Giovanni Migliore - Cittadino Modicano

E-Mail info@giovannimigliore.it



 

 Avviso: Per problemi di invio con Explorer, si può utilizzare Mozilla Firefox o in alternativa scrivere al Consigliere

"Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)

Vuoi lasciare un tuo pensiero ? ........  scrivi qui

 AVVISO - Il sottoscritto Giovanni Migliore, non è responsabile di quanto espresso nelle varie notizie.
I blogger che decidono di commentare o di scrivere una notizia si assumono la totale responsabilità di quanto scritto.
In caso di controversie lo stesso comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Ultimi 10 Messaggi e Commenti

22/08/2016 21:32:42 da parte di biondo scuro - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:30:33 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:29:19 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
14/05/2016 01:16:45 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:39 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:04 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:14:35 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
16/04/2016 10:35:47 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:35:40 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:33:51 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:

 

del 03/12/2010 20:17:04

correva l'anno 2008.....

PESCARA. L'indagine che la procura ha portato avanti sugli appalti dei cimiteri ha scoperchiato una serie di episodi, non tutti inediti, che gettano ombre sulle modalità di assegnazione dei lavori e non solo.

* CIMITERI 2+ DE CESARIS VERSÒ SOLDI AL GIORNALISTA SU RICHIESTA DI D’ALFONSO


* CIMITERI 3+ LAVORI A CASA DI D'ALFONSO GRATIS

Per questa questione sono indagati per corruzione propria aggravata Luciano D'Alfonso, il suo braccio destro Guido Dezio, e l'imprenditore Massimo De Cesaris. Tutti e tre da lunedì sera si trovano ai domiciliari e oggi saranno ascoltati dalla Procura di Pescara, per la prima volta dopo il loro arresto.
«Massimo De Cesaris», si legge nell'ordinanza del Gip De Ninis, «è l'imprenditore che, all'esito di una delicatissima operazione di ingegneria tecnico-giuridica, costellata di violazioni di legge e governata dall'uso distorto della procedura di evidenza pubblica, ha potuto aggiudicarsi quale unico partecipante il project financing per la ristrutturazione, ampliamento e gestione dei cimiteri di Pescara San Silvestro e Colle Madonna».
Già da qui si capiscono i diversi dubbi su una operazione giudicata tutt'altro che trasparente.
Secondo il gip, infatti, «l'iter amministrativo appare sostenuto da una volontà politica tenace che viene ricondotta al sindaco». Era lui, secondo l'accusa, che dettava le regole e impartiva gli ordini. Ad operare erano sempre terzi.
Completamente estraneo ai fatti, invece, risulta essere l'assessore ai cimiteri Balducci che sollevò formalmente il problema della privatizzazione del cimitero dicendo chiaramente di essere stato estromesso da qualunque partecipazione decisionale.

«PROJECT FINANCING FUORI LEGGE»

Secondo l'accusa, che si è avvalsa di alcune consulenze tecniche, «l'originario intervento presso il cimitero di Colle Madonna», dove era prevista la manutenzione straordinaria, «è di per sé incompatibile allo spirito della legge sul project financing».
Infatti, se così fosse non dovrebbero essere previsti oneri finanziari per la pubblica amministrazione.
Ma non solo: secondo l'accusa ci sono «anomalie plurime e gravissime» che denoterebbero «una strategia volta a pilotare la gara in favore dell'unico partecipante».
Tra le varie «anomalie», si legge nell'ordinanza, ci fu l'estromissioni dell'impresa Rialto (già aggiudicataria dei lavori di ampliamento dei cimitero di Colle Madonna per un importo che superava il milione di euro).
Venne spedita così una lettera, «a firma del geometra Giampiero Leombroni, direttore dell'area Tecnica Lavori Pubblici e dall'architetto Di Febo, responsabile del procedimento», in cui si chiedeva di «rinunziare alla gara già aggiudicata nella mera prospettiva dell'amministrazione di realizzare ulteriori loculi nei due cimiteri».
Qualche giorno dopo la Rialto si tirò effettivamente indietro: «la Rialto Costruzioni srl accetta l'invito e (…) spontaneamente rinuncia a qualsiasi pretesa».

MODIFICHE AL PROGETTO SENZA PASSARE DAL CONSIGLIO COMUNALE

Sempre secondo l'accusa, inoltre, il project financing venne cambiato in corsa: «il geometra Leombroni (direttore dell' Area Tecnica Lavori Pubblici) amplia l'oggetto dalla sola "manutenzione" alla loro "gestione" sempre senza decisione del Consiglio comunale che non è mai stato chiamato a pronunciarsi in merito».
«Nei giornali e nell'albo Pretorio del Comune il Leombroni», si legge ancora nell'ordinanza, «fa pubblicare una rettifica dell'originario avviso indicativo di project jìnancing con la fuorviante dizione di "proroga termini", così violando i termini ed i contenuti minimi dell'avviso previsti dalla legge Merloni. Analoghe violazioni in materia di pubblicità si ripetono nel successivo sviluppo del procedimento».
L'unica offerta che arrivò fu poi quella dell'Ati Angelo De Cesaris srl- Delta Lavori.
«Il 13 dicembre 2004», si legge ancora nell'ordinanza, «la commissione incaricata approva la proposta del project financing sebbene non fosse conforme al piano di fattibilità elaborato dall'ente appaltante né al piano regolatore della città».
Il 13 gennaio 2005 anche la giunta approvò il project financing. «D'Alfonso è assente», scrive De Ninis, «ma non si può dubitare che egli sostenesse il progetto con la sua volontà politica».

PROGETTO NON CONFORME AL PRG

Secondo l'accusa, inoltre, l'istruttoria del geometra Leombroni e la relazione della Commissione "dimenticarono" di rilevare che il parcheggio previsto per il cimitero di San Silvestro «ricade in zona agricola, mentre sulle aree già destinate a parcheggio è previsto parte dell'ampliamento cimiteriale. Nei progetti preliminari anche i nuovi parcheggi previsti per il cimitero di Colle Madonna non sono conformi alla destinazione del Prg (i definitivi invece lo sono)».
La giunta il 6 marzo 2006 avrebbe dovuto prendere atto della non conformità della proposta di De Cesaris al piano regolatore ed al progetto preliminare «ma anziché avviare gli atti per l'annullamento della gara decide semplicemente di stralciare tali opere, approvando il resto».

«NON CONOSCO IL PROJECT FINANCING»

L'ex sindaco nel corso dell'interrogatorio con il pm ha «preso le distanze dai comportamenti di quelle persone che sono stati fedeli e stretti collaboratori».
Anche sulla questione dei cimiteri ha fatto altrettanto e detto «non conosco l'iter del Project financing».
Per l'accusa però questa presa di distanza «non riesce a scalfire il materiale probatorio raccolto».

TUTTI I PAGAMENTI DI DE CESARIS

La polizia nei mesi scorsi ha eseguito una perquisizione nei confronti di Massimo ed Angelo De Cesaris. E' stato sequestrato, nella borsa porta-documenti di Massimo, un appunto informale che riepilogava i versamenti verso i partiti politici.
I versamenti sono divisi tra quelli operati attraverso la società Anzuca S.r.l. e quelli operati personalmente.
Tra quelli personali, spicca quello di € 13.000 erogato all'allora candidato sindaco Luciano D'Alfonso. Tra quelli societari l'erogazione di € 15.000 in favore della Margherita per le elezioni regionali del 2005.
Per la procura nell' aprile 2006 Massimo De Cesaris versò, tramite l'Anzuca S.r.l., un contributo non dichiarato di 5.000 euro al partito politico del sindaco D'Alfonso.
Di tale versamento è stata trovata una annotazione nella contabilità ufficiosa tenuta da Dezio ma anche in quella di De Cesaris.
L'appunto sequestrato a Dezio contiene un'altra indicazione giudicata dagli inquirenti «interessante»: tra i soggetti indicati come possibili finanziatori vi è il nominativo dell'avvocato Marco Mariani, membro della commissione che ha approvato il project financing di De Cesaris.
Per l'accusa «il suo nominativo non può essere frutto dell'iniziativa di Dezio, che con lui non ha avuto alcun rapporto istituzionale».
«L'indicazione», si legge nell'ordinanza, «non può allora provenire che dal D'Alfonso, che ha indicato e appoggiato la sua nomina».

18+12+2008 12.31

maggiori dettagli su: http:++www.primadanoi.it+modules+bdnews+article.php?storyid=18351


Commenti: 0


Il vizietto: tutto il mondo è paese . (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5819
a cura di Fonte Internet

del 03/12/2010 19:22:01

Arrestati politici e imprenditori in Puglia
In manette anche il sindaco di Peschici
03 dicembre, 14:26

FOGGIA - Il sindaco di Peschici (Foggia), Domenico Vecera, assieme ad altre 22 persone tra politici, dirigenti comunali, professionisti ed imprenditori di Peschici, Vico del Gargano, Foggia e Lucera sono stati arrestati dai carabinieri del comando provinciale di Foggia su disposizione della magistratura di Lucera (Foggia). Le indagini dei militari avrebbero consentito di far luce su numerosi episodi di falsi commessi dagli indagati e finalizzati sia alla realizzazione di truffe aggravate soprattutto ai danni del Comune di Peschici, che alla turbativa di gare d'appalto bandite dallo stesso ente. Il tutto per un valore complessivo di 1,5 milioni di euro, pari all'attuale disavanzo di bilancio del Comune di Peschici.

Ansa.it

Commenti: 0


del 03/12/2010 13:31:50

Stamani alle 11 circa le bidomiere di calcestruzzo erano in piena attività per il costruendo palazzo "ra vignazza" in pratica più avanti della farmacia della via fontana scendendo da modica alta.
A vedere da lontano il luogo dove ci sono le fondamenta sembra una voragine,un buco,un anfratto di cava, appunto "cava" e sicuramente come in tutte le cave,scorrerà dell'acqua,magari nelle adiacenze ci sarà il letto di qualche ruscello o fiume. Alquanto insolito come posto.Neanche panoramico, è sotto la timpa.Sono sicuro che i vicini non saranno nemmeno tanti felici, ma poi...se non è centro storico quello,dopo lo scempio anni 60 del corso Umberto ancora insistono ,..mahhhhh
sopraintendeza,ambientalisti,verdi gialli blu,che fanno?
Oggi inizia il chocobarocco,eh si,a Modica abbiamo il cioccolato,il barocco e perchè no...tanto,tanto cemento.

Commenti: 0


Re: Re: Cosa è successo? (Ascolta il messaggio) Tema: 14 - Post: 5816
a cura di geometra (in pensione)

del 03/12/2010 11:04:44

ECCOME SE MI INTERESSA!
io, ormai giunto all'inverno dell'età media consentita, devo sapere se potrò morire con la speranza di una degna sepoltura o se mi rimarranno solo i soldi per un buco a terra (idea non disprezzabile).

Non è uno scherzo. Molti anziani sono seriamente preoccupati di non poter disporre dell'ultima dimora perchè non se lo potranno permettere!

Nei termini esposti dal Project Financing le tasche dei cittadini saranno salassate (anche quelli che non avranno mai un loculo, visto che comunque devono contribuire a pagare il debito contratto dal comune con l'impresa aggiudicataria).

E quelli che da decenni hanno pagato la quota societaria alle Società di Mutuo Soccorso per il loro loculo?

Il sistema "tradizionale" è semplice e capibile da tutti: il comune (o le società) costruiscono i colombari e io pago il mio loculo che poi abbellirò secondo le mie tasche. PUNTO. fine della storia.
Per 99 anni sono sicuro che qualcuno mi porterà un fiore (potendoselo ancora permettere).

Il Project Financing funziona se E SOLO SE il comune paga le opere alla ditta, ma incamera gli introiti di vendita loculi, suoli, e quant'altro di provento possa venire dal cimitero (luci votive, manutenzione, fotovoltaico ecc.)

ALTRIMENTI CHI CI STRAGUADAGNA SARA' SOLO LA DITTA AGGIUDICATARIA.

Bene ha fatto l'Amministrazione a ritirare il punto, che se lo studi con attenzione questo PF. E che torni sui suoi passi a favore di una gestione comunale, meno onerosa e che permette di inserire gli introiti cimiteriali tra LE ATTIVITA' DI BILANCIO e non nelle passività per il prossimo TRENTENNIO.

Commenti: 0


Quanto costerà l'illuminazione artistica a Modica (Ascolta il messaggio) Tema: 114 - Post: 5815
a cura di Giovanni Migliore

del 03/12/2010 01:14:54

Mi faccio una domanda ?

Sarà una spesa obbligatoria l'illuminazione artistica a Modica ?

quanto costerà?

qualche anno fa è stata gratis !!!!

Cerchiamo,.... cerchiamo e ci fermiamo alla determina n. 3454 del 11/11/2010.

Fornitura del servizio di illuminazione artistico-decorativo in occasione delle festività natalizie - anno 2010

....i cui impianti devono essere collocati presso varie vie e luoghi cittadini in coincidenza del periodo natalizio a decorrere dal 01/12/2010 e fino al 07/01/2011

per la somma di € 12.500,00 +iva
mediante un bando di gara a procedura aperta


chi lo ha deciso ?

L'amministrazione con delibera di Giunta n. 278 del 21/10/2010 ha approvato le manifestazioni per l'anno 2010 e relativo impegno di spesa

...nella delibera si esprime la volonta dell'Amministrazione ad acquisire una idonea illuminazone decorativa natalizia al fine di rendere la Città più accogliente creando un piacevole clima natalizio.

Evviva il risparmio e le spese obbligatorie !!!!!!!!!!!

Commenti: 0


Re: Cosa è successo? (Ascolta il messaggio) Tema: 14 - Post: 5814
a cura di Giovanni Migliore

del 03/12/2010 00:56:07

> Sig. Giovanni ....alcune cose possono succedere solo al Comune di Modica.
Alle 19:29 sono arrivato in aula.....

Si inizia puntuale????

No

Con il Presidente Garofalo era diventata una buna abitudine iniziare in orario....mentre con il Presidente Scarso ....la puntualità è diventata un'optional.

Comunque alle 19:53 ho chiesto al Segretario di chiamare l'appello

gira e rigira...chiama e richiama
alle 20:04 il Presidente suona la campanella.

Incardina il punto cioè il Project Financing del Cimitero,.......
ma da la parola all'amministrazione per darci una comunicazione sul punto.

Il vice Sindaco Scarso annuncia che l'amministrazione ritira il punto perchè la commissione è ancora in esame.

La seduta si scioglie per esaurimento dei punti.

Il consiglio è rinviato al 13/12/2010 alle ore 19:00

Questa sera abbiamo buttato in aria 19 gettoni x 50,00 euro = 950,00 € + lo stradordinario di un Vigile Urbano
addetto stampa
2 funzionari della Presidenza
1 Elettricista

Evviva il risparmio !!!!!!!!!!!!!

Sul mega-investimento che grazierà Modica ...magari ne parleremo in qualche altro post.

In ogni caso mi farebbe piacere se a voi interessa la storia del cimitero o è solo una mia curiosità.

A presto...e grazie sempre per la vostra grande attenzione verso il sito.

Commenti: 2


Cosa è successo? (Ascolta il messaggio) Tema: 14 - Post: 5813
a cura di Giovanni

del 02/12/2010 23:44:11

> Cosa è successo?
Perchè l’amministrazione, dal Consiglio Comunale di stasera, ha ritirato l’approvazione del project financing sul cimitero?
Che siano rinsaviti?
Quanti milioni di euro graverebbero sui Cittadini Modicani se questo pregetto venisse approvato?

Commenti: 1


I BUONI LIBRO E LE CALENDE GRECHE (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5812
a cura di Giovanni Migliore

del 02/12/2010 23:12:57



I BUONI LIBRO E LE CALENDE GRECHE

Non sono molte le cose che funzionano a Modica e le cause sono diverse, quelle poche che dovrebbero funzionare perché adeguatamente regolamentate da specifiche norme, chi amministra ha la sorprendente capacità di renderle complicate per giochi del Palazzo che indignano l’opinione pubblica.
Si sa per certo, per dati consultabili presso il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali alla voce contributi Generali, che in data 28 settembre 2009, lo Stato ha provveduto a versare a favore del Comune il contributo per i libri di testo relativi all’anno 2009. E’ altrettanto certo che in data 8 novembre 2010, il Comune ha incassato il 70% del contributo relativo al 2010.
Cosa aspetta l’amministrazione ad impartire disposizioni al funzionario del settore affinchè faccia liquidare dalla tesoreria quanto dovuto ai cittadini aventi diritto ?

E’ il caso di ricordare alla giunta che tale contributo spetta a quelle famiglie il cui reddito è a livello d’indigenza e pertanto anche se gli importi spettanti non cambieranno la vita di costoro, sicuramente potranno contribuire a far trascorrere le imminenti festività natalizie con minore tristezza.

E’ assai probabile che certe operazioni vengano concepite per mantenere in vita il patto di stabilità,ovvero evitare per l’anno in corso pagamenti di qualsiasi natura che porrebbero in serio pregiudizio lo stesso patto, ma non credo sia eticamente corretto –se così fosse - che avvenisse sulla pelle dei cittadini più deboli.

Voglio auspicare che nei prossimi giorni, si provveda a tale adempimento, non aspettando il 15 dicembre, data in cui chiuderà la tesoreria per affermare che non ci sono stati i tempi tecnici per ovviare ai già notevoli ritardi.

Commenti: 0


Re: Re: cartelloni ultras (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5811
a cura di un'osservatore

del 02/12/2010 13:27:10

> soltanto degli stron....possono fare queste affermazioni.
Il bello della storia è che oltre agli "incittadini" anche l'"incosigliere" gli va appresso.povera Modica.Modica deve risorgere e ha bisogno di nuova linfa senza persone allo stadio, il Modica muore.

Commenti: 0


La bocciatura del Centro Commerciale Naturale (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5810
a cura di Comunicato Stampa Gruppo Consiliare PDL

del 02/12/2010 13:24:42

La bocciatura del Centro Commerciale Naturale, che doveva essere linfa per il commercio di Modica, è l’ulteriore conferma del fallimento di questa amministrazione anche su cose semplici, laddove bisognerebbe solo seguire i dettami di legge e calarli sul territorio.

Ci risulta, infatti, che la proposta non sia passata alla Regione (e ovviamente la bocciatura, quelli dell’amministrazione, se la sono tenuta ben chiusa nei cassetti per la pessima figura fatta…) solo perché l’area individuabile per il Centro era molto superiore a quella possibile per legge!

Insomma il Polocommerciale non è accreditabile come Centro Commerciale Naturale perché i negozi che ne dovrebbero far parte, secondo il documento redatto dall’amministrazione Buscema/Minardo, non risultano aderenti fra loro e non ricadono in un ambito urbano definito.

Dopo quasi cinque mesi, scopriamo (sulla scorta di servizi televisivi di qualche settimana fa e su carta stampata e on line di oggi), che il progetto del Centro Commerciale Naturale di Modica (città che fonda la sua economia sulla straordinaria capacità imprenditoriale dei suoi operatori), è l’unico bocciato dalla Regione.

E il 22 luglio scorso…

Un errore di una banalità disarmante nella proposta redatta dal Sindaco (o da chi per lui) e ratificata dalla maggioranza del consiglio.

Un errore che però va a cadere, con tutte le conseguenze del caso, su quel tessuto economico vitale per la città che è il Polocommerciale e gli addentellati ad esso. Un settore vivace e vivido, di economia fresca, fatto da imprenditori che si scommettono in proprio e che, nella circostanza, avevano chiesto all’ente pubblico solo il supporto cartaceo necessario all’ottenimento di un riconoscimento vitale. Invece le cose sono state fatte male (non è una novità…), senza osservare i requisiti del bando ed il risultato è una sonora bocciatura.

Hanno individuato un’area di quasi 3 chilometri quadrati per il Centro Commerciale Naturale - quando il limite sarebbe stato di uno - e con attività non contigue…

Dilettanti allo sbaraglio!

Una topica che, in fondo, fa il paio con ognuna di quelle che Modica continua a pagare per l’inconsistenza di questi amministratori, incapaci di dare lustro alla Città e a questo punto, incapaci, a questo punto, anche di osservare semplici indicazioni di bandi. Ma molto abili a nascondere i loro fallimenti (se la proposta del Centro Commerciale Naturale fosse stata approvata alla Regione, avremmo visto manifesti in ogni dove); incapaci di chiedere scusa per i loro sbagli (vedremo adesso di chi è stata la colpa…) e completamente assenti dai reali bisogni di Modica e, in questo caso, della bella classe imprenditoriale che abbiamo.

Un’ulteriore conferma che le dimissioni sono l’unica strada da seguire per chi continua a sbagliare il possibile e, questa volta, anche l’impossibile!

Commenti: 0


Re: cartelloni ultras (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5809
a cura di Mirko Cartia

del 02/12/2010 12:15:37

> L'importante che a qualcosa l'intervento del Cons. Migliore sia servito: stamattina lo striscione non c'era più!

Commenti: 1


(Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 5808
a cura di un residente intelligente

del 02/12/2010 11:44:11

Oggi è giornata di mercato a Modica alta e circola voce che a gennaio partirà la nuova sperimentazione e cioè che infece di farlo ogni quindici giorni adesso poi lo faranno tutte le settimane però più piccolo.
Ma un esperimento più impèortante e rifinito sarebbe quello di farlo tutti i giorni compreso domenica così verrebbero si e no dieci bancarelle al giorno e sarebbe sempre festa nel quariere,più vivace e movimentato .Lassessore ancora fa in tempo a modificare l'oddinanza.
Ci vogliono idee nuove e tanto cervello.
libero,max,motuka e i residenti viale manzoni che ne pensate?

Commenti: 0


cartelloni ultras (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5807
a cura di un testimone

del 02/12/2010 11:26:19

Ieri ho assistito ad una discussione telefonica tra un funzionario comunale e il consigliere Migliore.Al conto e ragione del consigliere , il funzionario ha risposto con superficialità e allo stesso tempo dopo la telefonata è stato oggetto di critica nei suoi confronti.

Io credo che la macchina è troppo arrugginita e non potrai mai andare avanti.Stia attento con chi parla perchè a telefono gli dicono si tutto a posto e poi dietro la criticano.non si fidi.il mio trovarmi sul posto per puro caso,sapendo di quello che un blogger gli aveva scritto mi ha fatto quadrare il cerchio.
buon lavoro e attenzione.

condivido l'opinione che questi striscioni devono metterli al campo e non nelle strade.

Commenti: 1


Bì....ma comu pò essiri ? (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5806
a cura di Fonte Internet

del 02/12/2010 11:13:11

CATANIA - Un geometra che lavora nell'assessorato ai Servizi sociali del Comune di Catania è stato arrestato in flagranza di reato per concussione da carabinieri del Nas. L'uomo, un cinquantenne del quale non è stata resa nota l'identità, è stato bloccato dopo avere incassato una tangente dal titolare di una società del settore.
Le indagini erano state avviate da militari dell'Arma del Nas dopo la denuncia della vittima. Il geometra lavora nell'ufficio tecnico che rilascia le autorizzazioni sulla congruità delle strutture che chiedono la convenzione all'assessorato.
Durante l'incontro con la vittima aveva detto di essere in difficoltà economiche e che aveva bisogno di un prestito per fare fronte ai suoi problemi, chiedendo 500 euro. Il titolare della società si è presentato ai carabinieri del Nas, che da tempo svolgono indagini sui Servizi sociali al Comune di Catania, e ha denunciato l'episodio. Dopo un appostamento gli investigatori hanno arrestato il geometra in flagranza di reato.
Ai carabinieri l'uomo ha ammesso di avere preso i soldi e ha confessato un altro caso di concussione che non era noto ai militari dell'Arma, ai quali ha spiegato di avere agito per reali bisogni economici. Il procuratore aggiunto Michelangelo Patanè e il sostituto procuratore Lucio Setola dopo la contestazione del reato hanno disposto per l'indagato gli arresti nella sua abitazione.

La Sicilia.it di oggi

Commenti: 0


del 02/12/2010 10:55:18

Il cioccolato è una risorsa per Modica,occorre fare qualche sacrificio.
Pensate un pò se le aziende agricole venissero convertite in laboratori di cioccolato,tanto il latte delle mucche non serve e la zootecnia è in declino.
Oppure se nei nostri campi non coltivassimo più nè grano duro nè fave cottoie,ma solo del favoloso cacao (cacao modicanao).
In tal modo ottenere l'IGP sarebbe una passeggiata.
Ma fino a quando il cacao verrà importato dall'America Meridionale o dall'Africa,difficilmente potremo ottenere l'ambito riconoscimento.
Tra gli ingredienti del buonissimo cioccolato modicano(cacao,zucchero,vaniglia) non ce n'è nemmeno uno prodotto a Modica. Oltretutto la lavorazione non è un segreto per nessuno e tutti riescono a farlo,anche a casa,e con ottimi risultati.
E non dimentichiamo che i veri padrini ed inventori di questo particolarissimo cioccolato sono gli spagnoli e gli aztechi.
Ma il talento e la perspicacia di alcuni modicani sono riusciti a farlo conoscere in tutta l'Italia ed in buona parte del mondo.
E la cosa è alquanto positiva e gratificante per il nostro territorio.
Complimenti.
Ma non sottovalutiamo però tutti quegli altri prodotti che meriterebbero senz'altro molta più attenzione; tutti quei prodotti partoriti veramente dalla nostra splendida terra,come accade ininterrottamente e con sacrifici,da secoli.

Commenti: 0


Re: Re: Ultras??? (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5804
a cura di Mirko Cartia

del 02/12/2010 09:58:53

> Caro Ultimo,
il problema non è che lo striscione si può rimuovere in qualsiasi momento.
Il problema è che lo striscione non dovrebbe neanche essere affisso!!!

Però mi permetta anche di chiederLe un pò di coerenza nelle Sue parole: se da un lato mi invita ad indignarmi dei manifesti abusivi sparsi per la città o della fontana inattiva, perchè mi invita allo stesso tempo a non indignarmi sullo pseudo-striscione ultras?

Si, Modica è la città in cui vivo e dove NON mi occupo di politica attiva; questo però non significa che debba approvare innegiamenti inappropriati per la squadra di calcio. Per questo genere di manifestazioni di pensiero, ci sono gli stadi!

Saluti.

Commenti: 0


del 02/12/2010 09:19:03

> chi lavora a modica bassa ma vive in altri quartieri????...cosa deve fare.....affittare un elicottero????
chi ha bimbi piccoli...praticamente se ne può stare a casa!!!...dato che con i bus è praticamente impossibile caricare e scaricare il passeggino!!!!!

buona giornata.

Commenti: 0


Viabilità per ChocoBarocco a Modica (Ascolta il messaggio) Tema: 117 - Post: 5802
a cura di Giovanni Migliore

del 02/12/2010 00:58:10

Fonte: Saro Cannizzaro Radio Rtm

Sarà una viabilità variegata nei giorni e nelle ore ma non nelle zone quella che da venerdì 3 dicembre interesserà la città per manifestazione ChocoBarocco. Questi in sintesi i giorni e le ore in cui vigeranno i divieti.


3 Dicembre dalle 16 di venerdì all’una del giorno dopo;
4 Dicembre dalle 16 del 4 dicembre alle 4 del giorno dopo.
5 dicembre divieti dalle 9 alle 24;
6 dicembre dalle 18 alle 24;
7 dicembre dalle 18 all’una del giorno dopo
8 dicembre dalle 9 alle 24.

Sarà vietato il transito nelle seguenti arterie:
Corso Umberto,
Via Grimaldi,
Piazza Campailla,
Piazza Corrado Rizzone,
Viale Medaglie d’Oro tra Piazza Rizzone e Via Gallo,
Via Tirella tra civico 2 e Piazza Rizzone,
Via Veneto tra Piazza Rizzone e l’ex Via Solarino,
Piazza Principe di Napoli,
Via MarchesaTedeschi,
Viale Quasimodo,
Via Nazionale tra Piazza Rizzone e Viale Oleandri

(sono esclusi i residenti, gli operatori domiciliari i portatori di H, pubblica utilità, mezzi di soccorso, giornalisti, forze dell’ordine, protezione civile).

I sensi unici saranno attuati in
Via Nuova S.Antonio (direzione centro-periferia);
Via Nazario Sauro(centro-periferia);
Via Tirella (centro-periferia);
Via Modica Sorda (centro-periferia)(sono esclusi i residenti);
Via Modica Ragusa (centro-periferia);
Via Gerratana e Via Modica Noto (centro-periferia);
Via S.Marco per 200 metri (centro-periferia).

I portatori di handicap ed i giornalisti potranno parcheggiare nel primo tratto di Via Tirella ed in Corso Umberto antistante il Palazzo degli Studi.

Divieti di sosta
in Corso Umberto nel tratto compreso tra Piazza Rizzone ed il Teatro Garibaldi,
Via Piazza Principe di Napoli,
Via Marchesa Tedeschi fino alla Chiesa di Santa Maria,
in Via Fiumara,
In Piazza Corrado Rizzone,
in Piazza Monumento
in Piazza Matteotti.

Commenti: 1


Ospiti inconsueti (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5801
a cura di Giovanni

del 01/12/2010 23:32:24

Buonasera Consigliere Migliore, mi è stato riferito che l'ultimo consiglio comunale ha avuto come graditi ospiti i Militari della Guardia di Finanza, ospiti molto attenti per tutta la durata della seduta consiliare. Spero si siano appassionati, tanto appassionati da partecipare anche al prossimo di domani sera quando si parlerà di Project Financing.

Commenti: 1


Re: Ultras??? (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5800
a cura di ULTIMO

del 01/12/2010 22:49:14

Per Mirko Cartia.
LEI SI INDIGNA PER UNO STRISCIONE INNEGGIANTE AD UNA SQUADRA DI CALCIO, CHE PER SUA NOTIZIA E' QUELLA IN CUI VIVIAMO, E' UNO STRISCIONE CHE PUO' ESSERE RIMOSSO IN QUALSIASI MOMENTO, NON OFFENDE ALCUNO, NON IMBRATTA ALCUN MURO O MONUMENTO, FORSE IL CALCIO NON E' LA SUA PASSIONE. PROBABILMENTE LA SUA PASSIONE SARA' LA POLITICA, CON I MURI E MONUMENTI DI TUTTA LA CITTA', INCROCI, SEGNALI STRADALI, MURI A SECCO E OVUNQUE CI SIA UNA PARETE VERTICALE UTILE, PER IMBRATTARE DI MANIFESTI E VOLANTINI POLITICI, DI QUALUNQUE SCHIERAMENTO, CON ALTRI MANIFESTI DEL COMUNE A COPRIRE GLI STESSI PER VIOLAZIONI DI LEGGE, CON SPERPERO DI DIPENDENTI E NESSUNA MULTA INFLITTA, LEI TRANSITANDO PER LE STRADE DELLA CITTA' NON SI E' MAI INDIGNATO PER QUESTO? E POI PROPRIO DI FRONTE A QUESTI PSUDO-STRISCIONI, COME LI CHIAMA, NON HA MAI VISTO QUELLA SORTA DI ROTONDA, CHE FUNGE DA ROTATORIA, IN CUI LEI SPESSO RIMANE IMBOTTIGLIATO, QUELLA CHE UNA VOLTA ERA UNA FONTANA COSTATA 300-400 MILA EURO DI DENARO PUBBLICO, RIDOTTA AD UN CAMPO D'INSALATA. IN UNA CITTA' ALLO SBANDO, VARREBBE LA PENA INDIGNARSI PER COSE MOLTO PIU' SERIE.
DISTINTI SALUTI.

Commenti: 2


- Pagine: INDIETRO - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66  67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 AVANTI -

L'informazione On Line


Curiosità

  1. 1


Aree tematiche


Numeri utili in città

  • Comune di Modica centralino: 0932-759111

  • Rifiuti Ingombranti : 0932-759707

  • Manutenzione Acqua :

  • Polizia Municipale 0932-759211

  • Segnalazioni Urp Modica


Cerca la notizia


   Costruzione Via Fontana 

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Randagismo

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Multiservizi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cittadinanza Onoraria

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Piazzetta Pisacane

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercati Rionali e Abusivi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercato V.le Medaglie D'Oro

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Spin Off Immobiliare

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cimitero

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Antenne Telefoniche

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Area Petizioni

  1. Trasferimento Mercato Modica Alta
    (12-04-2010)


Area Multimediale

Servizio su Video Regione Consiglio Comunale 30/07/20100 Trappoli per Topi

Migliore Modica revoca bando di gara Vr News ore 14:00 30/07/2010

  • Lettera aperta ai concittadini

  • Situazione politico amministrativa

    Lettera di Ballarò al Sindaco


    Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato senza alcuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

    Test Adsl       Statistiche

    "Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)