Giovanni Migliore - Cittadino Modicano

E-Mail info@giovannimigliore.it



 

 Avviso: Per problemi di invio con Explorer, si può utilizzare Mozilla Firefox o in alternativa scrivere al Consigliere

"Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)

Vuoi lasciare un tuo pensiero ? ........  scrivi qui

 AVVISO - Il sottoscritto Giovanni Migliore, non è responsabile di quanto espresso nelle varie notizie.
I blogger che decidono di commentare o di scrivere una notizia si assumono la totale responsabilità di quanto scritto.
In caso di controversie lo stesso comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Ultimi 10 Messaggi e Commenti

22/08/2016 21:32:42 da parte di biondo scuro - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:30:33 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:29:19 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
14/05/2016 01:16:45 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:39 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:04 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:14:35 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
16/04/2016 10:35:47 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:35:40 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:33:51 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:

 

Un buon consiglio. (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 4752
a cura di R.C.

del 20/07/2010 08:47:58

Finalmente il Sindaco ed il Consigliere Migliore si stanno sintonizzando sulla stessa frequenza.
Ciò potrà apportare solo crescita ed ordine a beneficio della comunità.
Complimenti.

Commenti: 0


Consiglio 15/07/2010 (Ascolta il messaggio) Tema: 5 - Post: 4751
a cura di Giovanni Migliore

del 20/07/2010 02:21:23

Giovedi, finalmente è stato uno dei consigli molto interessante.

Perchè ?

Perchè abbiamo finalmente prodotto qualcosa.

Il Consiglio è iniziato alle 16:00 e terminato alle 22:00 quasi, quindi circa 6 ore.

Come sapete la mattina ero stato impegnato per il sit-in a Modica alta e quindi come energie per sostenere il Consiglio erano abbastanze ridotte, tuttavia gli argomenti e in particolare le interrogazioni mi hanno portato ad essere subito in prima linea.

Infatti le prime due interrogazioni sono state illustrate da me.
La prima sulla Multiservizie e Reteservizi
la seconda sulla Cittadinanza Onoraria a Daisaku Ikeda

ma prima di iniziare a discutere delle mie interrogazioni ho chiesto in modo acceso sia al Presidente e sia al Sindaco rispettivamente il perchè la promessa che mi era stata fatta circa un anno fà e ancora disattesa e cioè di avere sul sito internet l'ordine cronologico e la temetica che le varie interrogazioni portano e chi saranno i relatori della stessa, mentre al Sindaco ho chiesto perchè spesso le nostre interrogazioni, pur essendo richiesto, quasi mai non hanno una risposta scritta e cosa fare in modo serio affinchè le nostre interrogazioni non siano lettera morta e non abbiano nessun proseguio.
In particolare ho fatto notare come tutte le interrogazioni fatte all'Assessore Cerruto sono state in modo sistematico disattese e per essere precisi nemmeno presi in considerazione.
Nel caso in specie ho preso ad esempio
Il costone roccioso di Via Passogatta
poi....
Incrocio Via Modica Giarratana ( il primo vicino gommista) e il secondo difronte lavorazione Pietra

poi illuminazione via San Bartolo Addolorata
Marciapiedi sia in Via San Bartolo Addolorata e sia Via Modica Giarratana vicino alla Chiesa San Massimiliano KOlbe

per tutte queste nelle varie interrogazioni, sapete come mi ha risposto l'Assessore Cerruto ?

Grazie per l'interessamento, grazie al Consigliere Migliore per aver messo in evidenza questo problema e a giorni ci adoperemo per risolvere o almeno trovare soluzioni possibili nell'immediatezza.

Cosa è successo ?

Non solo l'Assessore dopo 10 minuti aveva già dimenticato l'argomento, ma lo stesso non aveva e fino tutt'ora non ha fatto nulla per affrontare un solo problema.

A questo punto ho aspettato le risposte di entrambi, altrimento ritiravo come segno di protesta le mie varie interrogazioni.

Il Presidente mi ha risposto che quello che io rivendicavo era esatto e che lui aveva preso un impegno il quale è stato mancante di supporto (cambiamento struttrale del sito ed ecc)
....ma si è impeganto che a brevissimo il sito istituzionale anziche pubblicare inutili curriculum sarà utilizzato per pubblicare i lavori del Consiglio.

Terminato il discorso del Presidente, prima di continuare ho voluto ascolate le parole del Sindaco il quale mi ha rassicurato che tutte le volte che una interrogazione viene disattesa e non ha alcun proseguio, di utilizzare tutti gli strumenti politici per attaccare l'assessore di riferimento per la mancata attenzione avuta nei confronti del problema segnalato.

A questo punto, avute queste rassicurazioni ho proceduto per l'esposizione delle due interrogazioni

la prima sulla Multiservizi


l'unica risposta del Sindaco è stata che la mobilità è stata utilizzata e resa necessaria per 9 dipendenti poichè avviati i procedimenti di ristrutturazione mentre per la figura apicale della Multiservizi che costa oltre 100.000,00 € alla collettività, il Sindaco mi ha risposto che questa figura è stata assunta a tempo indeterminato e quindi non si sa se diventerà il nuovo direttore della nuova società che sostituisce la Multiservizi.
La risposta è stata la mia assoluta insoddisfazione poichè è inamissibile che parliamo di tagli di poche migliaia di euro per dipendente e allo stesso tempo manteniamo in essere una figura apicale che costa alla collettività 104.000,00 annui e che la stessa persona è stata quella che ha portato al fallimento la società.......con un ulteriore aggravio che oltre al danno anche la beffa cioè questa persona ha portato al fallimento la società, e noi gli garantiamo il posto per un costo fuori misura.

poi siamo passati alla prossima interrogazione sulla cittadinanza onoraria data a Daisaku Ikeda.

Dopo aver letto l'interrogazione, ho detto che una risposta già dal Sindaco l'avevo ricevuta anche se non ero d'accordo, ma nel caso in specie io non volevo parlare del merito del fatto ma del metodo utilizzato.
Un metodo poco consono e poco rispettoso di quei principi che la cittadinanza richiede.
A tal proposito feci notare che diversi comuni fra cui Vittorio Veneto o Siracusa o altri , erano tutti dotati di regolamento mediante il quale disciplinavano sia i presuppsoti necessari per rilasciare la cittadinanza e sia il modo di come impegnare il consiglio (maggiroanza assoluta dei presenti oppure maggioranza qualificata).

Il Sindaco mi rispose che per il caso specifico e cioè per la cittadinanza onoraria a Daisaku Ikeda, si trovò in grave difficoltà quando alcuni cittadini Modicani gli proposero il rilascio di questa cittadinanza.

Infatti chiese agli uffici di vedere se come Comune eravamo organizzati con un regolamento.
Considerato che non trovò nulla, lo stesso mi raccontò che fece una ricerca per vedere come era stata rilasciata ad altre persone negli anni precedenti.
Solo con una delibera del Sindaco.
Buscema mi disse che a questo cercò di inventarsi qulache procedura più democratica e per questo motivo convocò una riunione dei Capigruppo Consiliare.
In quella sede- mi disse- tutti furono d'accordo e quindi come tale lui concesse la cittadinanza.
Alla fine della discussione, lui era felicissimo della mia proposta e anzi ne approfittava di quel momento per dare incarico al Segretario di predisporre una bozza di regolamento da portare in Consiglio.
Terminato di parlare il Sindaco, il segretario mi inivtava a produrre qualche copia di regolamento.
Dichiaratomi soddisfatto per l'iniziativa del Sindaco, appena concluso consegnai nelle mani del Segratrio Generale, copia dei regolamenti di cui io ero in possesso.







Concluse le interrogazioni, feci altri 4 interventi

il primo sul regolamento dei trasporti funebri



Questo emendamento permette che il cosidetto "funerale di povertà" è cicilco e senza cadenza annuale cioè mi spiego meglio
il regolamento prevedeva che ogni agenzia poteva fare per il comune un solo funerale a loro spese per ogni anno mentre con questo emendamento se ad esempio sono 10 agenzie funerarie e il comune ha 15 funerali di povertà tutto a carico dell'ente (molto difficile) i 5 funerali non saranno a carico del bilancio comunale ma saranno ripartite tra le agenzie funebri
Emendamento votato all'unanimità.

Secondo intervento
Ho chiesto il ritiro del regolamento che prevede l'accesso ai documenti e i termini dei vari procedimenti amministrativi.
Questo regolamento prevedeva che bisognava adottarlo entro il 02/07/2010 per discriminare le varie scadenze o termini per la risposta.
In caso di mancata approvazione tale termine viene portato a 30 giorni.(effetto ghigliottina della norma).

Questo regolamento era privo di parere della Commissione.

A questo punto ho chiesto il ritiro poichè in questo modo si poteva dare il tempo alla Commissione di fare un approfondita analisi e inoltre perchè ala mancata approvazione del regolamento non creava alcun disservizio per la collettività poichè questa anzi avere tempi da 30 a 180 giorni, in questo momento tutto va al 3o giorni.

Il rinvio è stato accettato all'unanimità

Siamo passati al terzo regolamento


Anche per questo regolamento feci un 'emendamento dove ho posto l'obbligo di esporre negli spazi adibiti a tale servizio quali possono essere
a)i costi iniziali
b)tariffa urbana oraria
c)tariffe massime preederminate
d)tariffa chilometrica extraurbana

questo perchè ?

Perchè chi sale nel taxi non può chiedere copia del regolamento, oppure non esporre il turista a spese fuori limite

Questo emendamento è stato votato all'unanimità

Infine è stato votata una convenzione tra Comune di Modica e il Consorzio di Bonifica

in tale sede feci notare come questa convenzione nonostante porti una variazione dei costi da 0,46 a 0,60 al m3 +iva , la stessa si presenta sempre pìù economica rispetto agli immensi costi che l'ente deve sostenere per portare l'acqua dal Cafeo a Modica Alta









Commenti: 0


del 19/07/2010 23:26:00

Sento il dovere morale,dal profondo del cuore,di ricordare il triste anniversario della strage di via d'Amelio a Palermo.
Sono trascorsi diciotto anni da quella orrenda strage.
In pochi secondi fu l'inferno: morirono il giudice Paolo Borsellino e i giovani della scorta. Tutto intorno solo auto bruciate, vetri e muri dei palazzi rotti, molto caos, un via vai continuo di forze dell'ordine e ambulanze a sirene spiegate.
Si dice che le belve che organizzarono l'attentato festeggiarono per l'avvenuta morte di quel giudice sbirro,cosa che fecero anche quando toccò alcuni mesi prima al giudice Falcone.
Furono entrambi dei giudici incorruttibili,grandi lavoratori professionisti,autentici eroi.
Sono entrambi caduti per il tentativo che fecero di liberare la Sicilia da quella maledetta piovra che giorno dopo giorno ci divora.
Come riconoscimento,qualcuno fra i più indegni e miserabili abitanti della Sicilia ,danneggia e quasi distrugge le statue che Li raffigurano.
E' sicuramente gente che meriterebbe una fine ben peggiore di quella fatta dai due magistrati; è gente che non ha capito un cazzo sui veri valori della vita; è gente che non ama il prossimo neanche se si trattasse del proprio figlio;è gente persa,senza futuro,
senza speranza.

Falcone,Borsellino e tutti i giovani di quell'inutile scorta:
Che riposino in pace,in un posto il più lontano possibile da questa infame e crudele terra.

Commenti: 2


del 19/07/2010 22:55:11

> In maniera concreta pongo l'attenzione sulla effettiva impossibilità, per chi è meschino e invidioso, di gioire del successo degli altri. Nello stesso tempo, c'è chi utilizza il blog per dimostrare che non ha piedi, cioè basi, nè testa, cioè logica.

Commenti: 0


del 19/07/2010 22:31:35

> Pensare di ottenere conseni unanimi è un utopia e serabbe sicuramente dannoso perchè lì si anniderebbe il servilismo.

Il confronto è l'unico sistema che aiuta a crescere, e chi dissente deve poter manifestare il proprio punto di vista, anche perchè chi dissente non sempre ha torto, anzi.

L'importante è che il dissenso sia espresso in maniera civile e senza acredine.

La perfezione non appartiene a noi poveri terrestri.

Commenti: 0


del 19/07/2010 22:06:55

In maniera ironica pongo l'attenzione sull'effettiva capacità di avere apprezzamenti a 360 gradi,probabilmente anche da persone che non conoscono personalmente Migliore.
Nello stesso tempo, c'è chi utilizza il blog per pubblicare pensieri che non hanno ne testa ne piedi.

Commenti: 2


del 19/07/2010 19:04:58

> Signor Gino Salemi,

se magari si sforza ad essere più chiaro nelle Sue argomentazioni, riceverà risposte appropriate.

Il Suo primo messaggio era ironico e la risposta lo è stata altrettanto.

Il secondo non fà capire la Sua posizione, cosa pretende come risposta? Sempre che abbia il piacere di riceverla.

Commenti: 1


del 19/07/2010 17:36:56

Caro tizio(razzio dei diccio) dal nick tanto triste quanto impronunciabile, Migliore raccoglierà i frutti di quanto seminato anche senza il suo voto.
Lei continui con questi commenti interlocutori,va tutto a nostro vantaggio.
Vi state mangiano una città intera e presto le urne vi puniranno.

Commenti: 1


del 19/07/2010 16:23:08

> Ca regia ri ginu salemi aviri chi ci nesci!

Commenti: 1


del 19/07/2010 13:28:57

Consigliere Migliore,se contiamo i soli darwin,psicologo,amico dello psicoligo,fausto righi,maria calabrese ,lettore ed altri supporter,alla prossima tornata elettorale, prenderà più voti dei candidato sindaco!
Come dicono ad Ispica...a chistu tiatru!

Commenti: 1


Aforisma (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 4742
a cura di Maria Calabrese

del 19/07/2010 09:44:24

Per completare quello che ha scritto un blogger sulla macchina.....

L'uomo è una macchina, tutto ciò che fa, tutte le sue azioni, tutte le sue parole, pensieri, sentimenti, convinzioni, opinioni, abitudini, sono i risultati di influenze e impessioni esterne. Per "fare" bisogna essere.

- George Ivanovitch Gurdjieff -

Commenti: 0


Commento blogger R.T.M. (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 4741
a cura di Fonte internet

del 19/07/2010 09:20:30

Riporto integralmente un simpaticissimo commento di un blogger tratto dall'ottimo sito modicano "www.rtm.it".
Nella sua semplice e genuina esposizione intrisa di un umorismo non volgare,il blogger evidenzia la solita "nonchalance" con la quale questa amministrazione affronta determinati problemi connessi alla realtà sanitaria locale:vedasi il randagismo;l'irregolamentato mercato settimanale di modica alta; le erbacce infestanti ad altezza d'uomo che invadono strade ed incroci e ,dulcis in fundo,l'ostentata titubanza nel chiudere preventivamente un tratto di mare dove galleggia qualche sospetto.

http:++www.radiortm.it+2010+07+17+inquinamento-nel-mare-di-marina-di-modica-alghe-e-chiazze-marroni+comment-page-1+#comment-27977


18 luglio 2010, 20.34.02 | Fruttivendolo

La striscia marrone non era sicuramente pura acqua di montagna sfociata nel mare.
Nell’attesa che le analisi dessero i risultati nessuno si è preso la briga di vietare la balneazione.
Ma in fondo meglio così:

la Capitaneria ha fatto il suo lavoro prelevando l’acqua e mandandola ad analizzare;

i politici prima di prendere provvedimenti attenderanno i risultati delle analisi dimostrando self control e difendendo gli interessi di commercianti ed albergatori nonché l’immagine del litorale intero (la chiazza era anche a Sampieri);

i bambini hanno potuto continuare a sguazzare nell’acqua.
E domani un’eventuale gastroenterite sarà colpa mia: “c’appa ffari ddannu u muluni” dirà la mamma!

Commenti: 0


una sopravvalutazione del problema (Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 4740
a cura di Giovanni Migliore

del 19/07/2010 02:00:27

Mercato viale Manzoni a Modica: il problema accende il dibattito in città
Qualcuno parla di una sopravvalutazione del problema
di Giancarlo Palazzolo
Domenica 18 Luglio 2010 - 19:08

http://www.ilgiornalediragusa.it/attualita/21253-mercato-viale-manzoni-a-modica-il-problema-accende-il-dibattito-in-citta.html

Molto si è detto e molto si è fatto per il "problema" del mercato rionale in Viale Manzoni a Modica. Ma il vero problema, per me e, a quanto pare, per molti altri, è ed è stato comprenderne la vera portata.
L'opinione prevalente, a parte gli articoli sulla stampa, anche elettronica, è che è stata scatenata una crociata mediatica, complici i mass-media inerti alla valutazione, con un trend sociale ed emozionale altissimo. A parere di tanti c'è con una ipervalutazione del cosiddetto "problema". Insomma si è gonfiata una mongolfiera ...per alzare dal suolo un cestino di fragole.




Ma perché? Qual'era il gravissimo "problema" da risolvere? Per quanto se ne sa è inerente sia al disordine di tipo burocratico amministrativo (che accompagna gli insediati ) sia al fisiologico disordine che viene lasciato dopo ogni mattinata di lavoro. In entrambi i casi, normale amministrazione.
Mi chiedo: se il consigliere Migliore e tutto un gruppo al seguito (i quali obiettivamente sono da lodare comunque per tutto l'impegno che profondono) hanno a disposizione queste potenzialità, come mai le sciupano per la normale amministrazione, inapplicata? Potrebbero indirizarle altrove.
A Modica siamo già pochissime le persone disposte ad impegnarci per il nostro condominio città, pur non inseguendo cariche e incarichi politici, e si sciupa tanto impegno per così poco.
Cioè, a fronte di una città immersa nel disagio economico, evitata ormai dai flussi turistici, senza veri musei e siti di attrazione, senza un vero PRG, senza cura per l'intero centro storico, con Modica Alta abbandonata a sé stessa, la perdita dell'Università, con un futuro tinto di nero per la scadenza del 2013 - designazione di finanziamenti europei dal nostro territorio a zone di obiettivo superiore, non si persegue niente di meglio che la questione mercato.
Al "raduno" riuscitissimo, a loro dire, hanno addirittura partecipato figure istituzionali, assessori, consiglieri comunali, giornalisti inviati, contrari all'iniziativa.
Sarà fame di visibilità, sarà che tante volte si rinuncia a pensare, sarà che a Modica non succede "niente", fatto è che noi stessi eravamo stati mossi a partecipare a questa bagarre e ci siamo a mala pena salvati dal vortice.

Commenti: 0


del 19/07/2010 00:39:16

Richiudo per ferie. Eh si,
leggendo alcuni astrusi ed ipocriti commenti di gente che non ha mai vissuto il disagio fisico e psichico causato da un mercato disordinato e totalmente fuorilegge,sottolineo e ribadisco FUORILEGGE,non mi rimane che abbandonare la nave ed osservare da lontano come essa cola a picco,esattamente come fece due anni orsono un giovane e rampante Sindaco di una Città barocca del Sud Est siciliano continuamente umiliata ed offesa.
Tornerò a Settembre, spero con le idee meno confuse ,per fare un'attenta analisi comportamentale a qualche Assessore ed alle Sue relative dichiarazioni rese un dì del mese di Luglio sotto il rovente solleone di un colorito e carnescialesco Giovedì di mercato,in un ridente quartiere di una ridente cittadina della bassa Val di Noto.
E come si evince da alcune riprese televisive del memorabile incontro,ridenti lo erano anche gli Amministratori;attegggiamento ad hoc e prassi abbastanza comune fra i politici che sta a indicare "siamo sereni e tranquilli,questo tipo di problema lo risolviamo in 10 minuti,siamo abituati a ben altro,queste sciocchezzuole ci fanno solo il solletico e quindi non possiamo trattenere un inevitabile sorriso".
Concludo con una simpatica frase dialettale di un mio paziente che mi ha autorizzato a trattare i suoi dati,cioè il signor Rosario Tosca residente in contrada Gallinara,meglio noto come "Saru Tosca ra Jaddinara" e cioè:
**
"JATIVINNI A ZAPPARI, CA IU ANVECI MA' STRAFUTTU A MMARI!!"

Buona estate.
Vs.stanco e semiesaurito
Psicologo.

Commenti: 0


del 18/07/2010 23:36:21

> Giancarlo Palazzolo, capisco che il “vero problema”, per lei e per molti altri, sia stato e sia comprendere la vera portata del “problema del mercato rionale” di Viale Manzoni. Infatti l’intelligenza è un dono prezioso, ed anche raro. Non so che persone frequenti lei, ma da quel che dice sicuramente si tratta di minimal-essenzialisti, quelli che si intendono di ciò che è bene e ciò che è male, a condizione che siano loro a stabilirlo. Del resto lei ne è un esemplare eclatante. Vedo che non ha chiari nemmeno i concetti di ‘normale amministrazione’ e di organizzazione per priorità e obiettivi, basilari in ogni situazione di problem solving. Infatti invoca l’utilizzo delle potenzialità di Giovanni Migliore per la soluzione dei problemi di amministrazione straordinaria, piuttosto che ordinaria. Eccezionale! Come dire che invece che occuparsi delle fondamenta che traballano è più importante occuparsi del rifacimento del tetto con gli ultimi ritrovati al silicone. O, se preferisce, invece che tappare la falla dello scafo, anche questa ordinaria amministrazione, è preferibile issare sul pennone la foto del nuovo cittadino onorario di Modica, veramente un caso di straordinaria e incredibile amministrazione. Ha anche il coraggio di riferirsi ai flussi turistici, alla mancanza di musei e siti di attrazione. Ma se li immagina i turisti che nel loro tour, cioè nel loro “giro”, girano per Modica e si imbattono nello squallore quartomondista del mercato? Scappano prima di entrare nel museo! Sorvolo sugli altri temi perché ne verrebbe fuori un trattato. Il trattato, naturalmente, arriverebbe a dimostrare che lei è del tutto ignaro di che cosa significhi l’importanza delle priorità. Ma credo che sia già chiaro. Mi dispiace, ma solo umanamente, della pessima figura che ha fatto. Se la è cercata, quindi le sta bene. Chi ha partecipato al raduno lo sappiamo da fonti molto più autorevoli del suo livore. Lei sta solo mascherando una stizza politica, e in modo veramente incredibile, nel senso letterale di “non credibile”. Comunque, visto che disprezza così smaccatamente l’ordinaria amministrazione, dia un esempio coerente con quello che dice. Cosa di più ordinario, la mattina, che farsi una doccia prima di uscire? Non se la faccia, è una cosa talmente banale! Lei è fatto per le cose straordinarie. Vada direttamente in giro! Altro che visibilità! Con queste temperature, incontrandola, scapperanno anche quelli della NASA.

Commenti: 0


del 18/07/2010 23:11:22

> Signor Palazzolo, ognuno fa quello che può, uno per ogni consigliere, gia trenta problemi potrebbero essere affrontati. Il consigliere Migliore in questi due anni ne ha già affrontati più di uno, vada a fare le ricerche per vedere il risultato ottenuto.

Cosa pretende da un consigliere di minoranza?

Lei che non ha il mercato sottocasa non lo vive come problema, non è costretto a lasciare la macchina lontano da casa pur avendo un garage e non è neanche costretto ad ammirare il paesaggio naif del dopo fiera.

Tra l'altro il mercato racchiude parecchi problemi, dagli ambulanti abusivi a quelli che non pagano la tassa, agli uffici preposti che non riescono a far rispettare le regole, problemi di igiene e di sicurezza, serve altro perchè abbia la giusta attenzione?




Commenti: 1


Re: mercato v.le manzoni: dubbi, senza offesa (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 4734
a cura di osservatore non politico

del 18/07/2010 19:45:45

> Al sig. Palazzolo ribadisco le stesse cose che ho detto su RTM

Commenti: 0


mercato v.le manzoni: dubbi, senza offesa (Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 4733
a cura di giancarlo palazzolo

del 18/07/2010 18:46:25

Molto si è detto e molto si è fatto per il "problema?" del mercato rionale in Viale Manzoni a Modica. Ma il vero problema, per me e a quanto pare per molti altri, è ed è stato comprenderne la vera portata.
L'idea che ci si è scambiata per strada, a parte quella che compariva sulla stampa anche elettronica, è l'impressione che è stata scatenata una crociata mediatica, complici i mass-media inerti alla valutazione, con un trend sociale ed emozionale altissimo, a parere di tanti con una ipervalutazione del cosiddetto "problema". Con un'immagine: si è gonfiata una mongolFiera ...per alzare dal suolo un cestino di fragole.
Ma per ché? Qual'era il gravissimo "problema" da risolvere? Per quanto se ne sa, cogliendo ogni articolo e commento per cercare di carpirne la reale portata, è inerente sia al disordine di tipo burocratico amministrativo che accompagna gli insediati sia al fisiologico disordine che viene lasciato dopo ogni mattinata di lavoro: cioè, in entrambi i casi, normale amministrazione. Controlli previi necessari e necessità di pulizia seguente. Non si intravede nessun casus belli (= motivo di guerra).
Mi chiedo: se il consigliere Migliore e tutto un gruppo al seguito, i quali obbiettivamente sono da lodare comunque per tutto l'impegno che profondono, hanno a disposizione queste potenzialità, come mai le sciupano per la normale amministrazione - pur inapplicata -? Potrebbero indirizarle altrove, per qualcosa di 'più' straordinaria amministrazione.
A Modica siamo già pochissime le persone disposte ad impegnarci per il nostro condominio città, pur non inseguendo cariche e incarichi politici, e si sciupa tanto impegno per così poco.
Cioè, a fronte di una città immersa nel disagio economico - esuliamo da certe considerazioni Retoriche -, evitata ormai dai flussi turistici siciliani, senza veri musei e siti di attrazione, senza un vero PRG, senza cura per l'intero centro storico, con Modica Alta abbandonata a sé stessa, la perdita dell'Università, con un futuro tinto di nero per la scadenza del 2013 - designazione di finanziamenti europei dal nostro territorio a zone di obbiettivo superiore - quindi la fretta per la realizzazione di tante opere pubbliche incompiute (evitiamo di allegare un elenco che raddoppierebbe la lunghezza della presente), e volendo scendere di tema, traffico-posteggi-affissioni selvagge, corso S.Giorgio chiuso in totale: 90 metri per 180 giorni, ecc..., quello che si sceglie di spingere è il problema delle "carte" prima e delle 'cartacce' alla fine di uno come un altro mercato.
Ovviamente, ribadiamo: è sempre meglio di niente! Ma come mai non si persegue niente di meglio?
Al "raduno" riuscitissimo, a loro dire, hanno addirittura partecipato figure istituzionali, assessori, consiglieri comunali, giornalisti inviati, organizzatori, simpatizzanti, contrari all'iniziativa, abitanti vicinori, opinionisti, live e spiritualmente vicini a mezzo televisioni, blog, e chissà chi altri, se non forse anche qualcuno della Provincia o ...dell'Ente spaziale NASA (National American Space Agency).
Sarà fame di visibilità, sarà che tante volte si rinuncia a pensare, sarà che a Modica non succede "niente", fatto è che noi stessi eravamo stati mossi a partecipare a questa bagarre e ci siamo a mala pena salvati dal vortice. Buon lavoro comunque.

Giancarlo Palazzolo

Commenti: 3


del 18/07/2010 02:07:33

http://www.ondaiblea.it/2010071522515/Ragusa-e-provincia/Modica/lsir-al-mercato-rionale-di-modica-alta.html



L’Amministrazione Comunale ribadisce le linee di intervento in un incontro promosso dal consigliere Migliore



Modica, 15 luglio – “Siamo pienamente d’accordo con i principi che devono ispirare la gestione del mercato rionale di Modica Alta. Si alla legalità, al rispetto dei residenti, al rispetto degli ambulanti, alle garanzie sanitarie e alla garanzia degli acquisti”.

Questo è quanto espresso stamani, tra le altre, dall’amministrazione comunale, presente con gli assessori allo Sviluppo Economico, Nino Frasca Caccia, alla Viabilità Antonio Calabrese e del dirigente al commercio dr. Giovanni Pluchino, all’assemblea all’aperto promossa dal consigliere comunale Giovanni Migliore che nel tempo ha espresso con interrogazioni e prese di posizione la sua critica opinione nei confronti della gestione del mercato rionale di Modica Alta.

L’Assessore Frasca Caccia ha annunciato la istituzione della commissione mercato per redigere la graduatoria degli aventi diritti e disciplinare, in modo più consono, i mercati rionali cittadini che devono garantire una varietà merceologica con un numero di ambulanti ridotto e spalmato nei mercati.

Commenti: 0


articolo del "Corriere di Ragusa.it" (Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 4730
a cura di un lettore

del 17/07/2010 16:24:06

IL MERCATO DELLA DISCORDIA

Attualità MODICA - 17+07+2010

Modica: farlo o non farlo? Questo è il dilemma!

Il sit-in sul mercato della discordia di viale Manzoni
I disagi per i residenti continuano ad essere insopportabili
Antonio Di RaimondoUn sit-in sui disagi creati dal mercato rionale di viale Manzoni, croce e delizia dei residenti di Modica Alta. La manifestazione è stata organizzata dal consigliere comunale del Pdl Giovanni Migliore, che da anni ha a cuore la vicenda. Presente, tra gli altri, anche il consigliere Tato Cavallino, oltre a qualche esasperato residente. Lamentati, ancora una volta, gli effetti devastanti dal punto di vista igienico sanitario del mercato, per via della spazzatura che resta ammassata nelle strade quando gli ambulanti tolgono le tende.

E le altissime temperature di questi giorni non fanno altro che aggravare la problematica. «Non ne possiamo più, è sempre la solita storia – dice un residente – ci siamo rivolti all’amministrazione ma tutti fanno orecchi da mercante. Abbiamo anche suggerito di spostare il mercato nell’area dell’ex foro Boario in via Fontana ma la nostra proposta non ha avuto seguito». Giovanni Migliore, memore della passate vicissitudini, ha stavolta pensato bene d’invitare al sit-in anche l’attuale assessore allo sviluppo economico Nino Frasca Caccia, il quale ha proposto uno «sdoppiamento» del mercato, in modo da gestire meglio la situazione.

Nel frattempo, si vigilerà affinché siano limitati i disagi patiti dai residenti, e non solo. Lungo il viale Manzoni si affacciano difatti anche due scuole, al momento chiuse per le vacanze estive,e la strada risulta collegamento essenziale per il transito in questa parte della città. Oltre ai disagi causati dalla spazzatura per strada, il mercato del giovedì blocca per mezza giornata tutte le altre attività, ed anche il traffico veicolare.

«Abbiamo più volte studiato una possibile soluzione – dichiara Frasca Caccia – ma non è facile mettere tutti d’accordo. Impiegheremo comunque anche i vigili urbani contro il fenomeno dell’abusivismo, al fine di far rispettare l’occupazione delle aree». La soluzione più logica, ovvero il trasferimento in un’area attrezzata come quella dell’ex foro boario in via Fontana, non attira gli ambulanti perché il sito è considerato troppo decentrato, ma l’idea lanciata a suo tempo dall’assessore alla viabilità Antonio Calabrese ha una sua validità, perché offrirebbe garanzie dal punto di vista del mantenimento degli standard igienico sanitari, dei parcheggi e del rispetto dei diritti dei residenti.

Peraltro, la destinazione dell’ampia area del Foro boario non è mai stata chiara. Qualche volta ha ospitato eventi culturali, ma in maniera molto sporadica. E’ a questo punto un peccato non utilizzare una zona tanto ampia, che, per l’allogazione del mercato rionale, risulterebbe quasi strategica. Non dello stesso avviso invece la Confcommercio e i rappresentanti degli ambulanti secondo cui, invece, il mercato deve restare in viale Manzoni, perché la collocazione è ottimale per tutta la parte alta della città.

L’associazione di categoria chiede invece che gli ambulanti siano controllati e l’abusivismo represso perché questa è la vera piaga dell’appuntamento di viale Manzoni. I residenti, invece, anche nel corso del sit-in di ieri hanno ribadito quanto vanno sostenendo da tempo: il mercato è da chiudere e spostare in altro sito perché provoca intasamenti, sporcizia, e problemi di vivibilità in tutto il quartiere. Ieri, non a caso, il copione si è ripetuto, con cumuli di pattume lasciati sotto il sole cocente.

Commenti: 0


- Pagine: INDIETRO - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117  118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 AVANTI -

L'informazione On Line


Curiosità

  1. 1


Aree tematiche


Numeri utili in città

  • Comune di Modica centralino: 0932-759111

  • Rifiuti Ingombranti : 0932-759707

  • Manutenzione Acqua :

  • Polizia Municipale 0932-759211

  • Segnalazioni Urp Modica


Cerca la notizia


   Costruzione Via Fontana 

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Randagismo

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Multiservizi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cittadinanza Onoraria

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Piazzetta Pisacane

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercati Rionali e Abusivi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercato V.le Medaglie D'Oro

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Spin Off Immobiliare

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cimitero

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Antenne Telefoniche

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Area Petizioni

  1. Trasferimento Mercato Modica Alta
    (12-04-2010)


Area Multimediale

Servizio su Video Regione Consiglio Comunale 30/07/20100 Trappoli per Topi

Migliore Modica revoca bando di gara Vr News ore 14:00 30/07/2010

  • Lettera aperta ai concittadini

  • Situazione politico amministrativa

    Lettera di Ballarò al Sindaco


    Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato senza alcuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

    Test Adsl       Statistiche

    "Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)