Giovanni Migliore - Cittadino Modicano

E-Mail info@giovannimigliore.it



 

 Avviso: Per problemi di invio con Explorer, si può utilizzare Mozilla Firefox o in alternativa scrivere al Consigliere

"Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)

Vuoi lasciare un tuo pensiero ? ........  scrivi qui

 AVVISO - Il sottoscritto Giovanni Migliore, non è responsabile di quanto espresso nelle varie notizie.
I blogger che decidono di commentare o di scrivere una notizia si assumono la totale responsabilità di quanto scritto.
In caso di controversie lo stesso comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Ultimi 10 Messaggi e Commenti

28/09/2017 20:02:52 da parte di Giovanni Migliore - Una storia antica
14/05/2016 01:16:45 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:39 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:04 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:14:35 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
31/01/2015 22:12:26 da parte di Stefano - Gruppo di preghiera di Gesù Bambino di Gallinaro
25/05/2014 00:26:28 da parte di ex fonte internet - Re: Re: Re: Metamorfosi societarie (5)
24/03/2014 20:20:40 da parte di Pinzo Panzo - La situazione si sta facendo drammatica !!!!!
22/03/2014 08:58:59 da parte di Antonio - Re: ma chi c'è nell'aria?
17/03/2014 00:42:30 da parte di uno ri murica auta - ma chi c'è nell'aria?

 

Re: Il panico di un cittadino (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 1762
a cura di Secondo Me

del 14/10/2009 23:00:01

> Wikipedia riporta, a proposito di Pubblica Amministrazione:

In diritto il termine amministrazione pubblica (o pubblica amministrazione) ha un duplice significato:

* in senso oggettivo è una funzione pubblica (funzione amministrativa), consistente nell'attività volta alla cura degli interessi della collettività (interessi pubblici), predeterminati in sede di indirizzo politico;
* in senso soggettivo è l'insieme dei soggetti che esercitano tale funzione.

L'aggettivo "pubblica" che qualifica il termine amministrazione fa capire che quest'ultimo ha di per sé un significato più ampio: in effetti qualsiasi persona o ente svolge attività volta alla cura dei propri interessi privati o di quelli della collettività di riferimento.

Teoria

In pratica invece, al cittadino modicano (nel nostro caso) spetta il diritto non di chiedere alla propria amministrazione una gestione corretta ed equa, ma, al contrario si concede il diritto di una gestione "ad hoc", "ad personam", a ciascuno il suo, insomma.
Quanto scritto dal Consigliere Migliore, per ora l'unico attento a far presente le piccole scorrettezze fatte da chi amministra (scusate, Arranca) sulla gestione PUBBLICA delle strisce blu è da spiegare, per una visione più generale del problema.
C.so P.ssa Maria del Belgio è un mondo a parte, un'oasi dove la PA non osa "curare gli interessi della collettività";
le strisce blu infatti, sono quasi sempre state segnate lungo il corso stesso, ma i cittadini, abituati a farsi le leggi "ad hoc" hanno ritenuto che fosse più corretto sostare in modo scorretto rispetto ai segnali orizzontali.
Una PA attenta come la nostra, nota che la gente sosta in questo modo e verificate distanze varie, emanate le giuste Determine, DISPONE (anche per agevolare a più veicoli la sosta) di tracciare le strisce "a lisca di pesce".
Bene, "gli interessi della collettività" sono stati curati: più posti, manovre di sosta più agevoli, ZERO fastidio per la gente, ZERO sosta in doppia fila, Bus che scorre via senza problemi, perfetto! Centro!
Solo che.. all'indomani della cancellazione/ridistribuzione degli spazi di sosta, il cittadino (libero da qualsiasi onere di convivenza sociale) riprende a sostare al contrario, cioè lungo il corso! Per non pagare la sosta.
E giù di critiche, proteste e dibattiti nei bar, conclusisi con l'acquisto di vernice e riRItracciamento delle strisce così come erano, per permettere ai cittadini di sostare "a lisca di pesce" su strisce longitudinali, come ingiusto che sia.
Questa decisione però non l'ha mica presa la PA forte delle motivazioni sociali, ma l'hanno presa 4 amici al bar che hanno tirato fuori i soldi e si sono amministrati da soli, per loro e per gli altri, giusto no?
Un clamoroso esempio di come il municipio non abbia titolo per amministrare, sia in questo caso che in altri, (ricordiamo con affetto il defunto piano del traffico della sorda) lasciando al concittadino ineducato medio l'arbitrio di autodecidere e di autodisporre della cosa pubblica, anche sua, MA NON SOLO SUA.

Commenti: 0


Lavori in .... Piazzetta Pisacane (Ascolta il messaggio) Tema: 111 - Post: 1831
a cura di Giovanni Migliore

del 14/10/2009 14:35:46

IN EVIDENZA


Alcuni giorni fa, per quelli che seguono la mia vita politica sanno che avevo fatto delle foto in Via Carlo Papa, poichè ero stato incuriosito da DA CITTADINO di quello che era scritto su una tabella per dei lavori in una piazzetta che ora so che si chiama "Piazzetta Pisacane".
Sono andato all'urbanistica, ho dovuto posteggiare nelle strisce blu visto che i posti per i consiglieri erano abusivamente occupati da persone senza tagliando autorizzativo.

Sono le 9:30

Con il numero di concessione e data, faccio richiesta del fascicolo.

Cosa scopro ?

Il fascicolo si trova all'Ufficio Centro Storico.

Dove si trova ?

Via S.Margherita.

Perdo il biglietto delle strisce blu e mi reco in Via Marchese Tedeschi.

Incredibile ma vero non riesco a trovare il locale.



Ho dovuto telefonare ad un mio amico tecnico e facendomi da navigatore mi ha portato sul posto.

Dopo i vari convenevoli con gli addetti dell'ufficio, ho avuto accesso agli atti.
Persone gentilissime che hanno accompagnato alcune carte con quello che la loro memoria ricordava.

Sapete a che ora ho terminato l'esame della pratica ?

Alle 12:15.

Scendendo da quella strada ho fatto delle foto molto interessanti che commenterò in un altro post.

Cosa mi chiederò dalla lettura delle carte ?

E' un procedimento nato nel 2005.

Il consigliere Migliore si fa queste domande ?

Chi è stato e chi è il responsabile del procedimento?

Ci sono stati problemi tra privati nella zona ?

Il responsabile del procedimento ha adempiuto quanto previsto dalla 241/90 con le relative modifiche ?
estratto degli articoli della 241/90
....
Articolo 6 - Compiti del responsabile del procedimento
1. Il responsabile del procedimento:
a) valuta, ai fini istruttori, le condizioni di ammissibilità, i requisiti di legittimazione ed i presupposti che siano rilevanti per l’emanazione di provvedimento;
b) accerta di ufficio i fatti, disponendo il compimento degli atti all’uopo necessari, e adotta ogni misura per l’adeguato e sollecito svolgimento dell’istruttoria. In particolare, può chiedere il rilascio di dichiarazioni e la rettifica di dichiarazioni o istanze erronee o incomplete e può esperire accertamenti tecnici ed ispezioni ed ordinare esibizioni documentali;
c) propone l’indizione o, avendone la competenza, indice le conferenze di servizi di cui all’articolo 14;
d) cura le comunicazioni, le pubblicazioni e le modificazioni previste dalle leggi e dai regolamenti;
e) adotta, ove ne abbia la competenza, il provvedimento finale, ovvero trasmette gli atti all’organo competente per l’adozione. L’organo competente per l’adozione del provvedimento finale, ove diverso dal responsabile del procedimento, non può discostarsi dalle risultanze dell’istruttoria condotta dal responsabile del procedimento se non indicandone la motivazione nel provvedimento finale. (1) (2)
-----
(1) La presente lettera è stata così modificata dall’art. 4, L. 11.02.2005, n. 15, con decorrenza dal 08.03.2005. Si riporta di seguito il testo previgente:
"e) adotta, ove ne abbia la competenza, il provvedimento finale, ovvero trasmette gli atti all’organo competente per l’adozione.".
(2) La rubrica del presente articolo è stata apposta dall’art. 21, L. 11.02.2005, n. 15, con decorrenza dal 08.03.2005.

Articolo 7 - Comunicazione di avvio del procedimento
1. Ove non sussistano ragioni di impedimento derivanti da particolari esigenze di celerità del procedimento, l’avvio del procedimento stesso è comunicato, con le modalità previste dall’articolo 8, ai soggetti nei confronti dei quali il provvedimento finale è destinato a produrre effetti diretti ed a quelli che per legge debbono intervenirvi. Ove parimenti non sussistano le ragioni di impedimento predette, qualora da un provvedimento possa derivare un pregiudizio a soggetti individuati o facilmente individuabili, diversi dai suoi diretti destinatari, l’amministrazione è tenuta a fornire loro, con le stesse modalità, notizia dell’inizio del procedimento.
2. Nelle ipotesi di cui al comma 1 resta salva la facoltà dell’amministrazione di adottare, anche prima della effettuazione delle comunicazioni di cui al medesimo comma 1, provvedimenti cautelari. (1)
-----
(1) La rubrica del presente articolo è stata apposta dall’art. 21, L. 11.02.2005, n. 15, con decorrenza dal 08.03.2005.
.......................................

Amici un'incarto che da una rapida e sommaria lettura mi lascia dei dubbi (ovviamente da approfondire)......vedremo
Saluti

Commenti: 0


Comunicato stampa (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 1830
a cura di Giovanni Migliore

del 14/10/2009 13:24:02

IN EVIDENZA


Comunicato Stampa

Parcheggiare a Modica Alta? E’ diventato un enigma!


Modica, 14 ottobre 2009


La nostra città, Modica, totalmente abbandonata da questa amministrazione che governa nell’assoluta inefficienza creando solo confusione ai cittadini.
I residenti in Corso Principessa Maria del Belgio (Modica Alta) o coloro che si trovano a transitare in quella zona si trovano a dover affrontare una situazione bizzarra. Basta abbassare gli occhi e vedere che sul manto stradale si trovano disegnate due tipi di strisce blu… a spina di pesce ed orizzontale.

Una situazione assurda!!!

Cara amministrazione, nel momento in cui avete deciso di cambiare il modo di parcheggiare non dovevate provvedere ad eliminare definitivamente le precedenti strisce invece di ottenere il risultato (ben visibile) di due diverse strisce sovrapposte?

Ci vorrebbe solo un po’ di buon senso. Siamo a ridosso dello sfacelo totale.
Consigliere comunale
Giovanni Migliore

http://www.radiortm.it/Notizia.asp?id=28653

Commenti: 0


modica multiservizi (Ascolta il messaggio) Tema: 5 - Post: 1761
a cura di salvo

del 14/10/2009 12:49:48

IN EVIDENZA


"Le volevo precisare a lei e a tutti gli amici del Blog che per GIOVANNI MIGLIORE non esistano temi più o meno scottanti semmai temi che il consigliere Migliore non conosce."
Tutte le mie ultime senza risposta?
O meglio dire ( None).
Auguri e buon lavoro.

Commenti: 0


Il sindacalista ?? (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 1829
a cura di Giovanni Migliore

del 14/10/2009 01:24:32

IN EVIDENZA


si comment .............


Commenti: 0


Report Rai 3 : Semplificazione Edilizia (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 1828
a cura di Giovanni Migliore

del 14/10/2009 00:58:45

IN EVIDENZA


In Italia, per una semplice ristrutturazione interna serve quasi 1 anno di tempo per tutti i permessi e circa 5.000 euro tra oneri e bolli, mentre un appartamento in Germania è condizionato al rilascio di permessi solo per le altezze, il tetto e i muri esterni. Il regolamento edilizio tedesco è raccolto in 3 paginette, quello italiano in 5 libri. Gli abusi in Germania sono rarissimi…

L’inchiesta di Bernardo Iovene analizza poi cosa succede in Italia ad una costruzione abusiva, seguendo tutti i passaggi e i costi che vanno dal sequestro fino alla demolizione e illustrando le situazioni in cui invece si applica il condono.

Il nuovo piano casa, che prevedeva una semplificazione delle procedure statali 10 giorni dopo la firma dell’accordo con le regioni, ad oggi ancora non c'è.

L’inchiesta propone un esempio di come sia possibile - nel caso di nuovi insediamenti dentro le città - snellire le procedure e assumere le decisioni in tempi brevi, con soddisfazione di tutti i soggetti coinvolti. L’esempio è quello dei “Laboratori di Urbanistica Partecipata” di Bologna, dove a progettare il futuro sono gli stessi abitanti dei quartieri.

Nel corso della puntata si analizza anche cosa succede quando per costruire c’è bisogno dell’approvazione di più enti, specialmente per le opere pubbliche.

Bernardo Iovene ha seguito infatti il percorso burocratico del progetto di ricostruzione del ponte crollato sul Po a Piacenza, che ha richiesto il parere di 18 enti, ognuno con competenze diverse.















Commenti: 0


Rifiuti Solidi Urbani (Ascolta il messaggio) Tema: 2 - Post: 1827
a cura di silvio

del 13/10/2009 20:09:58

Ieri, 12.10.2009, ho visto e ascoltato un'intervista al Sindaco Buscema sulla momentanea soluzione alla raccolta dei Rif. Sol. Urb., in attesa dell'accordo con l'ATI che prevede la differenziata porta a porta e, come in tutti i paesi civili, l'abolizione delle campane per detta differenziata.

Voglio sperare bene; stamattina, per la prima volta dopo mesi e mesi, è passato l'operatore ecologico munito di ramazza, paletta e secchio e ha pulito le strade: MERAVIGLIOSO! LODE ALL'IMPEGNO DELLA NUOVA FORZA LAVORO DELLA DITTA "PUCCIA" (gli stessi operatori della ditta "Busso"!)

Tuttavia ho anche visto RADDOPPIARE i contenitori dell'umido (che in definitiva accolgono qualsiasi genere di rifiuto).

L'obiettivo dell'Amministrazione è chiaramente quello di fare di Modica una città MODELLO.

Allora invito gli amici del blog a diffondere già da ora presso amici, parenti e conoscenti l'idea di fare la differenziata a monte (a casa) e a chiedere a gran voce che gli operatori passino fin da ora con un calendario certo a ritirare porta a porta i rifiuti differenziati; in questo modo avremo sempre meno quantità di "monnezza" INDIFFERENZIATA da smaltire e l'umido potrà essere raccolto in contenitori sempre più piccoli, liberandoci di questi ingombranti e maleodoranti cassonetti, recuperando spazio per i posteggi auto, anticipando la realizzazione delle piazzole ecologiche e delle isole ecologiche.

NON SONO VISIONARIO, E' POSSIBILE TUTTO CIO', BASTA VOLERLO E MANTENERLO.

Se però la risposta è lo scempio tipo post-mercatorionaledivialemanzoni, avremo lottato per nulla.

Commenti: 0


Il panico di un cittadino (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 1760
a cura di Giovanni Migliore

del 13/10/2009 14:05:23

IN EVIDENZA


Amici del blog vi racconto il PANICO che ha vissuto un cittadino di Modica e in particolare residente proprio a Modica Alta.

Dove ?

In Corso Principessa Maria del Belgio


Lo sapete come si chiama questa persona ?

GIOVANNI MIGLIORE, si proprio io .

Lunedi pomeriggio arrivo alle 16:00 in C.so Principessa Maria del Belgio poichè avevo un appuntamento in zona.

Arrivo e mi trovo in una situazione bizzarra.

Trovo le auto posteggiate non in modo orizzontale ma a spina di pesce.

Mi sono chiesto : Ma per caso hanno cambiato di nuovo disposizione?

Sono sceso dall'auto e mi sono trovato con quest'enigma ?
Cosa devo fare ?


Mi sono girato attorno


Ho incontrato un'operatore della Multiservizi e mi ha spiegato che il modo corretto è quello orizzontale.


Anzi la settimana scorsa sono passati i Vigili Urbani e hanno levato la contravvenzione a tutte le auto posteggiate a spina di pesce.

Allora mi chiedo

E' un trappola ?




Ogni altro commento è superfluo

Per rinfrescare la memoria vedete cosa scrisse sig. Ruta Rotinooooo

http://www.giovannimigliore.it/message.asp?MessageID=177

Commenti: 1


del 13/10/2009 13:22:06

Vi metto a conoscenza di un comunicato inviato agli organi di stampa sul degrado degli impianti sportivi.

Cavallino (PdL) «degrado degli impianti sportivi, urge l’approvazione di un regolamento di gestione»


Tutti gli impianti sportivi cittadini, dagli Stadi comunali “Caitina” e “Vincenzo Barone” alla struttura geodetica fino ai campetti di quartiere (con la sola eccezione di quelli affidati alla Curia), allo stato attuale, versano in pessime condizioni strutturali e di manutenzione. La situazione dello Stadio “Caitina”, dove si è arrivati a giocare a porte chiuse per il mancato completamento di alcuni lavori, rappresenta la punta dell’iceberg della condizione di abbandono di impianti sportivi che fino a ieri costituivano un fiore all’occhiello della città.
Purtroppo la disattenzione e il disinteresse dell’amministrazione Buscema verso i problemi dell’impiantistica sportiva rischiano di vanificare il prezioso lavoro svolto dalla precedente amministrazione e, cosa ancor più grave, di dilapidare un patrimonio non solo economico ma anche sociale, dato che in alcuni quartieri i campetti sportivi svolgevano una positiva funzione di aggregazione e di socializzazione sportiva tra i giovani.
L’immobilismo dell’amministrazione appare del tutto ingiustificato, poiché esiste una soluzione a portata di mano e, soprattutto, senza oneri per le casse comunali. Basterebbe, infatti, completare e approvare il regolamento di gestione degli impianti sportivi, sul modello di quello elaborato in bozza dal sottoscritto quand’era assessore allo Sport e Spettacolo nella seconda amministrazione Torchi. L’idea-chiave del regolamento si basava sull’affidamento gratuito o meno della gestione dei campetti di quartiere alle società sportive e alle associazioni che ne facevano richiesta. Il regolamento, pur con le modifiche ritenute eventualmente necessarie dall’amministrazione, potrebbe consentire di affidare in gestione non solo i campetti ma anche i grandi impianti. In questo secondo caso si potrebbe estendere l’affidamento degli impianti alle società sportive per un periodo di vent’anni. Ciò consentirebbe alle società di rendere più efficienti gli impianti e di adeguarli alle proprie esigenze, sgravando al contempo l’amministrazione comunale dai costi della gestione e della manutenzione ordinaria. Alcune società sportive, da quanto mi risulta, sarebbero non solo pronte ma anche ben liete di gestire gli impianti e a farne dei punti di aggregazione e di ritrovo non solo per gli amanti dello sport e ma anche per le famiglie.
Il fatto che i soli campetti di quartiere in piena efficienza sono quelli affidati alla Curia, costituisce la cartina al tornasole della validità della soluzione da me proposta. Ripeto, non si tratta di investire somme di denaro che non ci sono, ma di adoperarsi con la volontà per dare risposte adeguate a un settore che mai come ora è stato trascurato dagli amministratori cittadini.

Commenti: 0


Re: mi è capitato (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 1750
a cura di gas

del 13/10/2009 13:04:12

> Grazie dell'informazione. quando andrò in quell'ufficio mi munirò di bottiglietta. Una domanda, ma possiamo usufruire del gabinetto del Sindaco quando ci troviamo a palazzo San Domenico?

Commenti: 0


del 13/10/2009 11:05:06

Due sono gli assessori che,di concerto,potrebbero (condizionale) decidere sul futuro del mercato di Viale Manzoni.
L'assessore Calabrese per ciò che riguarda la Viabilità e la Polizia municipale, e l'assessore Frasca Caccia,per l'Artigianato ed il Commercio.
Loro potrebbero decidere,una volta su tutte,di disciplinare questo commercio su area pubblica che attualmente è totalmente fuori "dalle regole". Tra l'altro è un Loro dovere istituzionale ed etico,dovere disatteso,da sempre, da tutti i Loro predecessori.
Un segnale forte ad una Città in cui un suo quartiere viene continuamente sopraffatto dall'arroganza,dall'illegalità e dal malcostume.
Ma sarebbe forte anche l'ostruzionismo che seguirebbe da parte di alcune forze politiche,sindacali,clericali e sociali.
Esse difendono la manifestazione in quanto ritenuta momento d'aggregazione sociale e servizio ai cittadini,tralasciando però il lato più importante,cioè la sua illegalità e l'inadeguatezza alle più banali norme urbanistiche e sanitarie,tra l'altro previste da appositi regolamenti.
E' una guerra?. No. Una semplice battaglia in cui ci si augura che ad uscirne vincitrice sia solamente il rispetto della Legge e della dignità delle persone.


Commenti: 0


mi è capitato (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 1749
a cura di Fabio Bruno

del 13/10/2009 10:53:37

mi è capitato che ero all'Ufficio SUAP, Sportello Unico per le Attività Produttive;

mi è capitato che attendevo in sala d'attesa;

mi è capitato che avevo bisogno del bagno;

chiedo dove fosse e l'usciere mi fa capire che il bagno non c'è;

chiedo dove vanno in bagno gli impiegati che stanno tante ore lì a lavorare;

l'usciere ammette che il bagno esiste, c'è, ma è "RISERVATO"!!!

non ho voluto insistere, anche perchè il pover'uomo ha leggeri handicapp e non mi è sembrato giusto polemizzare, ma quì sul nostro sito io chiedo: i locali del Comune non sono una COSA PUBBLICA?

Commenti: 1


Convocazione Commissione Bilancio (Ascolta il messaggio) Tema: 22 - Post: 1825
a cura di Giovanni Migliore

del 13/10/2009 10:40:41

IN EVIDENZA


Per comunicarvi che questo pomeriggio alle ore 16:30 sono stato convocato a Palazzo San Domenico - Commissione Bilancio
5 punti all'odg


Commenti: 0


del 13/10/2009 01:32:50

IN EVIDENZA


Una domanda che finalmente ha avuto una risposta :

Sussiste incompatibilità per un consigliere comunale debitore dell'ente locale per il mancato pagamento di canoni relativi ai ruoli acqua, fognatura e depurazione?

Il dipartimento affari interni e territoriali del Ministero degli interno ha dato una risposta certa.


CHI NON PAGA I CANONI DELL’ACQUA NON PUO’ FARE IL CONSIGLIERE

La coerenza è il primo postulato nella vita di un Rappresentate Politico

Io sono convinto che tutti i politici sia a livello locale, provinciale, regionale e nazionale sono in pace con la propria coscienza e quindi abbiamo in modo integrale pagato tutti le proprie imposte.

Non si può predicare bene e razzolare male.

Pertanto invito tutti i politici ad esempio quelli locali di fornire per una maggiore trasparenza nei confronti della città il resoconto dei loro pagamenti al Consiglio Comunale magari nella persona del Presidente in modo che tutti i cittadini sappiano che i loro rappresentanti sono in linea con i pagamenti

Altrimenti.....


L'articolo 63, comma 1, n. 6, del decreto legislativo n. 267/2000 prevede due cause di incompatibilità:

l) avere un debito liquido ed esigibile nei confronti della provincia o del comune, istituto o azienda da essi dipendenti ed essere stato posto in mora (il debito è liquido quando è determinato nel suo ammontare e il debitore è esattamente individuato, è esigibile quando è già maturato il ter¬mine per il suo pagamento o lo stesso non sia sottoposto a termi¬ne o condizione);

2) avere un debito per imposte, tasse e tributi nei confronti di detti enti e aver ricevuto invano notificazione dell'av¬viso di mora (condizione necessaria perché ciò si verifichi è che vi sia stata la pubblicazione del ruolo dell'imposta, tassa o tributo, la regolare notifica della cartella e del successivo avviso di mora e il decorso del termine fissato nell'avviso senza che il pagamento abbia avuto luogo).

L'articolo 31, comma 28, della legge n. 448/1998 ha stabilito che «a decorrere dal l° gennaio 1999 il corrispettivo dei servizi di depurazione e di fognatura costituisce quota di tariffa».

In materia, anche la giurisprudenza della Corte di cassazione ha affermato che i canoni di fognatura e depurazio¬ne di acque reflue integrano «un tributo comunale fino alla data del 3 ottobre 2000, soltanto dopo la quale esso ha cessato di essere considerato dalla normativa un tributo, per effetto dell'articolo 24 del dlgs n. 258/2000, che, nel sopprimere i commi 5 e 6 dell'articolo 62 del dlgs n. 152/1999, ha fatto venir meno, per il futuro, il differimento dell'abrogazione della previgente disciplina (che considerava detto canone un tributo);
differimento il quale era stato disposto fino all'applicazione della tariffa del servizio idrico integrato di cui agli articoli 13 e seguenti della legge n. 36/1994» (cfr. Cassazione civile, sezioni unite, 9 giugno 2004, n. 10960)

Pertanto, i canoni di fognatura e di depurazione hanno la natura di componente, ossia quota, del corrispettivo dovuto dall'utente per il servizio idrico, a partire dal 3 ottobre 2000, assumendo carat¬tere patrimoniale e cessando di essere tributi comunali.

La riscossione coattiva delle entrate di spettanza dei comuni può peraltro essere effettuata sia con la riscossione a mezzo ruolo, utilizzando la procedura di cui al dpr n. 602/1973, allorquando il. servizio è affidato ai concessionari del servizio di riscossione, sia con la procedura di cui al.rd n. 639/1910, se il sevizio di riscossione è effettuato in proprio dall'ente locali.

Il comune, per recuperare le somme dovute dal consigliere comunale-utente, nell'ipotesi in esame ha utilizzato la riscossione a mezzo ruolo, procedendo alla notificazione dello stesso (che costituisce titolo esecutivo, ai sensi dell'articolo 23 del dpr n. 602/1973) notificando la cartella di pagamento ex articoli 25 e 26 del richiamato dpr n. 602/1973.

Con il decreto legislativo n. 46/1999, che ha innovato il dpr n. 602/1973, l'avviso di pagamento (cartella) e la comunicazione di mora (avviso di mora) sono divenuti contestuali; infatti, le nuove cartelle di pagamento, in vigore già dal secondo semestre 1999, devono contenere, oltre agli altri elementi previsti dal rinnovato modello ministeriale, anche l’intimazione ad adempiere entro il termine di 60 giorni dalla loro notificazione, devono cioè contenere quella che è la caratteristica dell'atto di precetto cui segue il pignoramento dei beni al fine di rendere il debito esigibile.

Nel nuovo sistema, quindi, tutte le cartelle devono essere regolarmente notificate secondo le prescrizioni di legge, di conseguenza non è più necessario un altro atto di messa in mora, essendo questa automatica allo scadere dei 60 giorni, consentendo così al concessionario-esattore di dare corso al procedimento di espropriazione e di pignoramento dei beni del contribuente.
Nel caso esaminato sussiste dunque la prima causa di incompatibilità di cui al citato articolo 63, camma 1, n. 6, del Tuel, essendo cessata la natura tributaria dei canoni di depurazione e fognatura, e inoltre, poiché, ai sensi dell'articolo 50, comma 1, del più volte citato dpr n. 602/1973, «il concessionario procede a espropriazione forzata quando è inutilinente decorso il termine di 60 giorni dalla notificazione della cartella di pagamento...», non sarà più necessario un altro atto di messa in mora, essendo questa automatica allo scadere dei predetti 60 giorni, decorsi i quali il concessionario-esattore potrà dare corso al procedimento di espropriazione e di pignoramento dei beni del contribuente essendo il debito già liquido divenuta esigibile.

Commenti: 0


Rivolta Residenti di Viale Manzoni (Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 1824
a cura di Giovanni Migliore

del 13/10/2009 00:31:38

IN EVIDENZA



Vuoi leggere la notizia su "Corriere di Ragusa" clicca qui


Commenti: 0


Randagismo :post canile.....idee (Ascolta il messaggio) Tema: 18 - Post: 1747
a cura di Giovanni Migliore

del 13/10/2009 00:29:53

IN EVIDENZA


Progetto : AMICI A QUATTROZAMPE CHE CERCANO UN PADRONE

Che cosa può essere ?

Incentivi per l'adozione dei cani abbandonati

Il Comune di Modica potrebbe promuovere una campagna per l’adozione dei cani senza padrone temporaneamente custoditi nel nuovo canile (Speriamo che venga realizzato entro il mese di Novembre)

Una volta che questi cani randagi vengono catturati,vaccinati, microchippati dopo i 60 giorni prevista dalla legge Regionale 15/2000.

Visto che oggi si spende da 3,00 a 5,00 € al giorno per tutta la durata della vita di ogni cane custodito in canile.
(Ad esempio ho saputo che il Prefetto di Ragusa ha avuto la dsponibilità del canile di Caltagirone ad ospitare 20 cani ad 3,50 € al giorno)

Qui sono un po' cattivo e dico :
Chi controlla se questi cani per cui noi paghiamo 5,00 al giorno sono stati presi nel territorio di Modica?

Viene trasmesso all'ufficio preposto la nota dell'avvenuta morte del cane?

Quanti cani sono morti, o rimessi in libertà per cui non dovremmo pagare alcun canone?

.......e altre domande


Quali potrebbero essere gli incentivi ?

Chi intende adottare un cane e vuole usufruire degli incentivi comunali, deve sottoscrivere
una convenzione con il Comune

Il Comune erogherà al richiedente affidatario del cane/i il seguente incentivo finanziario per 24 mesi secondo la seguente ripartizione:
35€ mensili per l'affidamento dei cani di età inferiore a due anni
45€ mensili per l'affidamento dei cani di età superiore a due anni
50€ mensili più due visite veterinarie l'anno presso strutture scelte dal Comune per gli affidatari che si trovano in una delle seguenti
condizioni:
· persone con più di 65 anni di età;
· disabili
· affidi plurimi (Max 3)

In caso di cessione o di morte del cane l'incentivo sarà corrisposto per il periodo di durata dell'affidamento; l'incentivo finanziario viene corrisposto in unica rata annuale,
posticipata, previa presentazione di certificazione di un medico veterinario che attesti le condizioni di salute dell'animale preso in affidamento.


Cosa deve fare l'affidatario
Chi intende adottare un cane e vuole usufruire degli incentivi comunali, deve sottoscrivere una convenzione con il Comune

Saluti Giovanni (proviamo a fare un regolamento....aiutatemi)

Commenti: 0


Re: Piazzetta sotto San Pietro (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 1823
a cura di Giovanni Migliore

del 12/10/2009 23:33:32

IN EVIDENZA


> Amici questa sera ho ricevuto il più bel regalo da quando scrivo sul Blog.

Alle 20:56 ricevo nella mia email, la risposta dell'Ass.Scifo sul problema che mi è stato evidenziato da un cittadino.

Come sapete io avevo girato l'email all'Assessore Scifo e nell'arco meno di 24 ore ho ricevuto una risposta anzi abbiamo ricevuto una risposta.

Vi allego in originale l'email:

Ho preparato un progetto di manutenzione ed arredo del centro storico per un importo di € 90000,00 ( somma prevista in bilancio). Se in questi giorni sarà, come spero, finanziato, il primo lavoro che intendo realizzare è l’allargamento della banchina di fronte la scalinata di S. Pietro inglobando l’attigua piazzetta. Questa opera eviterà il posteggio delle auto davanti la scalinata del duomo, e con opportuni pilastrini ed arredi sarà impedito il posteggio nella piazzetta, così da realizzare un unica piazza.

Disponibile sempre per qualsiasi chiarimento e collaborazione, accetto anche suggerimenti.


Ciao Elio



Oggi l'Assessore Scifo ha dato "una dimostrazione certa" di cosa significa comunicazione.

Un cittadino ha un dubbio, un problema,........
l'Assessore risponde

Questa è comunicazione pubblica, questo significa essere a servizio della città

Amici scrivetemi, io girerò le vostre email agli assessori di competenza..................
CAMBIAMO LA NOSTRA MODICA

Commenti: 0


Teatro Garibaldi (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 1822
a cura di Posta Firmata

del 12/10/2009 09:40:08

Vi allego un email firmata pervenuta nella mia posta sabato 10/10/2009 alle ore 20:37.

Mi dispiace con l'autore ma ieri non sono accorto di questa email.

Pubblico integralmente:
Caro consigliere MIGLIORE, come mai non avete difeso tutti quei cittadini che l'hanno scorso si sono sentiti truffati dalla triade del SINDACO BUSCEMA, i tre consulenti o esperti, per me poco, che hanno organizzato la stagione teatrale del comune?

Commenti: 3


aree tematiche (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 1746
a cura di silvio

del 12/10/2009 07:59:43

Cons. Migliore, vorrei suggerire una ulteriore area tematica che raccolga tutti i NUMERI UTILI del Comune di Modica, dal centralino ai vari servizi, raccolta rifiuti ingombranti e speciali, servizio idrico, manutenzione, ici, tarsu ecc., specificando magari cosa si fa in quell'ufficio [es.: all'ufficio idrico tel xxx, e-mail yyy, si fanno: nuovi allacci e in sanatoria, si coordina la manutenzione delle condotte pubbliche, si controllano i contatori ecc.]
Che ne pensa?

Commenti: 0


I fannulloni - gli intoccabili (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 1821
a cura di Giovanni Migliore

del 12/10/2009 02:18:34

IN EVIDENZA


Vi offro un link sui fannulloni che non lavorano nelle pubbliche amministrazioni.

Ci sono persone che non lavorano
ci sono persone che lavorano doppio

Commenti: 0


- Pagine: INDIETRO - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255  256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 AVANTI -

L'informazione On Line


Curiosità

  1. 1


Aree tematiche


Numeri utili in città

  • Comune di Modica centralino: 0932-759111

  • Rifiuti Ingombranti : 0932-759707

  • Manutenzione Acqua :

  • Polizia Municipale 0932-759211

  • Segnalazioni Urp Modica


Cerca la notizia


   Costruzione Via Fontana 

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Randagismo

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Multiservizi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cittadinanza Onoraria

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Piazzetta Pisacane

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercati Rionali e Abusivi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercato V.le Medaglie D'Oro

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Spin Off Immobiliare

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cimitero

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Antenne Telefoniche

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Area Petizioni

  1. Trasferimento Mercato Modica Alta
    (12-04-2010)


Area Multimediale

Servizio su Video Regione Consiglio Comunale 30/07/20100 Trappoli per Topi

Migliore Modica revoca bando di gara Vr News ore 14:00 30/07/2010

  • Lettera aperta ai concittadini

  • Situazione politico amministrativa

    Lettera di Ballarò al Sindaco


    Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato senza alcuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

    Test Adsl       Statistiche

    "Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)