Giovanni Migliore - Cittadino Modicano

E-Mail info@giovannimigliore.it



 

 Avviso: Per problemi di invio con Explorer, si può utilizzare Mozilla Firefox o in alternativa scrivere al Consigliere

"Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)

Vuoi lasciare un tuo pensiero ? ........  scrivi qui

 AVVISO - Il sottoscritto Giovanni Migliore, non è responsabile di quanto espresso nelle varie notizie.
I blogger che decidono di commentare o di scrivere una notizia si assumono la totale responsabilità di quanto scritto.
In caso di controversie lo stesso comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Ultimi 10 Messaggi e Commenti

28/09/2017 20:02:52 da parte di Giovanni Migliore - Una storia antica
22/08/2016 21:32:42 da parte di biondo scuro - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:30:33 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
22/08/2016 21:29:19 da parte di Alessandro Costa - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
14/05/2016 01:16:45 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:39 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:04 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:14:35 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
16/04/2016 10:35:47 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:
16/04/2016 10:35:40 da parte di Valerio - Re: Perché la soka gakkai è una setta:

 

Link su Radio Rtm - Comunicato Stampa (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 2991
a cura di Giovanni Migliore

del 18/03/2010 01:22:00

IN EVIDENZA


http://www.radiortm.it/2010/03/07/migliore-pdl-il-programma-elettorale-del-sindaco-di-modica-su-internet-e-una-pagina-commerciale/


Commento su sito Rtm :
verità : 7 marzo 2010 alle 22:10
…chi ci sintissi riri…Mah!


Moticanus: 8 marzo 2010 alle 0:31
Quanto è facile fare opposizione distruttiva. Cosa più impegnativa è fare opposizione costruttiva.

giorgior :8 marzo 2010 alle 8:52
E’ tutto vero quanto denunciato.

Come fa un Sindaco a tralasciare l’importanza della comunicazione trasparente sul web? Il sito è un’accozzaglia di notizie commerciali inutili.

Ritengo doverosa una spiegazione del Sindaco.


accademia 8 marzo 2010 alle 12:17
non si tratta di una pagina commerciale messa li dal sindaco. si tratta del fatto che il sindaco o chi per lui non ha più pagato l’account che lo ospitava. per questo motivo il sito è stato bannato e sostituito da pubblicità.!

per colpa di chi, chi, chi…. 8 marzo 2010 alle 12:18
vorrei chiedere al sig Migliore se può fornire il programma del candidato Scucces o in quale pagina web posso trovarlo.!

superpippo 8 marzo 2010 alle 12:23
e notizie commerciali presenti nel sito non sono frutto del gestore del sito del sindaco, ma, non avendo sicuramente rinnovato il sito, il gestore ne fa uso con link pubblicitari. strano che il consigliere migliore non conosca il meccanismo.

strano anche che il cons. migliore impegnato come dice in argomenti più interessanti e importanti si concentri su un argomento che lascia il tempo che trova.


cu co zuoppu prattica… 8 marzo 2010 alle 14:09
Spero che la massima nostrana non si avveri per il consigliere Migliore. L’invito è a tornare su stili e contenuti a lui più congeniali.
Mi auguro che non si lasci attrarre da un certo modo di fare opposizione che mira solo a fare rumore e si concentri, come sa fare se vuole, a correggere, quando necessario, l’operato dell’amministrazione.
Tantissime cose si possono fare e cambiare a Modica ma principalmente bisogna testimoniare che la politica può essere la più alta forma di servizio per una città, disinteressata e trasparente. In questo può trovare compagni di viaggio fuori e dentro il consiglio e certamente nel Sindaco.!

Commenti: 0


del 18/03/2010 00:57:50

Amici vi ricordate cos'è successo la settimana scorsa alle ore 12:00.
La tesoreria (solo Modica Alta) ha iniziato a rimborsare le borse di studio.
Dopo 8 mesi di battaglie .....finalmente (credevo) che questa odissea fosse finita.

Invece no,.....perchè ?

Alcuni amici stamattina mi hanno interpellato per farmi sapere che era arrivata la lettera

ma cosa c'è scritto ??????

Rimborso borse di studio scuola primaria.

Questa persona aspettava anche per le altre scuole visto che ha figli di diversa età.

Incredibile ma vero !!!!!!!!!!!!!

Il Comune dovrà rinviare tutte le lettere per avvisare gli stessi genitori che in banca c'è un altro mandato di pagamento.

ALLA FACCIA DEL RISPARMIO.

Credo che l'Assessore deve dare una risposta plausibile prima di essere accusato lui e l'intera amministrazione di aver sperperato denaro pubblico.

Avrò una risposta ?

Boh, speriamo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Commenti: 0


Re: ringraziamenti (Ascolta il messaggio) Tema: 18 - Post: 2990
a cura di Giovanni Migliore

del 18/03/2010 00:46:34

IN EVIDENZA


> Ringrazio vivamente per questo messaggio sia a lei che al Sig.Giuseppe.
In un primo momento non riuscivo a capire a cosa si riferissero i vostri messaggi ma dopo mi sono accorto che avevo svisto una email inviatami Domenica 07/03/2010 alle 00:48

Articolo pubblicato sulla Padania pag.22 del 7/3/2010

Articolo pubblicato sulla Padania pag.23 del 7/3/2010





































































































Commenti: 0


Il centro ........storico !!!!!!! (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 3103
a cura di Giovanni Migliore

del 18/03/2010 00:40:42

IN EVIDENZA


Modica ha un centro storico ??????
In questo centro storico.........ci sono delle sculture "baroccate".

Io credo che i turisti facciano la fila per vedere simili sculture.

Io credo che il turista nella sua mente si faccia delle domande...

Modica avrà un'amministrazione che cura con grande attenzione il centro storico.

per esempio "Vieta in modo assoluto" la sosta nella piazzetta vicino a S.Pietro... e infatti ci sono almeno 2 auto in sosta in modo continuo

nelle vicinanze del palazzo di Città ci sono delle sculture "vasi in tardo cemento scarso" addobbate con erba selvatica.

Credo che la pecora che qualche mese fà dovevamo mettere nella fontana ora dobbiamo spostarla in Piazza Principe di Napoli.

Questa è Modica !!!!!!!

Questo è il grande interesse per il "CENTRO STORICO".







Commenti: 0


Re: abusivi viale manzoni e non solo.... (Ascolta il messaggio) Tema: 4 - Post: 2989
a cura di Giovanni Migliore

del 18/03/2010 00:28:15

IN EVIDENZA


> Sig. Motuka dirle che sono arrabbiato ....è poco.
Venerdi sera in Consiglio Comunale ad entrambi gli assessori avevo mostrato un mio plauso per l'azione condotta.
Sabato mattina impegnato per la conferenza stampa e per la raccolta di informazioni sulla Multiservizi, non ho controllato il Viale Manzoni e di conseguenza non è stata fatta nessuna telefonata.

Risultato ....quello da lei descritto.

Mi sono informato, verso le 11 c'erano 5 venditori ambulanti nel posto.

Domani mattina bisogna alzare il tono perchè è inaudito che i controlli vengano fatti a singhiozzo poichè in questo modo equivale a non fare nulla.

Io ho pubblicato il regolamento ma alcuni amici mi hanno detto che ci sono difficoltà nello scaricarlo.

Io vi allego alcune pagine le più significative o meglio quelle in cui si evince il numero degli ambulanti che possono insediarsi a Modica. (ho cercato di ridurre il regolamento a solo 1 MB)

Ad esempio le strade dove è vietato qualsiasi forma di venditore itinerante

art.2
lungo le strade e le piazze
Via Nazionale
Via Vitt.Veneto
Via Conceria
P.zza C.do Rizzone
C.so Umberto
Via M.Tedeschi
Viale Medaglie D'Oro (fino alla confluenza con Via Fiumara)
P.za S.Teresa
C.so Pincipessa Maria Del Belgio
Via Regina Margherita
Via Roma (1 Tratto fino incrocio con Via N.Barone) (qui x me c'è un errore)
C.so Regina Elena
C.so Vitt.Emanuele
C.so Sicilia
Via S.Cuore
P.zza San Giovanni

A Marina di Modica :

Lungomare Marina di Modica
P.zza Mediterraneo
P.zza Varrazzano
I°Piazzetta
C.so Mediterraneo

Art.3
Le aree pubbliche, con i relativi posteggi, che saranno date in concessione dal Comune per un periodo di tempo decennale per essere utilizzate quotidianiamente da soggetti che otterrano la relativa autorizzazone amministrativa, sono le seguenti:
Modica Centro : supefici min.8 mq ad un max 12 mq.

Via Fornai aut.max 1

Alveo coperto dall'ultimo tratto C.so Umberto :Piazzetta alla confluenza tra Via Napoli e Strada per Ragusa aut.max 1

Via Tirella : dall'inizio della scaletta fino a tutto l'alveo coperto
aut.max 6

Confluenza Via Merce ang. Viale Medaglie D'Oro di fronte al parcheggio)
aut.max 3

Modica Alta : supefici min.8 mq ad un max 12 mq.

P.le Roma : area antistante Villetta Dirupo Rosso
aut.max 1

Via Capuana - Via Leopardi
aut.max 1

Inizio Via Egitto
aut.max 1

Modica Sorda: supefici min.8 mq ad un max 12 mq.

Via Apuleo
aut.max 2

Via del Campo Sportivo a partire dall'ingresso laterale dello stesso
aut.max 2

Treppiedi Nord : piazzetta antistante le case popolari
aut.max 2

Treppeidi Sud : area laterale confinante l'ex mangimificio (attuale Rifornimento)
aut.max 1

Traversa Via S.Cuore : all'interno dell'area parcheggi situata lungo bretella di collegamento con Via Res Partigiana
aut.max 2

Nel Piazzale del Cimitero di fronte ai servizi igienici
aut.max 5 di max 16 mq.solo per Piante e fiori e art.ciminiteriale

Via Indipendenza
aut.max 1 di max 10 mq.solo per Piante e fiori
aut.max 1 di max 10 mq.giornali e quotidiani e periodici


Volete sapere come sono disciplinati i mercati ?

Ci sono altri posti ?

Quali sono i posti per le somministrazioni ?

Ora inserisco le foto delle diverse pagine del regolamento
chi ha piacere di leggerle clicca su di esse

Buona lettura.

Ah dimenticavo la settimana prossima spero di organizzare un incontro tra gli ambulanti e l'amministrazione.

Cosa discutere ?

Ognuno dovrà avere un numero che contraddistingue il numero di concessione,
ognuna dovrà avere uno spazio delimitato con strisce gialle e con una tabella che indica il posto dell'ambulante e il divieto di sosta.
e altri punti...........
<









vuoi vedere il resto clicca qui

vuoi vedere il resto clicca qui

Commenti: 0


Parcheggio Abusivo (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 3102
a cura di Giovanni Migliore

del 17/03/2010 23:46:08

IN EVIDENZA


Stamattina delle persone mi hanno segnalato che in C.so S.Teresa di fronte al rifornimento, è in sosta un'auto da oltre 6 mesi una Fiat 500 vecchio tipo con assicurazione scaduta nel 2008.

Io mi sono recato sul posto e ho fatto delle foto.
Ho telefonato al Comando dei Vigili Urbani e questi mi hanno detto che nel pomeriggio si recavano sul posto ,levando la contravvenzione nei confronti del proprietario.
Questi avrà 15 giorni di tempo per esibire l'assicurazione dell'auto al comando dei Vigili Urbani.
Trascorsi i 15 giorni, l'auto verrà rimossa con la rimozione forzata.
(Stessa procedura come vi ricordate per Via Morelli)

Questo fatto mi ha fatto riflettere sulla mancata applicazione di quello che si era concordato circa un'anno fà.
L'anno scorso se vi ricordate avevo avuto un incontro con l'ex assessore Muriana e responsabile Dott.Angelo Carpanzano per quanto riguarda sia la Via Loreto che il C.so S.Teresa.
Nel caso in particolare si era concordato che una parte di quei parcheggi venissero messi a pagamento.
Modica purtroppo conosce parecchie zone dove la gente non curante del decoro della città e del rispetto degli altri lascia la propria auto per mesi e mesi.
Come potete notare dalla foto questa macchina ha occupato uno spazio quasi di 2 auto visto che in prossimità c'è il passo carrabile.

Bene amici se girate e notate auto con assicurazione scaduta segnalatelo ai Vigili Urbani o anche nel mio sito....al resto poi ci penso io.








Commenti: 0


del 17/03/2010 23:11:01

IN EVIDENZA


> In merito a quanto deciso dalla Giunta Comunale di Modica, in relazione al pessimo stato in cui versano le strade dell'intero territorio Comunale, mi permetto di far presente che probabilmente stanno sottovalutando il problema, anche sotto l'aspetto penale, voglio solo ricordare ai nostri amministratori o tecnici comunali, in merito al custode del bene demaniale "STRADE COMUNALI" che l'art 40 c.p. testualmente stabilisce che "non impedire un evento,che si ha l'obbligo giuridico di impedire, equivale a cagionarlo."

Amministratori, cercate di trovare una soluzione che non sia quella di nominare una commissione che stabilira' se si e' fatta l'autocertificazione, le foto, se sono intervenuti i Vigili Urbani, che in questo caso potrebbero tutelare un bene di cui fanno parte, verificare questo, verificare quello, forse non vi rendete conto che se si fa male qualcuno, risponderete a qualcuno che vorra' sapere, cosa avete fatto per impedire cio' che è successo, ma voi siete tranquilli avete nominato la Commissione.
Per chi e' curioso della problematica in merito alla responsabilita' delle strade, allego un piccolo promemoria, stilato non dal sottoscritto, ma da persone competenti, che hanno analizzato il problema sotto vari aspetti, di cui allego solo la parte che in questo caso ci puo' riguardare piu' da vicino.
"BUON LAVORO"


Con riguardo al demanio stradale, l'applicabilità dell'art. 2051 C.c. è stata per lungo tempo esclusa solo per quelle strade in relazione alle quali, per la loro estensione, per le loro caratteristiche, per le dotazioni e i sistemi di controllo che le connotano, l'esercizio effettivo del controllo da parte dell'amministrazione (o dell'ente al quale la strada è affidata) sia inesigibile.
L'addio alla peculiare figura del pericolo demaniale si deve, principalmente alla Corte di Cassazione che, con due sentenze del 2006 (48) ha espunto la nozione di insidia e trabocchetto dal novero degli elementi costitutivi della responsabilità della P.A. e ridato vigore al presupposto normativo (la custodia) di applicazione della responsabilità oggettiva di cui all'art. 2051 C.c.
La giurisprudenza ha affermato che il controllo continuativo delle condizioni dei beni demaniali rientra negli obblighi (istituzionali) di manutenzione ordinaria, dai quali l'ente locale non può esimersi, ciò in quanto il progresso tecnologico predispone, oggi, gli strumenti di verifica più idonei ad evitare insidie (49).
Inoltre, qualora la situazione di pericolo si verifichi in una zona circoscritta all'interno del centro urbano (50), ciò esclude che il bene abbia un'estensione tale da non consentire un'adeguata vigilanza da parte della Pubblica Amministrazione, in considerazione dei più penetranti strumenti di controllo di cui è dotato un ente pubblico, che si avvale a tale scopo dell'ausilio dei corpi di Polizia Municipale e di altri organismi deputati al controllo del territorio: in tali casi, appare esigibile da parte dell'Amministrazione una solerte rimozione di quella potenziale situazione di pericolo, soprattutto quando essa fosse verosimilmente nota all'ente (51).
Per fugare ogni dubbio sul fatto che le grandi dimensioni del demanio stradale comunale siano di ostacolo ad un controllo ed ad una manutenzione costanti, va sottolineato come la Corte di legittimità ha ritenuto applicabile l'art. 2051 c.c. persino alle autostrade, e ciò in considerazione che all'ente proprietario non è impedita "[...] la possibilità di svolgere un'adeguata attività di vigilanza, che sia in grado di impedire l'insorgere di cause di pericolo per gli utenti [...]" (52).
Pertanto, non dipende dalla mera tipologia di strade la operatività o meno dell'art. 2051 C.c. anche a carico della P.A.
Infatti, la regola generale trova applicazione anche con riguardo alle strade di enti pubblici non territoriali che, indipendentemente dalla proprietà, le gestiscono e quindi, a maggior ragione, alle strade dei privati aperte al pubblico transito (ad es. quelle dei consorzi industriali).
51 Nel senso dell'applicabilità all'Amministrazione del criterio d'imputazione di cui all'art. 2051 C.c., cfr. Cass. Civ. sez.
L'applicazione dell'art. 2051 C.c. alla fattispecie di danni in commento consegue, altresì, dall'esame della legislazione speciale in materia di strade.
In particolare:
- l'art. 5, R.D. 15.11.1923 n. 2506 ("Disposizioni per la classificazione e manutenzione delle strade pubbliche") dispone: "Alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade di quarta classe provvedono i rispettivi comuni a totali proprie spese";
- per l'art. 1, lett. d), R.D. n. 2506/26 "Appartengono alla quarta classe: [...] le strade [...] che congiungono il maggior centro di un Comune con le sue frazioni, con la chiesa parrocchiale, col cimitero, con la prossima stazione ferroviaria, tramviaria, o con un porto marittimo, lacuale o fluviale; quelle che congiungono le principali frazioni di un Comune; quelle che sono nell'interno dei luoghi abitati e non costituiscono traverse di strade delle prime tre classi";
- l'art. 14, D.Lgs. 30.4.1992 n. 285 (Nuovo Codice della Strada), statuisce che "Gli enti proprietari delle strade53, allo scopo di garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione, provvedono: a) alla manutenzione, gestione e pulizia delle strade, delle loro pertinenze e arredo, nonché delle attrezzature, impianti e servizi; b) al controllo tecnico dell'efficienza delle strade e relative pertinenze; c) alla apposizione e manutenzione della segnaletica prescritta".

L'esistenza di una normativa di dettaglio che prescrive pregnanti obblighi di manutenzione e custodia in capo all'ente proprietario (manutenzione, pulizia, controllo dell'efficienza e opera di posizionamento della segnaletica) postula, in caso di sinistro derivante da insidia stradale, l'applicazione della fattispecie ex art. 2051 C.c. (54).
L'inosservanza di tutti i menzionati obblighi in capo alla P.A. (custode) trova la sua sanzione nell'art. 2051 C.c., la cui funzione consiste, in quest'ottica, nell'imputare la responsabilità esclusivamente a chi si trova nelle condizioni di controllare i rischi inerenti alla cosa (custode e/o proprietario), onde scongiurare l'insorgenza di danni.
L'attribuzione ex lege alla P.A. della proprietà di alcuni beni, tra i quali appunto le strade, implica il riconoscimento della custodia, rilevante ex art. 2051 C.c., all'unico soggetto astrattamente idoneo a consentirne l'uso e la gestione più adatti (55).
interesse legittimo al corretto esercizio del potere discrezionale dell'ente medesimo. Pertanto il difetto di manutenzione assume rilievo, nei rapporti con i privati, unicamente allorché la pubblica amministrazione non abbia osservato le specifiche norme e le comuni regole di diligenza e prudenza poste a tutela dell'integrità personale e patrimoniale dei terzi [...]».
Però, come detto, oltre al corretto assolvimento dell'obbligo di manutenzione della strade a carico della P.A., va anche attentamente valutata la condotta dell'utente della strada, essendo dal medesimo esigibile una particolare cautela ed accortezza nel muoversi sulla pubblica via, in modo da porre attenzione alla presenza di eventuali anomalie del manto stradale o della pavimentazione del marciapiede.
Quando risulti che sul posto vi fosse un adeguato livello d'illuminazione artificiale e che la situazione di pericolo fosse agevolmente percepibile, può agevolmente pervenirsi alla conclusione che il danneggiato non avesse correttamente valutato la situazione.
Va quindi positivamente accertata la compatibilità della responsabilità dell'ente pubblico proprietario di una strada per i danni subiti dall'utente a causa delle cattive condizioni di manutenzione della stessa, con l'accertamento di una condotta colposa a carico dell'utente (56).
È dunque ipotizzabile una responsabilità esclusiva del danneggiato, nel caso in cui il difetto di attenzione e di cautela dello stesso abbia costituito un fattore talmente anomalo, da assumere efficacia interruttiva del nesso di causalità rispetto al difetto di manutenzione imputabile all'Amministrazione. In caso contrario, il fatto è ascrivibile alla concorrenza delle condotte della P.A. e dell'utente della strada, nella misura che deve essere valutata dal giudice nel caso concreto (57).
Il ragionamento giuridico è il seguente: nel momento in cui si verifica un danno più alta era nel danneggiato l'aspettativa a che lo stesso non venisse causato dalla res, in ragione del fatto che il custode aveva l'obbligo di adoperarsi per evitare proprio che da "quella" cosa derivasse "quel" danno, più alto è il grado di certezza che lo stesso debba ascriversi proprio alla cosa e, pertanto, sul piano della responsabilità, al custode medesimo.
Quanto appena detto appare tanto più vero se si considera che gli utenti delle pubbliche vie, destinate per loro natura alla circolazione - a piedi o su mezzi di trasporto - si attendono che le stesse siano costantemente oggetto di manutenzione, sì da evitare che siano fonti di danno alla loro integrità personale, o, anche, a beni di loro proprietà (si pensi, ai mezzi di trasporto58).
Quanto detto ha dei riflessi sulla figura del caso fortuito, che secondo il nuovo orientamento giurisprudenziale si verifica prima che l'ente proprietario o gestore, nonostante l'attività di controllo e la diligenza impiegata al fine di garantire un intervento tempestivo, potesse rimuovere o adeguatamente segnalare la straordinaria situazione di pericolo determinatasi, per difetto del tempo strettamente necessario a provvedere (59).
Per rispondere al quesito con cui abbiamo iniziato il presente elaborato, il "[...] lasciare scoperto il tombino - anche se solo temporaneamente - senza adottare le opportune cautele comporta la violazione del ragionevole diritto del cittadino a confidare nell'assenza di rischio delle cose costituenti arredo urbano" (60).
5. CONCLUSIONI
Da quanto finora esposto si può, dunque, affermare che sussiste la possibilità di poter ritenere configurabile una forma di responsabilità della P.A. in presenza di situazioni dannose coinvolgenti i diritti dei terzi, ascrivibile a beni la cui titolarità o custodia compete alla stessa Amministrazione.
La P.A. ha, infatti, il dovere di vigilare su tutti i beni rientranti nel proprio patrimonio (61), in quanto laddove si intendesse esonerarla a priori da ogni responsabilità per non essersi utilmente attivata per scongiurare la possibile esistenza di situazione pregiudizievoli per i diritti dei terzi, si correrebbe il rischio di legittimare l'azione, ovvero, il mancato ed ingiustificato esercizio del potere-dovere di vigilanza e controllo a far sì che i beni demaniali siano comunque detenuti e mantenuti in esercizio tale da non poter costituire una fonte di pericolo per la collettività pubblica costituita da singoli utenti e cittadini.
In tal maniera legittimando l'omissione di ogni opportuna verifica e controllo sulle circostanze e modalità di produzione di un determinato evento dannoso, confligente con il più elevato principio di tutela del danneggiato.
A ciò si aggiunga, come corollario, che la P.A. si uniforma sempre a principi (si pensi all'art. 97 Costituzione), che impongono, nell'interesse generale, di utilizzare le risorse umane e finanziare in modo tale costruire, mantenere e gestire i beni pubblici di cui essa e la collettività abbisognano.
Da ultimo, non va escluso che potrebbe anche esaminarsi la responsabilità del custode sotto l'aspetto penale nell'ambito del capoverso dell'art. 40 C.p. ove si stabilisce che "non impedire un evento,che si ha l'obbligo giuridico di impedire, equivale a cagionarlo.

Distinti saluti

Ultimo

Commenti: 0


Rettifica : Re: Modicani assassini !!! (Ascolta il messaggio) Tema: 18 - Post: 2987
a cura di Giuseppe Tadolti

del 17/03/2010 23:03:14

IN EVIDENZA


> Dott.Migliore le scrivo per chiederle scusa per quello che avevo scritto nel suo blog. Con piacere ho letto sul giornale della "Padania" la sua lettera. Una cosa è certa, il sistema in Sicilia è autoimploso e non riesce a dare nessun frutto. Nel suo sito ho letto tutte le sue battaglie contro il randagismo. Per un attimo da puro animalista, ho cercato di sforzarmi nel cercare di dare un significato alle sue parole. Credo che l'intero consiglio comunale che ha approvato quell'emendamento sia in linea con il pensiero che abbattere i cani è l'ultima ratio e che invece bisogna abbattere le barriere burocratiche.
Io spero che le sue battaglie portano a dei frutti per lei, per la sua città "Modica", per la Sicilia.
Con stima
Giuseppe

Commenti: 0


del 17/03/2010 20:21:52

COMUNICATO STAMPA

Il programma elettorale del Sindaco su internet è una pagina commerciale.

Per tutti i cittadini sarebbe importante conoscere il programma elettorale del Sindaco e della coalizione che lo sostiene. A Modica, però, non è possibile perchè il sito internet “www.buscemasindaco.it” contiene tutto,specialmente annunci commerciali, all'infuori di indicazioni sul Sindaco e sul suo programma elettorale. Ancora più insolito e clamoroso appare anche il fatto che il famigerato “programma”, cioè il documento per il quale il Sindaco si è proposto ai cittadini per essere eletto, non è contenuto nemmeno nel sito della rete civica del Comune di Modica.
Di questa amara scoperta e di una altrettanto complicata ricerca è stato protagonista e vittima nello stesso tempo il consigliere Giovanni Migliore, che, dopo un lungo peregrinare, ha potuto reperire l'anelato documento programmatico solo presso l'archivio del Comune.
La vicenda, nella sua articolazione può sembrare banale, ma invece rappresenta un sintomatico caso di scarsa attenzione nei confronti della città e dei suoi cittadini e pone seri dubbi sulla attività politico – amministrativa del Sindaco che in tal modo non può essere sottoposta ad un democratico e legittimo confronto e alla opportuna verifica di quei risultati che la città ancora aspetta.
“Se è risultato oltremodo difficile reperire il programma elettorale del Sindaco – dichiara Giovanni Migliore – non è affatto difficile verificare i risultati perchè sono sotto gli occhi di tutti”
“Per questo motivo – conclude Migliore – affronterò ogni punto del programma dandone comunicazione e contezza a tutti i cittadini”
6 marzo 2010.
Giovanni Migliore - consigliere comunale -

Commenti: 1


ringraziamenti (Ascolta il messaggio) Tema: 18 - Post: 2985
a cura di Antonio

del 17/03/2010 18:36:05

IN EVIDENZA


Mi complimento con lei per la battaglia che sta' portando avanti in merito ai cani randagi.Non vi e' democrazia se non c'e' il rispetto per tutte le forme di vita civile che circonda l'uomo,mi auguro che l'abbattimento che l'ordinanza del suo sindaco, non venga mai attuata ,anche perche' in teoria e' vietato dalla legge medesima.Mi sembra di essere tornato nel medioevo quando sento queste cose che non sono di un vivere civile.Io possiedo un'amico dell'uomo che non oso chiamare cane(i cani sono ben altre cose e persone).Un saluto e un'abbraccio per la sua caparbieta' nel portare avanti un problema cosi difficile(che non dovrebbe neppure esserlo).
saluti
Antonio da Varese letto su La Padania 07/03/2010

Commenti: 1


del 17/03/2010 14:56:06

IN EVIDENZA


Tratto da Giornale di Ragusa


Parlano Lav, Enpa e Lega nazionale difesa del cane
Randagismo: le associazioni, in Sicilia
nessun intervento serio messo in atto
di Leuccio Emmolo
Martedì 16 Marzo 2010

Palermo - Ad un anno dai tragici fatti di Modica e Scicli, le associazioni LAV, Enpa e Lega Nazionale per la Difesa del Cane denunciano che ''sono stati pochi o nulli gli interventi sul territorio per contrastare il randagismo nell'intera Sicilia, una regione dove il problema e' gravissimo. Tutto e' stato lasciato alla buona volonta' del volontariato e a sporadiche iniziative di enti locali tranne che a Ragusa dove, nonostante la mancata assegnazione di fondi e' stata possibile una continuativa collaborazione tra le Istituzioni e le Associazioni animaliste e dove l'iniziativa del Prefetto ha consentito di avviare il controllo del territorio''.

''Il tavolo tecnico regionale sul randagismo, invece, i cui obiettivi erano quelli di sviluppare una politica di prevenzione anche attraverso la sterilizzazione e uniformare le attivita' delle varie ASL, dopo le prime sedute non e' stato piu' riunito - denunciano le associazioni - . Le iniziative che erano state suggerite hanno spesso trovato la strada bloccata dalla difficolta' espressa dall'Assessore alla Sanita' Massimo Russo nel reperire fondi speciali, dopo averli annunciati al Presidente Lombardo e al Sottosegretario alla Salute Martini nell'aprile 2009: 5 milioni di euro. Non c'e' traccia della promessa 'task force', di 'progetto pilota', di intervento strutturale''.

''Sviluppare una politica che preveda un piano di sterilizzazione dei cani randagi, l'adozione di un piano territoriale di interventi per la costruzione di rifugi sanitari, il risanamento delle strutture comunali esistenti, la predisposizione di ambulatori veterinari pubblici, l'adeguamento strutturale di rifugi gia' esistenti o la costruzione di nuove strutture gestite dalle associazioni per la protezione degli animali'', il programma di un anno fa dell'Assessore Russo, concordato con il Ministero della Salute. ''Ma - avvertono gli anmalisti - dalle parole, a Palermo, non si e' passati ai fatti. A parte impegnare solo una parte dei normali fondi stanziati fra nazionali e regionali, in applicazione della legge sul randagismo''.

LAV, Enpa e Lega Nazionale per la Difesa del Cane ritengono urgente e improcrastinabile affrontare in modo concreto il problema e chiedono ''la riconvocazione del Tavolo tecnico regionale e il tempestivo reperimento dei fondi necessari ad attuare programmi d'intervento, sollecitando i Comuni - responsabili del benessere animale e della corretta applicazione delle leggi - e le ASL a intraprendere piani periodici di microchippatura, sterilizzazione e seri controlli sull'obbligo di iscrizione in anagrafe, sensibilizzazione e educazione dei cittadini al corretto rapporto uomo-animale cosi' come previsto dalla legislazione nazionale e regionale''.

Commenti: 0


Re: Programma Sindaco (Ascolta il messaggio) Tema: 5 - Post: 2984
a cura di salvo

del 17/03/2010 09:32:21

> Ma scusate vorrei capire anche io, ma il Sindaco Buscema non era quello che doveva salvare la Modica Multiservizi, e mettere in regola gli stipendi dei Lavoratori?
ma no!!!!!!!!! forse sbaglio io?
perchè invece il Sign. Sindaco e l'Amministratore Unico cerca di mettere a posto il famoso D.T.,dei famosi ( Centomilaeuro e passa ) perchè ancora il Consigliere Migliore aspetta il Famoso Assessore "Sammito" per questi Blindati Stipendi a renderli Pubblici come dice la Legge.
Fa bene il nostro Consigliere Migliore ha pubblicare il Dossier Multiservizi, e forse finalmente si avra un po di chiarezza.
A voi qualsiasi Riflessione.

Commenti: 0


del 17/03/2010 09:21:53

> Consigliere Migliore,gli abusivi di Viale Manzoni stanno ritornando tutti.Ieri erano almeno in 3.Hanno cambiato posto ma sono sempre gli stessi.Ovviamente ricordo a tutti che gli abusivi sono presenti in tutta la città e che tutti sono soggetti a verbale.Quindi inviterei le forze dell'ordine a fare rispettare la legge e intervenire su tutti gli abusivi e non solo su quelli di Viale Manzoni.Che fine ha fatto il viglie di quartiere?Modica alta per tutta una serie di cose,necessita di un servizio costante da parte delle forze dell'ordine e quindi basterebbe almeno la presenza costante dei vigili urbani anche semplicemente son una stazione mobile.Basterebbe un furgone o un camper,o semplicemente l'auto che in diverse ore della giornata si sposti nei vari quartieri di Modica alta per vigilare e garantire piu sicurezza ai residenti e far rispettare la legge.Nel quartiere di Manzoni,sono presenti due villette comunali che sono state lasciate in mano ai vandali e sono completamente distrutte.L'ultima a farne le spese è stata quella sottostante il palascherma,dove i vandali hanno distrutto tutti i giochi per i bambini,piante ecc.Poi ce quella di viale Manzoni dove da anni i residenti segnalano il degrado e l'incuria.Sono stati abbattuti la metà degli alberi,i muri sono pieni di scritte volgari,ogni pomeriggio e fino a sera tardi la villetta viene utilizzata da diversi scooteristi come una pista da gara.Si avete capito bene,la villetta viene utilizzata da diversi ragazzotti come un circuito dove fare le gare con gli scooter,rischiando di provocare qualche incidente ai pedoni.Segnalo anche che la sera e specialmente nel periodo estivo,il viale Manzoni è utilizzato da diversi scooteristi come un circuito per svolgere le gare di velocità mettendo in pericolo non solo a propria iccolumità ma anche quella degli altri.Consigliere Migliore la invito a verificare la mia segnalazione e quindi venga a farsi un giro nel quartiere.Buona domenica

Commenti: 2


A breve !!! (Ascolta il messaggio) Tema: 5 - Post: 2982
a cura di Giovanni Migliore

del 17/03/2010 01:34:52

Amici a breve inizierò a pubblicare l'intero dossier sulla Multiservizi.
Questa ricerca inizia dal mese di Agosto 2008.

Il dossier inizia dalla sua costituzione o meglio dal bando europeo.

A presto

Commenti: 0


Ringraziamenti (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 2981
a cura di Giovanni Migliore

del 17/03/2010 01:25:05

IN EVIDENZA


Un mio ringraziamento all'ufficio manutenzione per aver sostituito le 14 lampadine della Via Modica Giarratana a partire dal Palazzetto dello Sport.

Un ringraziamento al Tenente Saro Cannizzaro responsabile della Segnaletica Stradale per aver definitivamente sistemato lo specchio in Via Loreto (In questo caso solo lo specchio era stato acquistato dalle persone del posto) e per aver installato (senza alcuna contribuzione) lo specchio in Via Verdi angolo Via Matoglio.

Un ringraziamento agli Assessori Calabrese e Frasca Caccia per aver dato, finalmente, quell'input di ordine sull'intero territorio per abbattere il problema venditori abusivi.
Ovviamente in modo decisivo il ringraziamento va ai Vigili Urbani che hanno realizzato questa "battuta" del territorio.


Un ulteriore ringraziamento all'ufficio Manutenzione per aver passato e ripassato la Via Modica Giarratana e Via Milicucco Scrofani per ben 2 volte ed avere tolto tutte le buche esistenti poi per Viale Manzoni, Via Loreto, Via Botta, Via Don Minzoni

Commenti: 0


Problema buche a Modica : risolto !!!!!!!!!! (Ascolta il messaggio) Tema: 114 - Post: 2980
a cura di Giovanni Migliore

del 17/03/2010 00:22:52

IN EVIDENZA


Amici del Blog l'amministrazione di Modica viste le innumerevoli proteste da parte dei cittadini Modicani ha cercato di fare un sforzo ed è venuta incontro ai cittadini in modo serio

come ???

Asfaltando le strade ??????????

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

A Modica la Giunta con delibera n.48 del 01/03/2010 ha instituito una Commissione per giudicare le varie controversie che possono nascere tra Comune e cittadini dopo che questi hanno preso una buca.

Cittadini Modicani non preoccupatevi se prendete una buca, intanto poi c'è la commissione che giudica il vostro danno!


Clicca qui per vedere con i tuoi occhi !!!!!

Modica è sempre stata una città di inventori !!!!!!!!!!!!!!!!!!

Commenti: 1


Intervista su Video 1 sul Mercato ortofrutticolo (Ascolta il messaggio) Tema: 10 - Post: 3100
a cura di Giovanni Migliore

del 17/03/2010 00:22:23

IN EVIDENZA


Commenti: 0


Giornata Complessa (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 3099
a cura di Giovanni Migliore

del 17/03/2010 00:14:26

IN EVIDENZA


Amici oggi è stato una giornata molto difficile.

Stamattina a causa di un disguido con una giornalista, ho impiegato oltre 1 ora per fare una intervista su Video1.
Nel pomeriggio dalle 16:00 alle 19:15 sono stato in Commissariato di P.S. per esporre una denuncia in riferimento al danno patito nel mese di Gennaio.(l'uccisione delle 5 pecore di mio padre)
Infatti il pomeriggio del lunedi ero stato contattato dal Dirigente Dottoressa Malandrino per avere delucidazioni sul fattto accadutomi il 26/01/2010.
Considerato che avevo esposto i fatti solo ai Vigili Urbani ma non era stata fatta un denuncia in modo completo, sono stato invitato a farla oggi (martedi16/03/2010)
Oltre tre ore di conversazioni sono state trascritte in una denuncia.

Alle 20.00 sono andato presso la casa Don Puglisi.
In quella sede avevamo un incontro con Gianni Novello, tutti gli obiettori di coscienza.
E' stato piacevole rincontrarci dopo tanto tempo.
In particolare ci siamo ritrovati con il Sindaco Buscema, il Segretario Baglieri, il consigliere Poidomani e poi altri 15 amici di vecchia data.
Fino alle 21:30 si è discusso sull'evoluzione del concetto non violenza da allora ad oggi.
Dalle 21:30 alle 22:00 c'è stato un momento di fraternità offerto dalla Caritas.
Alle 22:00 ci siamo riuniti nella Cappella della Casa Don Puglisi e fino alle 23:00 circa abbiamo partecipato all'Adorazione Eucaristica e alla Preghiera per la Pace.

Commenti: 0


Amministrazione burlona. (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 2979
a cura di Darwin

del 16/03/2010 21:04:31

Grazie Consigliere Migliore per averci dato la possibilità di leggere il programma di questa Amministrazione.

Mi soffermo solo su 2 punti:

La democrazia e i Cittadini.

"Ufficio di Relazione col Pubblico (URP) per sostenere, fra l'altro, tutte le iniziative della società civile volte al benessere collettivo"
benessere collettivo! sembra un proclama stile Unione Sovietica.
"Difensore civico" CHI E' COSTUI?
"Ristrutturazione della macchina comunale", (i Dirigenti meriterebbero un capitolo a parte, perchè oltre a ridurne il numero, servono Persone capaci e poi vorremmo capire diversità delcriterio di scelta e la qualità dei cambiamenti). La macchina comunale aveva bisogno di carrozziere, meccanico ed elettrauto, secondo me ci sono saliti sopra è hanno cominciato a micinare chilometri senza alcuna destinazione se non la rottamazione, alla faccia della riqualificazione ed incentivazione del personale perchè ognuno offra il meglio di sè a servizio di tutti (alcuni sono inerti, alcuni fanno solo danni, alcuni lavorano per dignità, a proposito, anch'io ho notato che tutte le porte degli uffici sono chiuse, anche quando devono ricevere il pubblico, sarà per la privicy), in quanto alla stabilizzazione della PIANTA organica, lasciamo perdere, eppure fra esperti forestali (Sindaco) e luminari in agricoltura (On. Minardo) si poteva fare di più.
"Informatizzazione radicale dei servizi comunali" e "rete civica", "grazie alla consulenza gratuita di figure di grande rilievo",
parliamo d'altro perchè ogni commento è inutile.

La manutenzione.

La manutenzione è la Multiservizi,
Anche qui nessuna inversione di rotta, ma solo il baratro (grazie anche all'On. Minardo)
"La Multiservizi è stata ben presto trasformata in un carrozzone clientelare" NON HANNO TIRATO FUORI UNA PROVA, E NON HANNO PERSEGUITO LA STESSA STRADA SOLO PERCHE' NON C'ERANO LE RISORSE.
"presidenti scelti solo per appartenenza partitica" COME PRIMA.
"sistematico tentativo di sottrazione degli atti della società all'attività di vigilanza" STESSO SISTEMA, IL CONSIGLIERE MIGLIORE E' ANCORA IN ATTESA DEI NUMERI DEL COSTO DEL PERSONALE.
"ritardo nel pagamento dei dipendenti" CHIEDERE ALLE FAMIGLIE DEI LAVORATORI, NESSUN MIGLIORAMENTO.

Dopotutto era campagna elettorale, cosa vogliamo dai nostri politici?

E' di oggi un decreto legge interpretativo, avete letto bene interpretativo, prima si fanno le leggi e quando serve si fanno decreti leggi interpretativi, ma come scrivono le Leggi?
Pensate ad un Magistrato, costretto ad interpretare in mancanza di DL interpretativi, che tipo di laurea deve possedere per fare ciò.
Questa è la semplificazione delle Leggi secondo Calderoli.
Non siamo un paese del terzo mondo, siamo un paese dell'altro mondo.

Alla prossima puntata

Commenti: 0


mmm (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 3098
a cura di mmm

del 16/03/2010 18:13:41

mmm

Commenti: 0


- Pagine: INDIETRO - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197  198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 AVANTI -

L'informazione On Line


Curiosità

  1. 1


Aree tematiche


Numeri utili in città

  • Comune di Modica centralino: 0932-759111

  • Rifiuti Ingombranti : 0932-759707

  • Manutenzione Acqua :

  • Polizia Municipale 0932-759211

  • Segnalazioni Urp Modica


Cerca la notizia


   Costruzione Via Fontana 

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Randagismo

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Multiservizi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cittadinanza Onoraria

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Piazzetta Pisacane

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercati Rionali e Abusivi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercato V.le Medaglie D'Oro

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Spin Off Immobiliare

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cimitero

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Antenne Telefoniche

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Area Petizioni

  1. Trasferimento Mercato Modica Alta
    (12-04-2010)


Area Multimediale

Servizio su Video Regione Consiglio Comunale 30/07/20100 Trappoli per Topi

Migliore Modica revoca bando di gara Vr News ore 14:00 30/07/2010

  • Lettera aperta ai concittadini

  • Situazione politico amministrativa

    Lettera di Ballarò al Sindaco


    Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato senza alcuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

    Test Adsl       Statistiche

    "Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)