Giovanni Migliore - Cittadino Modicano

E-Mail info@giovannimigliore.it



 

 Avviso: Per problemi di invio con Explorer, si può utilizzare Mozilla Firefox o in alternativa scrivere al Consigliere

"Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)

Vuoi lasciare un tuo pensiero ? ........  scrivi qui

 AVVISO - Il sottoscritto Giovanni Migliore, non è responsabile di quanto espresso nelle varie notizie.
I blogger che decidono di commentare o di scrivere una notizia si assumono la totale responsabilità di quanto scritto.
In caso di controversie lo stesso comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Ultimi 10 Messaggi e Commenti

28/09/2017 20:02:52 da parte di Giovanni Migliore - Una storia antica
22/08/2016 21:32:42 da parte di biondo scuro - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:30:33 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:29:19 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
14/05/2016 01:16:45 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:39 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:04 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:14:35 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
16/04/2016 10:35:47 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:35:40 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:

 

del 08/02/2011 14:45:23

> Ai "Stoddi" non bisogna dare alcuna risposta se non si vuole rischiare di legittimare i "Stoddi"!

Commenti: 1


Re: Re: IL MERCATO DI VIALE MANZONI E GLI INTERVENTI POPULISTICI (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6131
a cura di un cittadino fiero di non essere "stoddu"

del 08/02/2011 10:48:45

> Seguo da tempo le sue escursioni che acclarano sempre più la sua grettezza, la sua pochezza sotto ogni profilo.Ma lei imperterrito va avanti, quasi a voler dimostrare a quante più persone possibili, di cosa lei sia capace grazie alle sue doti culturali.Ma lei c'è o ci fa ?
Se c'è , ha tutta la mia umana solidarietà, se ci fa, batta ritirata perchè non riesce a provocare nessun sentimento, se non la rabbia di constatare quanta vigliaccheria esista in giro. Ma per lei la politica è opportunità, contropartita ? Evidentemente si, senò non si chiederebbe con chi sta qualcuno. La politica mio caro "stoddu", perchè sia degna di tale nome, è confronto, mancanza di pregiudizio ed onestà intellettuale.Se non dovesse afferrare il significato etimologico dei suddetti termini, sarò lieto di mettermi a sua disposizione.

Commenti: 1


Link su radio Rtm (Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 6129
a cura di GIovanni Migliore

del 07/02/2011 23:16:13

http://www.radiortm.it/2011/02/07/modica-consigliere-migliore-il-mercato-di-viale-manzoni-e-gli-interventi-populistici/

Commenti: 0


del 07/02/2011 23:02:56

> nun si capisci nenti.ma vossia cu cu cazzu è.poveri muricani siemu ne manu ri nunnu.ma pirchi nun va a scavari...........................................................................................

Commenti: 1


del 07/02/2011 19:39:22

Si combatte da anni ,troppi anni, una battaglia di civiltà e di legalità per risolvere il problema del mercato rionale di Modica alta, che tanti problemi ha provocato ai residenti della zona e tante iniquità ha fatto emergere tra coloro che hanno operato in regime di legalità e quelli che, cavalcando le inefficienze della macchina amministrativa, hanno operato in spregio delle più elementari norme di rispetto delle regole.

Ora finalmente, grazie all’impegno dell’amministrazione ed in particolare alla sensibilità mostrata dall’assessore Frasca Caccia, sebbene la soluzione adottata non rappresenti l’optimum rispetto agli auspici dei cittadini, costituisce certamente un passo notevole verso il ripristino delle regole democratiche e del rispetto verso i diritti dei cittadini.

Sebbene sia noto a tutti che mai nessuno potrà accontentare le aspettative di ognuno,
appare contraddittorio e populistico l’atteggiamento di chi oggi, con un risultato che i residenti di viale Manzoni e zone limitrofe, attendevano da tanti anni, discuta sul numero degli ambulanti che opereranno a Modica alta e giudica negativamente il piano adottato dall’assessore Caccia Frasca.

A quanti oggi dichiarano il proprio dissenso al piano che presto sarà operativo, chiedo se fosse meglio la situazione durata anni, che tanti limiti evidenziava, o quella che sta per decollare che regolamenta problematiche che attengono alla legalità, questioni che rendono equo il rapporto dell’ente con tutti gli operatori, risolve non pochi problemi a cittadini ch’erano nelle giornate di mercato agli arresti domiciliari, pur non avendo commesso alcun reato, oltre quello di risiedere in quella zona in cui si svolgeva il mercato.

Chiedo inoltre quale differenza sostanziale possa esserci tra l’ipotesi che in viale Manzoni rimanessero 50 ambulanti o 45 come è stato detto successivamente.

Personalmente auspico che in detta via, in futuro non abbia ad operare nessuno, perché ciò significherebbe che si sarebbe individuato un diverso sito più idoneo per i commercianti ed anche per i cittadini.

La critica, indubbiamente è un elemento che ravviva la vita democratica in una comunità, tuttavia perché abbia ragion d’essere, bisogna che sia coerente con gli interessi della collettività e per essere credibile non deve mai essere mossa per partito preso.

Commenti: 1


del 07/02/2011 17:23:25

Brani Tratti da: Giovanni Modica Scala, La Grande Alluvione, Ed. "Voce Libera di Modica" 1969
<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

--------------------
Secondo le risultanze del censimento del 1901,appena un anno prima della Grande Alluvione, Modica si trovava, per numero di abitanti presenti,al 37° posto dell'elenco dei più grossi Comuni d'Italia ed al 4° posto di quelli della Sicilia, dopo Palermo, Messina e Catania.

Modica aveva anche un proprio Rappresentante al Parlamento Nazionale. Ed è proprio a lui che vogliamo fare riferimento esplicito, nel dichiarare che il Governo era stato più volte interessato alla soluzione del problema più grave, più urgente del nostro Comune :la sistemazione e la copertura dei due torrenti. Sul conto dei quali, riteniamo necessario, prima di addentrarci nel nostro lavoro, dare qualche breve cenno storico.

La città, anteriormente al 1902, nel corso di lunghi secoli, aveva sofferto per inondazioni più o meno gravi; e la cattiva fama dei suoi torrenti,in particolar modo del Pozzo dei Pruni, è testimoniata ampiamente da scrittori antichi e moderni.

Raffigurando, come altre volte è stato fatto, il corso dei torrenti come una gigantesca ipsilon Y, la copertura nascose i segmenti superiori, lasciando scoperto quello inferiore.

Modica veniva a perdere, così, quell'aspetto singolare che ne faceva -secondo i dizionari della seconda metà del novecento - la città più caratteristica d'Italia, dopo Venezia.

Da questi torrenti,Pozzo dei Pruni e JanniMauro, quando sono riboccanti, nascono le inondazioni della mezza città di sotto, cioè quella parte del paese ove esistono le strade a ruota e tutto ciò che al vivere civile si appartiene.

Ai nostri giorni, tré ne sono avvenute. Una al dì 24 dicembre 1818 che ruinò quattro ponti ed una parte di strada rotabile di trecento passi circa, lasciando sommersa nella belletta molta quantità di frumenti, orzi ed altri generi riposti nei granai e nelle officine di primo piano. L'altra il 22 gennaro 1830 e, finalmente, il fatale acquazzone del 10 ottobre 1833 che, per calcolo di approssimazione costò a Modica la perdita di centomila onze, in danni sì pubblici che privati (n.d.a.: Oltre alla perdita di vite umane: sette, secondo la relazione dell'Intendente o nove, secondo il rapporto. Centomila onze
corrispondono a più di un miliardo di lire attuali.

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<
<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Evidentemente le varie amministrazioni succedutesi negli anni a seguire,compresa l'attuale,della storia passata della ns.Città non gliene è importata un fico secco.

Commenti: 0


Link su radio Rtm (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6125
a cura di Link su Radio Rtm

del 07/02/2011 00:22:47

http://www.radiortm.it/2011/02/01/modica-il-consigliere-giovanni-migliore-presenta-interrogazione-su-costruzione-di-via-fontana/

Commenti: 0


Foto di Domenica 06/02/2011 (Ascolta il messaggio) Tema: 27 - Post: 6124
a cura di Giovanni Migliore

del 07/02/2011 00:19:37

I lavori vanno avanti in modo incredibile.

Il Consiglio Comunale slitta.

Anzichè rinviarlo di una settimana, questi slitta di 15 giorni.

Ora vi offro delle foto che ho fatto stamattina.

se avete modo di osservare, prima della costruzione la raccolta delle acque della Via Fontana e con precisione le acque che scendono da Modica alta e la raccolta delle acque della Via Catena confluivano in questo posto.
Il tipo di roccia e di terreno permetteva in modo naturale di assorbire tutta l'acqua anche se si creava un forma di allagamento di oltre 2 metri.

Ora questo non ci sarà più.

Le acque scenderanno , la stradina Via Pozzo di Grotta diventerà un fiume e il recupero lo farà un tombino.

QUESTO TOMBINO !!!










BENE ......UN MODO DI DIRE.......

vediamo come vanno i lavori avanti......

























Commenti: 1


Esempio di lavori sospesi !! (Ascolta il messaggio) Tema: 27 - Post: 6123
a cura di Giovanni Migliore

del 07/02/2011 00:07:12



Siamo in Via Fontana

Commenti: 0


Foto di giovedi sera dopo il consiglio (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6122
a cura di Giovanni Migliore

del 07/02/2011 00:01:45













Commenti: 0


Foto di Google ......storia (Ascolta il messaggio) Tema: 27 - Post: 6121
a cura di Alcune foto sulla costruzione di Via Fontana

del 06/02/2011 23:17:17













Commenti: 0


26 Settembre 1902 (Ascolta il messaggio) Tema: 27 - Post: 6119
a cura di Fonte Internet

del 06/02/2011 23:13:25

PREMESSA

La Fiumara di Modica,chiamato anche Moticano (o Mothicano), è un corso d'acqua a carattere torrentizio della Sicilia sud-orientale. Il suo corso si svolge interamente nella provincia di Ragusa ed è lungo 22 km.

Il Moticano nasce dalla confluenza di due torrenti nel centro città di Modica, lo Janni Mauro (o S. Francesco) ed il POZZO dei PRUNI
(o Santa Maria). L'incontro tra i due corsi d'acqua avviene proprio sotto la Torretta dell'Orologio del Castello dei Conti di Modica e dopo altri 300 m il Moticano raccoglie le acque del torrente San Liberale, proveniente da sinistra.

SINTESI DEL TRAGICO EVENTO :

Le quattro e venti antimeridiane del 26 settembre 1902. Proprio a quest'ora, il volume della pioggia che sembra già insuperabile, si dilata spaventosamente; non si tratta più di pioggia, più o meno torrenziale, ma di una valanga d'acqua che piove compatta a velocità incredibile. Si sono aperte le cateratte del cielo. La terra non è più in grado di contenerla; enormi distese mostrano la nuda roccia spogliata dell'humus che ha iniziato la sua macabra corsa verso la rovina. Laggiù in fondo c'è la città che dorme, ignara dell'apocalisse. I fulmini scavano solchi abbaglianti nel cielo nerissimo, squarciano le tenebre e si insinuano nelle fessure delle finestre e delle porte, come a spiare; i tuoni rotolano sulle coste e fanno tremare le case. I torrenti POZZO dei PRUNI, Ianni Mauro e Santa Liberante cominciano a vomitare montagne d'acqua.

Particolarmente terribile il primo, alimentato da un bacino di circa diciassette chilometri quadrati, con pendenze che superano, in molti punti, il 30%, inizia la sua pazza corsa a sette chilometri dalle porte di Modica. Via via che precipita verso il fondo valle, raccoglie le acque in piena del Passo Gatta, di Cava Fazio e della Vaccalina, come un enorme imbuto. All'altezza del San Pancrazio, entra nella strettoia degli argini; a questo punto il dislivello di oltre 150 metri e la strozzatura graduale aumentano vertiginosamente l'altezza della fiumara e la sua velocità.

Piomba alle spalle della Chiesa di Santa Maria come una gigantesca palla di cannone: si tratta di un fronte di acqua di quasi undici metri di altezza proiettato ad oltre cinquanta chilometri l'ora. Il ponte della Catena, investito dall'onda che porta avanti un grosso albero, a guisa di ariete, crolla senza resistenza. Il primo vero ostacolo è rappresentato dalla curva di Via Dione su cui sorgono tre case di abitazione, a diversi piani, che vengono spazzate via come castelli di sabbia. Dove un momento prima c'erano tre costruzioni di mole rispettabile, l'acqua si scava un nuovo letto profondo più di tre metri dal piano della strada e largo più di quindici! La parete est della Chiesa, robustissima e di nuova costruzione, servì quasi da guida all'acqua per scagliarsi contro il palazzo dirimpetto, che subì gravissimi danni, e per irrompere, attraverso i balconi sfondati, nelle stanze del primo piano dove lasciò un metro di fango. La Chiesa, il cui pavimento ha una superficie di quasi mille metri quadrati, si riempì di acqua melmosa per una altezza di tre metri e cinquanta. In Piazza Mazzini, il famoso piano Orosco, la piena ha un attimo di sosta, a causa del suo improvviso allargamento di fronte.

E' solo un attimo; poi, la folle avanzata riprende. Le colonne del ponte Pilera si incrinano, l'atrio comunale è allagato, la balconata dell'Ufficio Postale è divelta. A questo punto, le acque del POZZO dei PRUNI si incontrano con quelle del torrente Ianni Mauro; con un enorme boato, un tratto di ben 68 metri dell'alveo coperto di Piazza San Domenico scoppia letteralmente, a seguito della pressione interna provocata dal rigurgito dei due torrenti nel punto di incontro. Malgrado le notevoli proporzioni della piazza, l'acqua raggiunge una altezza complessiva di quasi dieci metri dal tetto dell'alveo. Le traccie lasciate sul palazzo Grimaldi arrivano a cinque metri e novanta dal marciapiede che, a sua volta, si innalza di quattro metri dal fondo della cava. Forti del reciproco apporto, le acque continuano la loro opera di distruzione e di morte. Buona parte delle case costruite sull'area dell'attuale Ufficio Postale ed i terrani situati all'incrocio di Via Arancitello con Via Santa, vengono diroccati. Più di trenta persone di questo quartiere, sorprese nel sonno, affogano come topi in trappola.

"Tratto da "La grande alluvione" (op. cit. pp.59-65)di G.Modica Scala
---------------------------------------------------------------------
<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Quasi 110 anni dopo,nei pressi del torrente POZZO dei PRUNI definito nella cronistoria ("particolarmente terribile ,alimentato da un bacino di circa diciassette chilometri quadrati, con pendenze che superano, in molti punti, il 30%, inizia la sua pazza corsa a sette chilometri dalle porte di Modica"),
si continua a costruire, opzione parecchio discutibile anteposta alla primaria necessità di una seria messa in sicurezza dell'intero quartiere.
Correva l'anno 2011.
Primo Ministro a Roma S.Berlusconi.
Primo cittadino di Modica A.Buscema.



Commenti: 0


ma dove sono gli altri (Ascolta il messaggio) Tema: 27 - Post: 6118
a cura di un cittadino I.G. incazzato

del 06/02/2011 13:24:33

Consigliere Migliore , veda che molti consiglieri dell'attuale maggioranza avevano fatto una riunione nei locali della Chiesa della Madonna della Catena.
Non le dico le promesse.Poi altri amici che militano nella Legambiente avevano promesso ferri e fuoco per risolvere il problema.
Tutto nel silenzio più totale.
Un consigliere che ha fatto sempre battaglie contro il cemento, ora sta in silenzio.
Questo consigliere di cui io parlo ha un padre che ha fatto tante battaglie e continua a battagliare contro questo palazzo.
Oggi per me è una domenica triste.Non posso credere che delle persone e in particolare i paladini contro il cemento rimangono in silenzio davanti a questo scempio.
Un paese intiero parla di questo squallore ma nessuno parla.
Ha fatto bene a togliere i nomi dei proprietari nei documenti perchè questi erano capaci di querelarla.
Interessi di casta.Che dirle tanti auguri per questo modo di portare avanti le cose, i fatti di tutti noi. Un grosso rammarico dove è il Sindaco Antonello Buscema, dove sono i consiglieri integralisti contro il cemento , dove sono tutti gli altri consiglieri di minoranza del suo partito e degli altri.la ringrazio per avermi dato la possibilità di sfogarmi e la prego di contattarmi nell'email riservata se ha bisogno aiuto o sostegno per questa battaglia contro i mulini a vento.Buona Domenica a lei e alla sua santa famiglia.Auguri.

Commenti: 0


complimenti (Ascolta il messaggio) Tema: 27 - Post: 6117
a cura di complimenti per la costruzione

del 06/02/2011 08:42:46

vivissimi complimenti all amministrazione attuale per avere permesso di costruire accanto ad un torrente in pieno centro storico
speriamo mai ma se accadesse qualcosa almeno sapremo i nomi dei responsabili
dopo quasi trent'anni tutti i pareri sono okkei quuindi...l'opera sarà compiuta,,con la felicità(!) di chi ci abita nella zona---
dire vergogna è poco ma rispettiamo tutte le autorizzazioni che sono state rilasciate sicuramente da persone responsabili e competenti ma che preferiscono la cementificazione al posto della sicurezza o del verde o dei parcheggi,,,maaahhh

Commenti: 0


aggiornata a destra sezione (Ascolta il messaggio) Tema: 27 - Post: 6116
a cura di Giovanni Migliore

del 06/02/2011 03:04:22

Amici oggi ho sistemato l'home page inserendo la finestra riepilogativa del caso "Costruzione Via Fontana".

Commenti: 0


del 06/02/2011 03:03:00

http://www.sitr.regione.sicilia.it/pai/home.htm

Amici , leggiamo vediamo se troviamo qualcosa di interessante.

Ho visto che si parla dell'alluvione del 1902 a Modica.

Commenti: 0


Documenti sulla costruzione di Via Fontana (Ascolta il messaggio) Tema: 27 - Post: 6114
a cura di Giovanni Migliore

del 06/02/2011 02:12:33

Ho dovuto impiegare diverse ore per togliere i nomi dai vari documenti.
In questo post vi allegherò alcuni documenti.
Ricordo che alcuni di questi non sono disponibili nel fascicolo al Comune di Modica.
Quanto detto è testimoniato dal fatto che giovedi sera nel corso di una interessante e proficua discussione con l'Assessore Avv.Giurdanella, mi resi conto che lo stesso non aveva la senteza del Tribunale delle Acque.
Ovviamente gli lasciai la mia copia che avevo appresso.

Ora vi pubblico tutta la diatriba di allora.


Il Consiglio Comunale nel bilancio di previsione del 1982 aveva stanziato 200.000.000 di Lire per la pavimentazione e sistemazione dell'area risultante dalla copertura dell'alveo Passo Gatta a prolungamento della Via Marchese Tedeschi.

La Giunta il 31 Gennaio 1983 e riadottata con delibera 872 del 18/05/1983 e ratificata dal Consiglio Comunale con atto n.40 del 6/6/1983 aveva approvato il progetto redatto dall'Ing. Diana per la copertura dell'alveo.

Ovviamente per la realizzazione dell'opera era necessario espopriare i terreni.

Il Sindaco il 22 Novemnre 1983 rilascia una concessione edizia, la n.257 con la quale si poteva costruire un palazzo di 5 piani fuori terra con 2 appartamenti per piano.
Iniziano le opere di sbancamento.

Il 14 Aprile 1984 con ordinanza 388 il Sindaco pro-tempore espopria alcuni tratti di terreno per la copertura dell'alveo.

Documenti per l'espoprio.pdf ( 6 MB)

Alcuni residenti fecero una segnalazione al Genio Civile e questi con provvedimento n.8252 del 03/07/1985 ordinò di eseguire tutti i lavori a ripristinare allo stato quo ante il terreno latistante l'argine destro del torrente per tutta la striscia di mt.10 di larghezza.

In data 16/10/1985 i proprietari fecero ricorso al Tribunale delle Acque a Roma

Ricorso dei proprietari.pdf (4,1 MB)

In data 18/12/1985 il genio civile di Ragusa, difeso dall'Avvocatura dello Stato protegge il proprio parere con questo documento

Parere dell'Avvocatura a difesa del Genio Civile.pdf (2,8 MB)

In data 4/12/1989 il Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche in Roma dichiara infondato il ricorso dei proprietari

Sentenza Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche.pdf (2,8 MB)

nel file precedente c'è tutta la sentenza

qui nelle righe successive riporto alcune pagine più significative






Infine vi allego un esposto dove evidenzia, come in itinere sono state cambiate le carte e cioè fu presentato un progetto di variante al progetto originario dell'Ing. Diana ....

...con il quale il Comune di Modica al posto del muraglione e del relativo riempimento nello stacco di suolo dei proprietari intendeva e ha costruito una passerella pedonale a sbalzo della larghezza di mt. 1 ,50 incastrata nel muro d'argine della copertura del torrente.
Tale passerella oltre ad essere in difformità al progetto origianrio e all'espropria del suolo, costitui una strozzatura del traffico pedonale proprio nell'incorcio col ponte Mulinello ......

ma i vari proprietari mostrarono il loro disappunto per una disparità di trattamento poichè questi hanno avuto occupate dal Comuen di Modica per intero le aree espopriate e case demolite.

Esposto da parte dei residenti negli anni 90.pdf (2 MB)


Questi documenti non sono presenti nel fascicolo.
L'avv. Giurdanella invece mi ha riferito che la ditta ha avuto il parere del genio Civile e della Sovraintendenza grazie al PAI che ha superato tutto.

Sarà cosi ????????????

vedremo !!!!!!!

Commenti: 0


Re: Re: Chi li ama....veramente !!! (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6113
a cura di GattoComunista alias Roberto P.

del 05/02/2011 23:37:17

> Per la cronaca i due imbecilli sono Massimo Sensini, il sindaco, e Simonetta Murrila, la direttrice del comprensorio.

Commenti: 0


Re: Chi li ama....veramente !!! (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 6112
a cura di Darwin

del 05/02/2011 23:24:40

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/02/05/quella-bimba-non-restera-piu-senza-mensa/90283/



Non parliamo di cani, ma di una bimba di appena 4 anni, non parliamo di Meredione, di Sud, di Sicilia, ma di Fossalta di Piave, Comune della provincia di Venezia, nel Veneto.

http://www.comunefossaltadipiave.it/hh/index.php


Questa è la storia di un sindaco imbecille, di un dirigente scolastico altrettanto imbecille e di una bambina di 4 anni vittima di due super imbecilli.

Fortunatamente esistono anche gli Intelligenti, che sopperiscono con Amore alle assurde prese di posizione di due benemeriti imbecilli servitori dello Stato.

Possiamo mettere alla berlina una Comunità, una Provincia, una Regione per colpa di due imbecilli? Non credo. La Comunità ha dato prova che purtroppo gli imbecilli e le meschinità esistono in tutte le latidunini e vanno combattute con l'Amore.

P.S.

la frase sotto compare nell'home page del sito ufficiale del Comune

"Il Comune di Fossalta di Piave vi augura una buona nottata!"

Qualcuno, forse, andando a letto con la pancia troppo piena, ha gli incubi?

Commenti: 1


commenti sul Radio Rtm (Ascolta il messaggio) Tema: 27 - Post: 6111
a cura di Giovanni Migliore

del 05/02/2011 22:39:39

http://www.radiortm.it/2011/02/01/modica-il-consigliere-giovanni-migliore-presenta-interrogazione-su-costruzione-di-via-fontana/

Commenti


*
Piero
1 febbraio 2011 alle 10:07

Consigliere Migliore, il caso è stato trattato anche su organi di stampa ma purtroppo non si è riusciti a bloccare questo scempio. Personalmente ho parlato pure con il sovrintendente che nonostrante fosse contrario non poteva bloccare il progetto perchè era tutto regolare, anche se in passato alcuni enti avevano dato pareri negativi, successivamente (magicamente) i pareri sono diventati positivi.
Spero che il consiglio possa fare qualcosa.
*
giò
1 febbraio 2011 alle 12:06

Si tratta di uno scempio… fino a qualche giorno fà si vedeva un bellissimo arco in pietra che sarà completamente coperto dalla struttura. Spero anch’io che il consiglio possa fare qualcosa ma temo sia troppo tardi!!!
*
SicMan
1 febbraio 2011 alle 13:10

anch’io sono allibito davanti a questo scempio.

Non solo si va a deturpare un angolo della Modica antica, ma potrebbero esserci dei rilevanti problemi di sicurezza, visto che la costruzione insiste proprio sul letto del torrente e, in caso di piogge molto abbondanti, potrebbe fungere da pericolosissimo tappo.

Su questo pericolo almeno, sarei contento di essere smentito dai tecnici che seguono il progetto.
*
Antò
1 febbraio 2011 alle 14:08

Concordo a pieno per il fatto che non rispecchia al massimo il principio di salvaguardia del patrimonio storico, ma signori, ci sono padri di famiglia a casa senza lavoro. In questo particolare momento, e direi veramente tragico, alla bellezza dell’arco in pietra, comunque, preferisco che almeno gli operai impegnati in tale opera possano portare il “pane a casa”. Dal punto di vista della sicurezza credo proprio che i tecnici abbiano valutato bene, anche perchè sarebbero i primi a rimetterci.
Nel nostro territorio tutta l’economia ruota attorno all’edilizia ed all’agricoltura e mi sembra proprio che le restrizioni, a tutti i livelli (zone edificabili da piano regolatore esaurite, piano paesaggistico, 1000 autorizzazioni per ogni intervento spesso rilasciate da uffici lentissimi), stanno provocando il collasso della nostra città. Continuando così rimarranno a lavorare solo i dipendenti dell’Agenzia delle Entrate….e ne avranno di lavoro per tirare dalle tasche della gente i pochi spiccioli che sono rimasti. Scusate lo sfogo…..
*
bestiale
1 febbraio 2011 alle 19:18

bestiale il danno all’Ambiente, alla Città,

bestiale “l’equivalenza” di “Antò”: costruire = abbrutimento, spiegategli che si può fare nuova edificabilità anche costruendo edifici belli e integrati con l’Ambiente,

bestiale ignorare la verità: si è favorito l’ennesimo potente, avido all’inverosimile, permettendogli qualcosa che in un paese civile non sarebbe mai stato permesso,

bestiale l’omertà, perchè ognuno ha il suo fazzoletto/ettaro di terreno trasformato stranamente da agricolo a edificabile, e vaff….o all’Ambiente, basta “ca io mi puozzu canciari a machina”, SOLO VIGLIACCHI E PUTIARI
*
SicMan
1 febbraio 2011 alle 19:49

x Antò
mi spiace, ma non si può giustificare qualsiasi sfregio all’ambiente o alle città con il solito discorso che così la gente lavora, le famiglie possono andare avanti ecc. ecc.

Allora perchè non radere al suolo tutti i palazzi (e le chiese) lungo il corso Umberto per ricostruirvi tante belle palazzine ? Sai quanti posti di lavoro si creerebbero…
*
siamo ai pilastri!!!
1 febbraio 2011 alle 23:23

Tra qualche giorno oltre al piano seminterrato ci sarà anche il solaio a livello con la strada. Strano che ci si accorga solo adesso di tutto ciò! Un cartello abbastanza visibile mostra da diversi mesi ciò che si sta realizzando.
Inoltre, a quanto pare, l’idea dei proprietari era di realizzare un palazzo come quello che c’è accanto e la scelta finale è il risultato di una contrattazione che se esasperata avrebbe probabilmente dato ragione ai costruttori e ci saremmo ritrovati un altro palazzone che avrebbe fatto danni più seri a tutto il contesto.
Se avessi potuto decidere io non l’avrei fatto realizzare ma a quanto pare gli amministratori del tempo non la pensavano come me e come molti di coloro che hanno commentato.
Si è provato a trovare il modo per bloccare questa costruzione che certamente non servirà a garantire un tetto al costruttore, ma ad oggi di fattibile non è arrivato niente. E fino a quando non accadrà è legittimo che chi ha un’autorizzazione proceda con i lavori.
*
Antò
2 febbraio 2011 alle 8:59

Certo, x carità, è indubbio che si debba salvaguardare l’ambiente! Premesso che io non ho fatto nessuna equivalenza costruire = abbrutimento (da bestiale, ma forse non ho capito bene il suo messaggio). E premesso che lavoro nel settore. Dicevo solo, in via generale e non contestualizzato all’edificio oggetto dell’articolo, che costruire oggi è diventato quasi impossibile x i troppi vincoli e il troppo potere affidato a funzionari di uffici pubblici (che stanno comodamente seduti su una sedia sicuri che il 27 arriverà lo stipendio, non sto dicendo a far niente però!!!!). Il mio discorso sarà populista, scritto in maniera molto semplice, ma non so voi ma io conosco tantissima gente che in questo periodo è a casa senza lavoro! E’ inconcepibile!! Io fossi un politico non dormirei la notte!! Apprezzo lo spirito rivoluzionario di “Bestiale” che definisce “Vigliacchi e Putiari” chi si accontenta di cambiare la macchina. Dico io: magari potremmo permettercelo!!!! Saranno da 20 anni che non vedo più una manifestazione di iniziativa popolare, soprattutto a Modica. Ma chi potrebbe mai permettersi di perdere un giorno di lavoro per stare in piazza. E urlare alle orecchie di chi?
E poi ritornando all’edificio in questione. Ma cosa dovrebbe fare il consiglio comunale? Bloccare i lavori e obbligare l’impresa a ripristinare i luoghi? Ha tale potere? E’ mai successo prima? E pensate veramente che un impresa investa centinaia di migliaia di Euro senza avere le carte in regole, con tutte le firme necessarie?
*
Marco
2 febbraio 2011 alle 13:00

C’è poco da discutere: si tratta di un progetto che non tiene in alcun conto la tradizione costruttiva cittadina né un qualunque accettabile gusto contemporaneo. A me, poi, fa schifo!
*
maria calabrese
2 febbraio 2011 alle 14:09

non è possibile, un fatto del genere. Credo che il Sindaco dovrebbe intervenire e chiedere almeno una sospensione dei lavori.
In attesa, grazie.
*
michele
2 febbraio 2011 alle 16:33

A prescindere se la popolazione, tutta, sta vivendo un momento di grande austerità lavorativa, agricola ed edilizia, che sono gli assi portanti della città di Modica, da sempre ma, a me sembra inopportuno abbruttire e rovinare paesaggi storici, solo perchè la politica ha deciso che tutto è in regola. Ma bisogna stabilire per chi, si usa la “regola” e chi deve usarla. Negli anni passati, anche il palazzo della Bicatex (memorabile), compreso quello affiancato, sono risultati in regola, ma solo dietro gli imbrogli perpetrati dai politici dell’epoca e per favorire qualche costruttore di comodo, tant’è vero che i due piani in sovrappiù, sono rimasti legali ed in perfetta regola. Personalmente, sarei contento, e del parere, se i due aborti, del potere edilizio e politico, venissero abbattuti per ridare al centro storico la sua tanto mancata bellezza e ci metto anche quella schifosamente schifosa, “fontana del progresso”. Ma di quale progresso stiamo parlando? Probabilmente di quello servile.
*
mimmo
2 febbraio 2011 alle 18:49

Ah, il famoso edificio “da sorgere”! Qui non si salvaguarda nemmeno l’italiano!

Commenti: 0


- Pagine: INDIETRO - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 AVANTI -

L'informazione On Line


Curiosità

  1. 1


Aree tematiche


Numeri utili in città

  • Comune di Modica centralino: 0932-759111

  • Rifiuti Ingombranti : 0932-759707

  • Manutenzione Acqua :

  • Polizia Municipale 0932-759211

  • Segnalazioni Urp Modica


Cerca la notizia


   Costruzione Via Fontana 

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Randagismo

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Multiservizi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cittadinanza Onoraria

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Piazzetta Pisacane

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercati Rionali e Abusivi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercato V.le Medaglie D'Oro

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Spin Off Immobiliare

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cimitero

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Antenne Telefoniche

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Area Petizioni

  1. Trasferimento Mercato Modica Alta
    (12-04-2010)


Area Multimediale

Servizio su Video Regione Consiglio Comunale 30/07/20100 Trappoli per Topi

Migliore Modica revoca bando di gara Vr News ore 14:00 30/07/2010

  • Lettera aperta ai concittadini

  • Situazione politico amministrativa

    Lettera di Ballarò al Sindaco


    Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato senza alcuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

    Test Adsl       Statistiche

    "Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)