Giovanni Migliore - Cittadino Modicano

E-Mail info@giovannimigliore.it



 

 Avviso: Per problemi di invio con Explorer, si può utilizzare Mozilla Firefox o in alternativa scrivere al Consigliere

"Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)

Vuoi lasciare un tuo pensiero ? ........  scrivi qui

 AVVISO - Il sottoscritto Giovanni Migliore, non è responsabile di quanto espresso nelle varie notizie.
I blogger che decidono di commentare o di scrivere una notizia si assumono la totale responsabilità di quanto scritto.
In caso di controversie lo stesso comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Ultimi 10 Messaggi e Commenti

22/08/2016 21:32:42 da parte di biondo scuro - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:30:33 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:29:19 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
14/05/2016 01:16:45 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:39 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:04 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:14:35 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
16/04/2016 10:35:47 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:35:40 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:33:51 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:

 

Re: Re: Merita di essere ricordata (Ascolta il messaggio) Tema: 11 - Post: 5170
a cura di Fausto Righi

del 27/08/2010 08:15:39

> Caro Darwin, concordo pienamente con le sue riflessioni. Chi è davvero grande non ha bisogno di “attaccarsi” a nessuno. Più che “costruttore di pace” il cittadino onorario di Modica è un “costruttore di consensi”. ... continua la lettura.

Commenti: 1


Commissione BIlancio 23/08/2010 (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5169
a cura di Giovanni Migliore

del 27/08/2010 01:50:21

Una settimana abbiamo ronzato attorno al bilancio.

Lunedi mattina alle 10:00

Mercoledi pomeriggio alle 16:30

Risultati : nessuno

Lunedi mattina siamo partiti bene
eravamo Poidomani,D'Antona, Aurnia,Aprile,Migliore
assente Scarso

era presente l'Assessore Sammito

ha illustrato alcune direttrici del bilancio e ha messo in evidenza grandi sforzi e grandi lavori .....
che tuttavia io non riesco a definire

ad esempio il grande lavoro attorno agli swap

Alla fine di quella seduta è successo un fatto molto spiacevole.

Il Presidente, ha dichiarato che aveva registrato la seduta e quindi chiedeva se conservare o meno il dialogo.

Questa affermazione era falsa e aveva solo un'intento :

Io ho fatto questo-dichiara Poidomani-poichè qualche altro consigliere sta registrando la seduta alla nostra insaputa.

Chi veniva addidato?

Io

A questo punto si mise in moto un movimento di parole nei miei confronti :

anche se seduta pubblica non si può registrare all'insaputa (D'Antona)
questa è stata una caduta di stile

ma il bello è che questo susseguirsi di parole gratuite veniva fatto senza darmi alcuna possibilità di poter dire qualcosa per difendermi

quando mi accorsi che la discussione stava digenerando.......ho dovunto sbattere un bel pugno sul tavolo e fare una forte voce grossa....

perchè?

Per difendere la mia posizione e cioè che non avevo registrato alcuna conversazione e che tutti i membri della commissione avevano preso un grosso abbaglio.

Dopo l'assessore è venuto per scusarsi di questo suo atteggiamento ma lo aveva fatto poichè gli era stato prospettato con assoluta certezza che io avessi registrato.

Credo che io abbia i titoli per affermare che i membri della commissione avevano preso un grosso abbaglio.

Si era rinviato a Martedi Pomeriggio giorno 24/08/2010 alle 16:30 per aver un colloquio con il dirigente per farci spiegare come viene giustificata l'aumento dell'entrate.

Mertedi pomeriggio non si fece poichè il dirigente all'indomani portasva una relazione scritta ( la stessa di quella che doveva dare ai revisori).
continuiamo domani.....

Commenti: 1


Re: Merita di essere ricordata (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5168
a cura di Darwin

del 26/08/2010 22:12:57

> La matita di Dio.
E' stata unica, la Donna che ha incarnato più di ogni altro essere umano l'amore per il prossimo, per gli ultimi, gli ammalati, i poveri. Ha tracciato la strada per l'immortalità, il Suo amore, le Sue opere di carità, resteranno indelebili nei secoli, non ci saranno eventi naturali che potranno scalfirne il ricordo.

Voglio ricordare, l'ho gia letta sul blog, quella volta che Madre Teresa fu intervistata da un giornalista e per completare l'intervista volle seguere per un giorno l'operato della PiccolaGrande Suora. Salirono in macchina e si avviarono verso le zone più povere di Calcutta, quando ad un tratto Madre Teresa fece accostare la macchina, scese e si avvicino ad un corpo emaciato che giaceva sul selciato, si inginocchiò, ne sollevò le spalle e poggiò la testa sul suo grembo, il corpo era piagato e Lei, da quelle piaghe, con estrema delicatezza cominciò a togliere i vermi. Il giornalista rimase sconvolto e Le disse " Madre, non farei quello che sta facendo Lei neppure per un milione di dollari!". Lei, alzò lo sguardo e sorridendo gli rispose "neanch'io".

Dispiace vederLa accostata a pseudo "costruttori di pace" lontani anni luce dal testamento spirituale da Lei lasciato.

Commenti: 1


Re: Merita di essere ricordata (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5167
a cura di Giovanni Migliore

del 26/08/2010 19:18:50

> Grazie di cuore.
E' stato molto gentile il suo pensiero e l'aver ricordato una delle perle che l'umanità ha avuto modo di coltivare.

Commenti: 0


Merita di essere ricordata (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5166
a cura di Un frequentatore del sito

del 26/08/2010 19:14:52

Oggi ricorrono i 100 anni dalla nascita di
(Agnes Gonxha Bojaxiu) ovvero Madre Teresa di Calcutta.
Fra un comunicato stampa ed un altro,molto ma moolto discutibili e noiosi,una pausa riflessivo-religiosa è quella che ci vuole.
LA SANTA DEI POVERI.

Commenti: 2


alcune mie considerazioni (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5165
a cura di un imbecille

del 26/08/2010 19:12:50

xxxxxxxx

Gentile blogger, il suo post è stato cancellato da me poichè quello che lei ha scritto nei confronti di alcuni ex personaggi politici, sono solo offensivi.

Scrivere solo ingiurie e termini volgari senza alcuna costruzione logica e senza alcun senso....credo che sia inopportuno e non costruttivo per l'opinione sociale.

Mi perdoni, ma l'impegno preso va rispettato.

Grazie

Commenti: 0


informazioni (Ascolta il messaggio) Tema: 119 - Post: 5164
a cura di un cittadino che aspetta

del 26/08/2010 19:06:29

Informazioni su Avola Salvador ne ha trovato ?

Le quattro gemme del mondo !

Capisco che lei non è impeganto ma super impegnato ma avrei tanto, tanto, tanto piacere come è questa storia.

Con ossequio,Distinti Saluti.

Commenti: 0


Comunicato Stampa (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5163
a cura di Email firmata Piero Torchi

del 26/08/2010 18:17:25

" L'isterica reazione del Partito Democratico alla mia nota conferma, semmai ce ne fosse stato bisogno, la validita' del contenuto e l'incapacita' degli ex ed attuali comunisti di allinearsi con il sentimento della Citta'.
Conferma, inoltre, come alla logica oggettiva di dati e cifre non si riesca mai a ribattere con altri dati o con verita', ma solo ricorrendo ai soliti insulti ed ai soliti slogan di qualche apprendista economista che cita Keynes senza averlo mai letto come emerge con evidenza dal comunicato.
Appare inoltre infantile tentare di coinvolgere nella polemica Ruta e la sua Amministrazione, da me mai citata ed in ampia parte apprezzata nelle scelte richiamate.
Le mie osservazioni sono precise e riguardano questa Amministrazione ed in particolare la gestione del bilancio che non presenta alcuna novita' ne' nei contenuti, ne' negli uomini, se e' vero che l'attuale assessore era gia' protagonista della vita politica ed amministrativa di questo Comune gia' 25 anni fa.
Mi chiedo, inoltre, come faranno alcuni consiglieri dell'attuale maggioranza, ed in particolar modo di sinistra, a votare un bilancio che contiene, amplificati, tutti i dati che per anni hanno contestato e che a giorni renderemo pubblici nel loro incommensurabile bluff.
Sullo sviluppo della Citta', sullo stato attuale della stessa, e sulla visione che cittadini, dipendenti ed imprenditori hanno rispetto al passato recente, mi permetto un semplice consiglio ai dirigenti del Pd: facciano un giro nei bar, nei barbieri, nei suopermercati, insomma in quei luoghi che hanno da tempo abbandonato e scopriranno le risposte alle loro domande ed il motivo per il quale quando ci siamo confrontati direttamente il risultato e' stato netto ed inequivocabile a loro sfavore.
Se poi lo vorranno, sono disponibile, pubblicamente, nei tempi e nei modi che vorranno, ad un pubblico confronto sulle scelte di sviluppo ed economiche della citta' in questi anni.
Se sono cosi sicuri, accettino la sfida e, soprattutto, il confronto sui dati e sui numeri veri e non sulle bugie e le falsita' propugnate da chi ha la responsabilita' del bilancio, destinate ad essere smentite clamorosamente, come gia' fatto oggi, nei prossimi giorni."

Modica, 26 agosto 2010

Piero Torchi

Commenti: 0


e-politic (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5162
a cura di Un frequentatore del sito

del 26/08/2010 18:14:14

Un grazie al blogger "memore" per questa ricostruzione storico-politica imparziale,sintetica e di facile lettura.
Condivisibile anche quanto riportato da "fra campanaro".
Il sito diventa sempre più interessante quando a scrivere sono persone intelligenti,anche se di diverse colorazioni politiche.
Se internet,inteso come informazione e libertà d'espressione ,fosse esistito qualche decennio prima,magari lo scenario politico locale, regionale e nazionale avrebbe seguito un altro percorso.
Infatti adesso il numero d'informazioni relative ad un qualunque personaggio politico ed al partito d'appartenenza è davvero ragguardevole.
E' finita l'era del volantino e del manifesto con i soliti banali slogan. Il riferimento è ai periodi elettorali.
Adesso con internet le varie realtà,nel bene o nel male,vengono a galla facilmente e preventivamente.

Commenti: 0


Link su Radio Rtm Lettera ai colleghi (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5161
a cura di Giovanni Migliore

del 26/08/2010 16:35:12

http://www.radiortm.it/2010/08/26/la-storia-dello-swap-a-modica-il-consigliere-comunale-migliore-scrive-ai-colleghi-quanto-sarebbe-costato-rescindere-il-contratto/

Commenti: 0


del 26/08/2010 13:52:23

Le tante amministrazioni Democratico Cristiane avevano lasciato, a fasi alterne, il Comune di Modica con un debito enorme circa 17+18 anni fà.
La prima legislatura Ruta fece miracoli, con l'aiuto dei cittadini che si indebitarono fino al collo e che credettero nell'Avvocato dei modicani; e lo fecero a ben vedere, in quanto verso metà degli anni '90 del secolo scorso videro una città nuova, più pulita e splendente che mai sotto il profilo urbanistico e amministrativo, con una sola ombra: nonostante vi fossero 4 o 5 siti deputati ad una discarica comunale tutta nostra, Ruta non diede seguito ad una soluzione definitiva, adducendo mille motivi e iniziando il declino (all'epoca ancora un leggero pendio) verso uno dei debiti più grossi che determina le attuali condizioni economiche disastrose di bilancio.
Tuttavia i modicani fummo talmente entusiasti di quella amministrazione che riconfermammo l'Avvocato Ruta a condottiero di un esercito di contribuenti con la palese speranza che nel quinquennio successivo si sarebbe risolta la questione "discarica comunale pubblica" e quindi avremmo avuto non pochi benefici in termini di risanamento di debito pubblico.
Fu un disastro! in soli quattro anni "bruciammo" tutto quello che avevamo costruito nei precedenti 5 e Ruta, ormai conscio di una sua impossibile rielezione e di una improbabile vittoria della sinistra a livello anche provinciale, fece man bassa (ovviamente non per se) di tutto quanto esistesse nelle casse comunali.
Era ormai chiaro che alle successive elezioni il partito draghiano avrebbe spopolato pertanto il dictat fu quello di mettere in condizioni critiche la nuova giunta.
E così fu.
E così morì l'idea di una discarica controllata stile olandese, dove sopra la spazzatura costruiscono parchi pubblici.
Torchi, il più giovane dei sindaci d'Italia in un comune di oltre 50000 abitanti, si arrampicò sugli specchi e iniziò un'attività di fuambolo, di prestigiatore, per far quadrare i conti.
Ci prese tanto gusto che andò oltre ogni immaginazione, rilanciando Modica nel panorama turistico internazionale, senza avere però alcun supporto logistico in loco.
Del problema discarica e del crescente debito verso i comuni vicini che ci facevano "il favore" di utilizzare i loro spazi, si cercò di non parlarne e se qualcuno si azzardava a spendere una parola sull'argomento, ecco che veniva fuori una qualche notizia sensazionale per oscurare il vero problema; in definitiva passarono altri 4+5 anni e ancora non si riusciva a dare un nome alla nostra discarica.
Torchi intanto cresceva e l'apparato amministrativo che lo sosteneva riuscì a farlo voler bene così tanto dai modicani che circa 4 anni fà spopolò alle elezioni: era lui "l'Uomo Nuovo", lo stesso Uomo che ci deluse pochi mesi dopo (ma in verità SI deluse, col senno di poi), "regalando" una facile vittoria a Buscema. E soprattutto senza aver risolto la questione discarica, nè tantomeno quella ancora più spinosa del bilancio in rosso.
Il Dott. Antonello Buscema, novello Achille, ha il suo buon tallone, l'MpA, e per di più si circonda di collaboratori la cui efficacia era ben nota a tutti, sempre più spesso lo vediamo solo nelle sue battaglie e malconsigliato.
Avere tanta buona volontà, ma così poche capacità, lo rende vulnerabile, a volte capace di fare opposizione a se stesso; cieco alle soluzioni che la minoranza gli porge su piatti d'argento, cavalca imprese che portano a vicoli ancor più ciechi della sua stessa poca lungimiranza amministrativa.
Ma ancora farebbe a tempo a ribaltare la sua immagine appannata, con una "mossa spiazzante".
Trovare un sito nel nostro territorio per la discarica comunale in attesa di soluzioni alternative di cui tanto si sbandierò solo qualche mese fà.
Faccio i miei migliori auguri a Questa Amministrazione perchè, da buon Cattolico, Credo nei Miracoli.

Commenti: 0


Re: Comunicato Stampa (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5159
a cura di fra' campanaro

del 26/08/2010 12:26:49

> L'Onorevole Drago precedentemente e l'Avvocato Scarso appena ieri hanno ammesso che le Amministrazioni che si sono succedute da fine millennio ad oggi non hanno brillato per economia e correttezza di bilanci, Lei, Signor Torchi, insiste nel santificare quanto svolto durante i Suoi mandati.
Voglio solo ricordarLe due dei regali che Lei ha lasciato ai Modicani,
la Multiservizi, architettura di estenalizzazione veramente edificante, che ha reso felici, per non dire altro, i soci privati e gli assunti e il costo dei rifiuti, una esternalizzazione fittizia, cento i nuovi assunti a carico del Comune e la discarica chiusa senza aver trovato alternative.
Ad onor del vero c'è da dire che solo grazie ad un'opposizione inestistente e connivente, che oggi amministra, questo è stato possibile, ma il fatto che siate Tutti colpevoli non vi rende Tutti innocenti.
Lei non ha operato da buon amministratore, ha dopato il sistema senza tener conto delle conseguenze, mi auguro che i Modicani non siano tentati dalle Sue ammalianti osservazioni e che Lei non sia tentato di ritornare a Palazzo San Domenico.

Commenti: 0


Comunicato Stampa (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5158
a cura di Email firmata Piero Torchi

del 26/08/2010 11:25:26

COMUNICATO STAMPA

“ L’Assessore Comunale al bilancio, forse anche a causa del poco tempo che dedica alla Città ed al suo incarico,, non ha avuto modo di leggere con attenzione il mio comunicato.
Impossibilitato ancora una volta a dare le risposte che la Città, gli operatori economici e commerciali, le categorie più deboli, i dipendenti, chiedono a gran voce, rispetto alle grandi emergenze che Modica vive, e per risolvere le quali, spesso, non servono soldi, ma solo volontà, capacità e buon senso, continua ad insultare ed a recitare gli unici slogan che conosce: quelli sull’indebitamento.
Peccato che dopo tre anni abbia annoiato tutti, insieme ai suoi compagni di lamento, nella sua triste elencazione di colpe e responsabilità, ma mai di soluzioni.
Però visto che insiste, una prima risposta suffragata dai dati gliela diamo subito: per sua sfortuna Modica non ha alcun triste primato italiano del debito.
Lo certifica lo studio della Corte dei conti, autorevolmente ripreso ieri da un inchiesta del Corriere della sera.
Il debito medio per cittadino accumulato dai comuni italiani ammonta a 1.100 euro pro capite, a fronte dei circa 400 che grava su ogni cittadino modicano, se i 21 milioni di disavanzo fossero reali, quindi ben al di sotto della media nazionale, e vicino ai 357 di Modena che risulta essere la città più virtuosa in Italia.
Modica non rientra nella classifica dei primi 50 enti per indebitamento, presa in considerazione dall’inchiesta, nella quale, oltre Roma che da sola ha un disavanzo certificato in 6,8 miliardi di euro, compaiono peraltro le città più vitali e produttive del sistema italiano dei comuni, da Alessandria a Torino, da Foggia a Catania, da Pistoia a Viareggio, da Orvieto a Potenza, da Milano a Caserta e via discorrendo.
Per essere più precisi, visto che alle bugie vanno contrapposti i dati, e visto che è nostro costume studiare prima di parlare, ogni cittadino di Torino è gravato di un debito di 5.564 euro rispetto al disavanzo del proprio comune, ogni cittadino di Milano per 4.012 euro,ogni cittadino di Genova per 2735 euro, e di Ancona per 2.085 euro.
Città non scelte a caso per esempio, ma fra le più importanti ed avanzate per servizi e crescita economica in Italia, fra le più vive e vitali e fra le più indicate quale esempio di buona amministrazione, a dimostrazione che ovunque, tranne che a Modica da qualche anno a questa parte, la discriminante tra il buon governo e quello meno buono, è la qualità e la quantità dei servizi, la capacità di crescita e di occupazione, e non mere somme ragionieristiche da grigio contabile.
Tra l’altro, non mi pare che il dibattito politico in queste prestigiose ed importanti città, sia fossilizzato da tre anni sui debiti, o sulle accuse alle amministrazioni precedenti, come accade a Modica, ma si articoli sulle logiche di sviluppo e di crescita dei rispettivi territori, con amministratori che preferiscono rimboccarsi le maniche per lavorare ed affrontare, risolvendoli, i problemi, piuttosto che lamentarsi.
Il clima è cambiato, Assessore, e gli slogan non basteranno più perché verranno travolti dai dati certi e verificabili.
A proposito di dati, approvi il suo bilancio e poi torneremo a parlare di soluzioni creative, di bugie e di storia recente, come al solito con cifre e dati e non con sensazioni.
Ma, per favore, risparmi alla Città, ai dipendenti comunali, agli operatori ecologici, agli imprenditori, ai fornitori, queste valutazioni, visto che prima erano pagati con ritardo ma sempre rispettati, cosa che oggi non avviene come testimoniano le recenti vicende sulla gestione del personale, ed il latente grado di insoddisfazione che serpeggia tra la struttura..
Sulla validità del progetto di sviluppo immaginato dalla mia amministrazione e dalla maggioranza che mi sosteneva e sui suoi paragoni con il presente, per carità di patria, stendo un velo pietoso, perché alimentare paragoni con la situazione attuale equivarrebbe a sparare sulla Croce Rossa.
Se poi insiste sugli esempi delle cose fatte negli anni scorsi per questa Città, e sulle infrastrutture programmate e realizzate, basta chiedere al collega Cerruto, oppure farsi un giro ed apprezzare gli oltre 100 milioni di euro di opere programmate ed appaltate in sei anni, e confrontarle con i numeri di questi tre anni.

Modica 26/08/2010

Commenti: 1


Lettera ai colleghi Consiglieri comunali (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5157
a cura di Giovanni Migliore

del 26/08/2010 10:44:20

Cari colleghi consiglieri,
non è un problema che riguarda solo la politica modicana, ma ultimamente noi politici di questa città, sicuramente eccelliamo nello svolgere il nostro ruolo fuori dalle sedi istituzionali, così come un numero sempre crescente di concittadini ci fa osservare.

Ma ci è stato affidato un ruolo che ciascuno di noi deve portare avanti e se non è possibile farlo nei luoghi deputati,per l'idea che questa maggioranza ha delle forze di opposizione,lo faremo mediante i mezzi d'informazione.

Era il 30 agosto del 2008, penultimo giorno utile per l'approvazione del bilancio di previsione dello stesso anno,che nel corso d'una seduta fiume del Consiglio, l'assessore Sammito, tra le tante altre cose che prometteva alla città, in primis, quella d'informarla sulla reale situazione debitoria lasciata in eredità dalla precedente amministrazione, quantificava in 14 milioni di disavanzo per il 2007, oltre 6,4 milioni per il mancato fitto del tribunale; inoltre emergevano a quel momento, 16,9 milioni di debiti fuori bilancio ed una previsione di ulteriori 4/5 milioni in corso d'accertamento.

Per opportunità politica, nessuno si permise di chiarire che una parte non indifferente di tali debiti, non erano imputabili all'amministrazione Torchi, ma avevano origine più remota.

In quella stessa riunione, tutta la maggioranza, ovviamente compreso il MpA, sebbene corresponsabile di tutti gli eventuali misfatti addebitati a chi aveva amministrato prima di loro, parlava la stessa lingua del PD, non imputabile di nulla, e all'unisono promettevano nuove gestioni per le società partecipate, aumento del personale nei settori che avrebbero dovuto garantire le entrate delle tasse, combattendo l'elusione e l'evasione, insomma, dovevano rivoltare il mondo. Le società partecipate sono ai loro posti e le tasse attendono di essere riscosse per incapacità organizzativa.

Ma una delle cose su cui si appassionò di più l'assessore Sammito, fu la gestione dello swap e l'accordo che il Comune aveva stipulato con una banca a tasso variabile,operazione che il mite assessore non esitò a definire incosciente o disperata, alla luce di ciò che avvenne dopo in relazione ai tassi d'interesse.

Scoprimmo già allora che qualcuno di questi nuovi amministratori, avesse il dono della veggenza!

Circa quel contratto, fu detto che se si volesse rescindere,sarebbe stato necessario pagare 6 milioni.
Da cosa lo avesse desunto, non è dato sapere, sappiamo per certo invece,che in caso di rescissione, al 30 giugno 2010, si sarebbe dovuto pagare 463.733,84 euro.

Alla luce di tante promesse non rispettate, in considerazione del fatto che ad ogni addebito,seppur documentato, che si fa a quest'amministrazione, l'unica risposta è di diniego, Voi ritenete che si possa ancora credere a proclami ed assistere impotenti alla loro ormai acclarata incapacità di condurre la città fuori dal baratro?

Colleghi della maggioranza, siete consapevoli del fatto che sono subentrate nuove norme legislative in materia di responsabilità dei consiglieri di enti pubblici?

Commenti: 0


Comunicato Stampa :Disservizi scerbatura (Ascolta il messaggio) Tema: 95 - Post: 5156
a cura di Email firmata Paolo Nigro

del 26/08/2010 10:29:31

Oggetto: Disservizi scerbatura stradale e aree di uso pubblico - INTERROGAZIONE URGENTE.

La presente interrogazione è volta a segnalare i disservizi causati dalla scerbatura dei cigli stradali e degli spazi di uso pubblico.
L’Amministrazione quest’anno, con notevolissimo ritardo, al fine di affrontare la nota problematica della scerbatura, ha dato in appalto il “servizio di diserbo verde pubblico, giardini e viali, strutture scolastiche, aree di proprietà comunale e cigli stradali”, per l’importo di € 192.119,12 oltre IVA e per la durata di mesi sei.
Ad aggiudicarsi l’appalto è stata una Impresa di fuori Provincia che ha praticato il maggiore ribasso pari al 52% circa sull’importo a base d’asta e proprio a causa di tale eccessivo ribasso si sono protratti a lungo i tempi di aggiudicazione, firma del contratto ed inizio dei lavori.
Sono passate poco più di un paio di settimane dall’avvio del servizio ed i problemi certamente non mancano.
Dopo le numerose segnalazioni da parte dei cittadini abbiamo effettuato una ricognizione a campione nel territorio comunale riscontrando quanto segue:
1) la scerbatura dei cigli stradali “non è eseguita a regola d’arte” in quanto spesso non viene tagliata “a raso” ma bensì ad una altezza di circa cm.20 dal piano stradale;
1) gli sfalci della scerbatura restano a lungo accumulati all’interno delle aiuole e nella sede stradale, con l’inevitabile rischio d’incendio, oltre quello, a causa del vento, di spargersi nella sede stradale etc.;
2) i lavoratori impiegati sono sicuramente insufficienti e vista la pessima qualità del lavoro svolto sembrano anche non molto esperti di questo tipo di attività di cura e manutenzione del verde pubblico;
3) gli operai un giorno li troviamo in una strada, quello seguente in un’altra e così via (come mai?);
4) tardiva-mancata scerbatura e ritiro degli sfalci nei serbatoi e sorgenti comunali con rischio incendio e danneggiamento degli impianti di sollevamento;
5) mancata scerbatura di buona parte degli incroci lungo le strade comunali, con rischio incidenti per mancanza di visibilità;
6) mancata scerbatura delle aiuole e degli spazi nelle strutture scolastiche (a settembre inizia la scuola!).
Oltre a questi palesi disservizi, che si trasformano in inevitabili disagi per la cittadinanza, abbiamo anche potuto constatare che il progetto redatto ed approvato dal Dirigente dell’ufficio ecologia risulta carente in diversi punti: pare non sia prevista la potatura delle alberature e la sagomatura delle siepi nelle aiuole, nei marciapiedi e lungo le strade comunali; non si comprende quando, dove e come sarà effettuato il diserbo, senza trascurare l’importanza e la pericolosità, sotto il profilo igienico-sanitario, in base alla nocività dei prodotti da utilizzare sia per l’uomo che per le colture biologiche praticate dai nostri agricoltori nella zone di campagna.
Pur avendo preso atto della buona volontà dell’Assessore al ramo che ha cercato già agli inizi dell’anno di attivarsi per l’avvio di questo importante servizio, non possiamo però comprendere ed accettare il notevolissimo ritardo con cui è partito questo servizio. Mai Modica è rimasta fino ad Agosto priva della scerbatura delle strade e dei principali spazi pubblici. E’ a dir poco inaccettabile che un servizio che costerà oltre €100.000 venga effettuato in maniera così scadente, non è consentibile che vadano sperperati in questo modo i soldi pubblici a maggior ragione in un momento di difficoltà per il nostro comune. Se non si interviene subito il “bilancio” di questo servizio sarà un “FALLIMENTO” ed a farne le spese sarà la Citta!
Nel prendere atto, nostro malgrado, dell’ennesima dimostrazione di superficialità, inadeguatezza ed approssimazione della Giunta Buscema, auspichiamo comunque, per il superiore interesse dei cittadini Modicani, che l’Amministrazione si attivi urgentemente per porre rimedio a tale stato di cose.

Modica, lì 17/08/2010

Commenti: 0


COMUNICATO STAMPA (Ascolta il messaggio) Tema: 2 - Post: 5155
a cura di Email firmata Tato Cavallino

del 25/08/2010 14:04:07

Con grande disappunto e incredulità Ieri, Martedì 24 Agosto, ho dovuto ancora una volta prendere atto del totale disinteresse ed incapacità nell’affrontare le problematiche e nel cercarne le soluzioni dell’Amministrazione Comunale di Modica e nel caso specifico da parte dell’Assessore con delega all’ Ecologia ed alle problematiche Ambientali Avv. Tiziana Serra.
Ieri infatti con apposito invito redatto dall’ Assessore Provinciale Dott. Salvo Mallia ( Assessorato territorio ed ambiente) in data 03.08.2010 n° prot. 046541 era convocata una riunione di tutti i Sindaci della Provincia, i responsabili della Confcommercio e della Confindustria, in merito alle Problematiche R.A.E.E. ( Rifiuti da Apparecchiature elettriche ed elettromagnetiche) che nella nostra Provincia è diventato un serio problema sia per i semplici cittadini ma soprattutto per i commercianti che devono attenersi alle normative vigenti, D Lgs 151/ 2005. Riunione che faceva seguito ad un precedente incontro avuto dall’Assessore Mallia con i singoli commercianti interessati alla problematica e le organizzazioni di categoria che hanno chiesto all’Assessore Mallia, tramite la convocazione di un ulteriore riunione, quella di ieri, di farsi carico di concerto con le Amministrazioni Comunali della Provincia di trovare una soluzione al problema nel breve e medio termine nelle more delle realizzazioni da parte dei Comuni delle eco piazzole necessarie per la raccolta degli elettrodomestici, cosi come previsto dal D Lgs 151/ 2005 e successivi decreti ministeriali, 22.10. 2008.
Se Il comune di Modica fosse in regola con tale normative ed avrebbe già trovato ed attuato le soluzioni necessarie per la risoluzione della problematica, più volte richiesta dai commercianti modicani all’Assessore Serra, l’assenza di ieri al tavolo, senza nessun preavviso e giustificata motivazione poteva passare come un atto di scortesia istituzionale e di indifferenza verso un Ente terzo che più volte ha già dato la massima disponibilità per la risoluzioni di problematiche di non propria competenza diretta.
Invece il nostro Comune è tra quelli che non ha assolutamente attuato le misure necessarie e previste dalla legge in Merito al problema R.A.E.E. Ed ad oggi nessun passo avanti e nessuna azione è stata predisposta dal nostro Ente Come se il problema fosse solo dei Commercianti .
Tale atteggiamento dimostrato dall’Assessore serra certifica ancora una volta
l’incapacità totale ed il disinteresse per la risoluzione delle problematiche ambientali ed ecologiche della nostra città da parte di questa Amministrazione Comunale, a va ad aggiungersi alle tante altre problematiche ancora irrisolti in questo settore;
- dalla mancata pubblicazione del bando per la raccolta integrata dei rifiuti,
- alla mancata scerbatura della gran parte delle vie della città,
- al mancato incremento della raccolta differenziata,
- alle dichiarazioni a dir poco offensive dell’intelligenza dei cittadini Modicani in merito ai versamenti di “liquami” nel mare di marina di Modica che L’assessore ha avuto il coraggio e la spudoratezza di chiamare mucillagine,
- All’ incapacità di prevedere e realizzare nelle nostre spiagge la raccolta differenziata tramite il posizionamento di semplici bidoni di colore diverso, così come avviene in tantissime altre spiagge della nostra provincia, per concludere con il drammatico problema del randagismo alla quale non si è ancora data una soluzione concreta e visibile, come la realizzazione del canile.

Alla luce di tutto ciò ho già predisposto un interrogazione Consiliare urgente al fine di capire perché ad oggi L’amministrazione Comunale non ha messo in atto nessuna azione necessaria per la risoluzione di tale problematica e per cercare di sollecitare in tempi brevissimi un azione utile alla risoluzione del problema a breve e medio termine.

Il Consigliere Comunale
Tato Cavallino

Commenti: 0


Telefonata Presidenziale (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5154
a cura di Spazio humor

del 24/08/2010 20:16:36

Telefonata presidenziale
- Pronto sono Napolitano. Parlo col presidente del consiglio?
- Questa è la segreteria telefonica di Silvio Berlusconi imperatore d'Italia.
Se volete lasciare un messaggio di congratulazioni premete uno.
Se volete una legge ad personam premete due.
Se volete mandare un avviso di garanzia chiamate il numero verde 899999996543222 e troverete un centralino che parla swahili.
Se siete una bella gnocca premete quattro.
Se volete abolire la costituzione premete cinque.
Se siete comunista premete il grilletto e sparatevi.
Se sei Bondi non chiamarmi pasticcino mio.
Se sei Caldaroli non fare il solito rutto.
Se sei Napolitano premi il nove e lascia un messaggio dopo il bip .
- Sono Napolitano , volevo dire che..
- I tre secondi a sua disposizione sono scaduti. Richiami il mese prossimo.

Commenti: 0


Link su Giornali on line (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5153
a cura di Giovanni Migliore

del 24/08/2010 18:25:24

Radio Rtm

http://www.radiortm.it/2010/08/24/modica-consigliere-migliore-la-politica-del-cane-che-si-morde-la-coda-riceviamo-e-pubblichiamo/

Modica Liberata

http://www.modicaliberata.it/wp/?p=6529

Commenti: 0


del 24/08/2010 18:23:47

> Ne ha parlato non solo ad inizio legislatura, ma anche poco meno di un anno fa, e precisamente nel post n. 1712, ha ripetuto il tutto in maniera molto articolata

Lo SPIN-OFF, ricordo che è stato utilizzato di recente anche dalla FIAT,
permetterebbe sicuramente di valorizzare il patrimonio comunale ed utilizzando solo gli affitti (questo è solo uno dei benefici) a garanzia si potrebbe accedere ad un mutuo che non genererebbe debiti futuri e creerebbe immediatamente ossigeno alle casse comunali.

Non mi spiego perchè questa operazione trasparente debba essere considerata un alchimia economica o finanza creativa o ancora scatole cinesi.

Quando si ragiona con le viscere anzichè con la testa è difficile recepire idee e tramutarle in fatti.

Il peso di una proposta, anche se interessante ed utile, di un consigliere d'opposizione diventa inutile se chi amministra pensa di poter fare tutto da solo perchè l'opposizione e chi ne fa parte si è l'unica ad essersi macchiata del paccato originale.

Non si rendono conto che Eva è la madre di tutti gli umani.

Commenti: 0


LA POLITICA DEL CANE CHE SI MORDE LA CODA (Ascolta il messaggio) Tema: 29 - Post: 5150
a cura di Giovanni Migliore

del 24/08/2010 16:57:44

Voglio seguire le indicazioni d'un insigne rappresentante della cultura del nostro territorio, che giustamente suggerisce l'opportunità d'un confronto politico all'insegna del rispetto per l'altro, per esternare alcune considerazioni.

E' nota a tutti la situazione economico-finanziaria che caratterizza il comune di Modica e che preclude ogni reale possibilità di crescita e di erogazione di servizi adeguati alle esigenze della popolazione; molti intuiscono che il percorso di risanamento dell'ente non sarà nè facile, nè veloce, con la conseguente conclusione che gli anni futuri(non si sa quanti),saranno difficili se non bui.

Dalle più fondamentali norme di economia, si apprende che in un'impresa piuttosto che in una famiglia, per invertire alcune tendenze, bisogna intervenire o incidendo sui costi o incrementando i ricavi.
Recentemente l'assessore al bilancio, ha dichiarato che sta lavorando per accrescere le entrate comunali,facendo leva sui tributi che risultano impagati. Bene!

Ma il settore che si occupa della materia, è attrezzato adeguatamente per dare risposte in tal senso? Certamente no!

E l'assessore conta di poter rafforzare l'attuale risorsa umana del settore con eventuali spostamenti da altri settori meno strategici,per realizzare un risultato rapido e congruo?

Un'altra possibilità potrebbe essere data dalla costituzione d'una società le cui finalità dovrebbero essere la valorizzazione del patrimonio dell'ente (SPIN-OFF), che anche nel breve periodo consentirebbe nuove entrate di cassa, mediante convenzioni con istituti di credito.
Purtroppo però, quando il sottoscritto, due anni fa, propose al Sindaco l'operazione, mi fu risposto che non poteva creare scatole cinesi.
Il Sindaco forse non sa che tantissimi Comuni si avvalgono di questa opportunità.

In ogni caso, se quest'amministrazione non si attrezza per conseguire importanti risultati in termini di maggiori introiti, s'impone la preclusione di qualunque progetto che possa migliorare la situazione dell'ente, ovvero, diventa il cane che si morde la coda.

Commenti: 1


- Pagine: INDIETRO - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97  98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 AVANTI -

L'informazione On Line


Curiosità

  1. 1


Aree tematiche


Numeri utili in città

  • Comune di Modica centralino: 0932-759111

  • Rifiuti Ingombranti : 0932-759707

  • Manutenzione Acqua :

  • Polizia Municipale 0932-759211

  • Segnalazioni Urp Modica


Cerca la notizia


   Costruzione Via Fontana 

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Randagismo

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Multiservizi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cittadinanza Onoraria

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Piazzetta Pisacane

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercati Rionali e Abusivi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercato V.le Medaglie D'Oro

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Spin Off Immobiliare

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cimitero

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Antenne Telefoniche

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Area Petizioni

  1. Trasferimento Mercato Modica Alta
    (12-04-2010)


Area Multimediale

Servizio su Video Regione Consiglio Comunale 30/07/20100 Trappoli per Topi

Migliore Modica revoca bando di gara Vr News ore 14:00 30/07/2010

  • Lettera aperta ai concittadini

  • Situazione politico amministrativa

    Lettera di Ballarò al Sindaco


    Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato senza alcuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

    Test Adsl       Statistiche

    "Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)