Giovanni Migliore - Cittadino Modicano

E-Mail info@giovannimigliore.it



 

 Avviso: Per problemi di invio con Explorer, si può utilizzare Mozilla Firefox o in alternativa scrivere al Consigliere

"Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)

Vuoi lasciare un tuo pensiero ? ........  scrivi qui

 AVVISO - Il sottoscritto Giovanni Migliore, non è responsabile di quanto espresso nelle varie notizie.
I blogger che decidono di commentare o di scrivere una notizia si assumono la totale responsabilità di quanto scritto.
In caso di controversie lo stesso comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Ultimi 10 Messaggi e Commenti

22/08/2016 21:32:42 da parte di biondo scuro - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:30:33 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:29:19 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
14/05/2016 01:16:45 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:39 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:04 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:14:35 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
16/04/2016 10:35:47 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:35:40 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:33:51 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:

 

del 31/07/2010 23:01:40

> A me non piace lei, oltre a sua Maestà. Sa com'è, ognuno ha i suoi gusti e io non amo l'ipocrisia.

Commenti: 1


del 31/07/2010 22:32:43

A me non piacciono entrambi:il primo cittadino perchè,da un punto di vista mediatico, poco presente e il consigliere Migliore perchè invece troppo presente.
La soluzione a Modica è una sola: capacità, gentilezza, correttezza moderazione, discrezione, professionalità, presenza, esperienza,elevata educazione,elevato rispetto dei ruoi e delle persone:MICHELE D'URSO SINDACO.
Certo,poi vorrò vedere se questo blog,con l'ottimo ed educatissimo avvocato D'Urso,sarà tempestato di articoli,comunicati,etc etc da parte di Migliore e con gli stessi toni che utilizza nei confornti del dott.Buscema.Mi auguro di si.
Io ci sarò ed osserverò!
ora come ora, buon lavoro consapevole che non voterò mai ne Buscema ne Migliore.

Commenti: 1


questo e' in nostro Sindaco (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 4896
a cura di un che pensa

del 31/07/2010 22:29:35

Sono rimasto molto incuriosito del dibattito tra Migliore e Buscema. Da diversi giorni leggo e rileggo il materiale di questo forum. Ho fatto una lunga riflessione. Doversi forumisti sia di rtm e sia di questo forum hanno fatto una diagnosi precisa ai due personaggi. Il sindaco vive con malessere la crescita di Migliore. Il suo mandato senza di lui fosse molto tranquillo. Chi lo puo attaccare ? Chi puo' leggere le carte ? Chi puoK dedicare questo tempo alle ricerche? Il Sindaco non ci riuscira'. Ha due scelte o soccombe o invita nella sua amministrazione il Consigliere. Questa non e' opposizione semplice. Questa eK opposizione dura e pesante.

Commenti: 1


del 31/07/2010 21:02:39

> Preg.mo Dottor Jekyll e Mr. Hyde, la ringrazio per la cortesia e per la significatività delle sue riflessioni, che condivido pienamente. Ne aggiungo qualche altra. Percepisco un atteggiamento di ripicca nell’affermazione del Sindaco Buscema, quando sostiene:” A questo punto caro Consigliere Migliore, per quanto mi riguarda, risponderò alle sue interrogazioni solo nei tempi e nei modi previsti dal regolamento del consiglio Comunale”.
Pensavo che i dispetti li facessero solo i bambini.
E’ come se, rispondendo on line, Buscema abbia fatto una grazia, al Consigliere e ai Cittadini. Le dirò che questo atteggiamento mi turba. Le grazie, come è noto, le elargiscono solo le loro Maestà. Non mi ero reso conto di essere in presenza di un simile livello di auto considerazione. Ma sono turbato anche perché la scelta di porre- e possibilmente ricevere risposte on line - è scaturita dall’assenza di risposte dirette nella sede istituzionale. Insomma, è stata una scelta obbligata. Mi turba anche la frase successiva: “Solamente per rispetto a quei cittadini che hanno assistito a questo dibattito ritengo doveroso confermare…” Come dire che al Consigliere non avrebbe risposto. E qui proprio non ci sto. Ammesso, e non concesso, che si senta offeso, Buscema ha il dovere, quale primo cittadino, di rispondere, che gli piaccia o no. E poi, detto tra noi, se c’è qualcuno che deve sentirsi offeso è Giovanni Migliore che si è trovato esposto, come valido, un bando di gara che valido non era più. Ancora grazie e buona serata.

Commenti: 1


del 31/07/2010 20:07:04

> Pregiatissimo Signor Righi, il Suo è un discorso molto cauto, ma chiaro. Intanto con l'intervento e la presa di posizione del Sindaco è passato in secondo piano il nocciolo della questione, la bontà della stesura del bando, e a questo punto andrebbero verificati gli anni precedenti.
La cosa che ancora mi lascia perplesso è, che forse per la prima volta, il Consigliere Migliore ha indirizzato il Suo dissenso non al Sindaco ma ha scritto testualmente "la giunta Buscema" e mai si è riferito al Primo Cittadino, pertanto l'escalation che si è generata è fuori luogo. E' fuor di dubbio che il Consigliere Migliore ha agito in buona fede, non vedo motivo perchè si doveva fare autogol e mai si è comportato diversamente in questi 2 anni. Mi domando, anzichè far salire i toni, perchè il Sindaco fin dal Suo primo intervento non ha detto che la revoca era stata fatta e protocollata il giorno prima?
Forse è stata l'occasione per far venire fuori vecchi risentimenti, infatti il Sindaco, con l'occasione, rimarca i casi della Piazzetta Pisacane e della discutibilissa Cittadinanza onoraria.
L'asso del Sindaco è stato usato, bene o male non sarò io a giudicare, posso soltanto dire che quando mi siedo al tavolo a giocare con gli amici, mai alzo la posta quando sono sicuro della vittoria, non mi và di stravincere.
Ma sa qual'è la cosa che mi dispiace di più? Ritenevo che il Sindaco, pur avendo preso in mano la Città in condizioni veramente pietose per la montagna di debiti ereditata, era fortunato. Era fortunato perchè all'opposizione aveva un Consigliere che non avrebbe lasciato spazio al vecchio sistema "tutti insieme meraviglisamente", e la Sua opposizione avrebbe potuto essere una risorsa per Loro e per la Città come per diversi casi effettivamente lo è stato, vedi il lavoro certosino svolto nella commissione bilancio, o bando rifiuti, o regolamento dei mercati contadini.
Proprio sui mercati contadini Le faccio notare la posizione e la considerazione di questa amministrazione con le opposizioni. Il cosigliere Migliore, dopo un forte diverbio con l'allora Assessore Abbate, si è prodigato con lo stesso a redigere il regolamento, un anno dopo è stato festeggiato l'ottimo risultato dell'iniziativa senza alcun riconoscimento per il Consigliere Migliore, neppure un grazie.
Quando si ha la memoria corta diventa necessario porvi rimedio.
Comunque quello che ha preso la fregatura maggiore sono stato io, perchè il sistema elettorale mi ha permesso di votarli tutti e due, pensavo di aver fatto 13, ma adesso sono deluso, mi auguro che il vento cambi perchè la Città ne ha di bisogno.
Cordialmente.

Commenti: 1


del 31/07/2010 18:38:30

> IL BANDO RIFIUTI prevede anzi prevederebbe la bonifica di aree oggetto di scarichi rifiuti (pagina 13 del disciplinare,punto f).
PERCHE' CIO' NON AVVIENE ?

forse erano cose scritte sul ghiaccio e si sa,con il caldo....

IL BANDO RIFIUTI prevede anzi prevederebbe il diserbo e la scerbatura delle aree comunali e dei cigli stradali,ad un costo non indifferente.
Perchè le strade di Modica sono vergognosamente stracolme di erbacce infestanti che limitano la visibilità,restringono la carreggiata e fanno sembrare le strade autentici percorsi degni di una savana ?

sicuramente anche queste saranno state scritte sul ghiaccio.....

Adesso confidiamo nella ditta vincitrice della gara d'appalto per la scerbatura(!), una impresa di pulizie(!?!) di Augusta,la
" Ecosplendor di giarracca f. & c. sas", che ha operato un ribasso del 52% (sì,oltre la metà delle altre offerte).
Speriamo che al più presto riescano a pulire (!)dalle erbacce le strade ed a farle risplendere prima dell'autunno,per dar spazio alle altre erbe di crescere in santa pace.
E' un'autentica vergogna!
I muri a secco non si vedono più, in compenso si vede l'inerzia amministrativa alla quale purtroppo siamo abituati.

Commenti: 0


del 31/07/2010 18:04:22

> Buonasera a tutti, avrei bisogno di chiarimenti in merito alla questione del bando di gara plurirevocato e ringrazio fin d’adesso chi, cortesemente, vorrà fornirmeli.
Su questo forum, al post 4868 del 29 luglio 2010, a cura di Giovanni Migliore, si legge:
“Recatomi a palazzo San Domenico, mi accerto che alla bacheca dell' albo pretorio il bando della gara è ancora bene in vista e nel frattempo incrocio il dirigente, la Dottoressa Marzia Sammito. La fermo sulle scale e le chiedo notizie in merito alla gara e Lei gentilmente mi comunica che la determina di revoca in autotutela è stata proprio in quel momento portata al protocollo del Comune, erano le 10,45”.
Sempre su questo forum, al post 4887 del 31 luglio 2010, relativo alla risposta del Sindaco Buscema, si legge: “ … ritengo doveroso confermare che la determina di revoca del bando di gara è stata redatta ben prima che l’interrogazione del consigliere Migliore comparisse sul sito RTM ( 28 luglio ore 14.34) e che il sottoscritto ne venisse conoscenza . Infatti già nella mattina del 27 era stata trasmessa all’ufficio di Ragioneria e registrata con protocollo n. 2338 del 27 luglio 2010″.
Siamo in presenza di due versioni differenti. Nel cercare di compatibilizzarle riesco a formulare solo un paio di ipotesi, per questo invito chi ne sapesse di più, a smentirle o a confermarle, l’una, l’altra o, magari, entrambe. Parto dal presupposto che sia il Consigliere Migliore che il Sindaco Buscema stiano dicendo la verità. Ricapitoliamo: alle ore 10,45 del 29 luglio il bando di gara è ancora esposto e una dirigente comunale, la Dr.ssa Sammito, dichiara che la relativa determina di revoca è stata appena portata all’ufficio di protocollo. Mi chiedo e vi chiedo: cosa avremmo pensato se ci fossimo trovati noi in un contesto del genere? Né più né meno che quello che ha pensato il Consigliere Migliore. Apprendiamo successivamente che la determina di revoca, che a detta della Sig.ra Sammito era stata trasmessa al protocollo nella mattinata del 29 luglio - suppongo per essere registrata - in realtà era stata registrata il 27 luglio. Suppongo anche che si parli di registrazioni dello stesso bando ma di oggetto diverso.
DOMANDA: perché, la mattina del 29 luglio è ancora esposto in bacheca un bando di gara che non ha valore, in quanto oggetto di revoca già dal 27 luglio? Ecco le spiegazioni che mi vengono in mente:
Prima ipotesi:
-Indifferenza dell’apparato burocratico comunale davanti all’esigenza di trasparenza. L’esposizione di un bando di gara non valido può creare molti problemi. Basta che il rappresentante di una ditta interessata lo vada a leggere entro le prime ore del 29 luglio e si regoli in base a quello che vi trova scritto. Il pasticcio è fatto.
Seconda ipotesi:
-Scelta calcolata. La bagarre era già esplosa e forse se ne poteva trarre qualcosa. Se così fosse, e ci tengo a sottolineare che la mia è solo un’ipotesi, saremmo in presenza di qualcosa di molto simile a un tranello. Difficile pensare che Giovanni Migliore non sarebbe andato a controllare di persona la situazione. E trovandola come l’ha trovata, difficile pensare che non si sarebbe indignato. A quel punto, infangarlo sarebbe stato un gioco da ragazzi. Chi ha l’asso nella manica, in genere vince. Anche se in modo molto poco ortodosso. Grazie delle considerazioni.
-

Commenti: 2


Consiglio Comunale 30/07/2010 (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 4891
a cura di Giovanni Migliore

del 31/07/2010 17:00:40

Comunicato Video su Video Regione Telegiornale 31/07/2010 ore 14:00

Commenti: 0


del 31/07/2010 16:10:38

Modica - Continua lo scempio e l'inciviltà a causa di qualche deficente. ecco cosa c'è nelle nostre strade.una discarica a cielo aperto e nessuno riesce a mettere la parola FINE a questo squallore. Questa sorta di discarica è sempre la solita che si trova sulla strada che collega il mauto con frigintini.Cari amministratori e cittadini tutti, quello che vedete nelle foto è AMIANTO.











Commenti: 1


del 31/07/2010 15:50:35

Scusate ma problemi di caricamento su YouTube non permettevano la visione.



Commenti: 0


del 31/07/2010 12:50:53

http://www.radiortm.it/2010/07/31/%E2%80%9Cla-politica-le-bugie-le-offese-il-batti-e-ribatti-di-migliore-e-buscema%E2%80%9D%E2%80%A6%E2%80%A6%E2%80%A6%E2%80%A6%E2%80%A6%E2%80%A6%E2%80%A6%E2%80%A6%E2%80%A6%E2%80%A6-la-riflessione/


“LA POLITICA , LE BUGIE, LE OFFESE : IL BATTI E RIBATTI DI MIGLIORE E BUSCEMA”………………………….La riflessione di Spectator
scritto il 31 lug 2010
Pubblicata alle ore 10:34:48 - Fonte: spectator


La riflessione che intendo condividere con i lettori di Rtm on line voglio incentrala su “la politica e le bugie”. Prendo spunto, ancora una volta, dal batti e ribatti tra il consigliere Migliore e il sindaco Buscema. Sono rimasto sorpreso della reazione del primo cittadino alla lettera del consigliere Migliore. Forse Migliore, ma io non lo credo perché è l’unico consigliere che sta facendo seria opposizione, vuole ancora di più essere visibile, ma è altrettanto vero che il sindaco Buscema ha dato l’idea di voler togliere a Migliore il diritto alla critica, peraltro documentata e puntuale, anche se di parte e parziale. Forse che il sindaco vuole mettere il bavaglio all’opposizione del consigliere del Pdl, facendo altresì passare l’idea che dargli del bugiardo è “lesa maesta”? Ma come mai il sindaco non si offende per le cattive figure che gli fa fare qualche consigliere della sua stessa maggioranza , cattolicamente a lui vicino, visto che continua con le sue interrogazioni a mostrare “dissenso”?
Se Migliore lo ha definito “politicamente” un bugiardo, perché il sindaco si è offeso? Io credo che tutti i politici, di destra, di sinistra, di centro sono tutti “politicamente bugiardi” perché non danno quasi mai ciò che promettono; anzi, dico di più: tutti gli uomini siamo bugiardi , anche i preti dicono bugie: gli uomini, in buona o in mala fede, convivono con bugie quotidiane.
Addirittura l’offesa è tale che il sindaco dichiara di aver perso la stima di Migliore, quasi a dire che perdere la stima di Buscema equivale alla perdita di qualcosa di importante.
Signor sindaco, lei poiché ci pare persona perbene, non doveva lasciarsi prendere dal nervosismo, ma credo debba svolgere il suo ruolo con la consapevolezza che chi si espone è sempre soggetto a critiche, a volte anche ingiuste e irreali, dato che esiste la libertà e la libertà consente, purtroppo, di poter dire anche cose sbagliate che a noi non piacciono, e ai giornalisti, in virtù di “sua maestà il diritto di cronaca”, di poter riportare sui giornali cose che spesso distruggono la dignità della persona. Mi viene il dubbio che lei pensa che il diritto alla libertà di critica e di espressione possa essere condizionato: quando ci si trova all’opposizione è sacrosanto, quando invece si governa diventa lesa maestà.
Egregio sindaco, veramente nessuno di quelli che l’abbiamo votata si aspettava questa caduta di stile. La sua moralità nessuna vuole discuterla, ma tenga conto che esiste una “moralità dell’essere”, che è personale, ed una “moralità del fare” che coinvolge la collettività. Queste non sono contrapposte, ma spesso prendono strade diverse, per cui un comune mortale spesso “fa il male che non vuole” e “non fa il bene che lui vuole”, e allora si trova a navigare nelle acque delle bugie. Se ogni cittadino le dicesse bugiardo, supponiamo anche in modo demagogico, perché tante cose da lei annunciate in campagna elettorale non le ha realizzate, cosa farebbe: si offenderebbe? Toglierebbe il saluto ai suoi concittadini?
La città, il Comune non è paragonabile alla gestione di una piccola parrocchia, dove si è , a parole, tutti fratelli e sorelle, ma una realtà complessa dove avviene tutto e il contrario di tutto, dove spesso il sacrificio che lei fa non viene apprezzato, dove anche il suo impegno viene reso vacuo da meccanismi burocratici difficili ed intricati. Lei guardi nel suo passato di consigliere di opposizione e verifichi se qualche volta non le sia capitato di fare ricorso dal punto di vista politico a “bugie” pur di guadagnare il consenso. Se non l’ha fatto mai, allora appartiene ad una categoria di persone ideali, se l’ha fatto, non permetta al suo risentimento personale di erodere la stima verso il consigliere Migliore( questo perché è anche bello e positivo “umanizzare la politica” e perché, come ho già detto altre volte siete entrambe persone perbene, pur se con ruoli diversi.). Al consigliere Migliore suggeriamo di continuare in una opposizione come quella che sta conducendo, e di togliere, se mai ce ne fosse di bisogno, qualche infiltrazione faziosa nella sua azione politica.

Commenti: 1


Le due verità. (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 4888
a cura di R.C.

del 31/07/2010 11:13:59

Peccato che il baricentro dei commenti,delle discussioni,delle botte e risposte, si sia spostato sul sito della Rtm.
Chiunque abbia cose da dire o ridire sul Consigliere Migliore,secondo me,è bene che lo faccia sul Suo sito,il quale è disponibilissimo a ricevere anche critiche e suggerimenti da persone ideologicamente lontane dal suo partito.
Per quanto riguarda la diatrìba nata fra il Consigliere Migliore ed il Sindaco Buscema è giusto che non venga confusa come uno scontro dialettico tra la persona Giovanni Migliore ed Antonello Buscema.
Prima o poi verrà fatta chiarezza,con documenti alla mano e con l'esatta cronologia degli avvenimenti.
Qualche scusa in effetti potrebbe scaturire dopo un corretto "regolamento dei conti",staremo a vedere però se esse verranno da destra o da sinistra; in questo momento,entrambi si ritengono detentori della verità e,come sappiamo,in tutti i litigi,due verità non possono reggere assieme.
Buon lavoro.

Commenti: 0


Notizia e Commenti su Radio Rtm (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 4887
a cura di Giovanni Migliore

del 31/07/2010 09:25:11

http://www.radiortm.it/2010/07/30/modica-il-botta-e-risposta-tra-consigliere-migliore-e-sindaco-buscema-mi-ha-offeso-personalmente/

Modica. Il botta e risposta tra consigliere Migliore e sindaco. Buscema: “Mi ha offeso personalmente”
scritto il 30 lug 2010
Pubblicata alle ore 19:14:08 - Fonte: antonello buscema


Riceviamo dal sindaco di Modica, Antonello Buscema, e pubblichiamo.
“La risposta del consigliere Migliore travalica i limiti di un civile dibattito; infatti passa alle offese personali mettendo in dubbio la mia onestà intellettuale e accusandomi di essere un bugiardo. A questo punto caro Consigliere Migliore, per quanto mi riguarda, risponderò alle sue interrogazioni solo nei tempi e nei modi previsti dal regolamento del consiglio Comunale. Mi dispiace che Lei, così facendo, sia riuscito ad erodere definitivamente la grande stima che io avevo di lei. Evidentemente mi ero sbagliato e ne prendo atto con amarezza.
Fra l’altro con le sue illazioni dimostra anche una grande presunzione ritenendo che l’Amministrazione comunale, solo perché lei ha fatto un’interrogazione, avrebbe precipitosamente ritirato un atto “atterrita dalle sue rivelazioni.; ma mi faccia il piacere!
Solamente per rispetto a quei cittadini che hanno assistito a questo dibattito ritengo doveroso confermare che la determina di revoca del bando di gara è stata redatta ben prima che l’interrogazione del consigliere Migliore comparisse sul sito RTM ( 28 luglio ore 14.34) e che il sottoscritto ne venisse conoscenza . Infatti già nella mattina del 27 era stata trasmessa all’ufficio di Ragioneria e registrata con protocollo n. 2338 del 27 luglio 2010″.

Commenti


*
franco
30 luglio 2010 alle 20:15

e bravo sindaco, se usassi questi modi riservati al consigliere migliore, garbati ma fermi e decisi, in molte altre occasioni, la città ti apprezzerebbe molto di più di quanto non faccia già. la mia solodarietà e stima personale.
*
verità
30 luglio 2010 alle 21:48

…avanti Sig.Sindaco…eravamo quattro amici al bar…che volevano cambiare il mondo!
*
Ignazio Giunta
30 luglio 2010 alle 21:54

…. verità ….. il tuo commento …tipo carica ? pensi che ci starebbe ancora una volta?
*
Zorro
30 luglio 2010 alle 22:57

c’è nessunoooooooooo??????????
*
giovanni migliore
31 luglio 2010 alle 1:28

Oggi, mio malgrado, ho dovuto prendere atto che anche i sentimenti d’amicizia, di stima, per alcune persone sono subordinati ad altri aspetti della vita, mentre invece nulla dovrebbero avere in comune.

Negli ultimi giorni, la contrapposizione politica tra il Sindaco ed il sottoscritto, è divenuta aspra, relativamente ad alcune tematiche e tuttavia non ho mai pensato che la diversità d’opinione e la conseguente critica politica, potessero dar luogo a quell’erosione dell’amicizia e della stima che ha caratterizzato il nostro rapporto umano.

Personalmente, se nel mio ruolo di Consigliere vengo criticato,e capita quotidianamente, non penso mai che l’altro mi stia attaccando a livello personale ma per ciò che rappresento politicamente.

Perchè non dovrebbe essere così anche per il Sindaco?

Se muovo delle critiche all’operato dell’Amministrazione, ritengo che il mio interlocutore debba essere il suo massimo rappresentante che non è l’uomo Buscema, bensì colui che per mandato, è chiamato a dar conto alla città.

Se non ci fosse questa visione della politica, per evitare di compromettere i buoni rapporti che esistono tra colleghi,pur nella diversità di ruolo e d’opinione, dovremmo a priori, rinunciare a quella dialettica politica che sta a fondamento della democrazia.
Ma se il confronto tra chi governa e chi sta all’opposizione, dovesse essere privato dell’elemento che rende interessante la politica stessa, che senso avrebbe farla?

Peraltro,senza alcuna vena polemica, Le voglio rammentare che in più di un’occasione ha ribadito che il ruolo dell’opposizione sia quello di controllare l’operato della maggioranza.
A me pare, che questo stia facendo,essendo stato eletto così come Lei,sebbene con ruoli diversi.

Spero che il Sindaco nelle prossime ore, abbia modo di riflettere su queste mie valutazioni e possa concordare almeno sul fatto che nessun contrasto politico debba minare rapporti d’amicizia e reciproca stima.
*
Darwin
31 luglio 2010 alle 8:18

In questi due anni ha sgobbato come mai, ha studiato una miriade di documenti con l’unico intento di servire con dedizione e al meglio la Nostra Città. Conoscendo il Consigliere Migliore, ritengo che mai e poi mai avrebbe dedicato il suo tempo, sacrificato la famiglia, il lavoro per screditare una persona, solo chi non lo conosce può ipotizzare una cosa del genere.

Per un insieme di coincidenze, dovete sapere che al comune esistono più protocolli, il Signor Sindaco, a Suo modo di vedere, ha voluto rendere “la pariglia” al Consigliere Migliore, anche il più cattolico fra i più cattolici è poco incline a porgere l’altra guancia.

A questo punto debbo fare una considerazione:

Buscema è il Sindaco della Città, amministra un Comune e non un condominio, Migliore è Consigliere di opposizione e non un condomino. I ruoli sono ben precisi, il Sindaco ha i meriti del buon amministratore il Consigliere ha l’obbligo di verificare il Suo operato.

Partiamo dal presupposto che ogni piccolo atto amministrativo ha una paternità, cosa facciamo? giochiamo al vogliamoci bene per non ledere la suscettibilità?

Se ogni critica ad un atto amministrativo deve essere considerata un attacco personale a chi quell’atto l’ha redatto non c’è più democrazia, ma consociativismo e a queste condizioni gli unici ad uscire sconfitti da questa bega condominiale saremmo ancora Noi Cittadini.

Pensate per un momento se in un tribunale il Pubblico Ministero e l’Avvocato difensore dovessero stare attenti a non ledere le proprie suscittibilità chi pagherebbe questo modo di interpretare la giustizia e quale sarebbe il risultato del processo, tutto diventerebbe una farsa e l’imputato ne pagherebbe le conseguenze.

Per il bene della Città è bene che i ruoli assegnati dagli elettori vengano rispettati, il Sindaco continui a fare l’amministratore e come tale si assuma oneri ed onori, ed il Consigliare d’opposizione continui a fare le pulci ad ogni atto amministrativo col piglio che l’ha contraddistinto in questi due anni, non sciupate, ognuno per le Vostre competenze, la vostra intelligenza.

Commenti: 0


del 31/07/2010 08:20:31

In questi due anni ha sgobbato come mai, ha studiato una miriade di documenti con l'unico intento di servire con dedizione e al meglio la Nostra Città. Conoscendo il Consigliere Migliore, ritengo che mai e poi mai avrebbe dedicato il suo tempo, sacrificato la famiglia, il lavoro per screditare una persona, solo chi non lo conosce può ipotizzare una cosa del genere.

Per un insieme di coincidenze, dovete sapere che al comune esistono più protocolli, il Signor Sindaco, a Suo modo di vedere, ha voluto rendere "la pariglia" al Consigliere Migliore, anche il più cattolico fra i più cattolici è poco incline a porgere l'altra guancia.

A questo punto debbo fare una considerazione:

Buscema è il Sindaco della Città, amministra un Comune e non un condominio, Migliore è Consigliere di opposizione e non un condomino. I ruoli sono ben precisi, il Sindaco ha i meriti del buon amministratore il Consigliere ha l'obbligo di verificare il Suo operato.

Partiamo dal presupposto che ogni piccolo atto amministrativo ha una paternità, cosa facciamo? giochiamo al vogliamoci bene per non ledere la suscettibilità?

Se ogni critica ad un atto amministrativo deve essere considerata un attacco personale a chi quell'atto l'ha redatto non c'è più democrazia, ma consociativismo e a queste condizioni gli unici ad uscire sconfitti da questa bega condominiale saremmo ancora Noi Cittadini.

Pensate per un momento se in un tribunale il Pubblico Ministero e l'Avvocato difensore dovessero stare attenti a non ledere le proprie suscittibilità chi pagherebbe questo modo di interpretare la giustizia e quale sarebbe il risultato del processo, tutto diventerebbe una farsa e l'imputato ne pagherebbe le conseguenze.

Per il bene della Città è bene che i ruoli assegnati dagli elettori vengano rispettati, il Sindaco continui a fare l'amministratore e come tale si assuma oneri ed onori, ed il Consigliare d'opposizione continui a fare le pulci ad ogni atto amministrativo col piglio che l'ha contraddistinto in questi due anni, non sciupate, ognuno per le Vostre competenze, la vostra intelligenza.

Commenti: 0


del 31/07/2010 01:26:33

Oggi, mio malgrado, ho dovuto prendere atto che anche i sentimenti d'amicizia, di stima, per alcune persone sono subordinati ad altri aspetti della vita, mentre invece nulla dovrebbero avere in comune.

Negli ultimi giorni, la contrapposizione politica tra il Sindaco ed il sottoscritto, è divenuta aspra, relativamente ad alcune tematiche e tuttavia non ho mai pensato che la diversità d'opinione e la conseguente critica politica, potessero dar luogo a quell'erosione dell'amicizia e della stima che ha caratterizzato il nostro rapporto umano.

Personalmente, se nel mio ruolo di Consigliere vengo criticato,e capita quotidianamente, non penso mai che l'altro mi stia attaccando a livello personale ma per ciò che rappresento politicamente.

Perchè non dovrebbe essere così anche per il Sindaco?

Se muovo delle critiche all'operato dell'Amministrazione, ritengo che il mio interlocutore debba essere il suo massimo rappresentante che non è l'uomo Buscema, bensì colui che per mandato, è chiamato a dar conto alla città.

Se non ci fosse questa visione della politica, per evitare di compromettere i buoni rapporti che esistono tra colleghi,pur nella diversità di ruolo e d'opinione, dovremmo a priori, rinunciare a quella dialettica politica che sta a fondamento della democrazia.
Ma se il confronto tra chi governa e chi sta all'opposizione, dovesse essere privato dell'elemento che rende interessante la politica stessa, che senso avrebbe farla?

Peraltro,senza alcuna vena polemica, Le voglio rammentare che in più di un'occasione ha ribadito che il ruolo dell'opposizione sia quello di controllare l'operato della maggioranza.
A me pare, che questo stia facendo,essendo stato eletto così come Lei,sebbene con ruoli diversi.

Spero che il Sindaco nelle prossime ore, abbia modo di riflettere su queste mie valutazioni e possa concordare almeno sul fatto che nessun contrasto politico debba minare rapporti d'amicizia e reciproca stima.

Commenti: 0


del 30/07/2010 17:31:11

Grazie !!!!

http://www.radiortm.it/2010/07/30/%e2%80%9cil-superbo-fazioso-e-il-bugiardo-il-botta-e-risposta-tra-il-consigliere-migliore-e-il-sindaco-buscema%e2%80%9d-la-riflessione-di-spectator/

“IL SUPERBO FAZIOSO E IL BUGIARDO: IL BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONSIGLIERE MIGLIORE E IL SINDACO BUSCEMA”. La riflessione di Spectator……………….
scritto il 30 lug 2010
Pubblicata alle ore 15:59:31 - Fonte: redazione -

Se c‘è una prova a dimostrazione del fatto che quel scrive il consigliere comunale del PDL Giovanni Migliore a proposito del bando di gara relativo ai servizi sociali a Modica, risulta rispondente a criteri di verità, è proprio l’intervento del sindaco Buscema sul giornale on line di RTM, emittente che veramente sta offrendo a quanti lo desiderano,(per questo grazie RTM!) di potersi esprimere, spero sempre civilmente e in modo dignitoso, su ciò che accade nel nostro territorio.
Che un sindaco si prenda cura di intervenire su un vicenda del suo Ente attraverso parole di commento in un blogger, è, da una parte, inusuale, ma dall’altro indice del fatto che Buscema è uno che ama, come Migliore, la verità, e siccome sa che Migliore dice in qualche modo, anche se dal suo punto di vista, delle verità, cerca di intervenire perché teme il giudizio morale dell’opinione pubblica, altrimenti lascerebbe correre, magari con l’affermazione : che Migliore scriva pure quel che vuole! I due esponenti politici sono entrambi persone perbene, intendono la politica come servizio, e questo fa loro onore, e cercano di agire in veritate. La differenza sta però nei loro ruoli e nel loro modo di essere. Buscema, per i suoi principi religiosi, si mostra come una persona intransigente, moralmente sempre vergine e ineccepibile, ma, di fatto, non lo è perché egli ha persone alleate che hanno una concezione della politica diametralmente opposta alla sua e alle quali, obotorto collo, deve dare conto e con le quali deve scendere a compromessi; insomma, come dice Migliore, predica bene ma è “costretto” – direi io – a razzolare male. Migliore è un consigliere puntuale, serio, intellettualmente onesto, che coglie l’essenza degli atti amministrativi, ma il suo tallone di Achille cui l’amministrazione si aggrappa strumentalmente è la sua appartenenza politica, dove la questione morale è oggi fortemente al centro di una pesante discussione. Insomma, entrambi hanno i loro talloni di Achille, ma del suo tallone Migliore non ha colpa, perché l’errore è sempre personale, non è un peccato originale che si trasmette automaticamente; e, qualora fosse un peccato originale, con il suo operato corretto e leale sta mostrando di esserne abbastanza lontano. Buscema, invece, il suo tallone di Achille se lo è scelte con “scienza e coscienza”.
L’oggetto della controversia tra i due è una gara nel settore dei servizi sociali relativa all’assistenza igienico-personale agli alunni diversamente abili, che comporta una spesa complessiva di circa 650.000 euro.
Tale gara, pur essendo ad evidenza pubblica, secondo Migliore conterrebbe un escamotage: in pratica non metterebbe tutte le ditte partecipanti nella stessa posizione di partenza, ma prevedrebbe la richiesta di requisiti, valutabili con un punteggio, che solo la ditta uscente,vicina politicamente all’amministrazione, avrebbe nel proprio incartamento.
Il sindaco Buscema si dice meravigliato e scrive: “E’ incredibile che proprio ora che per la prima volta un’Amministrazione, in nome della trasparenza, sta indicendo un bando pubblico, si debba essere accusati di voler favorire qualcuno amico di qualcun altro”. Buscema dice la verità perché prima la gara si faceva a trattativa privata, ma dice la verità anche Migliore perché avere reso pubblica la gara tarpando però le ali ad altre ditte e creando meccanismi di punteggio che solo chi, di fatto, svolge attualmente il servizio può avere in possesso, trasforma il bando pubblico in una mera formalità burocratica e non risponde a quel criterio di trasparenza di cui fa bella mostra l’Amministrazione. E poi, c’è la questione del ritiro del bando per alcuni errori nel calcolo dei costi in esso presenti. Purtroppo, l’orario del ritiro, 10,45 di mercoledì 28 luglio, se Migliore afferma il vero, proverebbe la malafede di Buscema, il quale avrebbe mentito poiché quel bando egli aveva sì intenzione di ritirare, ma nei fatti era ancora lì a disposizione di chi volesse concorrere e sarebbe stato ritirato probabilmente a seguito del controllo del consigliere di opposizione Migliore. Se Buscema accusa Migliore di “distorcere la verità e assurgere al ruolo di moralizzatore”, nonché “di emettere sentenze o di spargere sospetti” mostrandosi dunque fazioso e dando versioni assolutamente parziali dei fatti, il buon sindaco cattolico Buscema non è poi quel santarellino che vorrebbe apparire, perché è costretto a dover fare qualche “peccato veniale” dicendo piccole bugie per uscire, forse, da qualche difficoltà nella quale gli uffici lo hanno cacciato e per far contento il proprio partner politico.

Commenti: 0


del 30/07/2010 17:30:11

Ci voleva un attento ed oculato studio da parte di manager professionisti per accorgersi che conferire i rifiuti in Provincia di Messina non è affatto conveniente.
Dopo lunghe e faticose spremute di meningi,si è arrivati ad una decisione.
Cioè quella di accorciare la distanza della discarica dove si andrà a conferire,in modo da poter risparmiare un pò di quattrini.
Infatti a quanto pare fra non molto tutti i Comuni iblei andranno a buttare la spazzatura a Motta S.Anastasia(CT) e non più a Mazzarrà S.Andrea(Me) e a Vittoria (Pozzo Bollente il nome della discarica,che,dopo lunga agonia, chiuderà l'8 di Agosto)
Ovviamente le condizioni sono quelle che i Comuni devono mettere mano urgentemente al portafoglio e fare bonifici a raffica,altrimenti i rifiuti non partiranno,anzi rimarranno tutti nella propria sede,cioè dentro e fuori i contenitori,a dare il benvenuto ai già pochi turisti in cerca di "odori e sapori" della nostra terra.
Nella malaugurata seconda ipotesi,anche i residenti ringrazierebbero i responsabili (difficili da individuare).

Commenti: 0


del 30/07/2010 16:49:51

Daisaku Ikeda : buddista
A. Cecchi Paone : ateo
Avanti il prossimo.

Commenti: 0


link Radio Rtm (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 4878
a cura di Giovanni Migliore

del 30/07/2010 14:04:23



http://www.radiortm.it/2010/07/30/modica-consigliere-migliore-le-bugie-hanno-le-gambe-corte-quelle-del-sindaco-non-hanno-gambe-riceviamo-e-pubblichiamo/

Commenti: 0


Re: Re: Re: Re: Consiglio del 29/07/2010 (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 4877
a cura di Giovanni Migliore

del 30/07/2010 10:38:38

> Attenzione agli equivoci.
La famiglia e tutto ad esso connesso è la prima cosa in assoluto.

Io purtroppo non ho la sfera di cristallo e nessuna comunicazione era pervenuta in Presidenza.

La mia considerazione è solo politica.

Per il resto, e per ogni equivoco sono disposto a chiedere scusa con grande umiltà perchè non volevo assolutamente entrare nella sfera personale.

Commenti: 0


- Pagine: INDIETRO - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110  111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 AVANTI -

L'informazione On Line


Curiosità

  1. 1


Aree tematiche


Numeri utili in città

  • Comune di Modica centralino: 0932-759111

  • Rifiuti Ingombranti : 0932-759707

  • Manutenzione Acqua :

  • Polizia Municipale 0932-759211

  • Segnalazioni Urp Modica


Cerca la notizia


   Costruzione Via Fontana 

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Randagismo

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Multiservizi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cittadinanza Onoraria

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Piazzetta Pisacane

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercati Rionali e Abusivi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercato V.le Medaglie D'Oro

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Spin Off Immobiliare

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cimitero

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Antenne Telefoniche

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Area Petizioni

  1. Trasferimento Mercato Modica Alta
    (12-04-2010)


Area Multimediale

Servizio su Video Regione Consiglio Comunale 30/07/20100 Trappoli per Topi

Migliore Modica revoca bando di gara Vr News ore 14:00 30/07/2010

  • Lettera aperta ai concittadini

  • Situazione politico amministrativa

    Lettera di Ballarò al Sindaco


    Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato senza alcuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

    Test Adsl       Statistiche

    "Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)