di partito, raggiungono molta condiscendenza dinanzi già a un nugolo di persone convinte. ...Sarà per quello che resta di un senso di rispetto delle persone, sarà per la sindrome del "possibile votante", ecc..., fatto è che reagiscono di più alla folla: si muovono o, nel caso, si fermano.
L'unico problema è piuttosto il (re-)agire pur civilissimo e composto della gente che è troppo raro, specialmente a Modica. Coi Blog almeno si comincia a reagire almeno parlando.
Ma a Modica storicamente (ne siamo molti vittime testimoni) resta sempre il dilemma: chi si impegna per la città o perché crede è criticato come maniaco di protagonismo, e non viene stimato invece il prodotto dell'azione; chi non si impegna è accusato di inerza e nullafacienza.
Allora a Modica che si deve fare? Solo continuare a lamentarsi e criticare, che è un'altra strana forma di protagonismo?

Commenti: 0


antenne e ripetitori vari (Ascolta il messaggio) Tema: 30 - Post: 5556
a cura di giovanni frasca

del 19/10/2010 14:44:16

salve, le scrivo e le porgo anche i miei complimenti in quanto in questo momento( e spero possa farlo anche in seguito) Lei e' uno dei pochi a spendersi attivamente per la popolazione di Modica.
Ex abitante di modica alta, 25 anni fa mi sono trasferito come tanti alla Sorda per le difficolta' viarie di allora.
Abito a Treppiedi, vedo che sopra il centro Solaria c'e' un miscuglio di antenne varie, volevo sapere da Lei se queste sono sicure per la nostra salute e se le stesse vengono controllate a dovere.
grazie
cordiali saluti

Commenti: 0


del 19/10/2010 14:33:12

Un ringraziamento a Saro Cannizzaro per aver ripreso i ns. commenti e per trasformarti in notizia.

http://www.radiortm.it/2010/10/19/72906/

“Falso ideologico”. Modica, nota di solidarietà ai consiglieri coinvolti

I consiglieri comunali di minoranza solidali con i 17 colleghi di maggioranza che il prossimo 9 dicembre saranno processati dal Gup dopo che il Giudice per le Indagini Preliminari ha rigettato la richiesta di archiviazione del pubblico ministero, per falsità ideologica in concorso continuata. Giovanni Migliore, di Idea di Centro, e Paolo Nigro del Pid, vanno oltre la solidarietà e fanno un’attentata riflessione sulla vicenda. “Questa decisione – dice il primo – ci deve far capire che tutti i documenti che passano dal consiglio hanno bisogno di grande attenzione e grande studio. Dobbiamo renderci conto tutti che abbiamo la possibilità anche di disattendere un parere di un dirigente quando questo non ci dà le opportune tranquillità. Nel 2008, in consiglio, io avevo presentato proprio un emendamento per risolvere questo problema e mi ricordo di aver lavorato oltre 2 giorni per trovare le somme non ancora impegnate per coprire questa spesa. Allora l’emendamento anche con il parere positivo dei revisori e del dirigente, fu bocciato. In quella sede mi resi conto che il metro di valutazione non è l’oggettività ma l’appartenenza politica.

Una proposta della minoranza ha una valenza prossima allo zero. Spero che questa vicenda sia archiviata, anche perché l’errore è stato sanato, e possa servire da monito nel prossimo futuro per un lavoro consiliare sempre più concertativo e non pregiudiziale verso le appartenenze politiche.”. Paolo Nigro è sulla stessa linea del collega. “Condivido le riflessioni di Giovanni Migliore – dice in merito alla responsabilità di ciascuno di noi e alla necessità di studiare bene gli atti che ci sono sottoposti in consiglio. Non dobbiamo mai, dico mai, trascurare neanche minimamente gli aspetti di carattere sia formale che sostanziale delle delibere consiliari. Il nostro voto in consiglio non può e non deve essere solo politico, prima di ciò deve essere soprattutto un voto riflessivo, ragionato, obiettivo, senza mai dimenticare che su tutto deve prevalere l’interesse generale della collettività nel pieno rispetto della Legge. Fatti come questo devono farci riflettere e devono indurci ad avere la consapevolezza dell’importanza e della delicatezza che riveste il nostro voto in aula, proprio sugli effetti prodotti ed alle conseguenze”.

Commenti: 0


Solidarietà e altro (Ascolta il messaggio) Tema: 30 - Post: 5554
a cura di Fabio Bruno

del 19/10/2010 11:11:04

Ringrazio pubblicamente l'amico Consigliere Migliore per l'interessamento verso la questione della telefonia e delle antenne che ne garantiscono i collegamenti, nonostante siano dannose alla salute pubblica.
Lo ringrazio anche con una punta di campanilismo, visto che vivo a un centinaio di metri in linea d'aria dal terrazzo ove trovano luogo le antenne incriminate di Via Botta.

Voglio comunque approfittare di questo spazio per aprire un'altra polemica.
Domenica 17 ottobre c.a. ho deciso di partecipare, insieme alla mia famiglia e ad una trentina di modicani, all'iniziativa turistica chiamata "Treno Barocco" o "Treno del Barocco".
Si tratta di un viaggio turistico volto a promuovere la conoscenza del territorio barocco del Val di Noto e romanticamente percorso con un trenino che, partendo da Siracusa, si snoda attraverso un meraviglioso paesaggio toccando le città di Noto, Scicli, Ragusa Ibla e Modica (ultima tappa per i turisti di ritorno dalla bellissima Ibla).
Alle 7.45 (insieme ad altre comitive, in tutto siamo un gruppo di circa 136 persone) il treno parte da Siracusa e noto con stupore che non si tratta del mitico "centoporte" trainato dalla "740" ma di un modernissimo diesel pulito e comodo, con servizi igienici degni di un albergo di lusso. Il viaggio comincia bene e giunti a Noto ci accolgono due autobus di linea (seminuovi) che ci portano davanti alla Porta Nazionale "già Porta Ferdinandea", dove troviamo una simpatica guida che si scusa subito per la velocità con cui dovremo affrontare il percorso, visti i tempi obbligati dall'orario ferroviario.
Eh sì, perche il treno deve rispettare le coicidenze, per cui è necessario far tutto di corsa; ma fin quì tutto bene, daltronde il fascino del viaggio in treno val bene il costo di qualche sacrificio.
Dopo Noto è la volta di Scicli: accoglienza ancor più strepitosa, organizzazione perfetta, due autobus (uno di Linea un'altro urbano) dell'AST nuovi di zecca, pronti per accogliere anche disabili in carrozzella (con noi c'era una bambina Diversamente Abile con carrozzina a rotelle), piena collaborazione dei Vigili Urbani (quasi tutte vigilesse professionali e cortesi); le guide, le uniche munite di microfono ed altoparlante su tutto il percorso, si sono dimostrate preparatissime e gentili, e pur dovendo lottare contro un tempo tiranno (sempre perchè il treno non aspetta) ci hanno dato uno scorcio di Scicli che rimarrà indelebile nei 136 turisti che hanno avuto la felice idea di partecipare all'iniziativa.
Di conseguenza transitiamo per Modica e andiamo direttamente a Ragusa dove potremo sostare per un veloce pranzo ed un'altrettanto veloce giro della Chiesa di San Giorgio e notizie sparse su monumenti chiese e palazzi che troviamo sul cammino; una guida un pò spaesata, terrorizzata dal fatto di non avere abbastanza tempo per sintetizzare al massimo le notizie.
La tratta dalla stazione di Ragusa Superiore ad Ibla è stata fatta con altri due autobus urbani dell'AST, anche questi nuovi e funzionali.
Arriviamo alla Stazione di Modica nel primo pomeriggio e quì cominciano le note dolenti.
Credetemi, non mi sono mai vergognato tanto in vita mia.
Ad attenderci un solo autobus di linea privato (ha dovuto fare due viaggi per portarci in centro, di fronte a Palazzo San Domenico).
Non era attrezzato per i disabili (ma a questo si potrebbe ancora porre rimedio); la cosa grave, gravissima è che si trattava evidentemente di un residuato della Ditta che lo ha messo a disposizione, la Ditta Abbate.
Dentro non si poteva stare dalla puzza (molti hanno preferito fare il ritorno in stazione a piedi, compresa la famiglia con la bambina in carrozzella), un fetore nauseabondo di muffa e sporcizia; sedili marci e logori (qualcuno con le foderine lacerate); dappertutto macchie di umidità, anche sul soffitto.
Ma che razza di immagine diamo ai turisti?
E non è finita, abbiamo avuto a malapena il tempo di dare una sbirciatina al Duomo di San Pietro e a Santa Maria di Betlemme e poi la grande corsa da Bonajuto e da Rizza (unici luoghi sponsorizzati in tutto il percorso dove il turista spende volentieri per le indubbie leccornie).
Non un Vigile Urbano a dare il senso dell'ordine e dell'accoglienza, non una guida del luogo (abbiamo approfittato di quella di Ragusa che gentilmente ci ha preceduti in automobile), non un mezzo di trasporto degno di tale nome (veramente disgustato).
Credetemi, da modicano mi sono mortificato per l'accoglienza, o meglio per la "non accoglienza" e per l'evidente confronto con città che noi riteniamo meno importanti e certamente più piccole della nostra, ma che hanno capito cosa vuol dire TURISMO.
Personalmente non ho più avuto il coraggio di proseguire il viaggio, ma mi sono stati raccontati i commenti fatti sul treno durante il ritorno a Siracusa: la maggior parte dichiarava che in un prossimo futuro avrebbero organizzato un soggiorno più lungo a Scicli, qualcuno già prospettava un fine settimana a Noto, ma tutti, dico TUTTI, erano daccordo sul fatto che a MODICA, TOLTA LA CIOCCOLATA, NON VALEVA LA PENA DI FERMARSI.
Una mia compagna di viaggio, da modicana fiera, si è sentita in dovere di porgere le più umili scuse ai cento e passa non modicani, con promessa che avremmo cercato di correggere i nostri difetti.

Ho riflettuto tutto ieri su questo viaggio e ne ho tratto delle conclusioni:
il fascino del "viaggio in treno" vale bene il sacrificio di una visita veloce ai monumenti principali delle cittadine da questo toccate; in tal modo il turista, in un giorno, si fa un'idea di quello che possono offrire i luoghi e programmarsi per un più prolungato soggiorno.
Di sicuro nessuno programmerebbe un soggiorno a Modica. Tutt'al più un veloce "mordi e fuggi" per comprare un pò di cioccolato e qualche cannolo.
Modica, i modicani, gli organizzatori modicani e in testa l'Assessore al Turismo, non hanno ancora preso coscienza di questa parola e del bene che ne deriva!

Grazie per l'ospitalità su questo sito.
Fabio Bruno

Commenti: 1


tivvù spazzatura (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5553
a cura di scusate lo sfogo

del 19/10/2010 10:32:37

ieri sera è iniziato il grande fratello.
è un'arma di distrazione delle masse.
intorpidisce i cervelli dei giovani.
è socialmente inutile e dannoso.
consigliere,visto che c'è,faccia staccare pure il ripetitore di canali çincu.
ci libereremmo così in un colpo solo della barbara d'urso,della maria de filippi e dell'instabile alessia marcuzzi.
ammè mi piacciono i programmi come quello di santoro oppure quello di rai tre,reporter,che ha fatto arrabbiare ghedini l'avvocato di silvio.
uno spasso,la banca svizzera arner,le società offshore,questa è cultura del sapere.
farci conoscere meglio chi ci governa,questo deve fare la tivù,tra le altre cose.
e poi gli omicidi efferati che diventano oggetto di intrattenimento tutti i giorni dalla mattina alla sera,compreso la domenica pomeriggio. la spettacolarizzazione dell'orrore nelle case degli italiani.che vergogna.giornalisti da strapazzo e senza scrupoli quelli sono.

Commenti: 0


appuntamento a Palazzo San Domenico (Ascolta il messaggio) Tema: 30 - Post: 5552
a cura di Giovanni Migliore

del 19/10/2010 10:06:03

oggi l'incontro del GTV (Gruppo Tecnico di Valutazione) con i gestori della WIND si svolgerà nella stanza del Sindaco alle 15:30.
L'incontro con i residenti quindi si farà subito dopo l'incontro.

Commenti: 0


Link su radio Rtm (Ascolta il messaggio) Tema: 30 - Post: 5551
a cura di Giovanni Migliore

del 19/10/2010 08:06:26

http://www.radiortm.it/2010/10/18/antenne-per-la-telefonia-mobile-a-modica-giovanni-migliore-ne-ha-per-tutti/

Commenti: 0


del 19/10/2010 08:05:15

> Ringraziamenti sinceri a Paolo Nigro,ad Enrica Gurrierie a Roberta Puccia del Movimento difesa dei cittadini e a Denaro di Legambiente.
Le parole di Paolo Nigro sono il risultato di una sinergia istituzionale che accompagnate dal grande impegno del Movimento difesa del cittadino nelle persone di Enrica Gurrieri e Roberta Puccia.
Il contributo di queste persone ha portato al risultato ottenuto.
Piano Polab e regolamento comunale sulla telefonia dovranno fare il resto o altrimenti possiamo dire che siamo in una Repubblica delle Banane.

Commenti: 0


- Pagine: INDIETRO - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78  79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 AVANTI -

L'informazione On Line


Curiosità

  1. 1


Aree tematiche


Numeri utili in città

  • Comune di Modica centralino: 0932-759111

  • Rifiuti Ingombranti : 0932-759707

  • Manutenzione Acqua :

  • Polizia Municipale 0932-759211

  • Segnalazioni Urp Modica


Cerca la notizia


   Costruzione Via Fontana 

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Randagismo

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Multiservizi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cittadinanza Onoraria

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Piazzetta Pisacane

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercati Rionali e Abusivi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercato V.le Medaglie D'Oro

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Spin Off Immobiliare

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cimitero

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Antenne Telefoniche

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Area Petizioni

  1. Trasferimento Mercato Modica Alta
    (12-04-2010)


Area Multimediale

Servizio su Video Regione Consiglio Comunale 30/07/20100 Trappoli per Topi

Migliore Modica revoca bando di gara Vr News ore 14:00 30/07/2010

  • Lettera aperta ai concittadini

  • Situazione politico amministrativa

    Lettera di Ballarò al Sindaco


    Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato senza alcuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

    Test Adsl       Statistiche

    "Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)