Giovanni Migliore - Cittadino Modicano

E-Mail info@giovannimigliore.it



 

 Avviso: Per problemi di invio con Explorer, si può utilizzare Mozilla Firefox o in alternativa scrivere al Consigliere

"Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)

Vuoi lasciare un tuo pensiero ? ........  scrivi qui

 AVVISO - Il sottoscritto Giovanni Migliore, non è responsabile di quanto espresso nelle varie notizie.
I blogger che decidono di commentare o di scrivere una notizia si assumono la totale responsabilità di quanto scritto.
In caso di controversie lo stesso comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

Ultimi 10 Messaggi e Commenti

28/09/2017 20:02:52 da parte di Giovanni Migliore - Una storia antica
14/05/2016 01:16:45 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:39 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:15:04 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
14/05/2016 01:14:35 da parte di Giuseppe Mirabelli - riapertura caso Piazzetta Pisacane
31/01/2015 22:12:26 da parte di Stefano - Gruppo di preghiera di Gesù Bambino di Gallinaro
25/05/2014 00:26:28 da parte di ex fonte internet - Re: Re: Re: Metamorfosi societarie (5)
24/03/2014 20:20:40 da parte di Pinzo Panzo - La situazione si sta facendo drammatica !!!!!
22/03/2014 08:58:59 da parte di Antonio - Re: ma chi c'è nell'aria?
17/03/2014 00:42:30 da parte di uno ri murica auta - ma chi c'è nell'aria?

 

Comunicato Stampa (Ascolta il messaggio) Tema: 95 - Post: 5177
a cura di Gruppo Consiliare Pdl

del 27/08/2010 20:18:37

Il tanto atteso Consiglio comunale di oggi per l'approvazione del bilancio consuntivo 2009 viene rinviato al 2 settembre per alcuni rilievi mossi dai revisori dei conti, condivisibili e pertanto non può stupire la decisione del rinvio, semmai ancora una volta, possiamo legittimamente criticare l'inadeguatezza d'una maggioranza che non riesce in nessuna occasione ,per un motivo o per un altro, a rispettare i tempi per affrontare le questioni e definirle, per poter passare ad altre tematiche.
Da qualche giorno, avevamo la forte sensazione che gli esponenti del MpA non fossero più disponibili ad avallare comportamenti e dichiarazioni che, evidentemente non si sentivano di condividere, al punto di far intervenire su un quotidiano on-line l'avvocato Scarso per affermare: "Il debito del Comune di Modica?
Colpa di tutti, amministratori passati e presenti"; oggi, in seno al Consiglio, la prova che la nostra sensazione fosse fondata, ci viene fornita da una più che giusta arrabbiatura dell'esponente delle autonomie, che senza giri di parole, attacca a muso duro l'Amministrazione che non rispetta gli accordi programmati, le decisioni assunte, in totale mancanza di rispetto dei Consiglieri.

Condividiamo interamente l'analisi del collega Carmelo Scarso e ne apprezziamo l'obiettività per la denuncia, al contempo però, auspichiamo che abbia la forza di andare fino in fondo in un'analisi del percorso fatto assieme al PD per oltre due anni e con la stessa onestà intellettuale mostrata oggi, sappia ammettere il fallimento d'una coalizione sempre più palesemente confusa ed incapace di muoversi in un'ottica di normalità che possa dare speranza alla cittadinanza, sconfortata dalla più assoluta inesistenza di programmazione per il futuro di questa nostra città.

Ammettere un fallimento conseguente ad un accordo politico sbagliato, prendere atto che non è giusto penalizzare un'intera città per l'incapacità d'un partito legittimato a governare solo dal risultato delle urne ma non certo per l'azione amministrativa svolta in oltre due anni, non è certamente un segno di resa, bensì un atto di grande coraggio politico e di reale affetto alla città che si amministra.
Caro collega, ne tragga le conclusioni in maniera definitiva, perchè se continua a farlo ad intermittenza,il grado di credibilità che ne deriva, è chiaramente diverso.

Commenti: 0


Consiglio Comunale del 27/08/2010 ore 9:23 (Ascolta il messaggio) Tema: 95 - Post: 5176
a cura di Giovanni Migliore

del 27/08/2010 18:45:00

Consiglio rinviato, dopo quattro ore di seduta, a giovedì 2 settembre alle 20.

La motivazione del rinvio illustrata dal Presidente del consiglio Comunale, Paolo Garofalo, attese le risultanze del dibattito, trova fondamento sul fatto che l’atto “sull’integrazione del piano di valorizzazione e di alienazione del patrimonio del Comune” debba essere completato sulla scorta di una precedente delibera votata dal civico consesso e che il parere sul bilancio è stato reso noto stamani ai capigruppo e che quindi l’argomento va approfondito e analizzato dai singoli consiglieri.

Presenti 24 consiglieri, il civico consesso si apre con un minuto di raccoglimento in ricordo della madre del consigliere Nino Cerruto deceduta qualche settimana fa.

L’Assessore al bilancio Giuseppe Sammito relaziona sui documenti contabili- finanziari. Ritiene che il clima politico surriscaldato, atteso il dibattito della vigilia riportato dai media, non lo preoccupa; quello che preoccupa sono i dati finanziari che leggono lo stato di salute dell’ente. Il riferimento è il rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2009 che è l’argomento che viene posto al dibattito d’aula.

Per quanto riguarda il conto consuntivo 2009 dai dati del collegio dei revisori l’ente presentava nel 2007 ventuno milioni di disavanzo, nel 2008 in aumento di 500 mila euro a conclusione del 2009 il disavanzo di diciotto milioni e duecento mila euro.

Già nel 2008 il trend di recupero del disavanzo era già evidente e oggi si registra un calo di tre milioni di euro. Questo è il segnale di un’inversione di tendenza. Hanno contribuito a questi risultato spese effettuate dal’ente per riconoscimento di debiti fuori bilancio dell’ordine di quattro milioni di euro. Il conto consuntivo presenta oggi un pareggio finanziario e avendo finanziato quattro milioni di euro provenienti da bilanci precedenti annualità. Se non ci fosse stata la necessità di coprire i debiti fuori bilancio nella competenza il conto consuntivo avrebbe registrato un avanzo di quattro milioni di euro che sarebbero stati utili: a diminuire il disavanzo per altri quattro milioni di euro o fare investimenti per la città.

Il problema serio rimane il disavanzo di amministrazione. Sono stati rimodulati i residui attivi che hanno portato via alcuni milioni di euro che erano insussistenti procurando un risultato negativo nel bilanciamento con i residui passivi dando un recupero di tre milioni di euro sul disavanzo. Nel 2009 non si è creato disavanzo e quindi nella competenza il risultato di più 479 euro.

L’Assessore Sammito sulla scorta delle indicazioni di una relazione della Corte dei Conti ha la patologia finanziaria dovuto al disavanzo più pesante d’Italia. Il disavanzo dei comuni italiani è oggi un fatto fisiologico. Il Comune è strutturalmente deficitario perché c’è un disavanzo di amministrazione dovuto ai residui passivi che sono più dei residui attivi che fanno ad oggi la differenza di un delta negativo di diciotto milioni di euro. I fatti sono questi.

Rimangono aperte due problematiche: l’ente non funziona in modo fluido ( abnorme che il conto consuntivo possa essere discusso ad agosto); la struttura organizzativa del Comune non funziona in modo fluido; la funzionalità della macchina amministrativa è molto appesantita dal governo delle emergenze e dei debiti da onorare. Necessario una decantazione del disavanzo in atto. Bisogna intervenire sulla formazione e sugli strumenti essenziali utili a mandare avanti la macchina amministrativa. La situazione finanziaria condiziona negativamente il suo finanziamento.

Su tre indicazioni il comune si può salvare: un’amministrazione consapevole ( sindaco, giunta e consiglio comunale) dello stato delle cose e non interessata a nascondere le cose e quindi capace di trarne conclusione di ordine operativo; una struttura burocratica fluida e riformata con dirigenti capaci, professionali e autonomi; un sistema di controlli adeguato a cominciare dal collegio dei revisori dei conti che ha accertato la gestione che porta ai risultati indicati. Da atto ai revisori dei conti e del dirigente del settore finanziario del grande lavoro svolto. Il collegio ha fatto dei rilievi sulle cose che non vanno come l’assenza di un inventario aggiornato che non da completezza al patrimonio immobiliare dell’ente. Questo determina che i dati del patrimonio non possono essere messi in chiaro nel bilancio in modo conclusivo. I revisori rilevano una discrepanza tra i dati finanziari e quelli economici finanziari. Necessario dunque aggiornare i dati patrimoniali perché coincidano con i dati economici finanziari. Il rilievo dei revisori può costituire un premessa da superare prima della approvazione del conto consuntivo che dal punto di vista strettamente finanziario riporta dati certi. L’amministrazione è pronta a superare il rilievo prima della adozione del conto consuntivo 2009 che verrebbe rinviato in avanti.

E’ il consigliere del PD, Giancarlo Poidomani, a formulare al consiglio la proposta di rinvio del punto.

Il capogruppo del Pdl Luigi Carpenzano sulla proposta di rinvio per i rilievi dei revisori dei conti riflette che dopo tre anni dall’insediamento del consiglio e dell’amministrazione e oggi sarebbe stato opportuno trovare tutti i riferimenti in ordine. Rileva i ritardi sull’approntamento dell’atto. La proposta di rinvio sul punto è logica ma il Pdl non si può assumere nessuna responsabilità e chiede il termine entro il quale il patrimonio può essere adeguato.

Il capogruppo del Sel Vito D’Antona condivide l’idea di rinviare il punto per completare l’inventario.

Sul dato politico il dato è chiaro. I numeri sono corretti al di là del dato patrimonio e danno l’esatta contezza della situazione economica finanziaria. I dati positivi sono evidenti e prende atto dei rilievi dei revisori e quindi si dichiara d’accordo a rinviare il punto.

Il consigliere Giovanni Migliore precisa che nel 2007 parte del disavanzo è dovuto ai residui attivi che dovevano essere aggiornati; se sul piano della competenza riusciamo a fare un recupero di questo tipo significa che nell’arco di tre anni l’ente si risana. Il problema rimane nella struttura dell’ente in quanto non c’è la piena capacità di riscossione di quanto necessario e opportuno. La velocità di riscossione, ad oggi, è del 47%. Non c’è una meccanismo sinergico per aumentare il grado di riscossione in quanto i maggiori introiti sono condizione indispensabile per il recupero.

Sul rinvio ritiene che sia un dato di fatto coerente con il rilievo del collegio.

Il capogruppo dell’Mpa Carmelo Scarso sulla questione tecnica riguarda l’opportunità del rinvio e una amministrativa che si connette alle grandi potenzialità della Città. Necessario un coinvolgimento complessivo su questa materia senza distinzione di gruppi. Quindi propone di fare una verifica sul rinvio e iniziare poi la discussione sul bilancio di previsione.

Il capogruppo dell’Udc Paolo Nigro rileva una confusione sul da farsi. Sospensione o rinvio. Capire se il punto deve essere ritirato dall’amministrazione. Dall’incontro i revisori si deduce che la definizione dell’inventario non sarà breve. I tempi tecnici non sono giorni. Il consiglio decida il da farsi ma è chiaro che i tempi di discussione, per fare un dibattito su un parere completo dei revisori comprendente l’inventario aggiornato, dovranno essere fissati a data lunga. La questione da capire e del come mai sinora non è stato fatto un inventario aggiornato o forse c’era l’intenzione di proporre l’approvazione il conto consuntivo privo del parere sull’inventario ?

Al voto il rinvio del punto per questione tecnica e pregiudiziale, che rimane però incardinato per essere discusso in una prossima riunione, viene approvato a maggioranza, diciassette voti a favore, con l’astensione dei gruppi di opposizione.

Il Presidente pende atto del sit-in in aula dei dipendenti comunali che protestano per lo stipendio di luglio non ancora liquidato e che comunque ringrazia per la civiltà della protesta e per il fatto che dipendenti hanno reso possibile la discussione del bilancio in quanto hanno lavorato anche in presenza di una protesta.

L’Assessore al personale Silvio Iabichella illustra il resoconto dell’incontro avuto ieri con i sindacati sostenendo che la Regione ha trasferito i fondi e i mandati di pagamento sono nella banca tesoriera per avere lo stipendio. Ha anche detto che con gli emolumenti di agosto sarà liquidato il pregresso dell’anno 2008 e con gli stipendi di ottobre, novembre e dicembre tutto il 2009.

Il capogruppo dell’Udc Paolo Nigro si chiede se è possibile approvare il bilancio di previsione 2010 senza che sia approvato il conto consuntivo 2009 ?

Il consigliere del Pdl Tato Cavallino chiede la possibilità di visionare gli atti del documento finanziario. Il capogruppo dei popolari Salvatore Cannata giudica che il bilancio preventivo non può essere affrontato se prima non vengono adottati gli atti di corredo.

Il capogruppo dell’Mpa Carmelo Scarso ritiene logico e cronologico l’adozione di quei punti che sono necessari approvare in via propedeutica al bilancio di previsione.

Il consigliere Michele Colombo giudica il sindaco inadeguato al ruolo in quanto non si possono affrontare gli argomenti in scaletta con questa approssimazione.

Si passa al punto relativo l’integrazione del piano di valorizzazione e di alienazione del patrimonio del Comune, approvazione dell’elenco degli immobili.

L’Assessore Sammito illustra che alcuni immobili non possono stare nel piano in quanto non sono alienabili e quindi l’elenco va reso coerente.

Alcuni di questi beni sono stati posti in vendita. Le gare di queste vendite non hanno avuto esito positivo. Il dirigente ha rifatto le gare proponendo importi di vendita al ribasso e quindi vanno inseriti nell’elenco con l’aggiornamento.

Il capogruppo dell’Mpa Carmelo Scarso rileva che il cespite del plesso Santa Marta che non è compreso nell’elenco e trattasi di un bene appetibile. Il Plesso deve essere dismesso in quanto non è in condizione di offrire in modo adeguato i servizi per i quali è destinato. Si unirebbe così l’utile e il dilettevole. Quindi il bene va indicato.

Il consigliere del Pdl Tato Cavallino giudica approssimativo l’argomento di cui si discute in quanto incompleto. Manca in aula il dirigente responsabile. Riguardo il punto rileva che non è stato venduto nessun cespite; il suggerimento dello spin off non è stato recepito dall’amministrazione provandosi in questo modo di uno strumento capace di fare cassa.

Il Sindaco respinge l’accusa di approssimazione con cui è stato presentato l’atto. Le procedure di vendite sono state create per molti immobili e dobbiamo al momento prendere atto che a Modica non ci sono imprenditori di fare investimento su quanto si propone.

Abbiamo attivato anche la procedura secondo la quale si deve identificare l’immobile di valore storico che non può essere alienato.

Riferisce che esiste un elenco ufficiale degli immobili da alienare e che è coerente con gli emendamenti che sono stati approvati in consiglio per alcuni cespiti.

L’Assessore Sammito ritiene che l’atto in discussione deve necessariamente comprendere la delibera con la quale il consiglio introduceva altri immobili nell’elenco. Il dirigente deve riportare tutto questo sistemato e ordinato per portare in consiglio atti certi.

Il dirigente Patti dichiara in consiglio che il plesso di Santa Marta non può essere inserito in quanto scuola pubblica che continua a svolgere il suo compito. Tranne che non si trovano soluzioni alternative.

Il capogruppo Carmelo Scarso ritiene che la decisione doveva essere assunta dal consiglio e non fuori di esso. Un esempio di anarchia, sovversione che si attua alle spalle di questo consiglio.

Andava inserito nell’elenco e doveva essere il civico consesso a non inserirlo. Il consiglio così non conta nulla, il futuro di questa città è nella mani del corridoio. Invita il sindaco attesa la pericolosità del plesso a non adibirla a sede scolastica.

Il capogruppo dell’Udc Paolo Nigro registra cosa sta succedendo in aula e rileva come si cerca di minimizzare gli atteggiamenti e ciò che succede. Critica come non si tenga conto delle proposte dell’opposizione sulle cose da fare; c’è invece una posizione pretestuosa dell’amministrazione nei confronti della minoranza, viene considerato meno di niente. Fanno fede le proposte di merito e di metodo sugli immobili da alienare per renderli appetibili al mercato. Dopo l’intervento di Scarso si rileva un malessere e un disagio tant’è che il gruppo si è riunito in corso d’opera.

Il capogruppo del Sel Vito D’Antona giudica esagerata la manifestazione di un proprio modo di vedere le cose. Dovrebbe dimostrare in modo evidente le cose che ha detto che qualcuno ha lavorato proditoriamente per non rendere gli atti coerenti . Ritiene l’atto in discussione di buona trasparenza in quanto si intende aggiornare.

Il consigliere del Pdl Michele D’Urso accusa il consigliere D’Antona che definisce politicamente frustrato . Accusa l’opposizione di non sapere fare nulla; egli da integralista ha dovuto fare compromesso con l’on. Riccardo Minardo suo peggior nemico. Lo consiglia di essere meno acido e cattivello.

All’amministrazione dice. Il Sindaco deve dare direttive che devono essere rispettate; la volontà del consiglio doveva essere trasferita nell’atto in discussione oggi. E’ mancata autorevolezza. All’Assessore Sammito dice che si è bravi a giocare a rimpiattino con i dirigenti e la giunta approva un atto senza l’inserimento di alcuni cespiti andando contro la volontà di un alleato. Cosa è, un errore allora è pressapochismo oppure proditoriamente non si sono voluti inserire. Pone alcuni quesiti di merito e di metodo e tra questi si chiede se c’è qualcuno che possa garantire una procedura corretta per avere in consiglio un atto approvabile.

Il capogruppo di “Nuova Prospettiva” Nino Cerruto dichiara di non avere percezione di non essere rispettato dall’amministrazione; è mancanza di rispetto quello invece di fare votare al consiglio, come accadeva nella precedente amministrazione, bilanci non veritieri.

Chiudere Santa Marta senza avere un’alternativa gli appare assurdo. Quasi tutte le scuole di Modica a rischiare la chiusura.

Il Presidente del consiglio comunale

Per ristabilire a volontà politica del consiglio comunale, dichiara Carmelo Scarso, va rimesso in elenco il plesso di Santa Marta e altri immobili come il Palazzetto della Scherma con un cambio di destinazione atteso che è possibile l’alternativa. Chiede il rinvio di carattere politico dei lavori del consiglio in quanto non intendono, come gruppo, soprassedere con quanto avvenuto in quanto si rileva dolo e premeditazione.

Il capogruppo del Pdl Luigi Carpenzano dice che si è in presenza di una crisi pressoché costante in questa maggioranza. Questo atteggiamento a sottratto tempo ai lavori del consiglio. Il rinvio va bene tecnicamente ma politicamente vanno prese decisioni serie, compreso le dimissioni.

Il capogruppo dei popolari Salvatore Cannata ritiene che il rinvio è condivisa in quanto non tutte le carte propedeutiche al bilancio sono pronte. Sulle motivazioni politiche del consigliere Scarso ritiene che l’amministrazione vivacchia e in crisi di produzione di lavoro e di atti tutto a danno della Città.

Il consigliere del PD Giancarlo Poidomani ritiene che si sono perse quattro ore senza concludere nulla; non crede a sotterfugi o azioni dolose o azioni di malafede come è stato detto. Opportuno fare le integrazioni e rinviare il consiglio.

Il Sindaco che chiude la serie di interventi e chiede scusa al consiglio perché l’atto presentato non era completo. Si impegna a portare gli atti completi inserendo le opere di cui si è parlato compresi tutti i limiti e gli allegati ai punti. Il Sindaco garantisce che siano stati fatti atti in contrasto con il consiglio e non c’e alcuna volontà di non rispettare il volere del civico consesso anche perché questa era anche la volontà dell’amministrazione. Gli errori, se ci sono, fatti in buona fede. Sul dibattito registra alcuni limiti. Bisogna avere rispetto per le persone e non usare l’offesa verso il Sindaco. In anni di opposizione non ha mai offeso Piero Torchi Sindaco della Città pur mantenendo un dibattito vivace e duro. E’ la pubblica opinione a giudicare l’operato dei Sindaci, né le maggioranze e né l’opposizione sono a farlo. Quindi invita tutti a mantenere un dibattito nell’alveo di una dialettica che abbia rispetto della persona.

Commenti: 0


Merita di essere ricordata - Speciale Madre Teresa - (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5175
a cura di Un frequentatore del sito

del 27/08/2010 17:13:21

Questo speciale su Madre Teresa dura 19 minuti.
Merita di essere guardato.

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-cef57db3-7f67-4fcc-adca-6f93ef8a82da.html?p=0

Commenti: 0


Re: Re: Re: Merita di essere ricordata (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5174
a cura di fabio bruno

del 27/08/2010 12:47:40

Seguo questo blog dalla sua nascita, ma raramente ho avuto occasione di portare un mio contributo.
E' troppo bello seguire le dispute di tanti blogger che si danno da fare per la loro (nostra) città.
Non nascondo che ogni tanto vorrei buttarmi nella mischia, ma, non avendo tanto tempo a disposizione, mi lascio prendere dall'ipocondria e finisco per risultare un mero lettore.

Ma questo argomento mi tocca da vicino, e due parole le voglio dire anch'io.

Mi tocca da vicino perchè qualche anno fà (nel 2007 per essere più precisi) presi parte ad un musical tutto modicano, intitolato "....una matita nelle mani di Dio....", tratto dal Musical "Madre Teresa" di Michele Paulicelli, con i testi di Piero Castellacci.
Io interpretavo proprio "Il Giornalista".
Nel testo Castellacci non fa mai incontrare il giornalista (scettico perchè non capisce chi ci guadagna in tutto questo bene profuso dai Missionari della Carità) con Madre Teresa.
Ma gli viene un dubbio alla lettura delle Sue parole:
"Ci rendiamo conto che quello che noi facciamo è solo una goccia nell'oceano, me l'oceano senza quella goccia sarebbe più piccolo".

Senza tema di blasfemia, avendo a lungo meditato anch'io su queste parole, posso asserire che chiunque fa parte di un suo oceano, chi nel lavoro, chi nella preghiera, chi nella politica; il grande insegnamento che si può trarre da ciò è che ognuno di noi può essere una "piccola Madre Teresa" e, più che accostarsi a Lei, la si può emulare, rendendo concreto questo suo grande insegnamento.

Ecco, io credo che anche l'operato di Giovanni Migliore per la sua (ripeto: nostra) città sia una goccia nell'oceano malfidente della politica, ma per questa goccia l'oceano politico potrà essere più pulito, più onesto, e, goccia dopo goccia, con il contributo di tante piccole gocce, potremmo tornare ad essere orgogliosi di noi stessi, della nostra città e dei nostri figli.

Cito anche il Film di Fabrizio Costa "Madre Teresa", del 2004, che merita più di una visione.

saluti, Fabio Bruno

Commenti: 0


Re: La fobia della trasparenza (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5173
a cura di rifondarolo

del 27/08/2010 12:23:46

> Non so chi è il presidente della commissione,ma sicuramente ha fatto una figura peregrina. Da dove è venuta fuori quest'idea bislacca? Quali considerazioni si formano nelle menti dei nostri politici navigati? A breve le intimeranno di partecipare lasciando a casa occhi ed orecchie e le faranno firmare un documento dove Lei si impegna a non pubblicare niente sul blog. Dopo aver tolto le riprese durante il consiglio comunale, aver vietato la presenza di macchine fotografiche non resta che riesumare Stalin o far venire a Modica Berlusconi.
Ma cosa c'è di tanto segreto nella gestione dei soldi pubblici? Perchè non dovremmo conoscere come vengono amministrati i nostri soldi? Quali alchimie vengono utilizzate da dover essere secretate?

Commenti: 0


La fobia della trasparenza (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5172
a cura di Darwin

del 27/08/2010 09:43:16

> Forse Lei si è meravigliato di quanto accaduto, ma deve rendersi conto che la politica mette in atto ogni possibile atteggiamento di autodifesa quando sente vacillare il proprio status.

Portare a conoscenza dubbi e modi di operare della casta, potrebbe svegliare i cittadini liberi da vincoli di partito o di sudditanza, potrebbe mettere a nudo che spesso l'etica e lontana dalla politica.

Sono certo che Lei non aveva alcun motivo per registrare la conversazione, in commissione si esaminano documenti ed essendo tali a nulla serve registrare conversazioni, ma Lei fa paura, Lei studia le carte, Lei rende difficile nascondere o mascherare gli errori, pertanto è necessario isolarla, metterla in cattiva luce.

Purtroppo Lei è fuori dalla media politica che funziona in maniera diversa dalla media statistica, perchè la media politica serve ad annullare chi eccelle verso l'alto e a nascondere chi sguazza verso il basso.

Il Suo lavoro è prezioso, continui e vedrà che il tempo le renderà giustizia, la stima di se stessi è un bene troppo prezioso per essere
sacrificato sull'altare del potere politico.

Commenti: 1


Dalai Lama e Daisaku Ikeda (Ascolta il messaggio) Tema: 11 - Post: 5171
a cura di Fausto Righi

del 27/08/2010 08:57:13

Opinioni a confronto: Mentre Daisaku Ikeda e la Soka Gakkai si danno da fare per convertire più gente possibile, ecco cosa risponde il Dalai Lama a questa domanda: Numerosi cristiani si convertono al buddismo. È u... continua la lettura.

Commenti: 0


Re: Re: Merita di essere ricordata (Ascolta il messaggio) Tema: 11 - Post: 5170
a cura di Fausto Righi

del 27/08/2010 08:15:39

> Caro Darwin, concordo pienamente con le sue riflessioni. Chi è davvero grande non ha bisogno di “attaccarsi” a nessuno. Più che “costruttore di pace” il cittadino onorario di Modica è un “costruttore di consensi”. ... continua la lettura.

Commenti: 1


Commissione BIlancio 23/08/2010 (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5169
a cura di Giovanni Migliore

del 27/08/2010 01:50:21

Una settimana abbiamo ronzato attorno al bilancio.

Lunedi mattina alle 10:00

Mercoledi pomeriggio alle 16:30

Risultati : nessuno

Lunedi mattina siamo partiti bene
eravamo Poidomani,D'Antona, Aurnia,Aprile,Migliore
assente Scarso

era presente l'Assessore Sammito

ha illustrato alcune direttrici del bilancio e ha messo in evidenza grandi sforzi e grandi lavori .....
che tuttavia io non riesco a definire

ad esempio il grande lavoro attorno agli swap

Alla fine di quella seduta è successo un fatto molto spiacevole.

Il Presidente, ha dichiarato che aveva registrato la seduta e quindi chiedeva se conservare o meno il dialogo.

Questa affermazione era falsa e aveva solo un'intento :

Io ho fatto questo-dichiara Poidomani-poichè qualche altro consigliere sta registrando la seduta alla nostra insaputa.

Chi veniva addidato?

Io

A questo punto si mise in moto un movimento di parole nei miei confronti :

anche se seduta pubblica non si può registrare all'insaputa (D'Antona)
questa è stata una caduta di stile

ma il bello è che questo susseguirsi di parole gratuite veniva fatto senza darmi alcuna possibilità di poter dire qualcosa per difendermi

quando mi accorsi che la discussione stava digenerando.......ho dovunto sbattere un bel pugno sul tavolo e fare una forte voce grossa....

perchè?

Per difendere la mia posizione e cioè che non avevo registrato alcuna conversazione e che tutti i membri della commissione avevano preso un grosso abbaglio.

Dopo l'assessore è venuto per scusarsi di questo suo atteggiamento ma lo aveva fatto poichè gli era stato prospettato con assoluta certezza che io avessi registrato.

Credo che io abbia i titoli per affermare che i membri della commissione avevano preso un grosso abbaglio.

Si era rinviato a Martedi Pomeriggio giorno 24/08/2010 alle 16:30 per aver un colloquio con il dirigente per farci spiegare come viene giustificata l'aumento dell'entrate.

Mertedi pomeriggio non si fece poichè il dirigente all'indomani portasva una relazione scritta ( la stessa di quella che doveva dare ai revisori).
continuiamo domani.....

Commenti: 1


Re: Merita di essere ricordata (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5168
a cura di Darwin

del 26/08/2010 22:12:57

> La matita di Dio.
E' stata unica, la Donna che ha incarnato più di ogni altro essere umano l'amore per il prossimo, per gli ultimi, gli ammalati, i poveri. Ha tracciato la strada per l'immortalità, il Suo amore, le Sue opere di carità, resteranno indelebili nei secoli, non ci saranno eventi naturali che potranno scalfirne il ricordo.

Voglio ricordare, l'ho gia letta sul blog, quella volta che Madre Teresa fu intervistata da un giornalista e per completare l'intervista volle seguere per un giorno l'operato della PiccolaGrande Suora. Salirono in macchina e si avviarono verso le zone più povere di Calcutta, quando ad un tratto Madre Teresa fece accostare la macchina, scese e si avvicino ad un corpo emaciato che giaceva sul selciato, si inginocchiò, ne sollevò le spalle e poggiò la testa sul suo grembo, il corpo era piagato e Lei, da quelle piaghe, con estrema delicatezza cominciò a togliere i vermi. Il giornalista rimase sconvolto e Le disse " Madre, non farei quello che sta facendo Lei neppure per un milione di dollari!". Lei, alzò lo sguardo e sorridendo gli rispose "neanch'io".

Dispiace vederLa accostata a pseudo "costruttori di pace" lontani anni luce dal testamento spirituale da Lei lasciato.

Commenti: 1


Re: Merita di essere ricordata (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5167
a cura di Giovanni Migliore

del 26/08/2010 19:18:50

> Grazie di cuore.
E' stato molto gentile il suo pensiero e l'aver ricordato una delle perle che l'umanità ha avuto modo di coltivare.

Commenti: 0


Merita di essere ricordata (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5166
a cura di Un frequentatore del sito

del 26/08/2010 19:14:52

Oggi ricorrono i 100 anni dalla nascita di
(Agnes Gonxha Bojaxiu) ovvero Madre Teresa di Calcutta.
Fra un comunicato stampa ed un altro,molto ma moolto discutibili e noiosi,una pausa riflessivo-religiosa è quella che ci vuole.
LA SANTA DEI POVERI.

Commenti: 2


alcune mie considerazioni (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5165
a cura di un imbecille

del 26/08/2010 19:12:50

xxxxxxxx

Gentile blogger, il suo post è stato cancellato da me poichè quello che lei ha scritto nei confronti di alcuni ex personaggi politici, sono solo offensivi.

Scrivere solo ingiurie e termini volgari senza alcuna costruzione logica e senza alcun senso....credo che sia inopportuno e non costruttivo per l'opinione sociale.

Mi perdoni, ma l'impegno preso va rispettato.

Grazie

Commenti: 0


informazioni (Ascolta il messaggio) Tema: 119 - Post: 5164
a cura di un cittadino che aspetta

del 26/08/2010 19:06:29

Informazioni su Avola Salvador ne ha trovato ?

Le quattro gemme del mondo !

Capisco che lei non è impeganto ma super impegnato ma avrei tanto, tanto, tanto piacere come è questa storia.

Con ossequio,Distinti Saluti.

Commenti: 0


Comunicato Stampa (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5163
a cura di Email firmata Piero Torchi

del 26/08/2010 18:17:25

" L'isterica reazione del Partito Democratico alla mia nota conferma, semmai ce ne fosse stato bisogno, la validita' del contenuto e l'incapacita' degli ex ed attuali comunisti di allinearsi con il sentimento della Citta'.
Conferma, inoltre, come alla logica oggettiva di dati e cifre non si riesca mai a ribattere con altri dati o con verita', ma solo ricorrendo ai soliti insulti ed ai soliti slogan di qualche apprendista economista che cita Keynes senza averlo mai letto come emerge con evidenza dal comunicato.
Appare inoltre infantile tentare di coinvolgere nella polemica Ruta e la sua Amministrazione, da me mai citata ed in ampia parte apprezzata nelle scelte richiamate.
Le mie osservazioni sono precise e riguardano questa Amministrazione ed in particolare la gestione del bilancio che non presenta alcuna novita' ne' nei contenuti, ne' negli uomini, se e' vero che l'attuale assessore era gia' protagonista della vita politica ed amministrativa di questo Comune gia' 25 anni fa.
Mi chiedo, inoltre, come faranno alcuni consiglieri dell'attuale maggioranza, ed in particolar modo di sinistra, a votare un bilancio che contiene, amplificati, tutti i dati che per anni hanno contestato e che a giorni renderemo pubblici nel loro incommensurabile bluff.
Sullo sviluppo della Citta', sullo stato attuale della stessa, e sulla visione che cittadini, dipendenti ed imprenditori hanno rispetto al passato recente, mi permetto un semplice consiglio ai dirigenti del Pd: facciano un giro nei bar, nei barbieri, nei suopermercati, insomma in quei luoghi che hanno da tempo abbandonato e scopriranno le risposte alle loro domande ed il motivo per il quale quando ci siamo confrontati direttamente il risultato e' stato netto ed inequivocabile a loro sfavore.
Se poi lo vorranno, sono disponibile, pubblicamente, nei tempi e nei modi che vorranno, ad un pubblico confronto sulle scelte di sviluppo ed economiche della citta' in questi anni.
Se sono cosi sicuri, accettino la sfida e, soprattutto, il confronto sui dati e sui numeri veri e non sulle bugie e le falsita' propugnate da chi ha la responsabilita' del bilancio, destinate ad essere smentite clamorosamente, come gia' fatto oggi, nei prossimi giorni."

Modica, 26 agosto 2010

Piero Torchi

Commenti: 0


e-politic (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5162
a cura di Un frequentatore del sito

del 26/08/2010 18:14:14

Un grazie al blogger "memore" per questa ricostruzione storico-politica imparziale,sintetica e di facile lettura.
Condivisibile anche quanto riportato da "fra campanaro".
Il sito diventa sempre più interessante quando a scrivere sono persone intelligenti,anche se di diverse colorazioni politiche.
Se internet,inteso come informazione e libertà d'espressione ,fosse esistito qualche decennio prima,magari lo scenario politico locale, regionale e nazionale avrebbe seguito un altro percorso.
Infatti adesso il numero d'informazioni relative ad un qualunque personaggio politico ed al partito d'appartenenza è davvero ragguardevole.
E' finita l'era del volantino e del manifesto con i soliti banali slogan. Il riferimento è ai periodi elettorali.
Adesso con internet le varie realtà,nel bene o nel male,vengono a galla facilmente e preventivamente.

Commenti: 0


Link su Radio Rtm Lettera ai colleghi (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5161
a cura di Giovanni Migliore

del 26/08/2010 16:35:12

http://www.radiortm.it/2010/08/26/la-storia-dello-swap-a-modica-il-consigliere-comunale-migliore-scrive-ai-colleghi-quanto-sarebbe-costato-rescindere-il-contratto/

Commenti: 0


del 26/08/2010 13:52:23

Le tante amministrazioni Democratico Cristiane avevano lasciato, a fasi alterne, il Comune di Modica con un debito enorme circa 17+18 anni fà.
La prima legislatura Ruta fece miracoli, con l'aiuto dei cittadini che si indebitarono fino al collo e che credettero nell'Avvocato dei modicani; e lo fecero a ben vedere, in quanto verso metà degli anni '90 del secolo scorso videro una città nuova, più pulita e splendente che mai sotto il profilo urbanistico e amministrativo, con una sola ombra: nonostante vi fossero 4 o 5 siti deputati ad una discarica comunale tutta nostra, Ruta non diede seguito ad una soluzione definitiva, adducendo mille motivi e iniziando il declino (all'epoca ancora un leggero pendio) verso uno dei debiti più grossi che determina le attuali condizioni economiche disastrose di bilancio.
Tuttavia i modicani fummo talmente entusiasti di quella amministrazione che riconfermammo l'Avvocato Ruta a condottiero di un esercito di contribuenti con la palese speranza che nel quinquennio successivo si sarebbe risolta la questione "discarica comunale pubblica" e quindi avremmo avuto non pochi benefici in termini di risanamento di debito pubblico.
Fu un disastro! in soli quattro anni "bruciammo" tutto quello che avevamo costruito nei precedenti 5 e Ruta, ormai conscio di una sua impossibile rielezione e di una improbabile vittoria della sinistra a livello anche provinciale, fece man bassa (ovviamente non per se) di tutto quanto esistesse nelle casse comunali.
Era ormai chiaro che alle successive elezioni il partito draghiano avrebbe spopolato pertanto il dictat fu quello di mettere in condizioni critiche la nuova giunta.
E così fu.
E così morì l'idea di una discarica controllata stile olandese, dove sopra la spazzatura costruiscono parchi pubblici.
Torchi, il più giovane dei sindaci d'Italia in un comune di oltre 50000 abitanti, si arrampicò sugli specchi e iniziò un'attività di fuambolo, di prestigiatore, per far quadrare i conti.
Ci prese tanto gusto che andò oltre ogni immaginazione, rilanciando Modica nel panorama turistico internazionale, senza avere però alcun supporto logistico in loco.
Del problema discarica e del crescente debito verso i comuni vicini che ci facevano "il favore" di utilizzare i loro spazi, si cercò di non parlarne e se qualcuno si azzardava a spendere una parola sull'argomento, ecco che veniva fuori una qualche notizia sensazionale per oscurare il vero problema; in definitiva passarono altri 4+5 anni e ancora non si riusciva a dare un nome alla nostra discarica.
Torchi intanto cresceva e l'apparato amministrativo che lo sosteneva riuscì a farlo voler bene così tanto dai modicani che circa 4 anni fà spopolò alle elezioni: era lui "l'Uomo Nuovo", lo stesso Uomo che ci deluse pochi mesi dopo (ma in verità SI deluse, col senno di poi), "regalando" una facile vittoria a Buscema. E soprattutto senza aver risolto la questione discarica, nè tantomeno quella ancora più spinosa del bilancio in rosso.
Il Dott. Antonello Buscema, novello Achille, ha il suo buon tallone, l'MpA, e per di più si circonda di collaboratori la cui efficacia era ben nota a tutti, sempre più spesso lo vediamo solo nelle sue battaglie e malconsigliato.
Avere tanta buona volontà, ma così poche capacità, lo rende vulnerabile, a volte capace di fare opposizione a se stesso; cieco alle soluzioni che la minoranza gli porge su piatti d'argento, cavalca imprese che portano a vicoli ancor più ciechi della sua stessa poca lungimiranza amministrativa.
Ma ancora farebbe a tempo a ribaltare la sua immagine appannata, con una "mossa spiazzante".
Trovare un sito nel nostro territorio per la discarica comunale in attesa di soluzioni alternative di cui tanto si sbandierò solo qualche mese fà.
Faccio i miei migliori auguri a Questa Amministrazione perchè, da buon Cattolico, Credo nei Miracoli.

Commenti: 0


Re: Comunicato Stampa (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5159
a cura di fra' campanaro

del 26/08/2010 12:26:49

> L'Onorevole Drago precedentemente e l'Avvocato Scarso appena ieri hanno ammesso che le Amministrazioni che si sono succedute da fine millennio ad oggi non hanno brillato per economia e correttezza di bilanci, Lei, Signor Torchi, insiste nel santificare quanto svolto durante i Suoi mandati.
Voglio solo ricordarLe due dei regali che Lei ha lasciato ai Modicani,
la Multiservizi, architettura di estenalizzazione veramente edificante, che ha reso felici, per non dire altro, i soci privati e gli assunti e il costo dei rifiuti, una esternalizzazione fittizia, cento i nuovi assunti a carico del Comune e la discarica chiusa senza aver trovato alternative.
Ad onor del vero c'è da dire che solo grazie ad un'opposizione inestistente e connivente, che oggi amministra, questo è stato possibile, ma il fatto che siate Tutti colpevoli non vi rende Tutti innocenti.
Lei non ha operato da buon amministratore, ha dopato il sistema senza tener conto delle conseguenze, mi auguro che i Modicani non siano tentati dalle Sue ammalianti osservazioni e che Lei non sia tentato di ritornare a Palazzo San Domenico.

Commenti: 0


Comunicato Stampa (Ascolta il messaggio) Tema: 99 - Post: 5158
a cura di Email firmata Piero Torchi

del 26/08/2010 11:25:26

COMUNICATO STAMPA

“ L’Assessore Comunale al bilancio, forse anche a causa del poco tempo che dedica alla Città ed al suo incarico,, non ha avuto modo di leggere con attenzione il mio comunicato.
Impossibilitato ancora una volta a dare le risposte che la Città, gli operatori economici e commerciali, le categorie più deboli, i dipendenti, chiedono a gran voce, rispetto alle grandi emergenze che Modica vive, e per risolvere le quali, spesso, non servono soldi, ma solo volontà, capacità e buon senso, continua ad insultare ed a recitare gli unici slogan che conosce: quelli sull’indebitamento.
Peccato che dopo tre anni abbia annoiato tutti, insieme ai suoi compagni di lamento, nella sua triste elencazione di colpe e responsabilità, ma mai di soluzioni.
Però visto che insiste, una prima risposta suffragata dai dati gliela diamo subito: per sua sfortuna Modica non ha alcun triste primato italiano del debito.
Lo certifica lo studio della Corte dei conti, autorevolmente ripreso ieri da un inchiesta del Corriere della sera.
Il debito medio per cittadino accumulato dai comuni italiani ammonta a 1.100 euro pro capite, a fronte dei circa 400 che grava su ogni cittadino modicano, se i 21 milioni di disavanzo fossero reali, quindi ben al di sotto della media nazionale, e vicino ai 357 di Modena che risulta essere la città più virtuosa in Italia.
Modica non rientra nella classifica dei primi 50 enti per indebitamento, presa in considerazione dall’inchiesta, nella quale, oltre Roma che da sola ha un disavanzo certificato in 6,8 miliardi di euro, compaiono peraltro le città più vitali e produttive del sistema italiano dei comuni, da Alessandria a Torino, da Foggia a Catania, da Pistoia a Viareggio, da Orvieto a Potenza, da Milano a Caserta e via discorrendo.
Per essere più precisi, visto che alle bugie vanno contrapposti i dati, e visto che è nostro costume studiare prima di parlare, ogni cittadino di Torino è gravato di un debito di 5.564 euro rispetto al disavanzo del proprio comune, ogni cittadino di Milano per 4.012 euro,ogni cittadino di Genova per 2735 euro, e di Ancona per 2.085 euro.
Città non scelte a caso per esempio, ma fra le più importanti ed avanzate per servizi e crescita economica in Italia, fra le più vive e vitali e fra le più indicate quale esempio di buona amministrazione, a dimostrazione che ovunque, tranne che a Modica da qualche anno a questa parte, la discriminante tra il buon governo e quello meno buono, è la qualità e la quantità dei servizi, la capacità di crescita e di occupazione, e non mere somme ragionieristiche da grigio contabile.
Tra l’altro, non mi pare che il dibattito politico in queste prestigiose ed importanti città, sia fossilizzato da tre anni sui debiti, o sulle accuse alle amministrazioni precedenti, come accade a Modica, ma si articoli sulle logiche di sviluppo e di crescita dei rispettivi territori, con amministratori che preferiscono rimboccarsi le maniche per lavorare ed affrontare, risolvendoli, i problemi, piuttosto che lamentarsi.
Il clima è cambiato, Assessore, e gli slogan non basteranno più perché verranno travolti dai dati certi e verificabili.
A proposito di dati, approvi il suo bilancio e poi torneremo a parlare di soluzioni creative, di bugie e di storia recente, come al solito con cifre e dati e non con sensazioni.
Ma, per favore, risparmi alla Città, ai dipendenti comunali, agli operatori ecologici, agli imprenditori, ai fornitori, queste valutazioni, visto che prima erano pagati con ritardo ma sempre rispettati, cosa che oggi non avviene come testimoniano le recenti vicende sulla gestione del personale, ed il latente grado di insoddisfazione che serpeggia tra la struttura..
Sulla validità del progetto di sviluppo immaginato dalla mia amministrazione e dalla maggioranza che mi sosteneva e sui suoi paragoni con il presente, per carità di patria, stendo un velo pietoso, perché alimentare paragoni con la situazione attuale equivarrebbe a sparare sulla Croce Rossa.
Se poi insiste sugli esempi delle cose fatte negli anni scorsi per questa Città, e sulle infrastrutture programmate e realizzate, basta chiedere al collega Cerruto, oppure farsi un giro ed apprezzare gli oltre 100 milioni di euro di opere programmate ed appaltate in sei anni, e confrontarle con i numeri di questi tre anni.

Modica 26/08/2010

Commenti: 1


- Pagine: INDIETRO - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95  96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 AVANTI -

L'informazione On Line


Curiosità

  1. 1


Aree tematiche


Numeri utili in città

  • Comune di Modica centralino: 0932-759111

  • Rifiuti Ingombranti : 0932-759707

  • Manutenzione Acqua :

  • Polizia Municipale 0932-759211

  • Segnalazioni Urp Modica


Cerca la notizia


   Costruzione Via Fontana 

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Randagismo

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Multiservizi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cittadinanza Onoraria

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Piazzetta Pisacane

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercati Rionali e Abusivi

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Mercato V.le Medaglie D'Oro

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Spin Off Immobiliare

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Cimitero

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Antenne Telefoniche

Scorri l'intero TEMA
Clicca qui


Area Petizioni

  1. Trasferimento Mercato Modica Alta
    (12-04-2010)


Area Multimediale

Servizio su Video Regione Consiglio Comunale 30/07/20100 Trappoli per Topi

Migliore Modica revoca bando di gara Vr News ore 14:00 30/07/2010

  • Lettera aperta ai concittadini

  • Situazione politico amministrativa

    Lettera di Ballarò al Sindaco


    Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato senza alcuna periodicità.
    Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

    Test Adsl       Statistiche

    "Non chiedere ciò che il Tuo Paese può fare per Te, ma chiediti ciò che puoi fare Tu per il Tuo Paese! " (John F. Kennedy)